Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Modifica di Vercelli

Attenzione: non hai effettuato l'accesso. Se effettuerai delle modifiche il tuo indirizzo IP sarà visibile pubblicamente. Se accedi o crei un'utenza, le tue modifiche saranno attribuite al tuo nome utente, insieme ad altri benefici.

Questa modifica può essere annullata. Controlla le differenze mostrate sotto fra le due versioni per essere certo che il contenuto corrisponda a quanto desiderato, e quindi salvare le modifiche per completare la procedura di annullamento.
Versione attuale Il tuo testo
Riga 145: Riga 145:
 
Era l'anno 801, quando l'imperatore Carlo Magno passò per Vercelli. Secondo alcuni fu in questa stessa città, secondo altri fu a Santhià, che Carlo Magno ricevette in udienza gli ambasciatori di Arun Al Rashid, re di Persia, e di Amurat Abraham, re d'Africa. Essi donarono al potente imperatore due enormi elefanti, che non potendo valicare le Alpi durante la stagione fredda, trascorsero tutto l'inverno a Vercelli.
 
Era l'anno 801, quando l'imperatore Carlo Magno passò per Vercelli. Secondo alcuni fu in questa stessa città, secondo altri fu a Santhià, che Carlo Magno ricevette in udienza gli ambasciatori di Arun Al Rashid, re di Persia, e di Amurat Abraham, re d'Africa. Essi donarono al potente imperatore due enormi elefanti, che non potendo valicare le Alpi durante la stagione fredda, trascorsero tutto l'inverno a Vercelli.
  
Quasi due secoli più tardi, intorno al 990, un certo Sigerico, Arcivescovo di Canterbury, che si era recato a Roma in pellegrinaggio, annotò in un diario tutte le 79 tappe del suo viaggio di ritorno.
+
via galileo ferraris: via francigena - Vercelli Quasi due secoli più tardi, intorno al 990, un certo Sigerico, Arcivescovo di Canterbury, che si era recato a Roma in pellegrinaggio, annotò in un diario tutte le 79 tappe del suo viaggio di ritorno.
 
Si fermò anche a Vercelli ed a Santhià!
 
Si fermò anche a Vercelli ed a Santhià!
  
 
Il percorso indicato nel diario di Sigerico, giunto ai nostri tempi in un prezioso manoscritto, ora custodito alla British Library di Londra, è stato scelto dai burocrati dell'Unione Europea come itinerario ufficiale della Via Francigena.
 
Il percorso indicato nel diario di Sigerico, giunto ai nostri tempi in un prezioso manoscritto, ora custodito alla British Library di Londra, è stato scelto dai burocrati dell'Unione Europea come itinerario ufficiale della Via Francigena.
  
Se all'epoca di Carlo Magno e nel periodo di Sigerico, la città di Vercelli era molto diversa da quella attuale, all'inizio del XIII secolo furono costruiti sia la basilica di Sant'Andrea, che il Salone Dugentesco. Quest'ultimo, in particolare, aveva lo scopo di ospitare i pellegrini che sostavano a Vercelli.
+
facciata del Sant'Andrea Se all'epoca di Carlo Magno e nel periodo di Sigerico, la città di Vercelli era molto diversa da quella attuale, all'inizio del XIII secolo furono costruiti sia la basilica di Sant'Andrea, che il Salone Dugentesco. Quest'ultimo, in particolare, aveva lo scopo di ospitare i pellegrini che sostavano a Vercelli.
  
  
Riga 175: Riga 175:
 
Il pezzo di maggior pregio è, probabilmente, il cofanetto di manifattura limosina, che risale all'inizio del XIII secolo.
 
Il pezzo di maggior pregio è, probabilmente, il cofanetto di manifattura limosina, che risale all'inizio del XIII secolo.
  
Tra i reperti di epoca romana, ritrovati in provincia di Vercelli ed esposti nelle sale del Museo Leone, di particolare interesse sono la stele bilingue scolpita in latino e celtico e la Lex Tappula, un frammento bronzeo su cui è inciso un testo goliardico risalente all'epoca dell'Impero Romano.
+
stele bilingue latino celtica Tra i reperti di epoca romana, ritrovati in provincia di Vercelli ed esposti nelle sale del Museo Leone, di particolare interesse sono la stele bilingue scolpita in latino e celtico e la Lex Tappula, un frammento bronzeo su cui è inciso un testo goliardico risalente all'epoca dell'Impero Romano.
  
 
Sempre di provenienza vercellese, sono le sculture che decoravano il pulpito del Duomo di Vercelli, i frammenti del mosaico del XII secolo, che ornava il pavimento della chiesa di Santa Maria Maggiore, il sarcofago in tufo su cui sono scolpiti la Madonna, il Bambino ed i Santi.
 
Sempre di provenienza vercellese, sono le sculture che decoravano il pulpito del Duomo di Vercelli, i frammenti del mosaico del XII secolo, che ornava il pavimento della chiesa di Santa Maria Maggiore, il sarcofago in tufo su cui sono scolpiti la Madonna, il Bambino ed i Santi.
Riga 188: Riga 188:
 
'''MUSEO DEL TESORO DEL DUOMO'''
 
'''MUSEO DEL TESORO DEL DUOMO'''
  
Il Museo si snoda tra alcune stanze al piano terra del Palazzo Arcivescovile, affrescate durante l'episcopato di monsignor Agostino Ferrero (1511-1536), e propone una scelta significativa dei beni appartenenti al Tesoro del Capitolo della Cattedrale di Vercelli, straordinaria ed importante documentazione del prestigio della Chiesa vercellese fin dal medioevo.
+
Il museo del Tesoro del Duomo di Vercelli ha sede nel palazzo dell'Arcivescovado e si trova in piazza d'Angennes.
Il percorso museale guida alla scoperta di realtà diverse da quelle attuali, sia dal punto di vista artistico sia da quello liturgico, mettendo in evidenza il valore di Vercelli quale crocevia artistico e fulcro dell’evangelizzazione piemontese.
 
  
 +
Il pezzo di maggior pregio dell'intera collezione è il Vercelli book: un famosissimo codice scritto in inglese antico.
  
Nella sala principale si stagliano, per le loro monumentali dimensioni, una copia fedele del Crocifisso, straordinaria opera di oreficeria dell’epoca ottoniana, conservata in Cattedrale, ed il suo originario “riempimento” in legno, cocciopesto e resine organiche, che insieme a frammenti tessili fece da sostegno alla sottile lamina d'argento esterna.
+
Oltre al Vercelli book, il museo custodisce altri documenti, molto interessanti sia per gli studiosi che per i turisti.
Tra gli oggetti più importanti, il Rotolo pergamenaceo con scene tratte dagli Atti degli Apostoli, prodotto nello scriptorium vercellese e ascrivibile alla fine del XII secolo; numerosi reliquiari, pregevoli per la fattura e l'ottimo stato di conservazione, alcuni risalenti alla seconda metà del VII secolo, con anima lignea rivestita da sottili lamine argentee, in parte dorate; la legatura in lamina d’oro e argento decorata con smalti e pietre preziose del Liber Evangeliorum, il cosiddetto “Codice C”, risalente alla metà XI secolo e conservato nell’attigua Biblioteca Capitolare; lo splendido bastone pastorale, in argento finemente lavorato, commissionato dallo stesso monsignor Agostino Ferrero nel 1520 e da lui donato alla Cattedrale vercellese insieme ad altri capolavori di oreficeria, quali ostensori e calici in metallo prezioso finemente lavorato.
+
 
 +
Uno di questi è il "Mappamondo Medievale" (non è esattamente questo il suo nome, ma a Michele Trecate - autore di Vercellink - piace chiamarlo così).
 +
E' una vecchia pergamena, a forma ovale, ingiallita dal tempo, sporca d'inchiostro, consumata ai lati e con alcune bruciature.
 +
 
 +
La cosa che rende preziosa questa pergamena è che su di essa è rappresentata la concezione del mondo che si aveva nel Medioevo: in basso a sinistra l'Europa, a destra l'Africa ed in alto l'Asia; il mar Mediterraneo tra Europa ed Africa ed una serie di isole immaginarie intorno ai tre continenti conosciuti.
 +
 
 +
Nel museo del Duomo di Vercelli è conservato anche il Codex Evangelorum, chiamato anche Codex Vercellensis: un manoscritto risalente al IV secolo d.C., che contiene la prima traduzione dei Vangeli dal greco al latino.
 +
 
 +
 
 +
Vi consigliamo anche di visitare le numerose chiese minori della città, estremamente suggestive e bellissime.
 +
Una visita la merita sopratutto la Chiesa di San Cristoforo, posta nella via omonima, recentemente rimessa a nuovo, che ospita gli affreschi di Gaudenzio Ferrari. Davvero magnifici.
  
  
Riga 200: Riga 210:
 
E' la piazza principale di Vercelli e prima di prendere il nome dello statista piemontese, si chiamava piazza Maggiore.
 
E' la piazza principale di Vercelli e prima di prendere il nome dello statista piemontese, si chiamava piazza Maggiore.
  
I portici, sono di epoca medioevale: furono costruiti tra il 1300 ed il 1400.
+
I portici. Sono di epoca medioevale: furono costruiti tra il 1300 ed il 1400.
  
Del XIV secolo è la Torre dell'Angelo, costruzione che ha subito notevoli modifiche nel XIX secolo.
+
fotografia della torre dell'angelo in piazza cavour a vercelli Del XIV secolo è la Torre dell'Angelo, costruzione che ha subito notevoli modifiche nel XIX secolo.
  
 
Fino al XVI secolo, tre erano le chiese che si affacciavano su piazza Maggiore. Oggi di quegli edifici non vi è quasi più traccia, ad eccezione del campanile di San Tommaso, che nel 1856 fu trasformato in torre dell'orologio e di cui potete ammirarne l'immagine in questa splendida cartolina virtuale.
 
Fino al XVI secolo, tre erano le chiese che si affacciavano su piazza Maggiore. Oggi di quegli edifici non vi è quasi più traccia, ad eccezione del campanile di San Tommaso, che nel 1856 fu trasformato in torre dell'orologio e di cui potete ammirarne l'immagine in questa splendida cartolina virtuale.
Riga 224: Riga 234:
  
 
==Opportunità di studio==
 
==Opportunità di studio==
 
Vercelli ospita l'Università del Piemonte Orientale, che fu la prima università piemontese. Situata in centro, vicino alla basilica di Sant'Andrea, propone corsi lettere e filosofia.
 
 
Sempre in zona, a pochi passi dalla prima università, troviamo la facoltà di ingegneria (''politecnico di Torino'').
 
 
Per quanto riguarda invece le scuole superiori, Vercelli offre varie possibilità di studio. Si passa dai licei classico, scientifico, linguistico fino all'istituto agrario. Inoltre troviamo gli indirizzi per:
 
 
- Ragioneria
 
 
- Geometra
 
 
- Turismo
 
 
- Scuola Magistrale
 
 
- Elettronica
 
 
- Informatica
 
 
- Meccanica
 
 
- Liceo socio-psico-pedagogico
 
 
- Liceo delle Scienze Sociali
 
 
- Periti elettrotecnici
 
 
- Agraria
 
 
- Aeronautica
 
 
- Servizi commerciali
 
 
e molti altri ancora...
 
 
Troviamo numerose scuole medie, elementari e dun buon numero di asili nidi e scuole materne, sia pubbliche che private.
 
  
 
==Opportunità di lavoro==
 
==Opportunità di lavoro==
 
Vercelli offre una discreta quantità di posti di lavoro.
 
 
Impiegati, baristi, camerieri, cuochi e molto altro ancora. Vi sono numerosi centri commerciali e negozi (gli ultimi sopratutto nelle vie centrali) che necessitano spesso di nuovo personale, sia part-time che full-time, a tempo indeterminato ed indeterminato. Vi sono uffici specializzati nella ricerca e successiva collocazione in un posto di lavoro, in base alle proprie esigenze e titoli di studio. La zona industriale, dove spicca un'industria chimica, offre comunque posti di lavoro come operai e simili molto spesso. Ci sono aziende specializzate in determinati settori, che non rifiutano l'ingresso di nuovo personale.
 
 
Sicuramente armati di pazienza e volontà, in questa città un lavoro è praticamente assicurato.
 
 
Nelle zone limitrofe, come i comuni di Borgovercelli e Caresanablot, che sono quasi una continuazione della città stessa in quanto non vi è un netto distacco di zone abitate e commerciali, possiamo trovare piccole ditte e uffici in apertura e quindi in cerca di personale. Caresanablot soprattutto, è come "la concessionaria" della città. Infatti, a partire dalla fine di Vercelli, fino a metà paese, troveremo numerose concessionarie di automobili, che spesso cercano personale.
 
 
Le figure lavorative forse più facilmente reperibili sono senza dubbio il/la commesso/a e il barista o cameriere.
 
  
 
==Acquisti==
 
==Acquisti==
  
Il centro di Vercelli (soprattutto le vie principali come Corso Libertà, Corso Italia e Corso Prestinari) è il luogo ideale per fare shopping. Negozi di abbigliamento, scarpe, elettronica, telefonia, accessori, profumerie, gioiellerie e molto altro, sono presenti qui, nella zona storica della città. E fra una camicia ed un paio di scarpe, possiamo rifugiarci in numerosi bar, aree snack e perchè no, ristoranti. Piazza Cavour e Corso Libertà, rispettivamente "cuore" e "arteria principale" della città, ospitano la maggior parte delle vetrine. Qualche negozio possiamo trovarlo anche in Via XX Settembre, e nelle vie o piazzette attigue a Piazza Cavour e Corso Libertà.
+
==Dove mangiare==
 
 
Vercelli non offre, però, soltanto negozi e bar, ma anche una discreta quantità di centri commerciali.
 
 
 
Il più grande è il "Parco Commerciale Cittadino" dove troviamo l'ipermercato "Carrefour", che ospita 47 negozi al suo interno. All'esterno, un'ampio parcheggio separa la struttura principale dalle altre, dove troveremo:
 
- Negozi di elettronica ed informatica (Euronics, Unieuro);
 
 
 
- Fai da te (Self);
 
 
 
- Abbigliamento e scarpe (Conbipel, Longoni Sport, Oviesse, Facit,Pittarello, Biella Scarpe, Scarpe&Scarpe, Valleverde);
 
 
 
- Accessori per la casa (PuntoCasa);
 
 
 
- Tempo Libero (Il Delfino, Toys Center);
 
 
 
- Punti Snack (Spizzico)
 
 
 
- Sede della "Mokaor", azienda specializzata nella produzione di caffè pregiato, che potrà essere acquistato anche qui in sede.
 
 
 
Insomma, un'area commerciale davvero niente male.
 
 
 
Dall'altre parte della città, a pochissimi minuti dal centro, ed a pochissimi minuti da Caresanblot, troveremo il centro commerciale "Bennet", che con i suoi 14 negozi, un'ampio parcheggio ed un'ampia scelta di prodotti ed un'offerta davvero appetibile, offre un luogo di spesa tranquillo e piacevole.
 
 
 
Per quanto riguarda la spesa, troveremo numerosi discount e supermercati, come "Famila", "IN's", "Eurospin" e molti altri.
 
 
 
A pochi minuti da Vercelli, circa venticinque in automobile, possiamo visitare l'outlet di Vicolungo, che offre alla clientela ben 131 negozi di abbigliamento, accessori e molto altro ancora.
 
 
 
==Dove alloggiare==
 
  
 
===Economici===
 
===Economici===
Riga 313: Riga 250:
 
===Vita notturna===
 
===Vita notturna===
  
==Dove mangiare==
+
==Dove alloggiare==
  
 
===Economici===
 
===Economici===
 
'''Al Tiffany'''
 
 
Prezzi da 13,50 a 33,50 €uro a persona
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Parcheggio non molto comodo
 
 
Tradizionale, specialità di pesce
 
 
'''La Vecchia Brenta'''
 
 
Prezzi da 10,33 a 30,33 €uro a persona
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Parcheggio non molto comodo
 
 
Cucina regionale
 
 
'''Acquapazza'''
 
 
Prezzi da 10 a 17 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Parcheggio a pochi passi
 
 
Cucina tradizionale
 
 
'''Bacco Tabacco & Venere'''
 
 
Prezzi da 15 a 20 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Parcheggio comodo
 
 
Cucina innovativa
 
 
'''Il Paiolo'''
 
 
Prezzi da 13 a 33 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Parcheggio comodo
 
 
Cucina regionale
 
 
'''Osteria Boccalatte'''
 
 
Prezzi da 15 a 30 €uro
 
 
Prentozione consigliata
 
 
Parcheggio comodo
 
 
Specialità di pesce
 
 
'''Tarallucci e Vino'''
 
 
Prezzi da 15 a 30 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Parcheggio non comodo
 
 
Cucina regionale campana
 
 
 
'''''NB: Questi ristoranti sono catalogati come economici, poichè il loro prezzo di partenza è pari o inferiore a 15 €uro.
 
    I prezzi possono subire variazioni.'''''
 
  
 
===Prezzi medi===
 
===Prezzi medi===
 
'''Afra'''
 
 
Prezzi da 20 a 50 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina tradizionale
 
 
'''Anello'''
 
 
Prezzi da 20 a 55 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina tradizionale
 
 
'''Borgo Genova'''
 
 
Prezzi da 20 a 50 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina tradizionale
 
 
'''Capri'''
 
 
Prezzi da 20 a 50 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina tradizionale
 
 
'''Cavalli e Stalloni"
 
 
Prezzi da 20 a 45 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina tradizionale
 
 
'''Chocolate Café'''
 
 
Prezzi da 20 a 50 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina tradizionale
 
 
'''De Riggi'''
 
 
Prezzi da 20 a 50 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina tradizionale
 
 
'''Degli Elfi'''
 
 
Prezzi da 20 a 50 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina tradizionale
 
 
'''Garibaldi'''
 
 
Prezzi da 25 a 50 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Regionale piemontese
 
 
'''Hoteria Capel Rosso'''
 
 
Prezzi da 23 a 43 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Tradizionale
 
 
'''Nuovo Mulino'''
 
 
Prezzi da 20 a 50 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina tradizionale
 
 
'''Nuvola Bianca'''
 
 
Prezzi da 20 a 50 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina tradizionale
 
 
'''Partenope'''
 
 
Prezzi da 20 a 50 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina tradizionale
 
 
'''Pizza e Pasta'''
 
 
Prezzi da 20 a 50 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina tradizionale
 
 
'''Shangai'''
 
 
Prezzi da 25 a 35 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina etnica, Cina
 
 
'''''NB: Questi ristoranti sono catalogati come mediamente economici, poichè il loro prezzo di partenza è fissato a circa 20 €uro a persona.
 
    I prezzi possono subire variazioni'''''
 
  
 
===Prezzi elevati===
 
===Prezzi elevati===
 
I ristoranti di seguito elencati offrono un'alta qualità di servizio e cucina.
 
 
'''L'Agape'''
 
 
Ristorante davvero unico, posto in una zona nascosta, e in un edificio che ne nasconde le qualità interne. Da provare.
 
 
Prezzi da 30/35 a 60/65 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina tradizionale, specialità di pesce
 
 
Parcheggio comodo
 
 
Carte di credito accettate
 
 
'''La Locanda del Bue Rosso'''
 
 
Prezzi da 40 a 65 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina tradizionale, specialità di carne
 
 
Parcheggio comodo
 
 
Carte di credito accettate
 
 
'''Risotteria Cinzia'''
 
 
Prezzi da 60 a 115 €uro
 
 
Prenotazione consigliata
 
 
Cucina innovativa piemontese, risotteria
 
 
Parcheggio comodo, privato
 
 
Carte di credito accettate
 
 
 
'''''NB: Questi ristoranti sono catalogati come prezzo elevato, poichè il loro prezzo di partenza è pari o superiore a 35 €uro.
 
    I prezzi possono subire variazioni'''''
 
  
 
==Comunicazioni==
 
==Comunicazioni==

Nota, per favore, che tutti i contributi a Wikitravel si considerano rilasciati sotto licenza di tipo Attribuzione - Condividi allo stesso modo 1.0. Se non vuoi che il tuo testo possa essere modificato e ridistribuito da chiunque senza pietà e senza altri limiti, allora non inviarlo a Wikitravel, ma realizza piuttosto un tuo sito web personale.
Con l'invio di questo testo stai garantendo, a tua responsabilità, che il testo è stato scritto da te personalmente ed originalmente, oppure che è stato copiato da una fonte di publico dominio, o da una simile fonte, oppure che hai ottenuto espressa autorizzazione ad usare questo testo e che puoi dimostrarlo. NON USARE MATERIALE COPERTO DA DIRITTO DI AUTORE (COPYRIGHT - (c)) IN MANCANZA DI ESPRESSA AUTORIZZAZIONE!!!

Per proteggere il wiki dalle modifiche automatiche che aggiungono spam, ti chiediamo gentilmente di scrivere le parole mostrate nel riquadro sottostante:

Annulla | Guida (si apre in una nuova finestra)

Template utilizzati in questa pagina: