Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Namibia

Da Wikitravel.
Namibia

Default Banner.jpg

spiaggia di Swakopmund all'imbrunire, Namibia
Localizzazione
noframe
Bandiera
Flag of Namibia.svg
In breve
Capitale Windhoek
Governo Repubblica
Valuta Dollaro della Namibia (NAD); Rand del Sud Africa (ZAR)
Superficie totale: 825,418 km2

acque: 0 km2 terra: 825,418 km2

Abitanti 1,820,916 (stima del luglio 2002
Lingua ufficiale Inglese 7% (ufficiale),
Religione Cristiana 80% - 90% (Luterana almeno 50%), credenze indigene: 10% - 20%
Prefisso +264
Internet TLD .na
Visitatori 695,000 (anno 2003)
Sito web Sito ufficiale del turismo della Namibia


La Namibia è una nazione dell'Africa meridionale che confina con il Sud Africa, il Botswana, l'Angola, lo Zambia e l'oceano Atlantico. Precedentemente una colonia della Germania, la Namibia è stata amministrata dal Sudafrica sotto il mandato della Società delle Nazioni dopo la prima guerra mondiale, e annessa come provincia del Sudafrica dopo la seconda guerra mondiale. La South-West African People's Organization (SWAPO) ha lanciato una guerra per l'indipendenza nel 1966, ma ha ottenuto l'indipendenza solo nel 1990.

La Namibia vanta notevoli attrazioni naturali come il deserto del Namib, il Fish River Canyon Park, Etosha National Park e il deserto del Kalahari. La sua gente parla nove lingue diverse, tra cui alcune delle lingue khoisan che includono i "click" che presentano un enigma per la maggior parte dei madrelingua inglese. La Namibia produce alcuni dei diamanti di più alta qualità al mondo.

Da sapere[Modifica sezione]

Geografia[Modifica sezione]

Situata ad ovest e a sud dell'Equatore, la Namibia si affaccia sull'oceano Atlantico e confina a nord con l'Angola e lo Zambia a est con il Botswana a sud con il Sud Africa. Territorio prevalentemente montuoso, desertico, selvaggio e senza tempo.

Clima[Modifica sezione]

Nell'emisfero australe le stagioni sono opposte a quelle europee, in Namibia ci sono circa 300 giorni all'anno di sole e la temperatura oscilla dai 20 ai trentacinque gradi d'estate, con notti fresche, mentre in inverno varia dai 5 ai 25 gradi e con notti gelide a volte sotto lo zero. È il paese più arido dell'Africa australe e l'umidità è di circa il 10% nei mesi invernali e del 30% al 60% nei mesi estivi.

Storia[Modifica sezione]

Alla fine del quindicesimo secolo, esploratori e mercanti portoghesi, avevano già doppiato il Capo di Buona Speranza e si servivano di quella regione solo per rifornimento di acqua e provviste fresche. L'Harlem, una nave a vela olandese naufragò nei pressi del Capo di Buona Speranza nel 1648 e i marinai dovettero vivere in quelle lande per circa un anno prima che i soccorritori arrivassero a prelevarli. Le entusiastiche descrizioni che gli uomini fecero di quella terra indusserro la Compagnia Olandese delle Indie Orientali ad inviare al Capo tre navi agli ordini di Jan van Riebeeck, era il 1652. Iniziò così la prima condivisine del territorio con gli indigeni. Anche se la colonia serviva come base per i traffici marittimi e non funzionava come gli organizzatori avevano previsto, era assodato che i coloni al Capo di Buona Speranza, avevano impiantato una solida base e beneficiavano di una posizione sicura. Nel 1684, iniziarono a nascere le prime insofferenze causate dall'arrivo di nuovi pionieri inviati dall'Olanda e di emigranti francesi che fuggivano dalle persecuzioni religiose;alcuni mal tolleravano il controllo praticato dalla Compagnia Olandese delle Indie. Coloni spinti sempre più dalla voglia d'indipendenza cominciarono ad esplorare l'entroterra e ad entrare in conflitto con le popolazioni autoctone i quali si vedevano defraudati dei loro pascoli e del loro bestiame con indiscriminata violenza. Anche gli indigeni erano impegnati a lottare tra di loro. L'antica popolazione di queste terre erano i Koi-koi, i boscimani e molta gente bantu avanzava da nord verso sud in un movimento di conquista, nello stesso periodo che i coloni olandesi, i cosidetti boeri, stavano avanzando da sud verso nord, attirati sempre più da ricchezze che erano diverse dall'agricoltura. Nel 1681 alcuni uomini delle tribù occidentali portarono al Capo dei campioni di minerale aurifero trovato da loro sulle montagne e si diffuse la voce che si poteva trovare ricchezza facilmente, fu così che nel 1685 il governatore Simon van der Steel guidò personalmente una spedizione alla ricerca del luogo. Dopo immani fatiche alla fine si riuscì a trovare il prezioso metallo e la scoperta fu un trionfo, ma alcuni di questi pionieri erano venuti dal Sudafrica per trovare una possibilità di vita nel retroterra e a loro della scoperta dell'oro non importava nulla. All'inizio del 18° secolo la popolazione del Capo contava circa diecimila abitanti,un secolo dopo superavano i venticinquemila ed erano in continuo aumento. Con la fine della guerra tra Inghilterra ed Olanda il Capo divenne all'inizio del 19° secolo possedimento inglese, ma la lingua ufficiale era sempre quella olandese,in principio i boeri erano soddisfatti del cambiamento perchè non erano più costretti a vivere sotto il peso delle restrizioni commerciali della Compagnia Olandese delle Indie Orientali.

Cultura[Modifica sezione]

Nella regione del Kaokoland vive la popolazione Himba. Primitivi pastori seminomadi che vivono dentro ai Kraal(villaggi) al centro dei quali è sempre tenuto acceso il fuoco sacro(omulilo growshilongo) che può essere attraversato solo dal capo tribù e mantenuto attivo da esso. Il capo villaggio inoltre, tramite questo fuoco, comunica con gli antenati rendendoli così partecipi testimoni delle decisioni più importanti del gruppo.Le mucche sono sacre per gli Himba i quali ne bevono il latte e solo in caso di grandi cerimonie ne mangiano la carne, cioè quando avviene un matrimonio o una sepoltura. Di giorno gli uomini si spostano per portare al pascolo il bestiame mentre le donne si occupano dei figli della preparazione del cibo della mungitura e del reperimento dell'acqua. Le ragazze Himba sono bellissime e si cospargono il corpo (capelli compresi) con una mistura di grasso e polvere rossa ottenuta da una pietra per proteggersi dal sole e dagli insetti, indossano solo un gonnellino e si adornano con monili di cuoio e conchiglie(provenienti dalla skeleton coast). Le loro acconciature variano a seconda dell'età; le fanciulle portano due grosse trecce che si riversano sui lati della fronte, quando sono in età fertile si abbelliscono con strette e lunghe treccine e da sposate raccolgono una parte dei capelli con un fermaglio di pelle d' animale sopra la testa. Gli uomini sposati si distinguono da un piccolo copricapo scuro mentre i bambini e i celibi hanno la testa rasata incompletamente tralasciando una zona nella quale viene intrecciato il codino dello scapolo. Anche gli uomini si cospargono il corpo con la mistura, solo che sostituiscono la polvere rossa alla cenere. Nella lingua himba "moro moro" significa "buogiorno","perivi" sta per "come stai?","perinawa"è la risposta a "sto bene grazie", "okunene okwepa" è il modo di ringraziare e "kare nawa" e per dire "arrivederci e stai bene!

Festività[Modifica sezione]

1 gennaio Anno nuovo, 21 marzo Festa dell' indipendenza, 1 maggio Festa del lavoro, 4 maggio Cassinga day, 13 maggio Ascensione, 25 maggio Africa day, 26 agosto Festa degli eroi, 10 dicembre Festa dei diritti umani, 25 dicembre Santo Natale, 26 dicembre Festa della famiglia,

Nel 'Cassinga day'si ricorda l'eccidio dei fuoriusciti namibiani da parte dei sudafricani che hanno attaccato il campo dei guerriglieri SWAPO in Angola. La festa degli eroi il 26 agosto è, oggi, non solo una festa Herero ma è diventata una festa nazionale con l'inaugurazione del HEROS ACRE. In Namibia si festeggiano regolarmente la domenica di Pasqua, il lunedì di pasquetta e il venerdì santo.

Regioni[Modifica sezione]

Regions of Namibia

Caprivi
Copre la parte nord-est del paese. Con due grandi fiumi, il Caprivi è una delle poche zone della Namibia che hanno l'acqua.
Namibia settentrionale
A nord della foce del fiume Ugab fino al confine con l'Angola.
Namibia centrale
Tra il Tropico del Capricorno e la foce del fiume Ugab.
Namibia meridionale
A sud del Tropico del Capricorno.








Città[Modifica sezione]

Altre destinazioni[Modifica sezione]

  • Brandberg Mountains -- la più alta montagna della Namibia a 2573 m.
  • Etosha National Park
  • Kolmanskop -- città fantasma fuori Lüderitz.
  • Waterberg Plateau Park -- un altro posto famoso per ammirare la fauna selvatica.
  • Sossusvlei -- il miglior punto d'accesso per chi vuole visitare il deserto del Namib.
  • Skeleton Coast -- La parte costiera settentrionale del deserto del Namib, che prende il nome dalle decine di navi che si sono arenate nella fitta nebbia che è frequente dove il deserto incontra l'Atlantico.
  • Spitzkoppe -- il "Cervino" della Namibia.
  • Fish River Canyon Park--il secondo canyon più grande al mondo.
  • Opuwo-- capoluogo della regione del Kunene e punto di partenza ideale per fare rifornimento prima di avventurarsi ulteriormente nel Kaokoland e nel resto del Kunene.
  • Kaokoland - patria della tribù degli Himba, elefanti del deserto, leoni del deserto, cascate dell'Epupa e molte altre attrazioni in questo angolo nord-occidentale della Namibia.
  • NamibRand Nature Reserve - La più grande riserva naturale privata del continente e l'unico Dark Sky Place internazionale del continente.

Come arrivare[Modifica sezione]

I cittadini Italiani possono entrare in Namibia senza necessità di visto per un periodo massimo di 30 giorni.

In aereo[Modifica sezione]

Da Francoforte con volo diretto air Namibia a Windhoek in dieci ore circa. Altra possibilità è da Parigi via Johannesburg in dodici ore circa, oppure da Milano via Il Cairo - Johannesburg.

Come spostarsi[Modifica sezione]

Mappa della Namibia

In aereo[Modifica sezione]

In treno[Modifica sezione]

Viaggiare in treno in Namibia significa avere a disposizione molto tempo e non avere fretta. Ci vogliono una decina di ore per fare il tragitto che da Swakopmund porta a Windhoek e sono all'incirca 350 km. C'è un hotel viaggiante su ferrovia che si chiama Desert Express Train e parte da Windhoek per Swakpomund, attraversa il deserto rosso, fa sosta in un ranch dove si possono osservare animali selvatici ed al mattino seguente si può fare un'escursione sulle dune.

In autobus[Modifica sezione]

In Namibia c'è una fitta rete di autobus pubblici e privati è il mezzo più veloce per la mancanza di traffico al di fuori dei centri urbani e per questo anche un pò rischioso per via della notevole velocità tenuta dagli autisti

In auto[Modifica sezione]

Nonostante le grandi distanze in Namibia, la maggior parte delle persone si sposta via terra e non in aereo. Se noleggiate un'auto, fate in modo di avere a disposizione molti soldi per fare il pieno di benzina. Le stazioni di servizio in genere non accettano alcuna forma di pagamento, tranne che in contanti. Un piccolo suggerimento per il benzinaio che pompa la vostra benzina di NAD 3-5 è abbastanza comune. Se siete sulle strade secondarie della Namibia, è sempre consigliabile fermarsi e rabboccare il serbatoio quando si vede una stazione di servizio. La scarsità di carburante è comune, quindi siate sempre pronti per la possibilità di non essere in grado di procurarvi tutta la benzina che volete.

Una 4x4 è l'unico mezzo che permette di uscire dalle strade battute, ma bisogna avere un'ottima capacità di orientamento ed essere ben riforniti di carburante. Essere attrezzati di navigatori satellitari non sempre è sufficiente. La CARAN (Car Rental Association) è un organizzazione che ha lo scopo di garantire la massima protezione e sicurezza ai turisti. Composta da 18 membri è un organizzazione che opera senza profitti, sono legalmente registrati e possiedono i requisiti richiesti dalla Camera di Commercio e Industria della Namibia. Tra questi la: African Tracks 4x4 Hire, Camel Car Hire, Avis, Leopard Tours Car & Camper Hire.

Tour[Modifica sezione]

Naturalmente ci sono numerosi tour operator che organizzano gli spostamenti attraverso il paese per portare i viaggiatori verso i parchi naturali e altre aree di interesse.

Lingue parlate[Modifica sezione]

Tramonto sulle dune

La lingua ufficiale è l'inglese, ma l'afikaans è parlato ovunque. Anche il tedesco è molto diffuso, inoltre vengono parlati i dialetti delle numerose etnie

Cosa vedere[Modifica sezione]

Deserto del Namib
Christuskirche Windhoek

La Namibia è una terra di grande bellezza naturale. Per apprezzare veramente il paese, è necessario uscire fuori dalle città sia in tour o noleggiando un'auto, e godersi i deserti, le montagne, i villaggi e tutto ciò che la Namibia ha da offrire.

Una delle sue caratteristiche più dominanti, e quella per cui il paese prende il nome, è il Deserto del Namib'' che si estende per quasi 1000 km lungo la costa atlantica. Essendo uno dei più antichi deserti del mondo, la sua sabbia assume un caratteristico colore ruggine e presenta alcune delle dune di sabbia più alte del mondo. Sossusvlei è la parte più accessibile del deserto ed è un luogo magico con le sue imponenti dune che cambiano colore al sorgere e al tramonto del sole. Più a sud, vicino al confine sudafricano, si trova Fish River Canyon, uno dei più grandi canyon del mondo. Si estende per 160 km, raggiunge i 27 km di larghezza e quasi 550 m di profondità. Nel nord del paese si trova il vuoto e per lo più inaccessibile Skeleton Coast National Park. Si tratta di una distesa di pietra e sabbia apparentemente sterile, famosa per la sua nebbia e per il numero di relitti di navi lungo la costa.

Forse non così abbondante come i vicini Botswana o Sudafrica, la Namibia vanta comunque fauna e flora selvatiche di grande interesse e fascino. Tra le sottospecie locali ci sono i leoni del deserto, gli elefanti del deserto e la Hartmann's Mountain Zebra, che si sono adattati al rigido clima del deserto. Sono comuni anche animali da pascolo come il gemsbok, struzzo e l'antilope conosciuta come springbok. I parchi nazionali della Namibia sono un ottimo punto di partenza e uno dei più famosi è Etosha National Park nella Namibia settentrionale. Il parco circonda la salina di Etosha, che attira gli animali, soprattutto nei mesi invernali più secchi, perché è una fonte d'acqua in una terra molto secca. Altri punti d'interesse per la fauna selvatica sono Waterberg Plateau Park, i parchi del Caprivi e il remoto Kaokoland.

La Namibia ha un'influenza tedesca di epoca coloniale che si riflette ancora in alcuni dei suoi edifici. Windhoek ha una serie di edifici interessanti come la Christuskirche, la stazione ferroviaria e il Heinitzburg Hotel che somiglia a un castello. Lüderitz è una città di epoca coloniale con il caratteristico stile imperiale tedesco e liberty. Nelle vicinanze si trova la città mineraria abbandonata di Kolmanskop. Un tempo fiorente centro per i diamanti, i minatori sono andati via e le dune di sabbia si sono sostanzialmente impadronite della città, ma i tour sono ancora disponibili.

Attività ricreative[Modifica sezione]

Un tratto desertico della costa della Namibia (Deserto di Lange Wand)

Moneta[Modifica sezione]

Valuta locale[Modifica sezione]

Dollaro Namibiano che equivale a 0,082481585 Euro

Acquisti[Modifica sezione]

OryxDune Flip666.jpg

Mangiare[Modifica sezione]

In Namibia si mangia moltissima carne.

Frutta e verdura che troverete in Namibia includono avocado, banane, cipolle, arance, ananas, kiwi, patate e sedano. Abbastanza comuni sono anche arachidi, fagioli, riso, cuscus, miglio, pomodori, mais, pane e pasta. Molti di questi alimenti sono importati e quindi relativamente costosi, oltre ad essere limitati a causa della disponibilità stagionale.

Tipologia di ristoranti[Modifica sezione]

I ristoranti di alcuni alberghi preparano piatti con carni di animali esotici come gazzella o coccodrillo.

Bere[Modifica sezione]

Dove alloggiare[Modifica sezione]

Ci sono catene di hotel che operano in tutto il paese

  • Big Sky Lodges, 22 Promenaden Road, Windhoek, +264 0(61) 239199 (), [1]. Big Sky Lodges gestisce strutture in diverse aree strategiche della Namibia.  edit
  • Wolwedans Collection of Camps & Lodges, NamibRand Nature Reserve, +264 0(61) 230 616 (, fax: +264 0(61) 230 102), [2]. Strutture di lusso nel NamibRand Nature Reserve.  edit

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Prevenzioni Sanitarie[Modifica sezione]

Non è obbligatorio nessuna vaccinazione, tuttavia è sempre bene rispettare alcuni consigli; per esempio non bagnarsi nei fiumi dove oltre al pericolo di essere attaccati da animali feroci si può contrarre la bilarzia, indossare abiti pantaloni e maniche lunghi per evitare le punture degli insetti oltre che a cosaprgersi il corpo con gli appositi repellenti. Mangiare cibi e verdure cotte, bere solo acqua in bottiglia.

Rispetto[Modifica sezione]

I namibiani sono molto orgogliosi del loro paese. E' un paese ben sviluppato (anche se ancora in via di sviluppo) con tutti i comfort e le tecnologie moderne. I namibiani sono stati esposti ad una sorprendente varietà di persone durante la supervisione delle elezioni da parte delle Nazioni Unite, così come da varie organizzazioni di volontariato. Non sono offesi né dagli occidentali che indossano pantaloncini, né dalle donne che indossano pantaloni. Non è raro vedere afrikaner girare con calze spesse e alte al ginocchio (per evitare che i serpenti mordano) e pantaloncini. E' consuetudine quando si saluta qualcuno domandargli come sta. È un semplice scambio in cui ogni persona chiede "Come stai? (o la versione locale "Howzit?") e risponde con una risposta corrispondentemente breve, per poi procedere con le proprie attività. E' bene farlo negli stand turistici, nei mercati, quando si entra in taxi, anche nei negozi di Windhoek (anche se normalmente non viene fatto in alcuni dei negozi più grandi dei centri commerciali).

Comunicazioni[Modifica sezione]

Telefoni[Modifica sezione]

Buona copertura GSM senza difficoltà alcuna nella connessione verso fisso o mobile locale o italiano.

Internet[Modifica sezione]

Scarsa capacità delle connessioni. Anche negli alberghi d'affari le connessioni possono risultare molto lente e costose.


Quest'articolo è uno stub e ha bisogno del tuo aiuto. Esso contiene minime informazioni. Per favore buttati e aiutalo!