Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Sibiu: differenze tra le versioni

Da Wikitravel.
(Da sapere)
(25 revisioni intermedie di 3 utenti non mostrate)
Riga 1: Riga 1:
 
{{quickbar Citta
 
{{quickbar Citta
 
| image=
 
| image=
[[Image:Sibiu Decembrie 2005.jpg|300px]]
+
[[Image:Sibiu Pfarrkirche2.jpg|noframe|260px|Panorama di [[Sibiu]] con il campanile della chiesa anglicana in primo piano.]]
 
| stemma=[[Image:COA sibiu minimal.png]]
 
| stemma=[[Image:COA sibiu minimal.png]]
 
| status=Capoluogo di Contea
 
| status=Capoluogo di Contea
Riga 11: Riga 11:
 
| sito=[http://www.sibiu.ro/ Sito ufficiale]
 
| sito=[http://www.sibiu.ro/ Sito ufficiale]
 
}}
 
}}
 +
[[Image:Sibiu Armbrusterturm.jpg|noframe|260px|right|Uno dei possenti bastioni medievali di Sibiu]]
 +
[[Image:ASTRA Sibiu Palace.jpg|noframe|260px|right|Il palazzo che fu sede dell'associazione patriottica "ASTRA". Sibiu, Transilavania, Romania]]
  
 
'''Sibiu''' è una città della [[Transilvania]], regione storica della [[Romania]], capoluogo del [[Sibiu_(Contea)|distretto omonimo]].
 
'''Sibiu''' è una città della [[Transilvania]], regione storica della [[Romania]], capoluogo del [[Sibiu_(Contea)|distretto omonimo]].
  
 
==Da sapere==
 
==Da sapere==
Conosciuta in tedesco come ''Hermannstadt'', Sibiu è stata fin dal medioevo il centro della minoranza germanica in Transilvania. Ancora oggi ospita la più importante minoranza di ceppo tedesco in Romania che si è potuta mantenere grazie alle iniziative delle autorità locali. Sibiu ha anche una notevole minoranza di Ungheresi, installatasi a due riprese la più recente ai tempi dell'impero austroungarico. Esistono poi anche gruppi di zingari, Slovacchi e Ucraini. Sibiu quindi è una città che da sempre si sforza di fondere tutte le culture presenti nel suo abitato.
+
Conosciuta in tedesco come ''Hermannstadt'', Sibiu è stata fin dal medioevo il centro della minoranza germanica in Transilvania. Ancora oggi ospita la più importante minoranza di ceppo tedesco in Romania che si è potuta mantenere grazie alle iniziative delle autorità locali. Sibiu ha anche una notevole minoranza di Ungheresi, installatasi a più riprese nella zona, la più recente delle quali risale ai tempi dell'impero austro-ungarico. Esistono poi anche gruppi di zingari, Slovacchi e Ucraini. Sibiu quindi è una città che da sempre si sforza di fondere tutte le culture presenti nel suo abitato.
 
<br \>
 
<br \>
Forse è proprio il fattore della diversità etnica che fa di Sibiu una delle mete turistiche più apprezzate del paese, unito anche al suo charme di città medievale e senza dimenticare nè i suoi dintorni nè la sua gastronomia. Per il 2007 c'è d'aspettarsi un pienone di turisti visto che la città è stata designata "Capitale Europea della Cultura". Sibiu è anche una delle città più prospere della Romania, potendo vantare un reddito pro capite molto più alto della media nazionale.
+
Forse è proprio il fattore della diversità etnica che fa di Sibiu una delle mete turistiche più apprezzate del paese, unito anche al suo charme di città medievale e senza dimenticare nè i suoi dintorni nè la sua gastronomia. Per il 2007 c'è d'aspettarsi un pienone di turisti visto che la città è stata designata "Capitale Europea della Cultura" [http://it.wikipedia.org/wiki/Capitale_europea_della_cultura]. Sibiu è anche una delle città più prospere della Romania, potendo vantare un reddito pro capite molto più alto della media nazionale.
 +
===Storia===
 +
Conosciuta dal tempo dei Romani come "Castrum Cibinum", destinato a sorvegliare il corso del fiume Olt, il luogo dove oggi sorge Sibiu era stato già abitato dai Daci, come hanno dimostrato scavi archeologici e, ancor prima di loro, da genti del paleolitico. Scomparsa per lunghi secoli seguiti alla caduta dell'Impero Romano, la città riappare in documenti del XII secolo con il nome di Hermanstadt, colonizzata da genti tedesche chiamati dal re di Ungheria. In quell'epoca furono innalzate imponenti fortificazioni per proteggerla da invasioni che si profilavano minacciose all'orizzonte. Ciò nonostante nel 1241 i Mongoli riuscirono ugualmente ad espugnarla, mettendola a ferro e fuoco. Nel secolo successivo la città si affermò come un importante centro commerciale, diventando assai prospera. Essa ospitò importanti corporazioni artigianali che  diedero il loro nome alle principali torri lungo le mura difensive. Fu in seguito assediata dai Turchi a più riprese e funestata da numerosi terremoti. Nel 1699, in applicazione del trattato di Carlovitz fu assegnata all'Austria con tutta la [[Transilvania]], divenendone la capitale. Governatore della provincia fu, dal 1777 al 1877, il barone Samuel Von Brukenthal, grande collezionista di opere d'arte che diede un impulso decisivo allo sviluppo economico e culturale della città destinato a prorogarsi per tutto il secolo successivo. Nel 1860 vi fù fondata l'ASTRA, associazione letteraria nella forma ma patriottica nella sostanza il cui fine era l'unione della città alla Romania. Il loro sogno venne realizzato alla fine della I guerra mondiale. Negli anni seguenti la caduta dell'Unione Sovietica molti degli abitanti tedeschi di Sibiu preferirono migrare in Germania. Oggi questa comunità, pur ridotta di numero, conserva grande influenza negli affari cittadini. Il sindaco attuale, Klaus Johannis [http://it.wikipedia.org/wiki/Klaus_Johannis] è di origine tedesca.
  
 
==Come arrivare==
 
==Come arrivare==
 
===In treno===
 
===In treno===
Nonostante Sibiu sia al centro della Romania è abbastanza difficile raggiungerla in treno da altre città transilvane come [[Brasov]] ad esempio o [[Cluj-Napoca]]. Sibiu sta lontano dalla ferrovia principale che da Bucarest va in Ungheria ed oltre. Il treno comunque rimane il mezzo più a buon mercato per chi non ha problemi di tempo. Bisogna avvertire poi che i treni diretti a Sibiu non sono frequenti: solo due treni al giorno partono da Bucarest per Sibiu e un terzo di notte. Ancora Sibiu non è servita a differenza di Cluj Napoca dai moderni Intercity.
+
Nonostante Sibiu sia al centro della Romania è abbastanza difficile raggiungerla in treno da altre città transilvane come [[Brasov]] ad esempio o [[Cluj-Napoca]]. Sibiu sta lontano dalla ferrovia principale che da Bucarest va in Ungheria ed oltre. Il treno comunque rimane il mezzo più a buon mercato per chi non ha problemi di tempo. Bisogna comunque sapere che i treni diretti a Sibiu non sono frequenti: solo due treni al giorno partono da Bucarest per Sibiu e un terzo di notte. A differenza della vicina città di Cluj Napoca, Sibiu non è servita dai veloci treni Intercity.
 
<!--
 
<!--
 
From Bucharest, the train most tourists take is the day train '''A 1621''' which leaves Bucharest North at 09:45 and arrives at Sibiu at 15:31, nearly six hours later and stopping at most towns along the way. The train is not particularly comfortable - hopefully, however, CFR Romanian Railways will soon introduce InterCity trains on this route.
 
From Bucharest, the train most tourists take is the day train '''A 1621''' which leaves Bucharest North at 09:45 and arrives at Sibiu at 15:31, nearly six hours later and stopping at most towns along the way. The train is not particularly comfortable - hopefully, however, CFR Romanian Railways will soon introduce InterCity trains on this route.
Riga 31: Riga 35:
  
 
==Da vedere==
 
==Da vedere==
 +
[[Image:Sibiu Cathedral.jpg|noframe|250px|right]]
 +
[[Image:Muzeul satului sibiu 2.jpg|noframe|250px|right|Il museo ASTRA, il più grande museo "open air" d'Europa]]
 +
Sibiu è divisa in due zone: "La città alta" e "la città bassa". La prima è assai caratteristica e vanta edifici dallo stile diverso, dalla vestigia della prima cinta muraria del XIII secolo fino agli alberghi del XVIII secolo dal classico stile barocco.
 +
<br>
 +
* '''I bastioni di Sibiu''' -- assai imponenti, furono costruiti in un arco di tempo che va dal XIII al XVI secolo. Fra questi spiccano il Bastione Soldisch, il Bastione Haller e la Torre della polveriera
 +
* '''La chiesa evangelica''' sulla Piazza Huet ('' Piaţa Huet'') dallo stile gotico è senza dubbio il più attraente edificio religioso di Sibiu. Fu costruita sul sito di una preesistente chiesa dedicata alla Vergine. Essa ricorda la più celebre chiesa di San Vito a [[Praga]]. Al suo interno spicca un crocifisso ligneo restaurato nel 1980
 +
* '''La chiesa cattolica di stile barocco''' -- sulla Piazza Grande a fianco del museo Brukenthal fu costruita nella prima metà del XVIII secolo sul luogo dove sorgevano antiche botteghe orafe.
 +
* '''Il [[museo Brukenthal]]''', secondo della Romania per importanza, dopo il Museo Nazionale di [[Bucarest]]. Contiene oltre 100 dipinti appartenenti alle scuole fiamminghe, italiane e tedesche.
 +
*'''Il museo ASTRA''' (''Muzeul Astra'') [http://www.muzeulastra.ro]-- Il più grande museo "open air" d'Europa, interessante non soltanto per le esposizioni ma anche per la cornice naturale in cui queste sono collocate
  
 
==Attività ricreative==
 
==Attività ricreative==
Riga 44: Riga 57:
 
==Uscire==
 
==Uscire==
 
===Escursioni===
 
===Escursioni===
 +
Sibiu costituisce una buona base per esplorare le chiese fortificate della Transilvania. [[Mediaş]] ad esempio è facilmente accessibile in treno ma se si vuole vedere di più sarà necessario noleggiare un'autovettura.
 +
*[[Paltinis]] (''[[Păltiniş]]'') -- Stazione climatica e centro sciistico ad un'altitudine di 1.400 m. Dista 38 km da Sibiu
 +
  
{{stub}}
 
 
{{IsIn|Sibiu_(Contea)}}
 
{{IsIn|Sibiu_(Contea)}}
 
[[en:Sibiu]]
 
[[ro:Sibiu]]
 
  
 
[[Categoria:Transilvania]]
 
[[Categoria:Transilvania]]
 
[[wikipedia:Sibiu]]
 
[[wikipedia:Sibiu]]
 +
 +
 +
 +
[[de:Hermannstadt]]
 +
[[en:Sibiu]]
 +
[[hu:Nagyszeben]]
 +
[[nl:Sibiu]]
 +
[[pl:Sybin]]
 +
[[ro:Sibiu]]

Versione delle 01:51, 21 giu 2009

Panorama di Sibiu con il campanile della chiesa anglicana in primo piano.
Stemma
COA sibiu minimal.png
In breve
Status Capoluogo di Contea
Nazione Romania
Regione Transilvania
Contea Sibiu
Abitanti 171.535 ab.(2002)
Prefisso 269
Sito web Sito ufficiale
Uno dei possenti bastioni medievali di Sibiu
Il palazzo che fu sede dell'associazione patriottica "ASTRA". Sibiu, Transilavania, Romania

Sibiu è una città della Transilvania, regione storica della Romania, capoluogo del distretto omonimo.

Indice

Da sapere

Conosciuta in tedesco come Hermannstadt, Sibiu è stata fin dal medioevo il centro della minoranza germanica in Transilvania. Ancora oggi ospita la più importante minoranza di ceppo tedesco in Romania che si è potuta mantenere grazie alle iniziative delle autorità locali. Sibiu ha anche una notevole minoranza di Ungheresi, installatasi a più riprese nella zona, la più recente delle quali risale ai tempi dell'impero austro-ungarico. Esistono poi anche gruppi di zingari, Slovacchi e Ucraini. Sibiu quindi è una città che da sempre si sforza di fondere tutte le culture presenti nel suo abitato.
Forse è proprio il fattore della diversità etnica che fa di Sibiu una delle mete turistiche più apprezzate del paese, unito anche al suo charme di città medievale e senza dimenticare nè i suoi dintorni nè la sua gastronomia. Per il 2007 c'è d'aspettarsi un pienone di turisti visto che la città è stata designata "Capitale Europea della Cultura" [1]. Sibiu è anche una delle città più prospere della Romania, potendo vantare un reddito pro capite molto più alto della media nazionale.

Storia

Conosciuta dal tempo dei Romani come "Castrum Cibinum", destinato a sorvegliare il corso del fiume Olt, il luogo dove oggi sorge Sibiu era stato già abitato dai Daci, come hanno dimostrato scavi archeologici e, ancor prima di loro, da genti del paleolitico. Scomparsa per lunghi secoli seguiti alla caduta dell'Impero Romano, la città riappare in documenti del XII secolo con il nome di Hermanstadt, colonizzata da genti tedesche chiamati dal re di Ungheria. In quell'epoca furono innalzate imponenti fortificazioni per proteggerla da invasioni che si profilavano minacciose all'orizzonte. Ciò nonostante nel 1241 i Mongoli riuscirono ugualmente ad espugnarla, mettendola a ferro e fuoco. Nel secolo successivo la città si affermò come un importante centro commerciale, diventando assai prospera. Essa ospitò importanti corporazioni artigianali che diedero il loro nome alle principali torri lungo le mura difensive. Fu in seguito assediata dai Turchi a più riprese e funestata da numerosi terremoti. Nel 1699, in applicazione del trattato di Carlovitz fu assegnata all'Austria con tutta la Transilvania, divenendone la capitale. Governatore della provincia fu, dal 1777 al 1877, il barone Samuel Von Brukenthal, grande collezionista di opere d'arte che diede un impulso decisivo allo sviluppo economico e culturale della città destinato a prorogarsi per tutto il secolo successivo. Nel 1860 vi fù fondata l'ASTRA, associazione letteraria nella forma ma patriottica nella sostanza il cui fine era l'unione della città alla Romania. Il loro sogno venne realizzato alla fine della I guerra mondiale. Negli anni seguenti la caduta dell'Unione Sovietica molti degli abitanti tedeschi di Sibiu preferirono migrare in Germania. Oggi questa comunità, pur ridotta di numero, conserva grande influenza negli affari cittadini. Il sindaco attuale, Klaus Johannis [2] è di origine tedesca.

Come arrivare

In treno

Nonostante Sibiu sia al centro della Romania è abbastanza difficile raggiungerla in treno da altre città transilvane come Brasov ad esempio o Cluj-Napoca. Sibiu sta lontano dalla ferrovia principale che da Bucarest va in Ungheria ed oltre. Il treno comunque rimane il mezzo più a buon mercato per chi non ha problemi di tempo. Bisogna comunque sapere che i treni diretti a Sibiu non sono frequenti: solo due treni al giorno partono da Bucarest per Sibiu e un terzo di notte. A differenza della vicina città di Cluj Napoca, Sibiu non è servita dai veloci treni Intercity.

Come spostarsi

Da vedere

noframe
Il museo ASTRA, il più grande museo "open air" d'Europa

Sibiu è divisa in due zone: "La città alta" e "la città bassa". La prima è assai caratteristica e vanta edifici dallo stile diverso, dalla vestigia della prima cinta muraria del XIII secolo fino agli alberghi del XVIII secolo dal classico stile barocco.

  • I bastioni di Sibiu -- assai imponenti, furono costruiti in un arco di tempo che va dal XIII al XVI secolo. Fra questi spiccano il Bastione Soldisch, il Bastione Haller e la Torre della polveriera
  • La chiesa evangelica sulla Piazza Huet ( Piaţa Huet) dallo stile gotico è senza dubbio il più attraente edificio religioso di Sibiu. Fu costruita sul sito di una preesistente chiesa dedicata alla Vergine. Essa ricorda la più celebre chiesa di San Vito a Praga. Al suo interno spicca un crocifisso ligneo restaurato nel 1980
  • La chiesa cattolica di stile barocco -- sulla Piazza Grande a fianco del museo Brukenthal fu costruita nella prima metà del XVIII secolo sul luogo dove sorgevano antiche botteghe orafe.
  • Il museo Brukenthal, secondo della Romania per importanza, dopo il Museo Nazionale di Bucarest. Contiene oltre 100 dipinti appartenenti alle scuole fiamminghe, italiane e tedesche.
  • Il museo ASTRA (Muzeul Astra) [3]-- Il più grande museo "open air" d'Europa, interessante non soltanto per le esposizioni ma anche per la cornice naturale in cui queste sono collocate

Attività ricreative

Acquisti

Dove mangiare

Dove bere

Dove alloggiare

Uscire

Escursioni

Sibiu costituisce una buona base per esplorare le chiese fortificate della Transilvania. Mediaş ad esempio è facilmente accessibile in treno ma se si vuole vedere di più sarà necessario noleggiare un'autovettura.

  • Paltinis (Păltiniş) -- Stazione climatica e centro sciistico ad un'altitudine di 1.400 m. Dista 38 km da Sibiu



Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti