Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Tuvalu

Da Wikitravel.
Oceania : Polinesia : Tuvalu
Beach on Fongafale Islet.jpg
Localizzazione
noframe
Bandiera
Flag of Tuvalu.svg
In breve
Capitale Funafuti
Governo Monarchia costituzionale
Valuta Dollaro australiano. Esiste anche il dollaro di Tuvalu.
Superficie 26 km 2
Abitanti 11,146 (luglio 2002)
Religione Chiesa di Tuvalu 97%, Avventisti del Settimo Giorno 1.4%, Baha'i 1%, altro 0.6%
Elettricità 240V/50Hz
Presa tipo australiano
Prefisso +688
Internet TLD .tv

Tuvalu sono un gruppo di isole nel Pacifico del Sud che formano la quarta nazione più piccola nel mondo.

Regioni[Modifica sezione]

Città[Modifica sezione]

Altre destinazioni[Modifica sezione]

Da sapere[Modifica sezione]

Storia[Modifica sezione]

Si ritiene che i primi abitanti provenissero per lo più da Samoa, forse per via di Tokelau, mentre altri provenivano da Tonga e Uvea (isola di Wallis). Questi coloni erano tutti polinesiani, ad eccezione di Nui, dove molte persone sono discendenti dei micronesiani di Kiribati. La prima area contiene le isole di Nanumea, Niutao e Nanumaga. La seconda è l'isola di Nui dove gli abitanti parlano una lingua che deriva fondamentalmente da I-Kiribati. Il terzo gruppo linguistico comprende le isole di Vaitupu, Nukufetau, Funafuti e Nukulaelae. Oggi, Tuvaluan e l'inglese sono entrambi parlati in tutte le isole. Il primo esploratore europeo ad entrare in contatto con Tuvalu è stato lo spagnolo Alvaro de Mendana y Neyra. Egli navigò verso ovest attraverso il Pacifico nel 1567-8 per scoprire, esplorare e nominare una parte sostanziale della metà orientale delle Isole Salomone. Il 16 gennaio 1568 Mendana, con la sua nave Capitana, avvistò la sua prima isola, che si rivelò essere Nui, e la chiamò l'Isola di Gesù.

Le isole entrarono a far parte della colonia britannica delle isole Gilbert e Ellice. Tuttavia, le differenze etniche all'interno della colonia fecero sì che i polinesiani delle Isole Ellice votarono per la separazione dai micronesiani delle Isole Gilbert. Le Isole Ellice divennero la colonia britannica separata di Tuvalu e l'indipendenza fu concessa nel 1978.

Clima[Modifica sezione]

Il clima è tropicale. Gli alisei pasquali moderano il clima da marzo a novembre, mentre le burrasche occidentali portano forti piogge da novembre a marzo. I fenomeni naturali non si verificano frequentemente qui, ma il basso livello delle isole le rende sensibili ai cambiamenti del livello del mare. Nel 1997 sono stati registrati tre cicloni. Le isole sono molto fragili per quanto riguarda i cambiamenti climatici.

Lingue parlate[Modifica sezione]

Nelle isole tuvaluane si parla l'inglese e il tuvaluano, entrambe lingue ufficiali

Come arrivare[Modifica sezione]

I cittadini di tutti gli stati dell’area Schengen possono entrare a Tuvalu senza visto per un periodo massimo di 90 giorni in un periodo di 180 giorni.

In aereo[Modifica sezione]

C'è un aeroporto internazionale a Tuvalu, sull'isola di Funafuti. Volo da Suva con Fiji Airways [1] Funafuti martedì, giovedì e sabato. Il viaggio di andata e ritorno costa circa 1200 dollari fiji, tasse incluse (535 €). Possono esserci interruzioni del servizio a causa dei tifoni stagionali. Quindi siate pronti ad aspettare qualche giorno oltre la data di partenza prevista. Ci sono anche voli da Tarawa, Kiribati, operati da Air Kiribati. Ci sono voli 5 volte a settimana (lunedì, mercoledì, venerdì, venerdì, sabato e domenica).

In barca[Modifica sezione]

Tuvalu è un vero paradiso della vela. Qui si può navigare dalle Fiji o dalle Samoa. Le isole sono molto sparse e viaggiare verso alcune di esse può richiedere un po' di tempo.

Come spostarsi[Modifica sezione]

A Funafuti c'è una strada principale oltre alla pista, che viene utilizzata per scopi ricreativi quando gli atterraggi non sono previsti.

La moto è il modo migliore per esplorare l'isola e costa circa 10 dollari al giorno.

Le altre isole sono accessibili solo in barca.

Da vedere[Modifica sezione]

Tuvalu non è una destinazione per chi è alla ricerca di spettacolari attrazioni turistiche. La nazione insulare non è solo piccola, ma manca anche di un luogo simile a una città o di un vero patrimonio architettonico. Non ci sono colline o catene montuose, né fiumi o gole. Eppure, è una deliziosa destinazione del Pacifico dove passare il tempo all'ombra di una palma su una delle graziose spiagge. La cultura tradizionale locale rimane molto viva, rendendo la gente di Tuvalu una delle migliori risorse della nazione. La danza tradizionale viene eseguita in occasioni speciali, e la "maneapa" locale (il municipio) è il posto migliore dove poterla vedere.

La Funafuti Conservation Area sul lato occidentale dell'atollo Funafuti ha alcune delle migliori attrazioni naturali, e comprende scogliere, la splendida laguna, il canale, parti dell'oceano ed è il posto migliore dove osservare la natura dell'isola. La diversità della vita marina locale lo rende un luogo eccellente per immersioni subacquee o snorkeling.

L'imponente stazionamento delle truppe americane nella seconda guerra mondiale ha lasciato un certo numero di reperti di guerra, tra cui piste d'atterraggio, bunker e relitti di aerei lungo l'isola principale di Fongafale e vicino al villaggio di Nanumea. Anche la piccola isola di Motulalo a Nukufetau ha una pista d'atterraggio e alcuni relitti di aerei. Se avete interesse per i francobolli postali, il Philatelic Bureau a Funafuti è un must. Il Centro dell'artigianato femminile di Tuvalu all'aeroporto è un buon posto per vedere e acquistare artigianato locale. Se avete tempo, però, provate a prendere una barca per raggiungere una delle isole esterne e ammirate l'abilità della gente del posto nel fare ornamenti, ventagli, stuoie, cestini o sculture in legno.

Savave è un'isola tranquilla, con piccoli villaggi e chiese.

Nui è un'isola piena di palme e villaggi. Ci sono anche spiagge incontaminate.

L'isola di Nanumea è famosa per la sua bella chiesa.

Vaitupu è un'isola piena di alberi di plam, belle spiagge, piccoli isolotti e lagune. L'isolotto più bello è Mosana.

Itinerari[Modifica sezione]

Attività ricreative[Modifica sezione]

Il gioco nazionale è te ano. Due squadre si allineano l'una di fronte all'altra per colpire una palla. L'obiettivo è quello di tenere la palla in aria il più a lungo possibile, in modo simile alla pallavolo.

Shopping[Modifica sezione]

La valuta locale è il dollaro di Tuvalu, che ha un rapporto di 1:1 con il dollaro australiano. Il dollaro australiano pertanto è accettato ovunque a Tuvalu.

Le cose migliori da acquistare sono i prodotti dell'artigianato locale. I costi sono variabili ma generalmente è tutto abbastanza economico.

Cibi[Modifica sezione]

La cucina locale prevede pesce in abbondanza.

Bevande[Modifica sezione]

Le bottiglie d'acqua e le bevande più conosciute si possono trovare solo nell'unico negozio della capitale.

Dove alloggiare[Modifica sezione]

Le strutture turistiche non sono paragonabili ai grandi resort che si trovano in altre isole più conosciute della Polinesia. Tuttavia si possono trovare alloggi comodi, ben curati e anche abbastanza economici a breve distanza dalle spiagge.

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Una sirena segnala quando lasciare la pista per un aereo in avvicinamento. I crimini violenti sono rari, e di solito sono legati all'alcol e alle dispute familiari.

L'assistenza sanitaria nelle isole è molto elementare. L'acqua potabile del rubinetto non è assolutamente raccomandata. La dengue può comparire di tanto in tanto.

Rispetto[Modifica sezione]

Gli abitanti delle isole sono persone conservatrici. Le donne possono stare in spiaggia in canottiera e pantaloncini (tranne a Funafuti che è la zona più turistica). L'omosessualità maschile può essere punita anche con 14 anni di prigione, ma la legge non viene applicata. I rapporti tra donne dello stesso sesso sono legali.

Uscire[Modifica sezione]

Tuvalu è una porta d'accesso a Kiribati. Se viaggiate in yacht, potete visitare Tokelau], Nauru o Howland Island e Baker Island.