Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Trapani

Da Wikitravel.
noframe
Stemma
noframe
In breve
Nazione Italia
Regione Sicilia
Provincia Trapani
Abitanti 70.872 (2006)
Superficie 271 km²
Altitudine 3 m s.l.m.
CAP 91100
Targa TP
Prefisso 0923
Frazioni Marausa, Xitta, Palma, Fontanasalsa, Guarrato, Fulgatore, Salinagrande, Locogrande, Rilievo, Borgo Fazio, Ummari
Comuni contigui Buseto Palizzolo, Calatafimi-Segesta, Erice, Marsala, Paceco, Salemi
Nome abitanti Trapanesi
Festa patronale Sant'Alberto (7 agosto)
Sito web Sito istituzionale

Trapani è un comune della provincia di Trapani e ne è il capoluogo. È posizionata nella parte occidentale della Sicilia, e sorge sullo stesso promontorio dell'antica Drepanon, termine greco che significa falce, data la forma del promontorio su cui sorge la città.

Da sapere

Geografia

La città di Trapani è situata in un contesto naturale unico: essa sorge tra mare e montagna, incorniciata dalle isole Egadi a ovest, dalle saline a sud e dal Monte Erice ad est, circondata dal mare da un lato e da un dolce e fertile paesaggio collinare nell'entroterra. In epoca preistorica, Trapani non era altro che una serie di scogli e isolotti. Nel tempo, questi sono stati trasformati dall'uomo in un'unica lingua di terra, la penisola a forma di falce che conosciamo oggi. Oltre che per questa sua forma, Trapani spicca per la sua situazione geografica tra mare e montagna, tra il monte Erice e il mare in cui si ergono le splendide isole Egadi: Favignana, Levanzo e Marettimo.

Storia

L'insediamento e il porto di Trapani probabilmente esistevano già prima dell'arrivo dei Greci, essendo stati fondati da popolazioni Sicane verso il XI secolo a.C. Nella stessa epoca, Eryx (Erice) veniva fondata dagli Elimi, un popolo d'origine troiana, mentre i Fenici davano vita all'emporio di Mothia. Dal Medioevo fino alla seconda guerra mondiale, Trapani è stata un importante centro marittimo e artigianale, grazie alla produzione di sale, alla pesca del tonno e alla lavorazione del corallo.

Meteo

Meteo Trapani Previsioni in diretta e statistiche annuali, con testi in più lingue.

Turismo in provincia di trapani

SAN VITO LO CAPO ! (localita turistica) dormire a San Vito Lo Capo HOTEL [1]

Informazioni turistiche su Trapani

B&B Trapani

San Vito Lo Capo hotel a partire da 20 euro

Come arrivare

In aereo

L’Aeroporto di Trapani Birgi, tra Trapani e Marsala, è a soli 15 km (15 min. in auto) da Trapani. Per ulteriori informazioni: www.aeroportotrapani.com

L’Aeroporto di Palermo Punta Raisi dista 80 km (50 min. in auto) da Trapani. Per ulteriori informazioni: Aeroporto di Palermo

In treno

In auto

Trapani è il punto di arrivo dell'autostrada A29DIR, a circa 100 km ad ovest di Palermo. Per arrivare dal centro della città di Palermo (dal porto, per esempio) bisogna calcolare circa 1 ora e 30 di percorrenza. Dall'aeroporto di Palermo, situato a Punta Raisi, a circa 80km ad ovest di Trapani, bisogna calcolare circa 50 minuti di percorrenza, sempre attraverso l'A29DIR. Importante: venendo da Palermo (o Punta Raisi), prendere la A29, direzione MAZARA DEL VALLO; all’altezza di ALCAMO, prendere l’uscita TRAPANI.

In autobus

Dalla stazione centrale di Palermo, è più comodo arrivare a Trapani prendendo i pullman della compagnia Segesta. Rispetto ai treni, effettuano più viaggi al giorno per Trapani impiegando meno tempo. La fermata dei pullman Segesta è accanto alla stazione centrale di Palermo

In nave

Il Porto di Trapani è collegato tramite traghetti regolari con Livorno, Cagliari e Tunisi. A livello locale il porto di Trapani è collegato alle isole di Pantelleria, di Ustica, e soprattutto alle isole Egadi (Favignana, Levanzo, Marettimo). In estate il traffico marittimo si intensifica poiché Trapani è anche un porto di scalo per numerose navi da crociera. Prenotazione traghetti Trapani: orari, tariffe e collegamenti marittimi su iTraghetti.com.

Come spostarsi

http://www.TrapaniSicilia.net Elenco delle maggiori destinazioni turistiche]




San Vito lo Capo LA SPIAGGIA PIU BELLA DELLA SICILIA !! 40KM DA TRAPANI 100KM DA PALERMO

Opportunità di studio

Scuola Virgilio, corsi di italiano per stranieri

First English, Scuola di inglese a Trapani

Opportunità di lavoro

Acquisti

Dove mangiare

www.provinciatrapani.com per sapere dove mangiare, dormire e cosa fare nella provincia di Trapani


Economici

Alla panineria/rosticceria/pastasciutteria "ENZA" di via XXX gennaio, ho trovato il miglior rapporto qualità/prezzo. Si trova vicino alla "villa" (che in pratica è un parco) e ve lo consiglio vivamente. Salutatemi Salvatore e Daniela se ci andate. Roberto

== prezzi medi == La Cicara Ristorante ~ via Buscaino, Piazza Cuba tel:349/2576346 - 320/4870699. Saletta per fumatori

Prezzi elevati

Bere

Vita notturna

Dove alloggiare

HOTEL

-Hotel Vittoria *** - Sito Web:[2]

-Hotel Tiziano **** - Sito Web:[3]


RESIDENCE E APPARTAMENTI

-Renda Appartamenti - Sito Web:[4]

-Aurora Apartments - Sito Web:[5]

-Abita Appartamenti - Sito Web:[6]

-Alle Due Badie Residence - Sito Web:[7]

- Appartamenti Vacanza Marascia - Sito Web:[8]

- Vacanza Trapani Appartamenti - Sito Web:[9]

- Turismo Sostenibile - Sito Web:[10]

BED AND BREAKFAST

-I Colori del Vento B&B Trapani Sito Web:[11]

-Bed & Breakfast Il Mulino Sito Web:[12]

AGRITURISMI

-


AFFITTACAMERE

-

Comunicazioni

Poste

Non ci crederete ma ho spedito una cartolina da Erice alle ore 12 del 3 aprile, e mia mamma l'ha ricevuta (in provincia di Bergamo) la mattina del giorno dopo (4 aprile)! Mi inchino di fronte a tanta ottimizzazione del servizio PT.

Telefoni

Internet

Voltaggio elettrico

Uscire

www.provinciatrapani.com per sapere dove mangiare, dormire e cosa fare nella provincia di Trapani

Spiagge sabbiose, bar, ristoranti e case vacanza al' lido di Marausa. Località balneare a solo 9km dal centro di Trapani.

Escursioni

Consigliatissima ERICE. CI si arriva col pulman o con la funivia... se vi andate vi pentirete di non aver scelto quel posto come tappa del vostro soggiorno. E' un paese medioevale, con circa 3000 anni di storia che merita davvero attenzione... e rispetto.

Itinerari

  • Da Trapani a Palermo, tracce arabe in Sicilia [13]



Quest'articolo è uno stub e ha bisogno del tuo aiuto. Esso contiene minime informazioni. Per favore buttati e aiutalo!




  • Pantelleria è la terza isola d’Italia come grandezza di superficie, dopo Isola D’Elba e Sant’Antiaco, bagnata dal mediterraneo ha un clima tipico Africano, lunghi estati calde inverni molto miti, l’isola, di origine vulcanica favorisce l’abbondanza di minerali come quarzo, opale, resinite e cossirite e quindi molto battuta da geologi e collezionisti di minerali. Proprio per il colore della sua roccia, l’ isola di Pantelleria viene chiamata ‘La perla nera del Mediterraneo’. Malgrado l’isola di Pantelleria si trova immersa in un mare tra i più pescosi del mondo, fin dalle sue origini i suoi abitanti, hanno preferito la coltivazione alla pesca, favorendo specie come l’uva zibibbo e il cappero che proprio per la qualità delle terre dell’isola, hanno trovato il loro abitat più affino, per la loro migliore resa naturale. Sicuramente agli inizi, i popoli che abitarono Pantelleria non ebbero facile resa nella coltivazione di queste terre, due sono i fattori contrari all’agricoltura, primo il tipo di terreno spiovente , problema superato con la faticosa e ardua opera di portare l’isola a piccole terrazze pianeggianti, con queste opere si è facilitata l’agricoltura, il secondo, ma forse la più imponente fattore che non permetteva la coltivazione delle terre, è il vento. Il vento nell’isola di Pantelleria è stato sempre insistente, uno dei suoi nomi fù proprio quello di Bent El-Rhià (Figlia del vento), dato dal popolo Arabo che a Pantelleria abitò. Possiamo dire che per superare la insistente e duratura forza del vento, gli antichi panteschi, escogitarono un nuovo modo di coltivare, infatti riuscivano a mantenere basse le loro piante di agrumi facendole crescere più in orizzontale che in verticale. Ma ancora più ingegnosa fù l’idea di proteggere dal vento le proprie piantagioni, costruendogli dei veri e propri muretti a secco. L’abilità dei panteschi, di alzare muretti a secco anche per tre metri e diventata sempre più un’arte, fino a che le loro abitazioni vennero costruiti con la stessa tecnica, dando origine ai Dammusi, che qui si distacca dal significato classico di piccola abitazione, per assumere un vero e proprio modo di costruire questa caratteristica abitazione.

L’ isola di Pantelleria è l’ideale per una vacanza estiva, ma è anche apprezzata per la sua montagna (montagna grande). Tra Dammusi, Appartamenti privati, appartamenti in residence, Dammusi in caratteristici Residence con o senza piscina, hotel, alberghi e bed & breakfastdislocati in tutta la costa ma soprattutto nella montagna grande, l’ospitalità dell’ isola di Pantelleria è elevatissima. Affittare un dammuso nell’isola di Pantelleria nella parte alta, offre l’occasione di rivivere come millenni fa, facevano gli abitanti dell’isola di Pantelleria, quando la sopravvivenza era difficile. Oggi forse il dammuso proggetato secondo i vecchi criteri non da più quel senso di difficoltà e di sopravvivenza di una volta, ma sempre immerso nella natura lontano dalla caotica sopravvivenza cittadina regala quella dolce frescura proprio per i sue forme di progettazione.

Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti