Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Milis

Da Wikitravel.
Versione del 7 nov 2011 alle 18:00 di 94.39.246.101 (Discussione)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Milis è un comune della sardegna(italia) di 1.700 abitanti della provincia di Oristano. Sito nella regione storica del Campidano di Oristano nel giudicato di Arborea, anticamente denominato "Campidano di Milis". Milis era il capoluogo del campidano che comprendeva i comuni di San Vero Milis, Narbolia, Seneghe, Bonarcado, Bauladu e Tramatza. Milis è un paese armonioso e socievole,con tanti luoghi da visitare e ammirare,è famoso per la produzione di succulenti agrumi,meritano di essere visitati, il seicentesco PALAZZO BOYL,residenza estiva dei marchesi Boyl,piemontesi e parentati con i Savoia,il palazzo è stato dimora di molte personalità anche straniere,tra cui,il bibliotecario del re di francia "IL VALERY",Grazia Deledda,Gabriele D'annunzio,La Marmora e chiaramente alcuni re di Sardegna,il palazzo e arredato con mobili dell'epoca,all'interno e presente il MUSEO del costume e gioiello sardo e una sala conferenze multimediale con traduzione simultanea in 4 lingue,nel cortile sorge un grandioso anfiteatro utilizzato per manifestazioni estive.Numerose sono le CHIESE; parrocchiale di SAN SEBASTIANO del 1600,il campanile è di periodo recente costruito intorno al 1950 ,di SAN PAOLO(1100)costruita in stile romanico tra il 1100 e il 1200. Degni d'interesse alcuni retabli, di SANTA VITTORIA, al suo interno sono state rinvenute tombe , Conserva un altare ligneo del 1600, di SAN GIORGIO sorta intorno al 1600, in origine esterna all'abitato, nella parte nord del paese, consiste in una modesta struttura, della MADONNA DEL BUON CAMMINO, sorta nell'1800,a circa 1 km dal centro abitato, accessibile solo a piedi tramite sentiero,di SAN PIETRO IN VICOLI DI MILIS PIZZINNU(1300) a 2 km dall'abitato in aperta campagna, il santo si festeggiava, fino agli anni '80 del XX secolo, la prima domenica di settembre,Raggiungibile solo a piedi senza neanche sentiero,tutte le chiese e il resto indicato, sono visitabili previo appuntamento tramite il comune o la pro-loco locale,merita una visita anche il CIMITERO DI GUERRA(monumento nazionale)dove sono sepolti militari tedeschi e italiani di stanza presso l’aeroporto militare di milis, morti in un bombardamento degli alleati nel 1943: nel territorio di Milis sono presenti numerose sorgenti meta di cittadini di altri paesi per attingere l'acqua:Funtana Manna,Funtana Intru,Barigadu,muscas,paramini,oleras,da non dimenticare la VILLA PERNIS,in tempi passati sede della monta dei cavalli per l'esercito del re e collegata a TANCA REGIA di Abbasanta,ora adibita ad albergo e centro servizi per il turismo,i giardini degli arancetti sono tutti visitabili e spettacolari,in particolare il BOSCO DI VILLAFLOR(s'ortu de is paras)il primo agrumeto impiantato dai frati camaldolesi di stanza nel condaghe di Bonarcado,si ricorda inoltre i numerosi NURAGHI sparsi in tutto il territorio,il più grande,presumibilmente a 5 torri è COBULAS,sulla ex provinciale per Bonarcado,fino al 2000 è stato soggetto a studi e a scavi nei quali furono rinvenuti numerosi reperti archeologici,quali anfore,bronzi e tanta altra minuteria,nella strada per gli orti sorge TRONZA,lontano dal paese sorgono MURA CABONIS e NURAGHE O'ESE.

COME ARRIVARE[Modifica sezione]

Milis si trova al centro della Sardegna ed è facile da raggiungere grazie agli smistamenti stradali importanti-da CAGLIARI(110km) prendere la SS 131 fino Tramatza,girare a destra.da SASSARI(110km)prendere la SS 131 fino a Bauladu,girare a destra.da OLBIA(170km) prendere la SS 131 direzionale fino ad Abbasanta,prendere lo svincolo Cagliari/Oristano fino a Bauladu,girare a destra.

CENNI STORICI[Modifica sezione]

sul nome Milis,varie sono le interpretazioni,una si rifà all'antica Mileto,mentre un'altra viene attribuita al termine romano, milites(soldato) e ritenuta la più attendibile.Il comune venne fondato nel XIII secolo, sfruttando l'area ricca di acque e dalla terra fertile, dai frati Camaldolesi che impiantarono il primo frutteto, nell'attuale località chiamata Ortus de is Paras. Considerate le caratteristiche favorevoli del territorio, l'area comunale conobbe ovviamente un popolamento in tempi più antichi, come testimoniato da numerosi nuraghi, tra i quali spicca per la sua imponenza il Cobulas, ma anche il nuraghe Tronza, sulle rive del Rio Mannu. La valorizzazione da parte dei Camaldolesi di quest'area rappresentò una ricca eredità per i posteri, tanto che gli abitanti di Milis verranno conosciuti nei secoli successivi in tutta l'isola come commercianti di ottimi agrumi .Tale territorio si estende per una lunghezza di circa otto Km. e per una profondità di circa due Km., seguendo il corso del rio Mannu; l’area è ricchissima d’acque sorgive canalizzate in tanti piccoli rii che intersecano la “Vega”(termine spagnolo per indicare un terreno fertilissimo) andando a confluire nel rio Mannu e garantendo al terreno un’adeguata umidità indispensabile per le fitte colture di agrumi che caratterizzano il territorio.I possedimenti dei Camaldolesi nel Campidano di Milis sono confermati nel 1211,Agli stessi frati si devono le opere di edificazione di chiese, come la chiesa di San Paolo, all'ingresso del paese, San Giorgio di Calcaria,San Pietro di Milis Pizzinnu,nel 1300 circa a milis si presentarono i Marchesi Boyl,piemontesi parentati con la dinastia reale dei Savoia,quì iniziarono la costruzione di una villa che poi diventerà la loro residenza estiva e che ha visto la presenza di numerosi illustri ospiti,dal bibliotecario del re di Francia IL VALERY' a Grazia Deledda,dal Re Carlo Alberto al La Marmora fino al D'annunzio.

RICETTIVITA'[Modifica sezione]

Per il pernottamento ci sono alcuni B&B ;SA DOMU DESOGUS;FUNTANA INTRU;SA DOMU ANTIGA,Per mangiare,l'Agriturismo S'ARANZU ma anche in tutti i bar si effettuano tipi di ristorazione veloce,vista la vicinanza del mare(20km,20 minuti d'auto)numerosi sono gli appartamenti e le case private a disposizione per i pernottamenti.

EVENTI[Modifica sezione]

A Milis si svolgono munerosi eventi di grande importanza e di rilevanza turistica,in primavera si svolge la manifestazione PRIMAVERA IN GIARDINO ,l'evento floreale più grande della sardegna alla quale partecipano numerosi espositori provenienti da tutte le regioni italiane e alcuni anche dall'estero presentando e vendendo ogni tipo di fiore o pianta; la domenica successiva al 19 marzo,per san Giuseppe si svolge la SAGRA DEI CECI,dove si possono gustare i ceci cotti con finocchietto selvatico:da aprile a luglio si organizzano le feste tradizionali paesane,SAN GIORGIO,SANT'ANTONIO,SANTI PIETRO E PAOLO e MADONNA DEL BUONCAMMINO:la prima settimana di agosto si effetua il FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE TRADIZIONI POPOLARI "LA VEGA"EVENTO folkloristico alla quale partecipano numerosi gruppi folk provenienti da tutto il mondo, a novembre si svolge la rassegna dei VINI NOVELLI della sardegna,5 giorni di convegni,spettacoli,mostre agroalimentari e sopratutto degustazioni dei vini e di prodotti alimentari tipici.

Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue