Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Pagina principale

Da Wikitravel.


Wikitravel è un progetto per creare una libera, completa, aggiornata e modificabile guida turistica mondiale. Fino a questo momento sono state aperte 4 987 pagine e altre vengono continuamente scritte dai Wikitravellers di tutto il mondo. Guarda la pagina di aiuto affinchè anche tu possa editare pagine del progetto.

Destinazione del mese

Yangon: La pagoda Schwedagon

Yangon - Anche se la stagione lo permetterebbe, non è proprio il caso di andare a Yangon date le numerose manifestazioni antiregime che agitano le sue strade ma alla città viene dedicata lo stesso la prima pagina di Wikitravel con l'augurio che i popoli di Myanmar si scrollino di dosso la giunta militare che li tiene brutalmente soggiogati da quasi un cinquantennio. Non sarà facile visto che il regime gode dell'appoggio di Cina e Singapore che invadono il paese con le loro merci accettando pagamenti in oppio prodotto ancora in gran quantità sull'altopiano di Shan.
Per saperne di più

Fuori dal sentiero battuto

Il tempio "Duk Khan Thein" a Mrauk U

Mrauk U -- Questa guida è dedicata al sito archeologico dell'antica capitale del regno di Rakhine nell'odierna Myanmar che prosperò tra il XV e il XVIII secolo. Il sito, raggiungibile solo in barca, è disseminato dai resti di numerose pagode e templi, parecchi dei quali sono in ottimo stato di conservazione. Costituirebbe una meta ideale per il prossimo mese di novembre che segna gli inizi della stagione asciutta in Myanmar se non fosse per le tensioni politiche che stanno sconvolgendo quel paese.
Per saperne di più

1° ottobre 2007

Lonely Planet, la famosa casa editrice leader nel settore delle guide turistiche è stata acquisita da BBC Worldwide, il braccio commerciale della nota agenzia di notizie. I coniugi Wheeler, fondatori della Lonely Planet nel lontano 1972, continueranno a detenere il 25% del nuovo pacchetto azionario.


22 luglio 2007

La compagnia low cost MyAir sta procedendo a numerose cancellazioni di voli a causa della penuria di aerei. All'areoporto di Bergamo i ritardi sono di 2-10 ore e, secondo le previsioni della compagnia le difficoltà si protrarranno fino alla prima settimana di agosto

26 agosto 2007

Un rogo di immani proporzioni ha ridotto in cenere gran parte del Peloponneso lungo un fronte che va dall'antica Olimpia alla penisola del Mani. Più di 60 le vittime, migliaia i senza tetto. Impressionante l'immagine satellitare che rivela l'entità del disastro.

Più di 1000 articoli English (Inglese), Deutsch (Tedesco), Français (Francese), 日本語 (Giapponese), Português (Portoghese), Español (Spagnolo), Nederlands (Olandese).
Al di sotto: Català (Catalano), Esperanto, Suomi (Finlandese), हिन्द (Hindi), Magyar (Ungherese), Polski (Polacco), Română (Romeno), Svenska (Svedese)

,

Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti