Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Milano

Da Wikitravel.

Indice



Grattacielo Pirelli, Milano
Stemma
noframe
In breve
Nazione Italia
Regione Lombardia
Provincia Milano
Abitanti 1.256.211 (2001)
Superficie 182
Altitudine 120
CAP 20100
Targa MI
Prefisso 02
Frazioni Nessuna
Comuni contigui Arese, Assago, Baranzate, Corsico, Peschiera Borromeo, Rho, Sesto San Giovanni, Cormano, Cologno Monzese, Bresso, Novate Milanese, Vimodrone, Pero, Segrate, Settimo Milanese, Cusago, Cesano Boscone, Trezzano sul Naviglio, San Donato Milanese, Buccinasco, Rozzano, Opera
Nome abitanti Milanesi
Festa patronale S. Ambrogio (7 dicembre), S. Carlo Borromeo (4 novembre)
Sito web Sito del Comune

Milano [1] è il capoluogo della Lombardia e la più importante piazza finanziaria d'Italia, oltre ad essere una delle capitali mondiali della Moda a pieno titolo insieme a Parigi, Londra e New York. Shopping e vita notturna sono solo alcune delle molte attività ricreative offerte da questa grande città europea. Concerti, sport, teatro, mostre ed eventi di richiamo internazionale rendono Milano una città da scoprire e vivere come le più grandi metropoli del mondo.

Distretti cittadini

Milano è divisa amministrativamente in 9 zone, denominate :

  • Zona 1 : Centro Storico
  • Zona 2 : Stazione Centrale - Gorla - Turro - Greco - Crescenzago
  • Zona 3 : Venezia - Città Studi - Lambrate
  • Zona 4 : Vittoria - Forlanini
  • Zona 5 : Vigentino - Chiaravalle - Gratosoglio
  • Zona 6 : Barona - Lorenteggio
  • Zona 7 : Baggio - De Angeli - San Siro
  • Zona 8 : Fiera - Gallaratese - Quarto Oggiaro
  • Zona 9 : Stazione Garibaldi - Niguarda

La numerazione delle zone ha una sua logica : La zona 1 è centrale, e dalla 2 alla 9 sono raggi di una ruota che parte da nord e procede in senso orario. Le direttrici sono quelle dei grandi assi radiali di Milano :

  • Zona 2 : Corso Buenos Aires - Piazzale Loreto - Viale Monza - Sesto San Giovanni - Monza - Brianza
  • Zona 3 : Piazzale Piola - Via Pacini - Cassano d'Adda - Bergamo
  • Zona 4 : Viale Forlanini - Aereoporto Linate - Rivolta d'Adda - Treviglio - Brescia
  • Zona 5 : Corso Lodi - San Donato - Cremona - Lodi - Bologna
  • Zona 6 : Via Lorenteggio - Pavia- Vigevano - Casale Monferrato
  • Zona 7 : Via Novara - Novara - Torino
  • Zona 8 : Viale De Gasperi - Varese - Como
  • Zona 9 : Via Farini - Niguarda - Affori - Lecco

In realtà, il milanese medio non si riconosce in questa divisione, che ha la sua logica ed i suoi vantaggi ma è lontana dalle tradizioni cittadine. La suddivisione tradizionale è quella delle Porte. Grosso modo, ed escludendo il centro storico, la corrispondenza è :

  • Porta Vittoria : zona 2
  • Porta Venezia : zone 2 - 3
  • Porta Nuova : zona 3
  • Porta Romana : zona 5
  • Porta Ticinese : zona 5
  • Porta Genova : zona 6
  • Porta Vercellina : zona 7
  • Porta Sempione : zona 8
  • Porta Garibaldi : zona 9

Da sapere

Il Duomo di Milano, simbolo della città e capolavoro dell'architettura gotica

Se Roma rappresenta la "vecchia" Italia, Milano sicuramente rappresenta la parte più moderna e e"nuova" del paese. Nonostante l'aspetto Milano e' una città antica e preserva ancora gran parte del suo patrimonio storico.

A prima vista la città ha un aspetto moderno ed elegante, con palazzi e chiese nella zona centrale, ma può sembrare anche una città grigia e tutta volta al mondo degli affari. Il clima grigio e piovoso dei mesi invernali può contribuire a enfatizzare questo aspetto. Nonostante ci siano diversi parchi pubblici il verde sembra quasi impossibile da vedere. la realtà e' che Milano a differenza delle grandi città storiche d'Europa non fa mostra dei suoi monumenti (eccetto alcuni) e per questo richiede una certa pazienza per andare in esplorazione e alla scoperta degli angoli nascosti. Girando per la zona dei Navigli, o Brera, scoprirete parti di Milano davvero suggestive e divertenti, ricche di arte, storia, cultura e opportunità di svago.

Geografia

Milano è situata al centro della Pianura padana, in una zona quasi perfettamente pianeggiante. Situata tra i due maggiori affluenti del Po (il Ticino e l'Adda) ed alla confluenza dei fiumi Seveso e Olona, la città è quasi interamente costruita su terreno alluvionale. I maggiori rilievi sono artificiali (la montagnetta di San Siro, costruita con le macerie della seconda guerra mondiale e con il materiale di risulta degli scavi della metropolitana) o di scarsissima importanza (monte Merlo, sporgente non più di 15 metri dalla pianura). La struttura della città è perfettamente radiale (con la sola ecezione del quartiere Città studi) e vi sono quattro - cinque cinture concentriche :

  • La cerchia dei navigli più interna, alla cui progettazione partecipò Leonardo da Vinci; oggi quasi interamente coperta e interrata, è rimasta come circonvallazione racchiudente quanto resta della città medievale. Si snoda (in senso orario) in Via De Amicis, Via Carducci, nel fossato del Castello Sforzesco, Via Pontaccio (che era sede degli spedizionieri), Via Fatebenefratelli, Via Senato, Via Visconti di Modrone, Via Francesco Sforza, Via Santa Sofia, Via Mulino delle Armi
  • La cerchia dei bastioni ossia delle mura spagnole, circa 200 m (in media) all'esterno della precedente. Comprende Viale Crispi, Bastioni di Porta Nuova, Bastioni di Porta Venezia, Viale Majno, Viale Bianca Maria, Viale Regina Margherita, Viale Caldara, Viale Filippetti, Viale Beatrice d'Este, Viale Gian Galeazzo, Viale D'Annunzio, Viale Papiniano, Viale di Porta Vercellina, Via Toti, Via XX Settembre. Poi c'è un'interruzione, occupata dal Parco Sempione.
  • La circonvallazione, con Viale Brianza, Via Gran Sasso, Viale Romagna, Viale Campania, Viale Mugello, Viale Molise, (un'interruzione, poi) Viale Isonzo, Viale Toscana, Viale Tibaldi, Viale Liguria, Viale Cassala, Viale Troya, Viale Misurata, Viale Bezzi, Viale Ranzoni, Viale Murillo, Viale Migliara, Viale Elia, Viale Serra, Viale Monte Ceneri, Cavalcavia Bacula (Ponte della Ghisolfa), Viale Bodio, Viale Jenner, Viale Marche, Viale Lunigiana.

Storia

Anche se non a Milano, vi sono numerosi reperti di epoca paleo- e neolitica in molte località fluviali della pianura padana centrale, di cui Milano è un esempio. Come centro abitato, Milano è di probabile origine celtica, e risale a vari secoli a. e. V. Non vi sono reperti di questa epoca, solo documenti di età romana. Il nome deriva probabilmente dalla collocazione geografica del nucleo abitato, alla confluenza dei fiumi Seveso ed Olona, da cui il nome latino Mediolanum; in epoca successiva il nome latino ha anche assunto il significato di una scrofa di cinghiale per metà lanuta (nome più adatto ad un simbolo figurativo). Per alcuni anni Milano fu capitale dell' Impero Romano di Occidente, sede quindi dell'imperatore Onorio, figlio di Teodosio I (che morì a Milano).

Dopo il periodo medievale, vi fu un periodo di grande sviluppo sotto il governo delle famiglie Visconti e Sforza, con un rifiorire di arte e scienze. In questa epoca è nata anche la struttura della città, secondo un piano regolatore cui collaborò attivamente Leonardo da Vinci, centrato su una cerchia di canali (la Cerchia dei Navigli) alimentati dal fiume Ticino (Naviglio Grande) e sfocianti ancora nel Ticino (Naviglio Pavese), appunto alla base della struttura radiale della città.

Nel XVI secolo la dominazione degli Sforza si esaurisce con Lodovico Sforza detto Il Moro, e Milano passa prima sotto il controllo francese e quindi sotto controllo spagnolo (del quale vi è una mirabile descrizione nei Promessi Sposi). Nel XIX secolo, dopo il breve intervallo del napoleonico Regno d'Italia, Milano passa sotto il controllo dell'Impero Austro-Ungarico, essendo parte del vicereame del Lombardo-Veneto, integrato nell'impero Asburgico. Nel 1848 la resistenza irredentista milanese si concretizzava nelle Cinque Giornate di Milano (18 - 22 Marzo 1848), nel corso delle quali la guarnigione austriaca veniva cacciata definitivamente dalla Lombardia.

Immediatamente Milano costituiva con Torino savoiarda il nucleo della futura Italia. Negli anni successivi all'Unità d'Italia (1861) Milano si afferma come principale centro economico italiano, ed uno dei principali centri europei. Dopo la Prima Guerra Mondiale Milano rinforza il proprio primato economico. Milano è anche simbolo della Resistenza al nazifascismo : il 25 aprile 1945 è la data dell'occupazione di Milano da parte delle forze del Comitato di Liberazione Nazionale, che cacciarono le ultime forze naziste e ridussero all'impotenza quelle della Repubblica Sociale Italiana.

Nel secondo dopoguerra Milano ha rinforzato il proprio ruolo economico, industriale e finanziario. Anche se le infrastrutture non hanno sempre assecondato l'impetuoso sviluppo, Milano può essere considerata oggi una delle principali città a livello mondiale.

Come arrivare

In aereo

Milan ha due aeroporti internazionali, Linate e Malpensa. A volte viene indicato come aeroporto anche quello di Bergamo Orio al Serio[2] (45 km dalla città) e quello di Parma che però è a circa 100 km da Milano.

Malpensa

L'aeroporto principale è Malpensa [3]. È un aeroporto grande e moderno, ha 2 terminal, di cui il Terminal 1 è il più grande e dedicato ai voli internazionali e intercontinentali. Il Terminal 2 invece è utilizzato da compagnie low-cost come Easyjet ed è cresciuto notevolmente negli ultimi anni. I due terminal sono collegati da un servizio navetta gratuito (corse ogni 20 minuti). Tuttavia sono vetture piuttosto piccole e spesso ci sono lunghe code cosa che da la possibiliotà a numerosi taxi di stazionare nelle vicinanze e raccogliere i passeggeri che non hanno tanta voglia di aspettare. Le attese per i bus navetta arrivano facilmente a 45 minuti e oltre, e i bus sono poi affollati.

  • SEA Aeroporti di Milano [4] - La società che gestisce Malpensa e Linate.
  • Malpensa Express Trains [5]. L'unico treno che collega l'aeroporto (Terminal 1) con la città, stazioni di Milano Cadorna e Milano Centrale. Si tratta del sistema più veloce e facile poer raggiungere la città dall'aeroporto e viceversa.
    • I treni per Milano Cadorna partono ogni 30 minuti dal Terminal 1 e arrivano alla stazione dopo circa 40 minuti (la stazione è poi collegata alla metropolitana, linee M1 e M2). Alcuni treni sono diretti, altri invece fanno fermate intermedie come a Busto Arsizio, Saronno e Milano Bovisa). I treni diretti sono leggermente più veloci. Per i dettagli degli orari controllate [6]. L'ultimo treno pèarte alle 23.20, quindi se arrivate tardi dovrete prendere un autobus o un taxi abche per raggiungere Milano Centrale.
    • Tariffe: andata €11, andata-ritorno in giornata €14.50. C'è anche un'offerta che permette a gruppi di 2 adulti e 2 giovani fino ai 18 anni di viaggiare (solo andata) per 25€ [7] [8]
    • I treni per Milano Centrale partono dal Terminal 1 e portano anche a Milano Bovisa e Milano Porta Garibaldi. Ci sono 1 o 2 treni ogni ora, alcuni fanno anche fermate intermedie a Busto Arsizio, Saronno. Per maggiori dettagli (aggiornati) [9] , [10]
  • Autobus partono ogni 20 minuti circa per Milano Centrale (10€) e Linate (13€). Il viaggio dura dai 40 minuti a più di un'ora a seconda del traffico. Gli autobus sono il mezzo migliore per arrivare al Terminal 2 e se ne trovano molti anche diretti verso la città da cui poi potete prendere facilmente la metropolitana. Per questo ci sono diverse compagnie come Malpensa Shuttle: prendete il biglietto nella zona arrivi, sola andata 10€, andata-ritorno 16€.
  • Un viaggio in taxi da Malpensa al centro città è piuttosto costoso: €90 (tariffa fissa). Solo i taxi registrati a Milano applicano queste tariffe, fate bene attenzione quindi a non prenderne uno esterno o pagherete a tassametro (più di 80 euro anche con poco traffico). Per maggiori e aggiornate informazioni sulle tariffe dei taxi di Milano [11]
  • 123Transfers Servizio privato per il centro. 3 persone da €93.50, minibus a €108.75
  • Informazioni su autonoleggio [12].
  • Si può raggiungere Milano anche con Trenitalia dalla stazione di Gallarate che si raggiunge in autobus dai Terminal 1 e 2.
  • Ci sarebbe anche un servizio Trenitalia [13] tra Malpensa e Busto Arsizio ma è sospeso per lavori e sostituito da un servizio autobus. Non è molto conveniente.
  • Alcuni treni di Trenitalia provenienti da città come Napoli, Roma, Firenze, Bologna collegano Milno Centrale con l'aeroporto di Malpensa (Terminal 1). La tariffa standard è di 13€ (seconda classe) e 16€ (prima classe). Questi sono servizi aggiuntivi rispetto al Malpensa Express, controllate il sito di Trenitalia per avere gli orari aggiornati.

Linate

Alcune compagnie europee e i voli nazionali utilizzano l'aeroporto di Linate piccolo ma efficiente e molto vicino al centro di Milano (7 km).

  • Data la sua vicinanza con il centro della città è servito dalle linee autobus cittadine: il bus 73 arriva a Piazza San Babila Square, in centro e dove si prende la metro MM1. Corse ogni 10 minuti e un biglietto singolo costa €1.50 [14]. Con lo stesso biglietto della durata di 75 minuti poi potete prendere la metro o altri autobus. Assicuratevi di prendere il 73 in direzione San Babila e non Felicino (va nella direzione opposta).
  • Il servizio espresso X73, di ATM [15], unisce Linate con Piazza San Babila ma fa solo una fermata intermedia a Dateo, dove si può cambiare per il Passante Ferroviario. Questo è un servizio più veloce e meno affollato rispetto al 73 normale. Le corse vanno dalle 7 alle 20, ogni 20 minuti, e il biglietto è sempre quello da 1.50€
  • Il servizio "Starfly", gestito da Autostradale, unisce Linate al centro di Milano con corse ogni 30 minuti e biglietti da €5 per adulti (biglietti si comprano in edicola o a bordo). Questo bus ferma anche alla stazione ferroviaria di Lambrate e il tragitto dura circa 27 min. [16]
  • Malpensa Shuttle [17] offre servizio anche tra l'aeroporto di Malpensa e quello di Linate. Il viaggio dura 30-60 minuti a seconda del traffico.
  • Taxi da Linate al centro costa €12-20 a seconda del traffico. Tariffa minima €12. Ignorate le persone che stanno all'uscita del terminale e dicono "taxi"... sono per località fuori Milano e applicano tariffe altissime, minimo €70. Le code per i taxi possono essere molto lunghe nelle ore di punta e durante la Settimana della Moda.

Orio al Serio

L'aeroporto di Bergamo Orio al Serio Airport [18] è utilizzato da compagnie low-cost come Ryanair e si trova a 45 km circa da Milano, e i trasporti pubblici per la città sono meno convenienti rispetto a Malpensa o Linate.

  • Treni per Milano partono dalla stazione di Bergamo che si raggiunge con bus navetta o taxi, ed è comunque piuttosto lontana dall'aeroporto. Gli autobus per Bergamo sono gestiti da ZANI e impiegano 10 minuti, al costo di €1.50. I treni da Bergamo a Milano vanno ogni 30-60 minuti e impiegano un'ora. Tariffa circa 4€
  • Autobus — tutti gli autobus per Milano partono immediatamente fuori dall'area arrivi.
    • Autostradale [19] gestisce un bus diretto [20] da Orio a Milano Centrale, probabilmente la scelta migliore. Gli orari di partenza possono variare, ma in genere ce n'è uno ogni mezz'ora, meno frequenti nelle ore serali. Fate attenzione però: l'autostrada tra Bergamo e Milnao è trafficatissima e può volerci ben più di un'ora per arrivare a destinazione. Tariffe: andata 5€, si possono comprare anche online. Se presi in aeroporto o a Milano Centrale si possono prendere anche pacchetti di 3 al costo di 2.
    • Zani Viaggi [21] gestisce un servizio tra l'aeroporto di Bergamo e Milano Centrale con fermata alla stazione di Cascina Gobba MM2. Andata: €9 biglietti si comprano in aeroporto oppure online.
  • Taxi: un viaggio da Orio al Serio a Milano costa probabilmente più di 100€, non ne vale assolutamente la pena.

In treno

Il sistema ferroviario milanese è complesso. Le stazioni principali sono elencate qui sotto.

Ferrovie nazionali

La città di Milano rappresenta il più grande ed importante nodo ferroviario del Nord Italia; come numero di passeggeri che transitano quotidianamente in tutte le sue stazioni è il polo ferroviario italiano più affollato. Essa è servita dalle seguenti stazioni:

Stazione Centrale
  • Milano Centrale (Il più importante del nodo ferroviario milanese)
  • Milano P.ta Garibaldi (la seconda stazione viaggiatori della città, ha una parte sotterranea)
  • Milano Lambrate (importante stazione viaggiatori di passaggio)
  • Milano Rogoredo (importante stazione viaggiatori e scalo merci).

Tre nuove stazioni viaggiatori sono attualmente in costruzione:

  • Milano Romolo
  • Milano Tibaldi
  • Milano/Rho Fiera

Ogni giorno transitano per la Stazione Centrale circa 270.000 passeggeri, altri 100.000 per la Stazione Cadorna di LeNord e complessivamente altri 250.000 per le altre stazioni disseminate nella città, per un totale di circa 620.000 persone. La maggiorparte di essi sono pendolari, che si aggiungono al milione di veicoli che quotidianamente entrano nella città dall'area metropolitana.

Linee AV/AC

Nei prossimi tre-quattro anni verranno aperte le nuove linee AV/AC Milano-Roma-Napoli e Milano-Torino. Le stazioni per i TAV (Treni ad Alta Velocità) saranno:

  • Milano Rogoredo (treni da sud)
  • Milano/Rho Fiera (treni da ovest)

La linea Milano-Venezia (verso Trieste) è parzialamente in costruzione. La stazione AV/AC per i TAV provenienti da est sarà Pioltello.

Ferrovie urbane, suburbane e regionali

Il Servizio Ferroviario Suburbano (Linee "S"), composto complessivamente da 8 linee suburbane (10 dal 2008), collega gran parte dell'area metropolitana milanese (Grande Milano), ed altre importanti città vicine (Saronno, Varese, Como, Novara, ecc.). Il servizio è gestito da Trenitalia e LeNord. Le 8 linee S garantiscono un treno ogni mezz'ora dalle 6.00 alle 00.30, tutti i giorni dell'anno per un servizio simile alla metropolitana (corrisponde alla RER parigina ed alla tedesca S-Bahn). I treni transitano sempre allo stesso minuto di ogni ora (orario cadenzato) ed effettuano tutte le fermate lungo la tratta. Le principali stazioni sono (in aggiunta a quelle già citate) :

  • Milano Piazzale Cadorna (Punto di partenza del servizio regionale di LeNord)
  • Milano Bovisa-Politecnico (Punto nodale di interscambio tra i sistemi ferroviari nazionale e regionale)
  • Milano P.ta Vittoria (Punto nodale di interscambio tra i sistemi ferroviari nazionale e regionale)
  • Milano Greco Pirelli (Stazione viaggiatori)
  • Milano P.ta Genova (Stazione viaggiatori di testa)
  • Milano Porta Romana (Stazione viaggiatori e scalo merci)
  • Milano San Cristoforo (Stazione viaggiatori e scalo merci)
  • Milano Certosa (Stazione viaggiatori e scalo merci)
  • Milano Lancetti (Stazione viaggiatori di passaggio)
  • Milano Villapizzone (Stazione viaggiatori di passaggio)
  • Milano Repubblica (Stazione viaggiatori regionale, sotterranea)
  • Milano P.ta Venezia (Stazione viaggiatori regionale, sotterranea)
  • Milano Dateo (Stazione viaggiatori regionale, sotterranea)

In auto

La A52 (Tangenziale Nord Milano) con la A51 (Tangenziale Est Milano) e la A50 (Tangenziale Ovest Milano) compongono il più esteso sistema italiano di tangenziali intorno ad una città, per una lunghezza complessiva di 74.4 Km. Gli svincoli in totale sono 45 per ogni senso di marcia. Aggiungendo alle tre tangenziali il tratto urbano della A4 che corre parallelo alla Tangenziale Nord si ottiene un sistema di autostrade urbane che circonda totalmente il comune di Milano di 95.4 Km. L'intero sistema si sviluppa su carreggiate con 3 corsie di marcia più una corsia di emergenza per ogni direzione, esclusa la Tangenziale Nord che possiede 2 corsie di marcia ed una di emergenza. Il sistema non consente il passaggio completo gratuito. Oltre il sistema delle tangenziali, la struttura delle autostrade e strade di grande comunicazione è radiale e sostanzialmente segue le direttrici storiche . Da nord-est ed in senso orario, le principali direttrici sono :

In autobus

È una grave lacuna di Milano il non aver un sistema organizzato di terminali autobus. Solo di recente sono state attestate poche linee extraurbane ai terminali di Cascina Gobba (MM2) e Bisceglie (MM1). Altri punti sono sparsi per la città (In piazza Castello fortunatamente in via di eliminazione), o in corrispondenza di stazioni (ad es Milano Centrale per i servizi verso gli aereoporti di Malpensa, Linate e Orio al Serio).

Come spostarsi

A Milano si viaggia con biglietto a tariffa urbana. Il Servizio Ferroviario Regionale ("R"), invece, collega Milano al resto della Lombardia ed alla rete ferroviaria nazionale. Le tre diverse reti di trasporto sono ben distinte e sono riconoscibili all'esterno delle stazioni e delle varie fermate grazie a specifici cartelli luminosi che indicano M, S o R, facilitando così notevolmente l'interscambio fra i sistemi.


Metropolitana

Mappa della metropolitana

Mappa della rete

Milano dispone di 3 linee di metropolitana:

  • Linea M1 (chiamata Linea Rossa) termina a nord-est con capolinea Sesto F.S., la linea alla fermata di Pagano si biforca e prosegue verso nord-ovest (capolinea Rho-Fiera) e verso sud-ovest (capolinea Bisceglie).
  • Linea M2 (Linea Verde) termina a sud con capolinea Abbiategrasso, la linea alla fermata di Cascina Gobba si biforca e prosegue verso nord-est (capolinea Cologno Nord) e verso est (capolinea Gessate).
  • Linea M3 (Linea Gialla) collega il capolinea a nord Maciachini con il capolinea a sud-est San Donato.

La rete, gestita dall'ATM e indicata con il logo "M", si estende per più di 80 km. Dalla fermata di Cascina Gobba (M2), inoltre, parte una linea di metrò automatico che la collega al vicino ospedale universitario S. Raffaele ("Metrò S. Raffaele").

Lavori in corso...

  • Attualmente sono in costruzione diversi prolungamenti delle 3 linee M, che aggiungeranno complessivamente alla rete altri 15 km e circa 10 nuove fermate.
  • La nuova linea M5, dallo Stadio di San Siro al confine con il comune di Cinisello Balsamo e successivamente fino a Monza, incrociando a Porta Garibaldi la M2, le Linee S e le Ferrovie dello Stato, è stata approvata dal Cipe e dal Comune di Milano il 23 Maggio 2006.
  • La linea M4 (da Lorenteggio all'Aeroporto di Linate) è stata approvata dal Cipe e dal Comune di Milano il 23 Maggio 2006; si svilupperò lungo la tratta Lorenteggio - Aeroporto di Linate, incrociando la M2 a Sant'Ambrogio, la M3 a Crocetta e la M1 a San Babila.

In un secondo tempo la M4 verrà dotata di un secondo ramo a Sud-Est lungo l'asse Mecenate-Ungheria sino ad arrivare nel nuovo quartiere di Santa Giulia presso Rogoredo.

  • Sempre il 26 Maggio 2006 Comune e altri enti hanno deliberato gli studi di progettazione per il prolungamento della M2 dal Ramo di Cologno Monzese sino a Vimercate per 15 Km e 7 fermate e della M3 da San Donato Milanese sino a Paullo per 10 km e 6 fermate.
  • Infine, dopo la conclusione del Passante ferroviario, è già stata avviata la progettazione di un secondo Passante, che attraverserà la città ad ovest, partendo probabilmente dalla Stazione delle FS di Milano Certosa e arrivando alla attuale Stazione di Porta Genova passando molto probabilmente da Pagano M1.

Tramvie

La città dispone inoltre di una rete tranviaria molto estesa (287 km di binari) formata sia da tram di vecchio tipo sia dai nuovi tram che vanno diffondendosi nelle maggiori città europee. I tram più caratteristici della rete tranviaria milanese sono indubbiamente le Carrello (vedi foto sopra) costruite tra il 1928 e il 1935 in circa 500 esemplari e tuttora in circolazione in 163 unità.

Taxi

Si trovano in genere nelle stazioni dedicate; in genere l'uso è di chiamare per telefono i radiotaxi (alcuni numeri : 024040; 026969; 028585). Il numero 147 814 781 gestito dal Comune elenca con un risponditore (in italiano) le stazioni di taxi più vicine al numero che chiama. Se chiamate un taxi per telefono, il conteggio della tariffa parte dal momento in cui il taxi parte; solitamente gli operatori dei radiotaxi comunicano il numero di minuti di attesa (la cifra che troverete salendo sul taxi sarà tanto più alta quanto più sono i minuti). Vi sono tariffe concordate con il Comune di Milano per i servizi per la nuova Fiera a Rho - 55 EUR solo andata, e per l'aereoporto di Malpensa - 75 EUR solo andata. Si tenga presente che un viaggiatore solo può raggiungere queste destinazioni con altri mezzi a costi 20 volte inferiori (Fiera) o 7 volte inferiori (Malpensa).

Radiobus

Telefonando con un certo anticipo si può prenotare un Radiobus, ossia un pulmino da 7-9 posti. Per 2 EUR a testa, dopo le 20:00 potete andare in centro da casa vostra e viceversa (per altri 2 EUR). ; almeno un paio d'ore è meglio. Dovete comunicare alla prenotazione il tragitto desiderato e il numero di passeggeri. Dovete farvi trovare ad una delle fermate (cartelli esagonali bianchi con scritta blu Radiobus e numero di telefono - fateci caso prima), e il radiobus sarà li all'ora stabilita o pochi minuti dopo - voi, è meglio che siate li cinque minuti prima. Il servizio è gestito dall'Azienda Trasporti Milanese (ATM). A volte, putroppo, non vi sono corse disponibili, ma il tentativo vale la pena farlo.

  • Telefonando tutti i giorni dalle 13.00 alle 2.00 al numero 02 48034803. La prenotazione va fatta da 3 giorni prima fino al momento del viaggio stesso.
  • Via SMS al numero 335 7872571. Nell'SMS bisogna indicare: giorno, ora e indirizzo di partenza, indirizzo di destinazione, numero di persone (e degli eventuali disabili), numero di telefono di riferimento per eventuali problemi. La prenotazione va fatta a partire da 3 giorni prima sino alle ore 18.00 del giorno per cui si richiede il trasporto. È previsto un SMS di conferma;
  • Via Fax al numero 0248036366. La prenotazione va fatta a partire da 3 giorni prima sino alle ore 18.00 del giorno per cui si richiede il trasporto.È previsto l'invio di un fax di conferma nel più breve tempo possibile.
  • Tramite postazioni dedicate all’interno delle stazioni metropolitane. La prenotazione va fatta da 3 giorni prima fino al momento del viaggio stesso;
  • Compilando il modulo on-line. La prenotazione va fatta a partire da 3 giorni prima sino alle ore 18.00 del giorno per cui si richiede il trasporto. È prevista una e-mail di conferma.

Il radiobus sarà nel posto desiderato all'ora stabilita o pochi minuti dopo - voi, è meglio che siate li cinque minuti prima. Il costo è sostanzialmente di 3.00 EUR a persona (1 EUR come biglietto normale ATM, che dovete avere con voi, più 1.50 EUR per il supplemento se lo avete con voi, o più 2.00 EUR se comprate il supplemento a bordo; 3.00 EUR secchi se non avete ne biglietto ne supplemento).

In macchina

Se proprio non potete farne a meno. Altrimenti è meglio evitare: il traffico a Milano è pazzesco, trovare parcheggio è difficile e ci sono delle sovrattasse applicate per entrare nella zona interna (i Bastioni) a seconda di quanto inquina il vostro veicolo. Durante le ore di punta le principali arterie sono praticamente bloccate, così come l'autostrada e la tangenziale. Altri ingorghi si verificano spesso in concomitanza con grandi eventi come i concerti e le partite di calcio nella zona di San Siro, o gli eventi della Fiera di Rho.

A piedi

Nonostante si a una città grande, Milano si gira abbastanza bene anche a piedi, dato che tante delle attrazioni turistiche sono vicine tra loro. Recentemente alcune zone molto frequentate dai turisti sono state rese pedonali, come Corso Vittorio Emanuele e Via Dante. Se si gira a piedi però è meglio avere una mappa a portata di mano.

In bicicletta

Potete prendere una bicicletta grazie a BikeMI servizio di bike sharing. Potete iscrivervi per un anno o per periodi limitati in qualsiasi stazione BikeMi. Per iscrizioni temporanee (giornaliere o settimanali) vi verrà inviata via email un codice e una password. BikeDistrict è un sito che offre indicazioni su come girare in tranquillità e sicurezza attraverso la città, trovando percorsi che evitino le rotaie del tram, strade trafficate o potenzialmente pericolose per i ciclisti. Il tragitto suggerito è evidenziato su una mappa con diversi colori a seconda del grado di ogni strada, con informazioni aggiornate in tempo reale riguardo stazioni di bike sharing o negozi in cui si eseguono riparazioni e altri servizi per biciclette.

Da vedere

"Il Bacio" di Francesco Hayez, Pinacoteca di Brera
"Il Quarto Stato" di Pellizza da Volpedo, nel Museo del Novecento in Piazza del Duomo

A Milano si possono visitare numerosi musei dove sono esposti alcuni dei grandi capolavori dell'arte, soprattutto del Rinascimento e del barocco italiano.

Musei

  • Pinacoteca di Brera, Via Brera, 28, 20121 Milano - Tel. +39 028 942 1146 - Orari: 8.30-19.30 tutti i giorni escluso il Lunedì. Tra i maggiori musei italiani di arti figurative classiche. Una collezione ricchissima di classici, tra cui spiccano lo sposalizio della Vergine di Raffaello e il Cristo morto di Mantegna.
  • PAC - Padiglione di arte contemporanea, Via Palestro, 18 - 20121 Milano - Tel: +39 027 602 0400 - MM 1 Palestro, MM 3 Turati - Autobus 94, 61 - Tram 1, 2. Opere moderne e contemporanee, oltre a mostre temporanee nell'adiacente PAC (Padiglione di arte contemporanea). Famoso il quadro Il quarto stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo.
  • Pinacoteca Ambrosiana, Piazza Pio XI, 2, 02 80692 1 (, fax: 02 80692 210), [22]. Imperdibile, sono esposte opere di Caravggio, Leonardo da Vinci e Raffaello.
  • Museo Poldi Pezzoli, Via Manzoni (vicino), [23]. Si tratta di una delle più ricche collezioni d'arte del mondo.
  • Museo del Novecento, in Piazza del Duomo, uno dei musei più importanti dedicati al Ventesimo secolo. In mostra si puo ammirare "Il Quarto Stato" di Giovanni Pellizza da Volpedo.
  • Museo Bagatti Valsecchi, via Gesù 5 (tra via della Spiga e via Montenapoleone), [24]. Collezione d'arte rinascimentale
  • Galleria d'Arte Moderna, Via Palestro 16, [25]. Soprattutto arte italiana dell'Ottocento. Il museo si torva in uno dei palazzi più belli della città: Villa Reale o Villa Belgiojoso-Bonaparte
  • Gallerie d'Italia piazza Scala— in tre splendidi palazzi: Palazzo Anguissola Antona Traversi, Palazzo Brentani e Palazzo della Banca Commerciale d'Italia,che meritano da soli una visita, il museo offre la possibilità di ammirare capolavori dell'Ottocento e del Novecento. In Piazza della Scala.
  • Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente, (stazione Cadorna), +39 02 6599803 (, fax: +39 02 6590840), [26]. Mostre d'arte contemporanea
  • Castello Sforzesco, [27]. L'impnente Castello, simbolo del potere della famiglia Sforza. Ospita un vasto museo d'arte con sezioni sull'arte preistorica ed Egizia, un museo degli strumenti musicali e molto altro. Imperdibile la statua della Pietà Rondanini di Michelangelo.
Basilica di Sant'Ambrogio
  • Civico Museo Archeologico, Corso Magenta 15, [28]. In mostra reperti dell'epoca Romana rinvenuti a Milano e nella regione circostante. Il museo copre tutti i 26 secoli di storia della città.
  • Museo del Duomo [29]. Offre una panoramica sui 700 anni di storia del Duomo di Milano, simbolo della città e uno dei massimi capolavori dell'architettura gotica.
  • Museo d'Arte Paolo Pini [30] — Galleria d'arte contemporanea.
  • Hangar Bicocca [31] — Museo d'arte contemporanea in un vecchio padiglione nella zona dell'università di Milano Bicocca. Si tengono mostre a rotazione.

Altri Musei

  • Museo della Scienza e Tecnologia Leonardo da Vinci, via San Vittore (stazione metropolitana Sant'Ambrogio), [32].
  • Museo di Scienze Naturali, Corso Venezia 55 (nei giardini di Porta Venezia). entrata gratuita o ridotta dopo le 16:30 o 14:30 il venerdì.
  • Palazzo Reale, (davanti alla parte sud del Duomo), [33]. Il palazzo merita di per se una visita e ospita diverse mostre molto interessanti.
  • Triennale di Milano[34], Via Alemagna: Museo di Design e Architettura, ha sempre 4-6 mostre sul design, sulla fotografia o l'arte moderna, almeno uno o due a entrata gratuita. Si arriva in metropolitana scendendo alla Stazione Cadorna-Triennale o attraversando il Parco Sempione dal Castello Sforzesco.
  • Museo Teatrale alla Scala [35] — Museo dedicato a uno dei teatri più celebri del mondo, il Teatro alla Scala.

Chiese

Il Duomo
La Certosa di Garegnano
Santa Maria delle Grazie
Il finto abside di San Satiro
Sant'Antonio Abate

A Milano si trovano le chiese più antiche d'Italia, più antiche addirittura di quelle di Roma.

  • Il Duomo, il simbolo di Milano e' anche un capolavoro dell'architettura Gotica. Non perdete l'occasione di salire sul tetto e ammirare la città dall'alto. Il tetto e' aperto tutti i giorni dalle 09:00 alle 17:30 (€7 scale, €12 ascensore). Meglio le scale (a meno che non siate troppo stanchi), tanto ci vogliono pochi minuti per salire.
  • Santa Maria delle Grazie; Qui si trova la famosa Ultima Cena ('Cenacolo Vinciano') di Leonardo da Vinci. Sebbene non sa diventato un'icona popolare come la Gioconda, questo affresco e' probabilmente il grande capolavoro di Leonardo e la sua opera più importante. Meglio prenotare con largo anticipo, per telefono chiamando +39 2 8942-1146) oppure on-line. Si arriva coi tram 20, 24, 29 or 30 o in metro linee MM1 e MM2 stazione Cadorna o Conciliazione.
  • Basilica di Sant' Ambrogio in Piazza San Ambrogio. Una splendida e grande chiesa romanico-bizantina che venne quasi completamente distrutta durante i bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale. Alcuni dei mosaici bizantini si sono conservati, in particolare quello del IV secolo della cappella di San Vittore in Ciel d'oro. Si arriva con la metro, stazione Sant'Ambrogio.
  • San Maurizio; Imperdibile. Interamente affrescata dalle opere di Bernardino Luini. E' considerata come la Cappella Sistina di Milano e si trova in parte al Museo Archeologico di Corso Magenta.
  • San Lorenzo: basilica del IV secolo, famosa per il cortile esterno con le celebri Colonne di epoca romana e una statua dell'Imperatore Costantino. La basilica venne costruita sopra un palazzo imperiale di epoca romana ed e' una delle chiese piu antiche al mondo. Da vedere la cappella di Sant'Aquilino.
  • Basilica di Sant'Eustorgio—in origine una basilica paleocristiana del IV secolo, oggi uno dei monumenti più importanti di Milano. Qui si trovano le tombe monumentali della famiglia Sforza e la Cappella Portinari, capolavoro del Rinascimento lombardo. Si trova nei Navigli, si arriva dalla stazione metro di Porta Genova.
  • Basilica di San Simpliciano; un'altra importante basilica del IV secolo. Da vedere assolutamente.
  • Santa Maria presso San Satiro— Da vedere. Capolavoro di Donato Bramante che qui creo' il primo trompe l'oeil della storia dell'arte. Importante anche la cappella paleocristiana di San Satiro del IV secolo e il battistero del Bramante. Si trova in Via Torino, a 200 metri dal Duomo.
  • Basilica di San Nazaro Maggiore—sempre del IV secolo, importante perché fu la prima chiesa ad essere costruita a pianta a croce latina invece che a croce greca. Interessante da vedere il mausoleo Trivulzio dedicato all'uomo che tradì la famiglia Sforza e di fatto consegno' Milano al Re di Francia. Il capolavoro della basilica e' la cappella di Santa Caterina con gli affreschi di Bernardino Lanino.
  • Chiesa di Sant'Antonio Abate— un museo dell'arte manierista, dal tardo Rinascimento al Barocco. Vicino al palazzo di Ca' Granda.
  • Certosa di Garegnano— Un po' fuori dal centro. Qui ci sono gli affreschi di Simone Peterzano (maestro del Caravaggio) e Daniele Crespi.

Monumenti

Castello Sforzesco
Affreschi del Tiepolo a Palazzo Clerici
La Scala
Sala Alessi a Palazzo Marino
Ca' Granda
l'Arco della Pace
Casa Galimberti
  • Il Castello Sforzesco: residenza della famiglia Sforza-Visconti signori di Milano. In seguito residenza del governatore Austriaco, quando la città era parte dell'Impero Asburgico. Ospita diversi musei. Si raggiunge in metropolitana, fermata Cairoli-Castello.
  • Teatro alla Scala, Via Filodrammatici 2, [36], +39 02 88 79 1. Uno dei teatri d'opera più famosi e importanti del mondo. Aperto nel 1778 e poi nel 2004 dopo un lungo restauro. La stagione dell'opera e la prima sono tra gli appuntamenti culturali più importanti non solo della città ma di tutta l'Italia.
  • Cimitero Monumentale — il vecchio cimitero milanese in stile Art Nouveau/Liberty, una tappa che non può mancare durante una visita in città. 250.000 metri quadrati di tombe monumentali e sculture lo rendono il più grande museo di Art Nouveau del mondo e uno dei cimiteri più affascinanti da poter visitare.
  • Ca' Granda— oggi sede universitaria, in origine era un ospedale del Rinascimento progettato da Filarete. E' uno degli edifici più interessanti del periodo rinascimentale e merita una visita soprattutto per il bellissimo chiostro.
  • La Rotonda della Besana — complesso neoclassico dell'Ottocento, oggi uno spazio dove vengono allestite numerose mostre.
  • Palazzo Clerici— splendido palazzo Gentilizio, famoso per la "galleria degli specchi" la cui volta e' decorata dai magnifici affreschi del Tiepolo.
  • Palazzo Litta— palazzo barocco decorato da importanti affreschi. Vicino alla chiesa di San Maurizio in Corso Magenta.
  • Palazzo Marino— questo e' probabilmente il palazzo più bello di tutta Milano.
  • Arco della Pace— uno dei migliori esempi di arco trionfale in stile neoclassico costruiti in Europa all'inizio dell'Ottocento. Progettato da Luigi Cagnola per celebrare le vittorie di Napoleone. Si trova in Parco Sempione, al lato opposto del Castello.
  • Palazzo Rocca Saporiti— un altro imponente palazzo in stile neoclassico.
  • Palazzo Borromeo: questo invece e' uno degli edifici più antichi di Milano e risale al XIII secolo. Impoonente struttura gotica, al suo interno si trovano diversi affreschi nel tipico stile medievale.
  • Palazzo Fontana Silvestri Costruito tra il XII e il XIV secolo, la facciata era finemente decorata da opere del Bramante. Splendidi il cortile interno e il portone in stile rinascimentale.
  • Palazzo Dugnani palazzo in stile Rococò palazzo con numerosi affreschi tra cui alcuni del Tiepolo.

Altro

  • Galleria Vittorio Emanuele — probabilmente la "madre" di tutti i centri commerciali. Si tratta di una struttura a forma di croce risalente al XIX secolo, con un pavimento di mosaico e la splendida volta vetrata. Qui si trovano boutique prestigiose tra cui Louis Vuitton e Prada. Si trovano anche bar e ristoranti di alto livello, gallerie d'arte e librerie. Splendida durante il periodo natalizio.
  • Piazza del Duomo — Piazza del Duomo il cuore di Milano. Dominata dal Duomo, ospita anche molti altri edifici tra cui il Palazzo Reale, oggi sede di importanti mostre, la Galleria e molto altro.
  • Piazza Mercanti — una piccola e incantevole piazza medievale, nascosta dai palazzi del centro. Qui ci sono portici gotici e rinascimentali e un pozzo al centro. Durante il periodo di Natale si tiene un mercato in cui si possono acquistare prodotti tipici come il panettone, dolci di vario tipo e souvenir. Si raggiunge facilmente dalle stazioni dellaMetro Duomo o Cordusio.
Galleria Vittorio Emanuele
  • Cinque Vie - La parte piu antica di Milano, chiusa tra via Meravigli, piazza Cordusio, via Orefici, via del Torchio, via Circo, via Cappuccio e via Luini. Le Cinque Vie non e' altro che l'incrocio tra: via Sant'Orsola, via Santa Marta, via del Bollo, via Bocchetto e via Santa Maria Fulcorina. Rappresenta la parte piu vecchia della città ovvero dove la Milano dell'epoca imperiale romana venne fondata, vicino piazza San Sepolcro. Questa zona e' anche ricca di siti archeologici e antiche chiese come Santa Maria alla Porta, San Sebastiano, San Giorgio al Palazzo, Santa Maria Podone, San Maurizio al Monastero Maggiore. Si trovano inoltre il Museo Archeologico, San Sepolcro e San Sisto.
  • Piazza Belgiojoso — piccola ma interessante piazza dominata dall'edificio neoclassico di Palazzo Belgioioso, del tardo Settecento. Qui si trova anche la Casa di Manzoni, dimora di Alessandro Manzoni, che oggi ospita un biblioteca e il Centro Nazionale di Studi Manzoniani. Fermata Metro Montenapoleone.
  • Biblioteca Ambrosiana — biblioteca storica, tra i documenti conservati anche i fogli che componevano il Codice Atlantico di Leonardo da Vinci.
  • Biblioteca Nazionale Braidense [37] — istituita nel 1770 dal governatore austriaco. Possiede collezioni storiche e l'archivio della RAI.
  • Via della Spiga strada elegante, molto conosciuta per le boutique di lusso. Si raggiunge in pochi minuti dalla fermata della Metro di San Babila (MM1).
  • Corso Vittorio Emanuele — vicino al Duomo, e' una delle strade più importanti per lo shopping della città. Elegante e dall'aspetto moderno, vi si trovano anche edifici del Settecento e dell'Ottocento, inclusa la chiesa neoclassica di San Carlo al Corso. Lungo il Corso si trovano negozi di grandi firme, centri commerciali, outlet e molto altro. Si raggiunge in poco tempo dalle fermate Duomo o San Babila. E' pedonale.
  • Via Montenapoleone - questa e' la strada-simbolo dell'alta moda milanese, tutte le più grandi firme mondiali hanno qui una boutique. Ci sono inoltre gioiellerie e bar. Fermate metro Montenapoleone o San Babila.
  • Via Dante — una delle piu importanti e frequentate strade della moda di Milano. E' uno slendido viale pedonale che va da Piazzale Cordusio fino a Largo Cairoli, davanti al Castello. Ristoranti, venditori, artisti, boutique e sempre tanta gente a passeggio. Ideale da attraversare mentre ci si reca al Castello Sforzesco Castle, dedicarsi allo shopping o fermarsi a bere qualcosa in uno dei tanti bar. Qui si trova anche il Piccolo Teatro. Si raggiunge dalle fermate "Cordusio" o "Cairoli". Durante il periodo natalizio e' affollatissima di gente a caccia di regali.
  • Via Manzoni strada molto elegante, dove si trovano slendidi appartamenti e chiese. Ospita il museo Poldi Pezzoldi ma e' anche una delle strade della moda con l'Armani Megastore. Vicina al Teatro alla Scala. Fermata metro Montenapoleone ma si raggiunge anche in tram.
  • Corso di Porta Venezia anche questa considerata tra le strade più eleganti e belle della città, a pochi passi da Via Montenapoleone. Qui si trovano palazzi di ogni epoca. Raggiungibile dalle fermate della metropolitana di Palestro, San Babila e Porta Venezia.
  • Corso Magenta strada elegante e aristocratica, vi si trovano negozi e locali ma anche palazzi in stile barocco come Palazzo Litta,uno dei migliori esempi dell'architettura milanese del XVIII secolo, luogo che ha ospitato anche Napoleone Bonaparte. Si raggiunge dalle fermate della metro di Conciliazione, Cadorna, Cairoli e Cordusio. Qui vicino si trova anche la chiesa e convento di Santa Maria delle Grazie dove ammirare L'Ultima Cena di Leonardo da Vinci.
  • Piazza Duca d'Aosta'; piazza molto grande e relativamente moderna, famosa perché qui si trova la Stazione Centrale e il Pirellone, il grattacielo della Pirelli sede della Regione Lombardia. La piazza e' sempre molto affollata ed e' nel cuore del distretto finanziario milanese.
  • Piazza della Repubblica piazza moderna e molto affollata. Qui si trovano uffici e aziende e ottimi esempi dell'architettura del secondo dopoguerra. Si trova inoltre a breve distanza da Piazza Duca d'Aosta e dalla Stazione Centrale. La fermata della metro Repubblica e' al centro ella piazza. Altre stazioni vicine sono Porta Venezia, Turati e Centrale F.S..
  • Torre Velasca Uno dei primi grattacieli costruiti in Italia negli anni Cinquanta, ottimo esempio di architettura moderna. Vicino alle fermate metro di Missori e Crocetta.
  • Piazzale Cordusio piazza centrale e molto frequentata, vicina al Duomo. Si possono vedere splendidi palazzi ottocenteschi. A lungo e' stata uno dei centri nevralgici dell'economia di Milano.
  • Corso Buenos Aires; si tratta di una delle vie dello shopping più lunghe e famose d'Italia e d'Europa. E' un grande viale dove si trovano negozi di grandi nomi come Swarovsky, H&M, Milano House of Cashmere, Calzedonia, Outlet, United Colors of Benetton, Adidas, Nike, Calvin Klein, Zara, Luisa Spagnoli, e molti altri. Dato che Corso Buenos Aires e' piuttosto lungo, alle due estremità si trovano le fermate metro di Porta Venezia e Loreto mentre Lima si trova più o meno a meta'.
  • Porta Ticinese e i dintorni sono zone molto interessanti, nei pressi delle Colonne di San Lorenzo.
  • Piazza San Babila e' una piazza affollata e moderna a nord del Domo e vicino al distretto della moda. Nonostante l'aspetto moderno degli edifici Art-Deco, qui si trova l'antica chiesa romanica di San Babila, quasi oscurata dai palazzi e dai grattacieli vicini. In Piazza San Babila si trovano poi banche, uffici postali e negozi. Molto facile da raggiungere grazie alla stazione di San Babila giusto in mezzo alla piazza.
  • Piazza Della Scala — Famosa naturalmente per essere il luogo dove sorge il Teatro alla Scala e per la grande statua di Leonardo Da Vinci. Piccola ma con splendidi palazzi tra cui il municipio.
Statua di Leonardo da Vinci in Piazza della Scala.
  • I Navigli — Un tempo erano il centro dell'industria cittadina, ma oggi sono il cuore della vita notturna milanese. I Navigli sono il Naviglio Grande e il Naviglio Pavese. Ogni ultima domenica del mese si tiene un mercatino dell'antiquariato lungo il Naviglio Grande.
  • Stadio Giuseppe Meazza "San Siro" [38] — Lo stadio che ospita le partite di Milan e Inter, e in estate diversi concerti dei più grandi artisti nazionali e internazionali.
  • Il Cavallo di Leonardo; scultura in bronzo realizzata sul progetto originale di Leonardo da Vinci. Si trova nell'ippodromo pressi dello stadio.

Attività ricreative

Teatri

Musica classica e lirica

Parlando di teatri, non si può non cominciare da quello che è, se non il più famoso (e probabilmente lo è), certo tra i più famosi teatri lirici del mondo :

  • Teatro alla Scala, Via Filodrammatici, 2, Galleria del Sagrato, Piazza del Duomo, tel. (+39) 02 860 775 (prenotazione), [39]. La Scala, ed i teatri collegati, si occupano di lirica.
  • Teatro Dal Verme, Via San Giovanni sul Muro, 2, tel. (+39) 87 205, (email : dalverme@dalverme.org), [40]. La musica classica.
  • Conservatorio di musica Giuseppe Verdi, Via Conservatorio, 12, tel. (+39) 02 762 1101, [41]. Il conservatorio è un'istituzione didattica universitaria e quindi il suo compito è la preparazione dei futuri musicisti. Tuttavia vi sono interessanti cicli di concerti nelle sale Verdi (oltre 1000 posti) e Puccini.
  • Auditorium di Milano, Largo Gustav Mahler, tel. (+39) 02 833, (fax 89401/402/403), [42]. Sede dell'orchestra Verdi, è di recente ristrutturazione, ma ha un nutrito programma di musica classica e moderna.
  • Teatro degli Arcimboldi, via dell'Innovazione 20, 02 6411 42200, [43]. Un teatro moderno, inaugurato nel 2002, dalla struttura davvero avveniristica in cui si tengono concerti e musical.

Prosa

  • Piccolo Teatro di Milano, [44]. Un teatro di prosa classico-moderna con tre sedi :
    • Teatro Strehler, Largo Greppi. 892 posti in una sede modernissima.
    • Teatro Grassi, Via Rovello, 2. 406 posti nella sede classica.
    • Teatro studio, Via Rivoli, 6. 406 posti in una platea circolare.
  • Teatridithalia - Elfo e Portaromana Associati, [45]. Un teatro di prosa contemporanea con due sedi :
    • Teatro dell'Elfo, via Ciro Menotti 11.
    • Teatro Leonardo da Vinci, Via Ampère 1, ang. P.zza Leonardo da Vinci.

Museo

  • Villa San Carlo Borromeo [46]

Il Museo della Villa San Carlo Borromeo, oggi sede di mostre d'arte provenienti da tutto il mondo, continua e coltiva la tradizione artistica e culturale del cardinale Federico Borromeo, facendo vivere con seminari e conferenze le sale che ospitano una collezione permanente di grandi maestri del Novecento.

Cabaret

Il cabaret e' uno dei simboli stessi di Milano e in citta si trovano due locali che hanno segnato la storia di questo genere di intrattenimento in Italia. Il Derby Club, nato all'inizio degli anni 60 e' stato fino alla sua chiusura nel 1985 il posto dove hanno mosso i primi passi alcuni dei più noti comici, attori e cantautori milanesi e non, come Diego Abatantuono, Massimo Boldi, Cochi e Renato, Enzo Jannacci e tanti altri. Oggi al suo posto si trova il Centro Sociale Il Cantiere.

Nel 1986 il testimone del Derby Club e' passato allo Zelig [47]. Sul palco di Viale Monza hanno fatto il loro esordio artisti come Paolo Rossi, Elio e le Storie Tese e molti altri. La sua fama e' cresciuta fino alla nascita di una fortunatissima trasmissione televisiva.

Folclore e manifestazioni

Milano ha un calendario di eventi davvero ricco. Mostre, spettacoli, concerti, fiere, moda, manifestazioni sportive eccetera, la città offre qualcosa di interessante per tutti.

  • Settimana della Moda Assieme a Parigi, Londra e New York, Milano e' una delle capitali mondiali della moda. La settimana di sfilate che si tengono tra settembre e ottobre (per la collezione primavera/estate) e tra febbraio e marzo (per le collezioni autunno/inverno) sono uno degli eventi principali dell'industria della moda e quasi tutti i più importanti stilisti scelgono Milano per presentare le novità.
  • Fiera degli Oh Bej, Oh Bej (letteralmente oh che belli, oh che belli). Si svolge nel periodo della festa del Patrono Sant'Ambrogio (7 dicembre). Fino a qualche anno fa era attorno alla chiesa omonima, oggi resta qualcosa ma è stata spostata nei viali intorno al Castello Sforzesco.

Nel 2015 in città si terra l'EXPO, la grande esposizione universale che torna a Milano dopo oltre 100 anni (la prima volta era stata nel 1906).

Sport

Per quanto riguarda lo sport non si può non pensare allo Stadio Meazza che ospita le partite di Inter e Milan, ma non va dimenticato il vicino Ippodromo di San Siro per le corse dei cavalli. Anche la pallacanestro ha una certa importanza: la Armani Jeans Milano e' una delle squadre di punta del campionato italiano e ha una lunga e gloriosa tradizione. Nel maggio del 2014 inoltre si terranno proprio a Milano le Final Four di Eurolega, la massima competizione europea per club.

Opportunità di studio

Studi universitari

Milano ospita varie università indipendenti più un'Accademia di Belle Arti:

  • Università degli studi di Milano, via Festa del Perdono, 7 - 20122 Milano, tel. ++39 025 03111. Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali, Medicina e chirurgia, Lettere e filosofia, Scienze politiche, Agraria, Veterinaria, Economia e commercio, Lingue. [48].
  • Politecnico di Milano, piazza Leonardo da Vinci, 32, 20133 Milano. Facoltà di Ingegneria, Architettura e Disegno industriale. [49].
  • Università degli studi di Milano-Bicocca, Piazza dell'Ateneo Nuovo, 1 - 20126 Milano, tel. ++39 02 64481. Facoltà di Economia, Medicina e chirurgia, Scienze della formazione, Scienze statistiche, Giurisprudenza, Psicologia, Scienze matematiche, fisiche e naturali, Sociologia. [50].
  • Accademia di belle arti di Brera, Via Brera, 28 - 20121 Milano - Tel: +39 028 695 5220 Fax: +39 028 695 5281 - [51].
  • Università cattolica del Sacro Cuore, Largo A. Gemelli, 1 - 20123 Milano - Tel: +39 027 2341 - Economia, Giurisprudenza, Lettere e filosofia, Scienze bancarie finanziarie e assicurative, Scienze della formazione, Scienze linguistiche e letterature straniere, Scienze politiche, Sociologia. [52].
  • IULM - Istituto universitario di lingue moderne Via Carlo Bo, 1, 20143 Milano - Tel: +39 028 914 11 Fax: 028 914 1400 - Interpretariato e comunicazione, Comunicazione e gestione nei mercati dell'arte e della cultura, Relazioni pubbliche e pubblicità, Scienze e tecnologie della comunicazione, Scienze turistiche : management, culture e territorio. [53].
  • Università vita - salute San Raffaele, Via Olgettina 60 - Milano, Tel: +39 022 6431 - Medicina, Filosofia, Comunicazione, Psicologia [54].
  • Università commerciale Luigi Bocconi, Via Sarfatti, 25 - 20136 Milano - Tel: 025 836.1 - Prestigiosa università ad orientamento commerciale e manageriale, con corsi di base, specializzazione e post laurea. [55].
  • IED - Istituto Europeo del Design, Via A. Sciesa 4, 20135 Milano Italia Tel:+39 025 796 951 Fax:+39 025 510 374 E-mail: info@milano.ied.it - Corsi di laurea breve e Master a orientamento design e moda.

Studi di lingue

Italiano per stranieri

Corsi di base, avanzati e di preparazione a certificazioni :

  • Zona 1 - Via G. D'Annunzio 15, 20123 Milano, Tel: +39 025 810 3696 +39 028 940 5142 - Fax: +39 028 324 1889
  • Zona 2 - Via Beroldo 9, 20127 Milano, Tel: 022 822 226 - Fax: 022 682 0701
  • Zona 4 - Via Decorati al Valor Civile 10, 20138 Milano, Tel: +39 028 846 5585 +39 027 306 87 - Fax: +39 027 010 4239
  • Zona 4 - Via Mincio 21, 20139 Milano, Tel: +39 025 521 3370 +39 028 846 5586 - Fax: +39 025 695 138
  • Zona 8 - via G. Quarenghi 12, 20151 Milano, Tel: +39 023 084 353 - +39 028 846 5588 - Fax: +39 023 084 952

Opportunità di lavoro

Anche in un quadro regionale di sostanziale piena occupazione (grazie anche alla favorevole congiuntura economica) non è semplice trovare lavoro, specie temporaneo e non qualificato, in virtù della rigidità della legislazione vigente. Lavori stagionali sono possibili compatibilmente con lo status di cittadino UE nel campo turistico e agricolo (questo ovviamente non in città) e nell'assistenza agli anziani. Vi sono comunque numerose agenzie di lavoro interinale cui ci si può rivolgere.

Shopping

Corso Buenos Aires

Milano essendo una delle capitali mondiali della moda e' un vero paradiso per gli amanti dello shopping. Non solo boutique di firme prestigiose pero': girando per la città si possono trovare occasioni per ogni genere gusto e prezzo.

La zona più famosa e' il cosiddetto quadrilatero della moda, un'area compresa all'incirca tra Piazza Duomo, Piazza Cavour e Piazza San Babila. Lungo Via Montenapoleone, Via Della Spiga, Via Vittorio Emanuele, Via Sant'Andrea, Porta Venezia e Via Manzoni si trovano boutique e atelier dei maggiori stilisti mondiali, gioiellerie e molto altro inclusi eleganti bar e ristoranti. E' una zona frequentatissima, e imperdibile se volete provare l'emozione di incontrare qualche celebrità.

  • Zona Montenapoleone - Spiga - In pieno centro (Zona 1). La culla della moda italiana. Dimenticate i prezzi, secondo il detto se devo chiedere il prezzo, vuol dire che non posso permettermelo. Tutte le grandi firme hanno un negozio in questa zona, e si vedono veramente le cose più belle, forse, del mondo. Non ci sono, ovviamente, grandi magazzini, benché Gucci abbia un Megastore su tre piani da pochi anni. M1 San Babila, M3 Manzoni. Via Montenapoleone ha addirittura un sito ufficiale [56]. Tra i negozi che si trovano nel quadrilatero si possono ricordare:
  • Armani Megastore, Via Manzoni 31 (Metro: Montenapoleone), 02-7231-8630. Non serve presentare Giorgio Armani. Questo negozio da 8000 metri quadrati funge anche da outlet per i marchi Emporio Armani e Armani Jeans, più Armani Casa, una libreria, una fioreria e un centro Sony nel piano interrato, oltre all'Emporio Café e a un Nobu sushi bar della nota catena newyorchese.
  • Dolce e Gabbana, Via della Spiga 2 (Metro: San Babila), 02-7600-1155, [57].
  • Gucci, Via Montenapoleone, no. 5-7 (Metro: San Babila), 02-771-271, [58]. Questo e' il negozio principale di Gucci, aperto nel 2002. Ce ne sono altri in Galleria Vittorio Emanuele e all'Aeroporto di Malpensa.
  • Prada, Galleria Vittorio Emanuele 63 (Metro: Duomo). Uno dei tanti negozi di Prada della città.
  • Krizia, Via Sant' Andrea, no. 15 (Metro: San Babila). Uno dei marchi storici della moda italiana, attivo dagli anni 60.
  • Etro, Via Montenapoleone 5 (Metro: Montenapoleone), 02-7600-5450, [59].
  • Ermenegildo Zegna, Via P. Verri 3 (Metro: Montenapoleone or San Babila), 02-7600-6437, [60].
  • 10 Corso Como, Corso Como 10 (Metro: P.ta Garibaldi), 02-2901-3581, [61]. Nato all'inizio degli anni 90, 13000 metri quadrati di negozi di vario tipo, dalla moda alle librerie, bar e ristorante.
  • La Rinascente, Piazza Duomo (Metro: Duomo), 02-88521, [62]. Uno dei centri commerciali storici di Milano e d'Italia.
  • D Magazine, Via Montenapoleone 26 (Metro: Montenapoleone or San Babila), 02-7600-6027, [63]. Outlet al centro di una delle vie dello shopping più famose del momdo. Qui si trovano in vendita capi di Armani, Prada o Fendi.
  • Basement, Via Senato, 15 (Metro: Montenapoleone). E' un piccolo outlet difficle da trovare: bisogna raggiungere il parcheggio di Via Senato 15, scendere le scale e andare a destra fino a che non si trova un'insegna viola. Qui si vendono capi di Moschino, Prada e Yves Saint Laurent, ma anche D&G e La Perla a prezzi scontati.

Altre zone interessanti sono:

  • Zona Vercelli - Una lunga via (Corso Vercelli) appena fuori dai Bastioni (Zona 7). Non compete ovviamente con Montenapoleone, ma si trovano cose di ottima qualità a prezzi proporzionati al valore. M1 Conciliazione, M1 Pagano. Tram 16.
  • Zona Buenos Aires - Una via ancora più lunga (Corso Buenos Aires), anche questa fuori dai Bastioni. Caratteristiche simili alla zona Vercelli, con maggiore scelta, anche di qualità inferiore, grazie al maggiore spazio. Nella zona (via San Gregorio) vi sono grossisti di abbigliamento. M1 Loreto, M1 Lima, M1 Venezia, M2 Loreto, Passante S Venezia
  • Zona Paolo Sarpi - (Zona 8) Qualità media e bassa, ma si fanno ottimi affari. Considerata la Chinatown milanese, e molto chiacchierata per un commercio a volte un po' sotto le righe, è comunque una zona da visitare, anche perché ha caratteristiche particolari. Tanti negozietti di alimentari multietnici fanno da contorno ai dilaganti "Trading Center", commercianti nelle più disparate mercanzie. M2 Garibaldi (un po' lontana) Tram 29, 30, 33, Autobus 43, 57.
  • Zona Corso di Porta Ticinese - Prosecuzione della centralissima via Torino, che parte da piazza Duomo. Corso di Porta ticinese continua fino alla piazza contenente la omonima porta, P.za XXIV Maggio. Tantissimi negozietti, dai più cari a quelli con ottimi rapporti qualità prezzo, perfetta per uno shopping femminile, specialmente come complemento per Zara o H&M. Tram 2, 3, 14; Bus 94. Un po' lontano, M3 Crocetta.

Dove mangiare

Intanto una curiosità : l'ATM (Azienda Trasporti Milanesi, quella che gestisce tram, bus e metropolitana) ha creato il tram-ristorante "Atmosfera". Attrezzando a ristorante una vettura Carrello classe 1928 - vedi sopra la foto di una di queste vetture -, si può quindi cenare facendo contemporaneamente un giro turistico di Milano. Partenza alle ore 20 da Piazza Castello; prezzo fisso 50 EUR a testa, un po' caro, ma si dice che la cucina sia di buona qualità. Informazioni qui.

Sebbene Milano sia una città che segue il rapido evolversi della moda resa comunque uno dei centri della cucina tradizionale italiana, e la cucina milanese e' sempre molto apprezzata. L'offerta e' praticamente illimitata e si trova di tutto, dalle trattorie economiche a ristoranti di lusso, enoteche, fast-food e ristoranti etnici.

Si mangia leggermente prima rispetto a città come Roma o Firenze, e prima di cena a Milano si svolge il rito dell'aperitivo (anche qui le possibilità sono innumerevoli).

La zona attorno a via Paolo Sarpi e' la Chinatown milanese e i ristoranti cinesi qui sono la maggioranza.

Cercate di evitare la zona attorno al Duomo e attorno alla Stazione Centrale in quanto spesso si trovano trappole da turisti a prezzi davvero esagerati per la qualità del cibo e del servizio offerto.

Il Brek e' una catena bar/ristorante che ha diversi punti in tutta la città. Non e' male, e costa poco, l'ideale per una pausa breve.

Un posto interessante e' Lacerba [64] in via Orti, 4, dove si mangiano piatti a base di pesce.

Aperitivo

Rito immancabile delle serate milanesi. Dalle 19 alle 21 in genere c'e' l'happy hour e soprattutto nei locali lungo i Navigli (ma anche in tutte le altre zone del centro).

  • La Ringhiera, Ripa di Porta Ticinese, 5.
  • Slice, Via Cardinale Ascanio Sforza, 9.
  • Mas, Ripa di Porta Ticinese, 11.

Anche Corso Buenos Aires e' una zona molto frequentata durante l'ora dell'aperitivo.

La guida Eat-Mi [65] e' utilissima per i turisti.

Economici

  • Ciao, Autogrill, Spizzico, Burger King Piazza Duomo, in un unico complesso quattro ristoranti economici con una libreria sotterranea.
  • Pastarito - Pizzarito : un'ottima alternativa al fast food. Cucina standard ma di buona qualità, e cibi tipicamente italiani (Pizza, Paste, risotti, bruschette, eccetera).

Prezzi medi

  • Al Matarel, via Mantegazza 2, +39 02 654 204. specialità cucina padana, come ossobuco con risotto
  • El Brellin, vicolo Lavandai (sui Navigli), +39 02 58101351. locale storico sui Navigli, piatti tradizionali. Il brellin era lo sgabello basso su cui le donne che lavavano i panni nel piccolo canale derivato dal Naviglio Grande appoggiavano le ginocchia.
  • In questa categoria citiamo la zona Maghera - Ravizza. Nel raggio di 200 metri vi sono più di trenta tra ristoranti (italiani, sudamericani, cinesi, fusion, eccetera) e pizzerie, oltre a vari negozi take away (anche molte pizzerie e ristoranti fanno questo servizio). la via RaVizza, per questa ragione, è detta dai residenti via RaPizza.

Prezzi elevati

  • Ristorante Cracco (Cracco Peck), Via Victor Hugo, 6, 02 876774 (, fax: 02 861040), [66]. Pranzo: dal martedì al venerdì dalle 12:30 alle 14:30 - Cena: dal lunedì al sabato dalle 19:30 alle 23:00.. Due stelle Michelin. Dal 2007 e' tra i 50 migliori ristoranti del mondo. Lo chef Carlo Cracco ha partecipato come giudice alla trasmissione televisiva Master Chef.
  • Aimo e Nadia, Via Montecuccoli, 6, 02 416886, [67]. Pranzo: Lu-Ve 12:30 – 14:00 Cena: Lu-Sa 19:30 – 22:00. Una vera istituzione della cucina italiana, da oltre 50 anni.
  • Sadler, Via Cardinale Ascanio Sforza, 77, 02 5810 4451, [68]. chiuso domenica. Due stelle Michelin. Claudio Sadler e' un nome molto noto della cucina internazionale.
  • Chandelier, Via Giuseppe Broggi, no. 17 (Metro: Lima/P.ta Venezia), 02-2024-0458, [69]. 18 - 2. Chiuso la domenica. Chandelier è un ristorante eclettico decorato con candelabri barocchi e neoclassici, specchi in stile Rococò ed eleganti divani, arte anni 50. Serve una cucina internazionale, europea ma soprattutto mediterranea e una vasto assortimento di dolci e frutta.
  • Boeucc', Piazza Belgioioso 2, Scala, Milano, tel 02/76020224. Il ristorante più vecchio di Milano, cucina tradizionale fatta in casa. Famoso per il carrello dei dessert e per i piatti della tradizione milanese, un po' caro ma di grandissima qualità.
  • Savini, Galleria Vittorio Emanuele (Metro: Duomo), 02-7200-3433, [70]. Aperto nel 1867, Savini è uno dei ristoranti più rinomati della Galleria. Provate il risotto alla Milanese, i piatti a base di carne, pesce, il Tiramisu e altri dolci a base di cioccolato e fragole.
  • Just Cavalli Hollywood, Via Luigi Camoens (dentro la Torre Branca, Parco Sempione) (Metro: Cadorna), 02-311-817, [71]. Il Just Cavalli Hollywood è stato creato dallo stilista Roberto Cavalli. Al suo interno si trova anche una pista da ballo e tre bar.
  • La Terraza, Via Palestro 2, Quadrilatero, Milano, tel 02/76002277. Se volete assaggiare l'unione della cucina mediterranea con quella giapponese, allora La Terrazza è il posto che fa per voi. Happy Hour tutti i giorni tranne la domenica quando si serve il brunch.
  • Il Ristorante Trussardi Alla Scala, Piazza della Scala, no. 5 (Metro: Duomo/Cordusio o Montenapoelone), 02-8068-8201, [72]. Pranzo (mar-ven): 12:30AM - 14:00; cena (Mar-Sab): 20:00 - 22:30. Ristorante a 2 stelle Michelin vicino al teatro La Scala, di proprietà della casa di moda, Il Trussardi Alla Scala è spazioso e offre una cucina molto interessante. Vicino al Café Trussardi.
  • Biffi, Passaggio Duomo, no. 2 (Galleria Vittorio Emanuele II) (Metro: Duomo), 028057961, [73]. 12:00 - 24:00 (colazione alle 07:30). Aperto nel 1867, è un bar-ristorante molto elegante tanto che i camerieri servono con guanti bianchi.
  • Armani/Nobu, Via Pisoni, no. 1 (Metro: Montenapoleone o via tram), 02-6231-2645, [74]. pranzo 12-14:30, cena 18:30-21:30. Parte di una catena di ristoranti giapponesi (con un tocco di cucina sudamericana) in un ambiente firmato Armani. Il menu è davvero interessante, sia per quanto riguarda i piatti a base di pesce che a base di carne, le verdure e i dolci, la frutta esotica e non, Si serve anche champagne e sake.
  • Giannino, Via Vittor Pisani, no. 6 (Metro: Repubblica), 02-6698-6698, [75]. Raffinato ristorante aperto nel 1899, ottima cucina milanese. Spesso frequentato da personaggi famosi tra cui i dirigenti e i giocatori del Milan.

Cucina tipica milanese

  • Osteria del Laghetto, Via Monfalcone, 13 - 20010 Arluno - Milano, Tel. 02 9015864, [76]. In una zona verde alle porte di Milano e a due passi da Rho Fiera: risotti, selvaggina, casseula, busèca, salumi caserecci.

Vita notturna

Bere

Milano ha una vita notturna piuttosto vivace. Le zone di Porta Garibaldi , Corso Como , Porta Ticinese e soprattutto le Colonne di San Lorenzo sono i luoghi in cui si concentra la maggior parte dei locali notturni, ma non vanno dimenticati anche il quadrilatero della moda, la zona di Porta Sempione e Porta Romana.

  • Brasserie Bruxelles Pub Viale Abruzzi, 33 vicino C.so Buenos Aires e P.le Loreto: Le grandi birre dal Belgio, panini,piadine,taglieri insalatone fino a tardi, [77] .
  • Bar Magenta Via Carducci, 13, ang. Corso Magenta. Zona Cadorna. Si dice che l'aperitivo sia nato proprio qui. Ideale per un brunch rapido in compagnia degli amici.
  • Tipota Via Brioschi - Zona Naviglio/S. Gottardo: uno dei locali più accoglienti di Milano, arredamento spartano offre una discreta selezione di birre, prezzi bassi e molta cordialità. L'arma in più e la saletta con il calcetto balilla gratis. Scaldate i polsi e preparatevi a sfidare i campioni che affollano regolarmente il locale!
  • Rita, Via Angelo Fumagalli, 1, 02 8372865. Famoso per i suoi cocktail preparati ocn frutta fresca. Anche la cucina non è male.
  • Fashion Café, Via San Marco (Brera). Locale alla moda in stile Armani.
  • Caffè Cova, Via Montenapoleone 8 (Metro: San Babila/Montenapoleone), 02-7600-5599, [78]. Fondata nel 1817, la pasticceria si è trasferita nel 1950 in via Montenapoleone. Ottimo posto per una fetta di torta e un buon caffè. Durante il periodo natalizio non fatevi sfuggire il panettone.
  • Emporio Armani Caffè, Via Croce Rossa, no. 2 (Metro: Montenapoleone). Al piano terra dell'Armani Megastore, tra Via Manzoni e Via MonteNapoleone.
  • Dolce & Gabbana Martini Bar, Corso Venezia, no. 15 (Metro: San Babila). Bar a tema Dolce & Gabbana nel cuore del distretto della moda..
  • Camparino in Galleria, Galleria Vittorio Emanuele angolo Piazza Duomo (Metro: Duomo), +39 02 86464435, [79]. Orari d'apertura: 7.15 – 20.40 Giorno di chiusura: lunedì. Lo storico caffè Campari tornato in Galleria Vittorio Emanuele. Uno dei simboli stessi di Milano.
  • Bar Jamaica, Via Brera, no. 32 (Metro: Lanza), 02-876723, [80]. Piccolo bar molto accogliente nel cuore del distretto di Brera.
  • Shu, Via Molino delle Armi ((Metro: Missori)), [81]. Nella zona di Porta Ticinese, molto conosciuto per l'happy hour.
  • Gucci café, Galleria Vittorio Emanuele (Metro: Duomo), 02 85979932. Sembra un negozio ma non lo è...ideale per fare una sosta dopo aver visitato il Duomo o dopo aver fatto shopping.
  • Café Trussardi, Piazza della Scala, no. 5 (Metro: Duomo/Cordusio/Montenapoleone), 02-8068-8295, [82]. Lun-ven: 07:30 - 22:00; Sabato: 12:00 - 22:00; chiuso la domenica. Vicino al Ristorante Trussardi Alla Scala, è un locale più adatto a un drink informale. dai €10 ai €28.

Musica

Se avete voglia di ascoltare musica dal vivo o ballare tutta la notte a Milano non avrete che l'imbarazzo della scelta per il gran numero di locali dove si esibiscono i più grandi artisti nazionali e internazionali. Oltre a spazi di grandi dimensioni come lo Stadio di San Siro, il Forum di Assago, o la zona della fiera di Rho, in città si trovano anche molti locali più piccoli.

  • Alcatraz, via Valtellina 25 (MM3 Maciachini), [83]. La discoteca Alcatraz e' uno dei locali più noti in Italia e in Europa per la musica dal vivo.
  • Blue Note, Via Pietro Borsieri 37, 02 6901 6888, [84]. Il ramo italiano del celebre jazz-club newyorchese. Anche ristorante.
  • La Salumeria della Musica, Via Pasinetti 4, 02 5680 7350, [85].
  • Officine Creative Ansaldo, Via Tortona 54 e Via Bergognone 34 (fermata metro Porta Genova), [86]. Spazio molto interessante. Oltre alla musica dal vivo si tengono spettacoli teatrali, mostre e workshop artistici.
  • Old Fashion Club, Viale Emilio Alemagna, 6, 02 805 6231 (), [87]. Discoteca e dinner club in Parco Sempione
  • Loolapaloosa, Corso Como 15, angolo Via A. Tocqueville (Metro: M2 Verde fermata Garibaldi), 02.655.5693 (), [88]. Musica dal vivo e dj-set, uno dei locali più in voga della città.

Dove alloggiare

Economici

  • London Hotel Milano, via Rovello 3, 20121 Milano Tel +39.02.72020166, Fax +39.02.8057037 [89]
  • Hotel Delle Nazioni, Via Cappellini, 18, 20124, Milano - Tel. +39 02.66981221 - Fax +39 02.6701804 [90].
  • Hotel Florence, Piazza Aspromonte, 22, 20100 Milano Tel +39 02.2361125, Fax +39 02.26680911 [91]. Singole da 45€, Doppie da 75€
  • Hotel Garda, via Napo Torriani, 21 | 20124, Tel. +39 02.66982626 - Fax +39 02.66982576, [92]
  • Hotel Loreto, Via Bambaia, 4, 20131, Milano - Tel. +39 02.2613050 - Fax +39 02.26145724 [93]
  • Hotel Valley, Via Soperga, 19, 20100, Milano - Tel. +39 02.66987252 - Fax +39 02.66987252 [94]
  • Hotel Delizia - Via Archimede, 86/88 - 20129 Phone +39 02.740544 fax +39 02.733638. [95]
  • Hotel Arco [96] P.zza S. Maria del Suffragio 3, 20129, Tel./Fax +39.02.70126264. Prezzo camera doppia 75€

Prezzi medi

  • Hotel Ariston, Largo Carrobbio 2, 20123 Milano Tel +39.02.72000556, Fax +39.02.72000914[97].
  • Hotel Milano Via Venini, 37, 20127 Milano Tel +39 02 89057168, Fax +39 02 99985807[98]
  • Hotel Ascot, Via Lentasio, 3, 20122 Milano -Tel. +39 02.58303300 Fax +39 02.58303203, Milano[99]. Prezzo 135 EUR/notte per camera superior doppia
  • Hotel Capitol Milano, Via Cimarosa Domenico, 6, 20144 Milano Tel +39.02.438591, Fax +39.02.43859700[100].
  • Hotel Lloyd, C.so di Porta Romana, 48, 20122 Milano - Tel. +39 02.58303332 Fax +39 02.58303365, Milano [101]. Prezzo 110 EUR/notte per camera standard doppia.
  • Hotel Star, Via dei Bossi, 5, +39 02.801501 (, fax: +39 02.861787), [102].
  • Grand Hotel Plaza, Piazza Diaz, 3, 20123 Milano. Prezzo 350 EUR/notte per camera standard doppia.
  • Hotel Albert, Via Tonale 2, +39 02 66985446 (, fax: +39 02 66985624), [103].
  • Hotel Ca' Grande - Via Porpora, 87 - 20131 Phone +39.02.26145295 fax +39.02.26144001 [104].
  • Hotel Soperga, Via Soperga · 20127, Ph. +39.02.6690541 · Fax +39.02.66980352, [105].
  • Hotel Bernina - Via Napo Torriani 27, 20124 Milano Tel. +39 02.66988022 fax +39 02.6702964 [106]. Singole da 55€, Doppie da 75€.
  • Residence Loreto - Via Rancati 3, 20127, Tel. +39 02.2841041 Fax +39 02.2827616, [107].
  • Le Meridien Hotel Excelsior Gallia, Piazza Duca d'Aosta 9, 20124 Milano - Tel : +39 026 7851 - Fax : +39 026 671 3239. Prezzo 145 EUR/notte per camera standard doppia
  • Hotel Marconi - Via Fabio Filzi 3, 20124 Milano - Tel. +39 02 66985561 Fax +39 02 6690738. [108].
  • Hotel Manin - Via Manin 7, 20121 Milano, Italia Tel: +39 02 6596511 Fax: +39 02 6552160 [109].
  • Hotel Venini, Via Venini 72, +39 02.26145294 (, fax: +39 02.26148614), [110].
  • Hotel Ideale Via dei Mille, 60, 20129 Milano, Tel. +39.02.701.065.66 Fax +39.02.701.066.66 [111]. Prezzo 80 EUR per camera doppia
  • Hotel XXII Marzo P.zza S. Maria del Suffragio 3, Angolo Bonvesin de la Riva 1, 20129 Milano, Tel./Fax 027 010 7064. [112].
  • Hotel Piacenza, Via Piacenza, 4, 20135 Milano Tel 025 455 041, Fax 025 465 269 [113]. Prezzo camera doppia 120 - 180 EUR.
  • Hotel Art Hotel Navigli, Via Fumagalli 4, 20100 Milano - Tel. +39.02.89410530 - Fax +39.02.58115066. [114]. Prezzo 115 EUR/notte per camera superior doppia
  • Hotel Five, Corso Lodi 4 angolo Via Salmini, +39 02 58313331 (, fax: +39 02 58436798), [115].
  • Hotel Sant'Ambroeus, Viale Papiniano, 14 - Milano Tel. 024 800 8989 - Fax 024 800 8687, [116]. Prezzo camera doppia 75-88 EUR.
  • Hotel Capitol Millennium, Via Cimarosa, 6 - 20144 Milano - Tel +39 02 438591 Fax +39 02 43859700 - email: info@capitolmilano.com - [117]
  • Hotel San Siro Fiera Via Novara 371, 20153 Milano, Tel.+39.02.48206314 - Fax +39.02.40917381, [118]. Prezzo camera doppia 100 EUR.
  • Hotel Des Etrangers, Via Sirte, 6, 20146 Milano Tel 024 895 5325 - Fax: 024 895 5359 [119]. Prezzo camera doppia 80 - 130 EUR.
  • Hotel Metrò, Corso Vercelli, 61, 20144 Milano, Tel +39 02.4987897 - Fax +39 02.48010295, [120]. Prezzo indicativo camera doppia 100 EUR.
  • Hotel Accursio - Viale Certosa, 88, 20156 Milano Tel. +39 02.33001270 fax +39 02.39217466 [121]. Prezzo EUR 85 per camera doppia
  • Hotel Mozart, Piazza Gerusalemme 6 · 20154 Milano, Tel. 023 310 4215 · Fax 023 310 3231, [122]. Prezzo camera doppia 80-100 EUR
  • Hotel Admiral - Via Domodossola, 16, 20131 Milano, Tel. +39 02 3492151 Fax +39 02 33106660, [123]. Prezzo camera doppia da EUR 69
  • Cardano Hotel, Via al Campo, 10 - 21010 Cardano al Campo (VA) Tel. 0331 261011 Fax 0331 730829, [124], [125]. Prezzo camera doppia da 119,00 EUR.

Lusso

  • Hotel Four Seasons, Via Gesù, 6/8 - 20121 Milano - Tel: +39 027 7088, Fax. +39 027 708 5000. Prezzo 676 EUR/notte per camera doppia.
  • Hotel Duomo, - 20121 Milano - Tel: +39 028 833 Fax: +39 028 646 2027. Di fronte al Duomo. Prezzo 640 EUR/notte per camera doppia.
  • Hotel Villa San Carlo Borromeo, [126] Piazza Borromeo, 20 - 20030 Senago MILANO - tel 02 99764901 mail info@villaborromeo.com Prezzo 200 EUR/notte per camera doppia
  • Hotel Vittoria, Via Pietro Calvi, 32 20129, Tel. +39 02.5456520 Fax +39 02.55190246 , [127]
  • Hotel Galles, Piazza Lima, 2, 20124 Milano, Tel. +39 02.204841 Fax. +39 02.2048422. email="info@galles.it" url="http://www.galles.it].
  • Hotel Cristoforo Colombo Milano, Corso Buenos Aires, 3, +39 02.29406214 (, fax: +39 02.29516096), [128].
  • Hotel Principe di Savoia, Piazza della Repubblica, 17 - 20124 Milano - Tel: +39 026 2301, Fax: +39 026 595 838, +39 022 900 6781. Prezzo 345 EUR/notte per camera standard doppia.
  • Capitol World Class Hotel Milano, Via Cimarosa, 6, 20144 Milano Tel 02 438 591 - Fax: 02 438 59 700[129]. Prezzo camera doppia € 119,00 - 330,00

Comunicazioni

Poste

Ufficio principale in Piazza Cordusio, 2, 20121 Milano (Zona 1), più altri circa 100 uffici postali nelle varie zone. Tutti gli uffici fanno servizio postale e Bancoposta. Gli orari sono in genere 08:00 - 14:00 (dal lunedì al venerdì) e 08:00 - 12:00 (sabato). L'ufficio principale e all'incirca un ufficio per ogni zona osservano orario esteso al pomeriggio ed al sabato.

Telefoni

Il prefisso di Milano è 02. Come in tutta Italia, il prefisso teleselettivo non esiste più, in quanto è stato incorporato nel numero : quindi se dovete chiamare da Milano un numero di Milano, dovete comunque digitare all'inizio 02.

Postazioni Internet e Wi-Fi spots

Una miriade. Non è carino, ma provate a connettervi in un posto qualsiasi : c'è la concreta possibilità che qualche casa abbia un WiFi senza password, e potete connettervi gratis. Se siete in Zona, Hotel Rubens, all'angolo tra via Rubens e piazza Velasquez.

Sicurezza personale

Milano non è una città violenta, e non vi è grande criminalità organizzata, ed é comunque rivolta solitamente verso i propri connazionali, più che verso cittadini e turisti -ad esempio, mafia cinese per gli immigrati irregolari cinesi, mafia zingara per l'accattonaggio, e così via-. Come tutte le grandi città, vi sono zone più sicure e meno sicure; ore del giorno in cui si può circolare senza problemi e altre - specie di sera e di notte - in cui è bene avere gli occhi molto, molto aperti. In generale le zone centrali sono sicure, anche grazie al viavai che si protrae per quasi 24 ore al giorno. Alcune zone dell'estrema periferia, in verità con molte eccezioni, vanno evitate nelle ore serali e in genere di poco traffico. Questo non significa che il vostro portafogli sia sempre al sicuro, o che possiate lasciare l'auto aperta con sopra le valigie. Se siete in auto con valigie, usate un parcheggio coperto. Portate sempre i soldi necessari alla giornata, non di più (tutti gli alberghi hanno una cassaforte). Non ostentate gioielli, e non crediate di fare affari con estranei : potrebbero essere pataccari. Non si registrano episodi di violenza estrema se non in casi sporadici; fortunatamente anche la violenza su donne e minori è - purtroppo presente - ma assai limitata.

Fuori città

Escursioni

  • Idroscalo. Origiariamente pensato negli anni Trenta come punto di decollo e atterraggio per idrovolanti, non è stato praticamente mai usato allo scopo. Situato nei pressi dell'aereoporto di Linate, nella zona est della città, nei comuni di Segrate e Peschiera Borromeo. In pratica un lido, in una zona piacevole. Attenti al portafogli.
  • Abbazia di Chiaravalle (Santa Maria di Rovegnano), zona Vigentina (sud Milano). Un'abbazia del XII secolo, purtroppo distrutta e ricostruita più volte, oggi molto ben restaurata, per quanto possibile. Un'architettura notevole, e molte opere d'arte, dentro la città. Merita la torre, detta dai milanesi Ciribiciacola.
  • Bosco in Città. Con cascine, fattorie, ed ovviamente grandi aree boschive, può essere un'ottima idea per un piacevole picnic o per un romantico pomeriggio in un prato d'erba alta.

Itinerari

La Certosa di Pavia
  • Lago di Como— Uno dei più grandi laghi italiani, ai piedi delle Alpi. Lungo le sue sponde si possono visitare Como, Menaggio, Bellagio e Varenna. Como si può raggiungere in treno (50 minuti da Cadorna) e in autobus. Da vedere la cattedrale gotica.
  • Certosa di Pavia— Nella vicina Pavia, si tratta di uno dei monumenti più belli del Rinascimento italiano e tra le chiese monumentali più importanti della Lombardia. [130]
  • Monza— città di media grandezza che ormai fa parte della vasta area metropolitana di Milano. Il bellissimo centro pedonale ospita la cattedrale medievale e il museo dove sono esposti i tesori dei re Longobardi tra cui la Corona Ferrea, la prima corona ad essere utilizzata nella storia per i re e utilizzata per incoronare anche i re d'Italia fino al XIX secolo. Si dice che sia stata costruita utilizzando i chiodi della crocifissione di Gesù. Il Parco di Monza, il più grande parco recintato d'Europa, ospita la Villa Reale, un raffinato palazzo in stile neoclassico, e l'Autodromo Nazionale [131] conosciuto per essere sede del Gran Premio d'Italia di Formula 1.
Villa Reale di Monza
  • Bergamo— Città elegante ai piedi delle montagne, ricca di arte, storia e cultura. Si raggiunge in circa un'ora di treno.
  • Crespi d'Adda [132] — Patrimonio dell'UNESCO.
  • Oltrepò Pavese — la regione vinicola della Lombardia, a circa 70 km a sud del centro di Milano. La zona ideale dove passare una giornata in assoluto relax.
  • Cremona— meno conosciuta di altre città ma con un centro storico splendido e una cattedrale che in quanto a bellezza è seconda solo al Duomo di Milano. Merita davvero una visita.

Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti