Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Parco Nazionale di Jiuzhaigou

Da Wikitravel.

Jiuzhaigou (九寨沟 Jiǔzhàigōu) [1] è una riserva naturale nel nord della provincia di Sichuan nella Cina centrale. Bene protetto dall'UNESCO dal 1992, è conosciuta soprattutto per essere l'habitat naturale del panda gigante e per le magnifiche cascate su più livelli e gli spettacolari laghi.

Da sapere[Modifica sezione]

Cascate della Perla

Chiamata anche Jiuzhai Valley (Jiuzhaigou) è una delle principali caratteristiche della Sichuan Scenic Area, situata a 350 km a nord di Chengdu, la capitale della provincia del Sichuan. Jiuzhaigou si trova all'estremità nord-orientale di questa zona panoramica nelle montagne del Min Shan. Fa parte della prefettura autonoma di Aba Tibetan e Qiang. L'area panoramica principale si estende per 80 km di lunghezza sotto forma di una lettera Y composta da tre valli principali - Shuzheng, Rize e Zechawa che coprono 720 km² e offrono una vista mozzafiato di laghi, cascate e montagne. Il nome significa "Valle dei Nove Villaggi", derivato dai 9 antichi villaggi tibetani che ne fanno parte. Il suo punto più alto è a 4.700 m sul livello del mare, con le principali aree turistiche tra i 1.980 m e i 3.100 m di altitudine.

Storia[Modifica sezione]

La remota regione è stata abitata per secoli da vari popoli tibetani e Qiang, ma è stata scoperta ufficialmente dal governo solo nel 1972. Il disboscamento estensivo ha avuto luogo fino al 1979, quando il governo cinese ha vietato tali attività. L'area è stata trasformata in parco nazionale nel 1982. Un ufficio amministrativo è stato istituito e il sito è stato ufficialmente aperto al turismo nel 1984. La disposizione delle strutture e dei regolamenti è stata completata nel 1987. Il sito è stato iscritto dall'UNESCO come patrimonio mondiale nel 1992 e come riserva della biosfera mondiale nel 1997.

Oggi ci sono migliaia di visitatori che raggiungono questa zona ogni giorno. La necessità di trovare un equilibrio tra il crescente flusso turistico e la salvaguardia dell'ambiente unico di questa zona è la sfida più importante che l'amministrazione del parco deve sostenere.

Paesaggio[Modifica sezione]

Il paesaggio di Jiuzhaigou è costituito da carsismi d'alta quota modellati dall'attività glaciale, idrologica e tettonica. Si trova sulle principali linee di faglia sulla fascia divergente tra l'Altopiano Tibetano e la Piastra dello Yangtze, e anche i terremoti hanno plasmato il paesaggio. Gli strati rocciosi sono costituiti per lo più da rocce carbonatiche come la dolomia e il tufo, così come alcune arenarie e argille.

La valle comprende il bacino idrografico di tre calanchi (che a causa delle loro grandi dimensioni sono spesso chiamati valli stesse), ed è una delle sorgenti del fiume Jialing, parte del sistema del fiume Yangtze. L'area di 720 km² delle montagne del Minshan costituisce il bacino idrografico del sistema idrico del Jiuzhaigou.

La caratteristica più nota di Jiuzhaigou sono le decine di laghi blu, verdi e turchesi. Originari dell'attività glaciale, sono stati arginati da frane e altri fenomeni naturali, poi consolidati da processi di deposizione di carbonato (travertino). L'acqua di Jiuzhaigou ha un'alta concentrazione di carbonato di calcio, che la rende così chiara che il fondo è spesso visibile anche ad alte profondità. I laghi variano di colore e aspetto a seconda della loro profondità, dei residui e dell'ambiente circostante.

Flora e fauna[Modifica sezione]

L'area è habitat per due delle specie più in pericolo di estinzione di tutta la Cina: il panda gigante e il rinopiteco dorato o rinopiteco arancione. Data lavasti del territorio e il numero di escursionisti però è piuttosto difficile che questi animali si lascino avvicinare, tantomeno avvistare. Tra le altre specie presenti si contano numerosi uccelli, insetti e pesci alcuni dei quali si trovano solo qui e in nessun'altra parte del mondo. Nonostante la presenza di ampi specchi d'acqua, qui le zanzare sono quasi del tutto assenti.

Quasi 300 km² dell'area panoramica principale sono coperti da foreste miste vergini. La flora cambia notevolmente con l'altitudine. Nelle regioni più basse della valle abbondano erbe e canneti. Questi vengono rapidamente sostituiti da boschi di bambù che a loro volta lasciano il posto ad alberi decidui e conifere nella parte superiore della valle. Al di là di essi, i pendii rocciosi e le cime innevate della catena del Min Shan dominano la vista.

Quando visitare[Modifica sezione]

Il parco accoglie un flusso costante di visitatori durante tutto l'anno. L'autunno è la stagione più bella perché il foliage nei boschi riempie di colori tutta la valle. Molti visitatori preferiscono l'inverno: nonostante le temperature vicine allo zero e il paesaggio coperto di neve si può passare del tempo nel silenzio assoluto e ammirare comunque le bellezze naturali della regione. Viceversa, primavera ed estate sono un'esplosione di vita caratterizzate da un clima ontano ma comunque sempre molto piacevole.

Ingresso[Modifica sezione]

Il centro amministrativo Jiuzhaigou ospita la biglietteria. I biglietti sono in vendita dalle 7:00 alle 17:00 tutti i giorni (il parco è aperto dalle 7:00 alle 19:00). Se si dispone di una carta di credito cinese è possibile utilizzare uno dei distributori automatici 24/7 self-service per acquistare i biglietti. Durante la bassa stagione (16 novembre - 31 marzo), la biglietteria del parco apre alle 8:00 e chiude alle 16:00 (il parco stesso chiude alle 18:00). Il prezzo durante l'alta stagione è ¥ 220, e c'è una tassa di assicurazione opzionale di ¥ 20. Visitatori disabili, anziani tra i 60 e i 70 anni, studenti e soldati ottengono un prezzo scontato di 110 ¥. I bambini non più alti di 1,3 metri, i dipendenti governativi e gli anziani oltre i 70 anni entrano gratis. Un biglietto giornaliero per l'autobus costa 90 yuan. Il biglietto è obbligatorio e ne avete bisogno di uno in quanto è oltre 30 km dall'ingresso alla cima del parco, che è certamente troppo lontano per camminare in un giorno. I biglietti sono validi solo per un giorno. In precedenza c'erano due biglietti giornalieri che non sono più in vendita durante l'alta stagione. Questi sono in vendita in bassa stagione.

Come arrivare[Modifica sezione]

Chengdu resta il punto di partenza ideale per raggiungere quest'area remota. Il viaggio dura circa 10 ore, e per questo molti scelgono di prendere l'aereo per l'aeroporto di Jiuzhaigou (i voli però sono tutti interni, poco frequenti e costosi). Il viaggio di 10 ore in autobus però permette di ammirare il paesaggio naturale. Ci sono anche autobus notturni che offrono dello spazio per poter dormire. Un'alternativa per chi se lo può permettere è viaggiare in auto, in questo modo si possono fare diverse tappe intermedie e visitare molti altri luoghi.

Come spostarsi[Modifica sezione]

Per spostarsi all'interno del parco è consigliabile utilizzare i tanti bus interni e poi passeggiare. Il regolamento del parco infatti proibisce qualsiasi mezzo di trasporto, incluse le biciclette, ma esiste comunque una rete di autobus che fanno la spola tra i vari punti più importanti della valle.

Cosa vedere[Modifica sezione]

Lago dello Specchio
Lago dell'Erba
Cascate Nuorilang

Jiuzhaigou è tutto incentrato sul vedere! I colori dei suoi laghi, alberi e montagne sono mozzafiato e non possono essere adeguatamente descritti. Le variazioni di altitudine all'interno della valle generano continue variazioni di flora, che conferiscono ad ogni lago e cascata una qualità unica. Sebbene Jiuzhaigou sia un ottimo posto da visitare in qualsiasi momento dell'anno, la primavera e l'autunno sono i migliori. In inverno, alcuni laghi sono ghiacciati, mentre altri no. Il colore blu-verde dell'acqua è chiaramente visibile anche in inverno, ma non è così impressionante come durante il clima più caldo sullo sfondo del verde circostante. Inoltre, le temperature diurne sono molto basse e l'accessibilità su strada non è né facile né garantita. Le estati possono essere abbastanza affollate con un bel sole nelle prime settimane e frequenti piogge in luglio e agosto. L'aria fresca e la mancanza di umidità ne fanno una grande pausa dalle altre città della provincia del Sichuan. L'autunno è, secondo molti, la migliore delle stagioni. Siate consapevoli del grandissimo numero di persone ovunque e dei prezzi terribilmente alti durante l'autunno. Da fine settembre a ottobre ai primi di novembre, i contrasti di colore delle foglie rosse e dorate contro i grigi della foresta di bambù e i verdi scuri delle conifere fanno da sfondo perfetto per i laghi blu, ciano e verde vivo.

A Jiuzhaigou si trovano 114 tra cascate e laghi, di seguito una selezione dei più importanti e caratteristici:

  • Lago Lungo (长海)è in fondo alla valle di Zechawa. Con i suoi 3.060 m di altitudine è il lago più grande e profondo di Jiuzhaigou. Il lago ha una superficie di circa 30 kmq e una profondità media di 44 m. Nelle giornate limpide le sue colline boscose e le sue acque blu sono viste sullo sfondo dei 5.000 m delle montagne di Min Shan coperte di neve. Questo lago non ha un afflusso importante e riceve l'acqua da fonti sotterranee. I tibetani locali hanno il proprio nome per questo lago, che significa "Il lago che non si asciuga mai". Prendere l'autobus per il lago lungo e lo Stagno dei Cinque Colori perché è troppo lontano per essere raggiunto a piedi.
  • Lo Stagno dei Cinque Colori (五彩池) o "stagno di giada" è un lago più piccolo ma offre dei colori davvero unici. Profondo 6,6 metri a un'altitudine di 2995 m e con una superficie di 5600 kmq.
  • Lago dell'Erba - il più alto nella valle di Rize, coperto da alghe lacustri.
  • Lago del Panda 熊猫海 - ha una profondità media di 14 m e, come suggerisce il nome, si trova nel cuore del paese dei panda. Questo lago di 90.000 mq a 2.590 m di altitudine è circondato da foreste di bambù e da un misto di boschi di latifoglie e conifere. In autunno è uno spettacolo di colori. Il lago ospita molte piccole e curiose carpe Songpan che sono una specie protetta e a cui è vietato dar da mangiare. L'acqua che esce dal lago forma le Cascate del Panda, alte 120 metri con diverse terrazze e le cui acque cadono nel Lago dei Cinque Colori.
  • Lago dei Cinque Colori (五花海)a 2.472 m e profondo solo 5 m è indicato come l'anima di Jiuzhaigou. Le sue acque poco profonde di colore ciano forniscono al visitatore un'eccezionale esposizione di sedimenti del fondo che contengono alberi, cespugli e foglie in una grande varietà. Le sue acque scorrono attraverso il "fiume del pavone", considerato localmente il fiume più breve e più bello del mondo, fino a una delle cascate più attraenti di Jiuzhaigou, le "Cascate del banco di perle".
  • Lago dello Specchio - il nome deriva dalla straordinaria capacità riflettenti delle sue acque cristalline. Il lago ad un'altitudine di 2.410 m si trova in una parte riparata della valle che corre verso est ovest e che produce la sua superficie riflettente e vetrosa, che è apparsa nel film di Zhang Yimou Hero. Le sue acque escono attraverso una serie di stagni fino a una delle principali attrazioni del parco, le Cascate Nuorilang.
  • Cascate Nuorilang (诺日朗瀑布) si trovano, ad un'altitudine di 2.365 m, all'incrocio delle valli Zechawa, Rize e Shuzheng. La cosa migliore da vedere dalla strada della valle di Shuzheng è il velo d'acqua largo 250 metri che sgorga dagli spessi arbusti e cespugli di Rize Gully per cadere per 24 m in un piccolo burrone sotto la strada.

Attività[Modifica sezione]

Mangiare[Modifica sezione]

Dove alloggiare[Modifica sezione]

Sicurezza personale[Modifica sezione]