Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Leivatho

Da Wikitravel.
Isole Ionie : Cefalonia : Leivatho
Versione del 23 lug 2007 alle 18:05 di 84.220.143.111 (Discussione)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Leivatho (Λειβαθώ in greco. Pronuncia in italiano: Livathò) è il nome dι una zona turistica di Cefalonia immediatamente a sud del capoluogo Argostoli. Non ancora molto sviluppata turisticamente vanta numerose spiagge, molte delle quali ancora poco frequentate perfino in alta stagione. Paesaggi agresti, tipicamente mediterranei e villaggi idilliaci tanto da essere soprannominati "i paesi delle fate", ne costituiscono le principali caratteristiche.

Villaggi[Modifica sezione]

  • Spartià -- Piccolo ma vivace borgo agricolo con una parrocchiale di stile veneziano e qualche alloggio per turisti. A qualche km dall'abitato si trova il litorale di Klimatsià con un albergo di categoria superiore. Vicino Spartià si trovano i villaggi di Korianna e Kleismata, ancora meno frequentati.
  • Pessada -- Romantico villaggio tra distese di uliveti alla cui darsena attraccano i traghetti provenienti dall'isola di Zante. Di fianco, separata da una scogliera, si trova una magnifica spiaggia a forma di mezzaluna raggiungible anche dall'alto tramite gradini scavati nell'alta scogliera che la protegge. Pessada ha soltanto un piccolo albergo in località Koundourara, il Sunrise Inn, sempre pieno d'estate.
  • Karavados (Καραβάδος in greco) è un villaggio agreste raggiungibile da una deviazione della strada Argostoli-Poros. Si attraversa un paesaggio lunare a causa delle devastazione di grandi incendi, il più recente dei quali risale al 19 luglio 2007. Il Litorale di Karavados, invece, sorge tra folta vegetazione grazie alle acque di un vicino ruscello.
  • Lourdàs (Lourdàta in dialetto locale) è un piccolo centro turistico lungo la ripida, stretta strada che si distacca dall'asse principale Argostoli-Poros fino a raggiungere il litorale sottostante. Non vi si trovano alberghi ma numerose pensioni e modeste stanze in affitto. La spiaggia sottostante a volte battuta da venti impetuosi è abbastanza vasta. Una località balneare tutto sommato senza pretese ma assai frequentata d'estate soprattutto da famiglie e coppie anziane.
  • Metaxata, Kourkoumelata, Ntomata sono 3 villaggi ricostruiti dopo il disastroso terremoto del 1953 con i fondi personali di Rocco Vergoti, un ricco armatore originario del posto ma operante a Londra. La ricostruzione fu effettuata con attenzione e cura nel particolare così che l'effetto è ancora oggi piacevolissimo all'occhio ed è invalso l'uso di riferirsi ad essi come i villaggi delle fate. Le parrocchiali dei 3 paesi sono tutte in stile veneziano e lungo la strada che li unisce spicca l'edificio della biblioteca municipale a forma di tempio classico.
  • Svoronata è un villaggio tipicamente italiano con molte strade strette fiancheggiate da case vecchie, per lo più in rovina e molte case nuove che si sforzano di rispettare lo stile tradizionale. Ha anche una chiesa dalle dimensioni non minuscole come altrove e qualche affresco al suo interno. D'estate la località è molto affollata soprattutto a causa della sua vicinanza con l'areoporto di Cefalonia.
  • Lakithra -- Un villaggio abbastanza vivace i cui abitanti migrarono in massa in Australia dopo il disastroso terremoto del 1953. Alcuni dei loro discendenti sono poi tornati restaurando le loro case e adibendole a esercizi ricettivi e ristoranti. Lakithra può definirsi un balcone sul mare ma un suo grosso svantaggio è che il mare è distante e non fruibile.
  • Keramies - Un villaggio un po' tetro, sede di istituti di educazione secondaria tra cui il liceo di Leivatho. Nel 1814 vi nacque l'armatore Panayìs Vallianos che ammassò un'enorme fortuna ponendosi al servizio dello zar al tempo della guerra di Crimea. Grande benefattore di Cefalonia, gli è stata dedicata la piazza centrale di Argostoli ed una statua al centro della piazza stessa. L'unica attrattiva di Keramiès è la sua rustica taverna con pergolato sul retro dell'edificio scolastico e molto apprezzata dai locali per i suoi souvlaki, le cotolette d'abbacchio e il vino sfuso.

Altre destinazioni[Modifica sezione]

  • Castello di San Giorgio -- Antica residenza dei governatori veneziani, il castello di San Giorgio domina dall'alto di una collina la strada Argostoli-Poros. L'interno del castello non è visitabile ma dall'alto della collina si gode un panorama invidiabile. Simpatico il villaggio raggruppato intorno al castello (Kastro in greco) con numerosi locali dove concludere in bellezza la propria serata.
  • Mazarakata - Necropoli di epoca micenea sul bivio Keramies - Spartià dove furono trovati numerosi reperti in parte esposti al museo archeologico di Argostoli

Spiagge[Modifica sezione]

  • Avithos -- Un lungo arenile di fronte l'isolotto di Dias e limitato alle spalle da un'alta barriera rocciosa. Vicino all'ingresso si trova un complesso alberghiero che ricalca le forme di un villaggio tradizionale di Cefalonia. Avithos è la più popolare delle spiagge di Leivatho e dispone di discrete infrastrutture.
  • Ammes-- Una piccola spiaggia dalle acque cristalline
  • Ai Cheli' -- Ugualmente piccola, ma meno frequentata per via delle correnti che la rendono pericolosa.
  • Paliolinos -- Spiaggia lungo la strada da Spartià a capo Liakas nel punto più a sud della regione. Paliolinos era ancora deserta agli inizi del XXI secolo. Scogli aguzzi dalle forme strane emergono dalle acque circostanti.
  • Pessada -- Magnifica spiaggia solitaria a forma di mezzaluna incassata tra alte formazioni rocciose.
  • Agios Thomas -- La spiaggia di Karabados, piccola e gradevole.
  • Trapezaki -- Una vasta spiaggia di ciottoli dall'aspetto piacevolmente rustico almeno fino a tempi recenti, quando la costruzione di un albergo dalle forme pretenziose [1], ne ha cambiato il carattere.

Da sapere[Modifica sezione]

Alla fine del XX secolo Leivatho fu eretta a municipio nel quadro della riforma amministrativa voluta dalla UE e passata in Grecia come legge Capodistria. La sede del municipio è nel villaggio di Keramies ma oggi gli uffici comunali dovrebbero essersi trasferiti in una palazzina isolata all'incrocio delle strade per Mazarakata e Pessada. L'economia del municipio è ancora a carattere rurale come dimostrano le greggi che si incontrano per le strade. Le infrastrutture turistiche sono pochine e gli alberghi di categoria superiore sono limitati ai litorali di Spartià e Avithos e alle località di Trapezaki, Karavados e Koundourata. In compenso è facile trovare monolocali, appartamenti e in qualche caso ville private. Comunque l'isolamento turistico di Leivatho è destinato a finire presto perchè la TUI e la Thomson Holidays hanno cominciato a dare ampio risalto alla zona nelle loro pagine web.

Gli abitanti del municipio sono per lo più anziani il che spiega lo stato di chiusura mentale di Livatho nei confronti del mondo esterno.

Come arrivare[Modifica sezione]

I pochi fortunati che possiedono uno yacht non avranno difficoltà a scoprire le numerose cale e calette di Livatho mentre i comuni mortali dovranno disporre almeno di un ciclomotore per muoversi a loro piacimento. Il servizio di corriere pubbliche da/per Argostoli è limitato al mattino e cessa alle ore 13:00.

Tre sono le vie di accesso alla regione:

  • Sull'asse principale Argostoli-Poros, all'altezza del Castello di San Giorgio, si distacca una strada secondaria che poi si ramifica conducendo ai vari villaggi di Leivatho.
  • Una strada panoramica che si biforca dalla Argostoli-Lassi e svela magnifiche viste sul mare passando per Lakithra.
  • Una terza strada parte da Lassi e costeggiando il mare passa per Platy Gyalò e i villaggi di Minia, Sarlata e Svoronata.

Come spostarsi[Modifica sezione]

Da vedere[Modifica sezione]

Itinerari[Modifica sezione]

Attività ricreative[Modifica sezione]

Poche le attività ricreative a Leivatho. Passeggiate a cavallo a Lourdata e brevi escursioni in imbarcazioni a pedali per gli ospiti del Panas beach a Spartià

Folclore e manifestazioni[Modifica sezione]

Cibi[Modifica sezione]

Bevande[Modifica sezione]

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Uscire[Modifica sezione]



Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti