Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Lavrio: differenze tra le versioni

Da Wikitravel.
 
(14 revisioni intermedie di 4 utenti non mostrate)
Riga 1: Riga 1:
'''Lavrio''' è un porto dell'[[Attica]], non distante da [[Capo Sounio]]. E' meno affollato del porto del [[Pireo]] e insieme a [[Rafina]] costituisce una valida alternativa per imbarcarsi alla volta delle [[Cicladi]].
+
{{Quickbar Citta
 +
| image=
 +
| stemma=
 +
| PositionMap=GR
 +
| latitude=37.42
 +
| longitude=24.30
 +
| place name=Lavrio
 +
| width=250
 +
| nome=Lavrio
 +
| nome ufficiale=Λαύριον
 +
| status=Municipio
 +
| nazione=[[Grecia]]
 +
| regione=[[Attica]]
 +
| prefettura=
 +
| coordinate=37°42′N 24°3′E
 +
| superficie=
 +
| abitanti=9,891
 +
| altitudine=0 m s.l.m.
 +
| prefisso=
 +
| sito=
 +
}}
 +
'''Lavrio''' [http://www.mylavrio.gr] è un porto dell'[[Attica]], non distante da [[Capo Sounio]] da dove ci si imbarca per le [[Cicladi]] ed altre isole dell'[[Egeo settentrionale]]. Il suo porto è stato potenziato per alleggerire il traffico del [[Pireo]].
  
 
==Da sapere==
 
==Da sapere==
 +
Lavrio era famosa per le sue miniere d'argento sfruttate fin dall'antichità e chiuse definitivamente intorno al 1990.
  
===Geografia===
+
Da Lavrio ci si imbarca per molte delle isole [[Cicladi]] e alcune isole dell'Egeo settentrionale (''[[Samotracia]], [[Lemno]]'') e per le città di [[Alessandropoli]] e [[Kavala]]
 
+
===Storia===
+
 
+
  
 
==Come arrivare==
 
==Come arrivare==
 +
Un servizio di autobus collega Lavrio con l'areoporto internazionale di Atene. Questi partono nella zona degli arrivi vicino l'uscita n° 3. Il prezzo di una corsa semplice è di 4 €.
  
 +
Da [[Atene/Centro/Omonia|Atene]] invece, gli autobus per Lavrio partono dal capolinea  all'incrocio tra viale Alexandras e Patission.
  
 
==Come spostarsi==
 
==Come spostarsi==
Riga 15: Riga 36:
  
 
==Da vedere==
 
==Da vedere==
 +
*'''Il mercato del pesce e della carne'''  (Ta psaradika ''in [[greco]]'') -- Un pittoresco mercato in un edificio neoclassico del 1885.
 +
*'''Le installazioni minerarie''' - Appartenevano alla "Compagnie Francaise des Mines du Laurium", ovvero alla società francese che nel 1876 acquisì i diritti di sfruttamento delle miniere di Lavrio di interesse della famiglia Serpieri che le vendette nel 1930 alla società Penaroya. Nel 1992 il complesso è stato acquisito dallo stato greco con l'intenzione di adibirlo a museo e parco tecnologico
  
 
==Attività ricreative==
 
==Attività ricreative==
Riga 37: Riga 60:
  
  
 +
{{Atene}}
  
 
{{IsIn|Attica}}
 
{{IsIn|Attica}}
 
[[categoria:Attica]]
 
[[categoria:Attica]]

Versione attuale delle 04:04, 4 lug 2007

In breve
Nome Lavrio
Nome
ufficiale
Λαύριον
Status Municipio
Nazione Grecia
Regione Attica
Abitanti 9,891
Altitudine 0 m s.l.m.

Lavrio [1] è un porto dell'Attica, non distante da Capo Sounio da dove ci si imbarca per le Cicladi ed altre isole dell'Egeo settentrionale. Il suo porto è stato potenziato per alleggerire il traffico del Pireo.

Indice

Da sapere[Modifica sezione]

Lavrio era famosa per le sue miniere d'argento sfruttate fin dall'antichità e chiuse definitivamente intorno al 1990.

Da Lavrio ci si imbarca per molte delle isole Cicladi e alcune isole dell'Egeo settentrionale (Samotracia, Lemno) e per le città di Alessandropoli e Kavala

Come arrivare[Modifica sezione]

Un servizio di autobus collega Lavrio con l'areoporto internazionale di Atene. Questi partono nella zona degli arrivi vicino l'uscita n° 3. Il prezzo di una corsa semplice è di 4 €.

Da Atene invece, gli autobus per Lavrio partono dal capolinea all'incrocio tra viale Alexandras e Patission.

Come spostarsi[Modifica sezione]

Da vedere[Modifica sezione]

  • Il mercato del pesce e della carne (Ta psaradika in greco) -- Un pittoresco mercato in un edificio neoclassico del 1885.
  • Le installazioni minerarie - Appartenevano alla "Compagnie Francaise des Mines du Laurium", ovvero alla società francese che nel 1876 acquisì i diritti di sfruttamento delle miniere di Lavrio di interesse della famiglia Serpieri che le vendette nel 1930 alla società Penaroya. Nel 1992 il complesso è stato acquisito dallo stato greco con l'intenzione di adibirlo a museo e parco tecnologico

Attività ricreative[Modifica sezione]

Acquisti[Modifica sezione]

Dove mangiare[Modifica sezione]

Dove bere[Modifica sezione]

Vita notturna[Modifica sezione]

Dove alloggiare[Modifica sezione]

Comunicazioni[Modifica sezione]

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Uscire[Modifica sezione]

Escursioni[Modifica sezione]

Panorama di Atene dall'Acropoli
Atene: distretti e quartieri turistici, dintorni, escursioni


Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue