Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Differenze tra le versioni di "Friuli-Venezia Giulia"

Da Wikitravel.
Friuli-Venezia Giulia

Default Banner.jpg

(Attribuite le corrette competenze a Trenitalia e Rete Ferroviaria Italiana)
(Lingue parlate)
Riga 47: Riga 47:
  
 
==Lingue parlate==
 
==Lingue parlate==
Chi visita il Friuli Venezia Giulia non può non accorgersi della moltitudine di lingue che incontra. Al fianco dello [[Frasario sloveno|'''sloveno''']] (minoranza slovena presente soprattutto a Trieste e Gorizia) e al '''friulano''' (recentemente riconosciuta come lingua e parlato in Friuli) - ci sono infatti i dialetti di origine veneto-coloniale come il '''triestino''' - parlato solo nel circondario di Trieste - e il maranese, il '''bisiacco''' - simile per certi aspetti al triestino ma con una forte connotazione dovuta alle influenze di italiano, sloveno, tedesco e slang americano (parlato dai militari alleati durante il periodo post-bellico) e diffuso nel territorio compreso tra il Timavo, le pendici del Carso ed il fiume Isonzo,  e il '''gradese''' parlato a Grado e molto simile al dialetto veneziano.
+
Chi visita il Friuli Venezia Giulia non può non accorgersi della moltitudine di lingue che incontra. Al fianco dello [[Frasario sloveno|'''sloveno''']] (minoranza slovena presente soprattutto a Trieste e Gorizia e altre parlate slave nella cosiddetta "Slavia Friulana" nella parte orientale della provincia di Udine) e al '''friulano''' (recentemente riconosciuta come lingua e parlato in Friuli) - ci sono infatti i dialetti di origine veneto-coloniale come il '''triestino''' - parlato solo nel circondario di Trieste - e il maranese, il '''bisiacco''' - simile per certi aspetti al triestino ma con una forte connotazione dovuta alle influenze di italiano, sloveno, tedesco e slang americano (parlato dai militari alleati durante il periodo post-bellico) e diffuso nel territorio compreso tra il Timavo, le pendici del Carso ed il fiume Isonzo,  e il '''gradese''' parlato a Grado e molto simile al dialetto veneziano.
  
 
Non stupitevi quindi se parlando di un ragazzino lo sentite chiamare "muleto", "frut", "mamolo", "putel" o in qualche altro modo ... in Friuli Venezia Giulia è normale!
 
Non stupitevi quindi se parlando di un ragazzino lo sentite chiamare "muleto", "frut", "mamolo", "putel" o in qualche altro modo ... in Friuli Venezia Giulia è normale!

Versione delle 19:27, 1 lug 2018

Friuli-Venezia Giulia
Friuli-Venezia Giulia-Stemma.png
Friuli-Venezia Giulia-Posizione.png
Dati
Stato Italia
Zona Italia nord-orientale
Province Gorizia, Pordenone, Trieste, Udine
Capoluogo 20px Trieste
Abitanti 1.191.588
Superficie 7.845 km²
Sito Sito istituzionale

Il Friuli-Venezia Giulia (nome ufficiale: Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia) è una regione autonoma italiana a statuto speciale. Conta circa un milione di abitanti. Il suo capoluogo è Trieste. Il Friuli-Venezia Giulia confina a nord con l'Austria, ad ovest con il Veneto, ad est con la Slovenia, mentre a sud è bagnato dal Mare Adriatico.

Province amministrative

Città

  • Trieste -- Capoluogo regionale, sette-ottocentesca città imperiale asburgica
  • Udine -- Centro storico in stile veneziano
  • Pordenone -- Centro storico in stile veneziano
  • Gorizia

Altre destinazioni

  • Aquileia - Importante città durante l'Impero romano, meta archeologica
  • Carnia - numerose località turistiche estive ed invernali-sciistiche
  • Carso triestino - altopiano roccioso ricco di grotte calcaree che circonda Trieste
  • Cividale del Friuli - Città romana, l'antica Forum Iulii
  • Dolomiti Friulane - numerose località turistiche estive ed invernali-sciistiche
  • Grado - Isola situata nell'omonima laguna, meta balneare e termale
  • Lignano Sabbiadoro - Centro balneare e termale ricco di divertimenti
  • Palmanova - La seicentesca città-fortezza veneziana
  • Piancavallo - Stazione sciistica interenazionale delle Prealpi carniche
  • Redipuglia - Sacrario dei Caduti della I Guerra Mondiale
  • Spilimbergo - la città dei mosaici
  • Tarvisiano- numerose località turistiche estive ed invernali-sciistiche
  • Arta Terme - località termale tra le valli carniche

Da sapere

Il Friuli-Venezia Giulia è una piccola regione, ma indubbiamente interessante dal punto di vista storico e turistico: per passare le vacanze al mare ci sono le spiagge sabbiose di Grado e di Lignano Sabbiadoro, o quelle rocciose di Sistiana e della costa giuliana. Chi desidera invece rilassarsi in montagna, troverà diverse possibilità di alloggio e di svago nelle diverse valli della Carnia. Per gli sport invernali, in particolare, è rinomata la località di Tarvisio; altra importante località sciistica è Piancavallo, sede di numerose gare sportive anche internazionali. Le città e gli altri centri della regione, invece, offrono interessanti spunti storici, poiché il Friuli è stato soggetto a diverse dominazioni, delle quali si trovano testimonianze ancora oggi nei centri cittadini, nei monumenti e nei musei. Si parte dall'epoca romana (Aquileia), a quella longobarda (Cividale del Friuli), fino ad arrivare al Medioevo (Udine, Valvasone, Spilinbergo) al periodo veneto e poi napoleonico (Palmanova, Passariano), alla Prima Guerra Mondiale (Gorizia) e alla seconda (Trieste).

Geografia

Clima

Storia

Lingue parlate

Chi visita il Friuli Venezia Giulia non può non accorgersi della moltitudine di lingue che incontra. Al fianco dello sloveno (minoranza slovena presente soprattutto a Trieste e Gorizia e altre parlate slave nella cosiddetta "Slavia Friulana" nella parte orientale della provincia di Udine) e al friulano (recentemente riconosciuta come lingua e parlato in Friuli) - ci sono infatti i dialetti di origine veneto-coloniale come il triestino - parlato solo nel circondario di Trieste - e il maranese, il bisiacco - simile per certi aspetti al triestino ma con una forte connotazione dovuta alle influenze di italiano, sloveno, tedesco e slang americano (parlato dai militari alleati durante il periodo post-bellico) e diffuso nel territorio compreso tra il Timavo, le pendici del Carso ed il fiume Isonzo, e il gradese parlato a Grado e molto simile al dialetto veneziano.

Non stupitevi quindi se parlando di un ragazzino lo sentite chiamare "muleto", "frut", "mamolo", "putel" o in qualche altro modo ... in Friuli Venezia Giulia è normale!

Come arrivare

In aereo

Il Friuli-Venezia Giulia è servito dall'Aeroporto Internazionale di Ronchi dei Legionari (TRS) in provincia di Gorizia. Si trova a 20 km da Gorizia, 30 km da Trieste e 40 km da Udine. Giornalmente ci sono voli dalle principali città italiane, oltre ad alcuni voli internazionali, effettuati da diverse compagnie.

In treno

La regione è servita dai treni di Trenitalia: ci sono collegamenti ogni ora da Venezia sulle direttrici Pordenone-Udine-Gorizia e Cervignano-Monfalcone-Trieste; inoltre arrivano treni due volte al giorno da Roma/Firenze e da Milano/Verona.

Linee ferroviarie:


Linee gestite da Rete Ferroviaria Italiana

  • Linea (Venezia) - Latisana - Cervignano - Trieste
  • Linea (Venezia - Treviso) - Sacile - Pordenone - Udine
  • Linea Udine - Carnia - Tarvisio
  • Linea Udine - Gorizia - Monfalcone - Trieste
  • Linea Udine - Cervignano
  • Linea Gemona - Sacile (pedemontana)


Linee in concessione

  • Linea Udine - Cividale [1]

In auto

La regione è servita dalle autostrade A4 Venezia-Trieste, A23 Palmanova-Tarvisio e A28 Portogruaro-Sacile; dalla barriera di Mestre Est (A4) è possibile raggiungere Udine e Trieste con un'ora di strada.

Come spostarsi

Il trasporto ferroviario regionale di è effettuato da Trenitalia e delle Ferrovie Udine - Cividale (FUC). Le compagnie di autotrasporti si occupano sia del trasporto urbano nei centri cittadini che di quelli su scala provinciale e inter-provinciale. Trieste: TT. Udine: SAF. Pordenone: Atap. Gorizia: Apt.

Esistono numerosi collegamenti stagionali che vengono attivati a servizio delle località turistiche, in particolare nelle stazioni sciistiche e in quelle balneari. Durante la stagione estiva Trieste Trasporti (TT) effettua anche collegamenti marittimi tra località costiere come Trieste, Muggia, Barcola, Lignano, Grado, Duino, Sistiana, Miramare.

Da vedere

  • Aquileia,UNESCO
  • Carnia: Tolmezzo, Sauris, Arta Terme, Forni di Sopra
  • Cividale del Friuli,UNESCO
  • Cormons e il Collio
  • Duino-Aurisina-castelli
  • Fogliano-sacrario di Redipuglia
  • Gemona del Friuli
  • Gradisca d'Isonzo
  • Grignano-castello di Miramare
  • Laghi di Fusine e il Tarvisiano
  • Lusevera-grotte di Villanova e i colli orientali
  • Laguna di Grado e di Marano
  • Muggia
  • Parco naturale regionale delle Dolomiti friulane, UNESCO
  • Parco naturale regionale delle Prealpi giulie e Val Resia
  • San Daniele del Friuli e i colli occidentali
  • San Vito al Tagliamento e Valvasone
  • Sesto al Réghena
  • Spilimbergo
  • Grotta Gigante
  • Villa Manin
  • Palmanova
  • Sacile
  • Val Rosandra
  • Venzone


Parchi e riserve naturali

  • Montagna:

Parco Regionale Dolomiti Friulane, Riserva Naturale Val Alba, Riserve Statali Rio Bianco e Cucco.

  • Pedemontana, collina e altipiano:

Parco Regionale Prealpi Giulie, Riserve Naturali Laghi di Doberdò e Pietrarossa, Monte Lanaro, Monte Orsario, Val Rosandra, Forra del Torrente Cellina, Lago di Cornino.

  • Pianura:

Bosco di Muzzana del Turgano, Parco Del Cormor, Parco delle Risorgive di Codroipo, Parco dello Stella, Foce dell'Isonzo.

  • Laguna:

Foci dello Stella, Valle Canal Novo, Valle Cavanata

  • Mare:

Falesie di Duino, Area Marina protetta di Miramare

Attività all'aperto

Tra le varie attività sportive che si possono praticare nella regione ci sono: ciclismo, trekking, trial running, arrampicata, sci alpino, sci di fondo, snowboard, sci d'erba, vela, windsurf, kitesurf, canoa, nuoto, immersioni subacquee, parapendio, deltaplano, golf, equitazione, speleologia, tennis e pattinaggio.

Cibi

Piatti tipici

  • Brodetto alla gradesana - zuppa di pesce, tipica dell'isola di Grado
  • Brovada e musetto
  • Cjalzòns ravioli conditi con burro fuso tipici della Carnia
  • Frico - frittura di patate e formaggio locale
  • Gubana - dolce della zona di Cividale del Friuli
  • Jota - zuppa triestina
  • Prosciutto crudo di San Daniele
  • Zuppe - tipiche della Carnia, a base di legumi, erbe o verdure, con diverse varianti
  • Montasio - il formaggio tipico Friulano la cui stagionatura avviene a Codroipo.

Dove Alloggiare

Bevande

Particolarmente sentite in regione le tradizioni vinicole e birraie oltre a quella delle grappe.

Vini bianchi:
  • Friulano (precedentemente conosciuto come Tocai, dovette cambiare nome)
  • Ribolla gialla
  • Malvasia istriana
  • Picolit
  • Verduzzo
  • Pinot
  • Vitovska
  • Prosecco
Vini rossi:
  • Schioppettino
  • Refosco dal peduncolo rosso
  • Merlot
  • Cabernet
  • Terrano

Storici alcuni birrifici, in particolare quelli udinesi, tra cui si può citare i più noti come Moretti, Castello, Dormish o i triestini Theresianer e Dreher. Molto diffuse anche le birre di produzione artigianale che si possono assaporare nelle birrerie più ricercate della regione.

Sicurezza personale

Uscire


Quest'articolo è uno stub e ha bisogno del tuo aiuto. Esso contiene minime informazioni. Per favore buttati e aiutalo!