Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Pyay: differenze tra le versioni

Da Wikitravel.
Bago : Pyay
m (Da sapere)
m
Riga 5: Riga 5:
 
== Da sapere ==   
 
== Da sapere ==   
  
A 8 km da Pyay si trova il sito Sri Ksetra o Thayekhittaya, l'antica capitale del popolo Pyu. In base alle nostre conoscenze la civiltà dei Pyu fu la prima a fiorire in territorio birmano. Probabilmente questo popolo vi si insediò nell'arco del I secolo a.C. fondando varie città-stato le cui rovine sono oggi visibili oltre che a Sri Ksetra anche nelle località di Binnaka e Mongamo. Sappiamo che i Pyu parlavano una lingua sino-tibetana, che professavano il Buddismo Theravada e che commerciavano con [[Cina]] e [[India]] tramite strade che si inerpicavano sui passi montani del nord di Myanmar nel territorio che oggi forma lo [[Kachin (stato)|stato di Kachin]]. Di queste strade si servì tra il 97 e il 121 d.C. un'ambasceria romana diretta in [[Cina]]. L'Irrawaddy costituiva un'altra via naturale per i commerci dei Pyu: imbarcazioni trasportate dalla corrente raggiungevano rapidamente il vicino Mar delle Andamane per poi dirigersi ad ovest verso l'[[India]] o ad est in direzione di [[Giava]] e di altre isole che formano l'attuale [[Indonesia]], molto frequentate allora da commercianti cinesi. I Pyu sono riferiti negli annali cinesi che ci informano che essi avevano fondato 18 regni o città-stato nelle regioni meridionali e centrali dell'attuale [[Myanmar]]. Queste fonti descrivono i Pyu come un popolo per niente bellicoso e dallo stile di vita assai raffinato. Sri Ksetra, il cui nome in sanscrito significa "Splendida città", era il centro maggiore come dimostrano le sue estese rovine e con tutta probabilità riscuoteva tributi dalle città minori. Sri Ksetra fu abbandonata nel VII secolo e i suoi abitanti si trasferirono ad Halingyi, la cui esatta locazione non è stata ancora individuata, anche se sappiamo che si trovava molto più a nord dell'attuale Pyay. Due secoli più tardi la nuova capitale perì sotto l'assalto del regno di [[Dali#Cenni storici|Nanzhao]] che pose termine alla civiltà Pyu.
+
A 8 km da Pyay si trova il sito Sri Ksetra o Thayekhittaya, l'antica capitale del popolo Pyu. In base alle nostre conoscenze la civiltà dei Pyu fu la prima a fiorire in territorio birmano. Probabilmente questo popolo vi si insediò nell'arco del I secolo a.C. fondando varie città-stato le cui rovine sono oggi visibili oltre che a Sri Ksetra anche nelle località di Binnaka e Mongamo. Sappiamo che i Pyu parlavano una lingua sino-tibetana, che professavano il Buddismo Theravada e che commerciavano con [[Cina]] e [[India]] tramite strade che si inerpicavano sui passi montani del nord di Myanmar nei territori che oggi formano la [[Sagaing (divisione)|divisione di Sagaing]] e lo [[Kachin (stato)|stato di Kachin]]. Di queste strade si servì tra il 97 e il 121 d.C. un'ambasceria romana diretta in [[Cina]]. L'Irrawaddy costituiva un'altra via naturale per i commerci dei Pyu: imbarcazioni trasportate dalla corrente raggiungevano rapidamente il vicino Mar delle Andamane per poi dirigersi ad ovest verso l'[[India]] o ad est in direzione di [[Giava]] e di altre isole che formano l'attuale [[Indonesia]], molto frequentate allora da commercianti cinesi. I Pyu sono riferiti negli annali cinesi che ci informano che essi avevano fondato 18 regni o città-stato nelle regioni meridionali e centrali dell'attuale [[Myanmar]]. Queste fonti descrivono i Pyu come un popolo per niente bellicoso e dallo stile di vita assai raffinato. Sri Ksetra, il cui nome in sanscrito significa "Splendida città", era il centro maggiore come dimostrano le sue estese rovine e con tutta probabilità riscuoteva tributi dalle città minori. Sri Ksetra fu abbandonata nel VII secolo e i suoi abitanti si trasferirono ad Halingyi, la cui esatta locazione non è stata ancora individuata, anche se sappiamo che si trovava molto più a nord dell'attuale Pyay. Due secoli più tardi la nuova capitale perì sotto l'assalto del regno di [[Dali#Cenni storici|Nanzhao]] che pose termine alla civiltà Pyu.
  
 
==Come arrivare==
 
==Come arrivare==

Versione delle 03:56, 28 set 2007

Pyay: La pagoda Shwesandaw

Pyay è una città in Myanmar nella divisione di Bago.

Indice

Da sapere

A 8 km da Pyay si trova il sito Sri Ksetra o Thayekhittaya, l'antica capitale del popolo Pyu. In base alle nostre conoscenze la civiltà dei Pyu fu la prima a fiorire in territorio birmano. Probabilmente questo popolo vi si insediò nell'arco del I secolo a.C. fondando varie città-stato le cui rovine sono oggi visibili oltre che a Sri Ksetra anche nelle località di Binnaka e Mongamo. Sappiamo che i Pyu parlavano una lingua sino-tibetana, che professavano il Buddismo Theravada e che commerciavano con Cina e India tramite strade che si inerpicavano sui passi montani del nord di Myanmar nei territori che oggi formano la divisione di Sagaing e lo stato di Kachin. Di queste strade si servì tra il 97 e il 121 d.C. un'ambasceria romana diretta in Cina. L'Irrawaddy costituiva un'altra via naturale per i commerci dei Pyu: imbarcazioni trasportate dalla corrente raggiungevano rapidamente il vicino Mar delle Andamane per poi dirigersi ad ovest verso l'India o ad est in direzione di Giava e di altre isole che formano l'attuale Indonesia, molto frequentate allora da commercianti cinesi. I Pyu sono riferiti negli annali cinesi che ci informano che essi avevano fondato 18 regni o città-stato nelle regioni meridionali e centrali dell'attuale Myanmar. Queste fonti descrivono i Pyu come un popolo per niente bellicoso e dallo stile di vita assai raffinato. Sri Ksetra, il cui nome in sanscrito significa "Splendida città", era il centro maggiore come dimostrano le sue estese rovine e con tutta probabilità riscuoteva tributi dalle città minori. Sri Ksetra fu abbandonata nel VII secolo e i suoi abitanti si trasferirono ad Halingyi, la cui esatta locazione non è stata ancora individuata, anche se sappiamo che si trovava molto più a nord dell'attuale Pyay. Due secoli più tardi la nuova capitale perì sotto l'assalto del regno di Nanzhao che pose termine alla civiltà Pyu.

Come arrivare

Come spostarsi

Da vedere

  • Pagoda Shwesandaw - Questa pagoda attrae flussi di pellegrini provenienti da ogni parte di Myanmar in quanto al suo interno è custodita una ciocca di capelli del Budda. Il suo nome infatti significa "reliquia di capelli d'oro". È più alta di un metro della più celebre pagoda di Shwedagon a Rangoon.

Attività ricreative

Folclore e manifestazioni

Acquisti

Dove mangiare

Economici

Prezzi medi

Prezzi elevati

Dove bere

Vita notturna

Dove alloggiare

Economici

Prezzi medi

Prezzi elevati

Comunicazioni

Sicurezza personale

Uscire

Escursioni

Itinerari


Questo articolo è un outline ed ha bisogno di maggiori contenuti. Ha un template, ma non è abbastanza. Per favore, buttati e aiutalo!




Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti