Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Italia: differenze tra le versioni

Da Wikitravel.
(Telefoni)
(poco dispendiose? non mi pare proprio...)
Riga 215: Riga 215:
 
===In autobus===
 
===In autobus===
 
===In auto===
 
===In auto===
Spostarsi in automobile in Italia è un metodo di viaggio che permette di vedere paesaggi diversi e bellissimi, montagne, mari e laghi. I collegamenti principali sono assicurati dalle Autostrade Italiane, che impongono il pagamento di un pedaggio con tariffe poco dispendiose. Dalle città principali partono le strade statali, che ricalcano i tragitti delle strade consolari dell'antica Roma, e che si dividono anche esse nelle strade provinciali e comunali. Ognuna delle strade ha una numerazione specifica, e le indicazioni sono funzionali e semplici.
+
Spostarsi in automobile in Italia è un metodo di viaggio che permette di vedere paesaggi diversi e bellissimi, montagne, mari e laghi. I collegamenti principali sono assicurati dalle Autostrade Italiane, che impongono il pagamento di un pedaggio. Dalle città principali partono le strade statali, che ricalcano i tragitti delle strade consolari dell'antica Roma, e che si dividono anche esse nelle strade provinciali e comunali. Ognuna delle strade ha una numerazione specifica, e le indicazioni sono funzionali e semplici.
  
 
===In nave===
 
===In nave===

Versione delle 10:57, 10 set 2007



Il lago di Como visto da Menaggio
Localizzazione
LocationItaly.png
Bandiera
noframe
In breve
Capitale Roma
Governo Repubblica parlamentare
Valuta Euro (EUR)
Superficie 301.230 km²
Abitanti 58.729.130 (2005)
Lingua ufficiale Italiano, Tedesco (Trentino-Alto Adige), Francese (Valle d'Aosta), Sloveno (Friuli-Venezia Giulia), minoranze linguistiche (Friulano, Sardo, Siciliano, Ladino)
Religione Cattolici (98%), altri (2%)
Elettricità 230V/50Hz
Prefisso +39
Internet TLD .it
Visitatori 39,604,000 (anno 2003)
37,071,000 (anno 2004)
Sito web Sito ufficiale dell'ENIT
Mappa dell'Italia.

L'Italia è una nazione dell'Europa meridionale al 4° posto nel mondo per numero di presenze turistiche. Sono molte le città italiane che sono state inserite dall'UNESCO nella lista dei "Patrimoni mondiali dell'Umanità".

Indice

Regioni

Il paese è diviso in venti regioni amministrative elencate di seguito:

Città


  • Venezia (Veneto), la città costruita sopra la laguna, poetica e romantica.
  • Firenze (Toscana), grande centro artistico rinascimentale, con la celebre Galleria degli Uffizi.
  • Torino (Piemonte), prima capitale d'Italia e sede delle ultime Olimpiadi Invernali.
  • Genova (Liguria), con il suo storico porto cittadino e città natale di Cristoforo Colombo
  • Palermo (Sicilia), una città che ha visto l'avvicendarsi di innumerevoli civiltà, ognuna con la propria traccia.

Altre destinazioni

Da sapere

Geografia

La regione italiana (compresa tra il 47° ed il 36° parallelo nord) si trova quasi al centro della zona temperata dell'emisfero boreale.

Clima

Da punto di vista climatico l'Italia è favorita dalla grande massa d'acqua dei mari mediterranei che la circondano quasi da ogni lato. Tali mari costituiscono soprattutto per la nostra penisola (meno per quelle ellenica, iberica ed anatolica) un benefico serbatoio di calore e di umidità. Determinano infatti, nell'ambito della zona temperata, un clima particolare detto temperato mediterraneo.

L'Italia viene divisa convenzionalmente in quattro tipi di clima:

  • Clima alpino, dominante sulle Alpi e sull'Appennino settentrionale e centrale, caratterizzato da temperature notturne ed invernali bassa e da precipitazioni soprattutto estive;
  • Clima mediterraneo, di cui godono le isole e la penisola a sud del Golfo di Salerno, con temperature miti e forte piovosità invernale;
  • Clima peninsulare, caratteristico della penisola a nord della linea Golfo di Salerno - Golfo di Manfredonia, con temperature più miti lungo il litorale e sull'immediato retroterra che non verso l'interno (dove alle più elevate altitudini il clima è di tipo alpino) e con piovosità soprattutto primaverile ed autunnale.
  • Clima della pianura padana, ad ampia escursione annua (basse temperature invernali, elevate estive) e piovosità primaverile ed autunnale.

Storia

La storia dell'Italia ha influenzato la cultura e lo sviluppo sociale in Europa e nel resto del mondo. In Italia sono stati trovati importanti resti archeologici di attività umane risalenti alla preistoria. Molte civiltà sono nate in Italia: tra i vari popoli italici si citano in particolare gli Etruschi, mentre grande influsso ebbero le colonie greche della Magna Grecia. La civiltà antica più importante che è nata e si è sviluppata in Italia è quella Romana, estesasi col suo Impero per alcuni secoli, a gran parte dell'Europa e del nord Africa e tutte le regioni che si affacciavano sul Mar Mediterraneo. Dopo la caduta dell'Impero Romano d'Occidente, per un lunghissimo periodo il territorio della penisola si articolò in diversi stati indipendenti spesso in lotta tra loro (fra tutti, lo Stato Pontificio, con capitale a Roma, e tuttora esistente come Città del Vaticano), con la frequente discesa di stranieri e interventi delle maggiori potenze europee. Dai comuni si formarono le signorie e le Repubbliche Marinare. Sotto le Signorie e le Repubbliche ebbe inizio il Rinascimento, caratterizzato da una vistosa rinascita delle arti, che ebbe grande influenza nel resto di Europa. Le dominazioni straniere e le varie trasformazioni degli stati che si erano formati sul territorio proseguirono fino alla prima metà del XIX secolo, quando si sviluppò una serie di movimenti volti alla creazione di un'Italia indipendente e unitaria; questo periodo è detto Risorgimento. L'Italia moderna nacque come stato unitario quando il 17 marzo 1861 la maggior parte degli stati della penisola e le due isole principali vennero unite sotto il re Vittorio Emanuele II della dinastia dei Savoia. Architetto dell'unificazione dell'Italia fu il primo ministro del re, Camillo Benso Conte di Cavour, che dando mezzi e supporto (seppur non riconoscendolo direttamente) a Giuseppe Garibaldi consentì l'annessione del regno delle Due Sicilie all'Italia. Dall'unificazione rimaneva esclusa Roma e i territori limitrofi, che erano sotto il controllo del Papa; ma grazie a una rapida guerra il 20 settembre 1870 anche Roma venne annessa all'Italia. In seguito, con i Patti lateranensi del 1929, il Papa ottenne il possedimento di un'enclave dentro Roma che divenne lo Stato del Vaticano. Un'altra entità autonoma all'interno dei confini italiani è la Repubblica di San Marino, la più antica repubblica del mondo. L'Italia riconosce inoltre il Sovrano Militare Ordine di Malta come ente con propria soggettività nel diritto internazionale e gli concede una zona extraterritoriale. Dopo la prima guerra mondiale si affermò in Italia la dittatura fascista, evento che comportò la perdita delle libertà politiche per oltre vent'anni. Dopo la fine della seconda guerra mondiale il 2 giugno 1946 un referendum stabilì l'abbandono della monarchia come forma di governo e l'adozione della Repubblica parlamentare. Nel dicembre del 1947 i partiti politici presenti in Italia cominciano a lavorare alla stesura di una Costituzione. La nuova costituzione entra in vigore il 1 gennaio 1948. L'Italia è un membro fondatore della NATO e dell'Unione Europea e ha partecipato a tutti i principali trattati di unificazione europea compreso l'ingresso dell'Euro nel 1999. L'Italia è l'unica regione geografica che nonostante i cambiamenti apportati dalle varie rivoluzioni che si sono svolte nei millenni di storia abbia sempre mantenuto lo stesso nome: fin dal tempo dei Romani questa regione veniva chiamata Penisola Italica.

Folclore e manifestazioni

Festa dell'infiorata e del Corpus Domini a Bolsena


Ricorrenze festive

Elenco festività fisse:

  • 1 Gennaio - Capodanno
  • 6 Gennaio - Epifania
  • 25 Aprile - Anniversario della Liberazione
  • 1 Maggio - Festa del Lavoro
  • 2 Giugno - Proclamazione della Repubblica
  • 15 Agosto
  • 1 Novembre - Ognissanti
  • 4 Novembre - Anniversario della Vittoria (spostato alla domenica successiva)
  • 8 Dicembre - Immacolata concezione
  • 25 Dicembre - Natale
  • 26 Dicembre - Santo Stefano
  • 31 Dicembre (mezza festa) - San Silvestro

Vi sono inoltre delle festività mobili :

  • Pasqua e il lunedì dopo Pasqua, detto Lunedì dell'angelo o, comunemente Pasquetta

e variabili :

  • Santo patrono della località. Nelle voci delle località sono indicati il nome del santo e la data di celebrazione.

In queste ricorrenze, i negozi sono generalmente chiusi tutta la giornata, salvo particolarissime eccezioni di negozi aperti per metà turno, la mattina.

Come arrivare

In aereo

L'Italia ha una propria linea aerea nazionale, Alitalia, e molte altre società piccole, come la Meridiana. Vi sono più di 400 linee low cost da e per gli aereoporti italiani. Una buona risorsa per voli a basso costo è reperibile all'indirizzo: http://www.lowcostitaly.it/

In treno

La società nazionale Trenitalia gestisce tutti i collegamenti ferroviari nazionali, ad eccezione di alcune ferrovie locali che sono gestite da società minori. I collegamenti ferroviari internazionali sono garantiti da appositi treni a lunga percorrenza che collegano le principali città italiane con Francia, Svizzera, Germania, Austria, Slovenia e alcuni paesi dell'est Europa. I treni non sono molto puntuali (mediamente i tempi di arrivo e di partenza si discostano da quelli dichiarati di dieci minuti), la pulizia e' carente, soprattutto sui treni locali. Nei mesi estivi la temperatura e' piuttosto rigida per l'uso spropositato dell'aria condizionata. Per ulteriori informazioni e per cercare gli orari si può consultare il sito www.trenitalia.it.

In autobus

In automobile

In nave

L'Italia ha una rete di collegamenti marittimi importante. Mediamente oltre 70.000 partenze di traghetti l'anno collegano i principali porti italiani con Sardegna, Corsica, Sicilia, Tunisia, Spagna, Marocco, Malta, Grecia, Croazia ed Albania, trasportando oltre 100 milioni di passeggeri.

Come spostarsi

In aereo

Le principali città sono servite da aeroporti, che permettono collegamenti nazionali e/o internazionali. I principali sono evidentemente il sistema aeroportuale di Roma (Roma Fiumicino (FCO), Roma Ciampino (ROM)) e Milano (Milano Malpensa (MXP), Milano Linate (LIN), Orio al Serio (BGY)). Tutte le grandi città del mondo sono collegate ad almeno uno di questi aereoporti.

Con l'eccezione di Valle d'Aosta, Trentino-Alto Adige, Umbria, Molise e Basilicata, vi è almeno un aereoporto di interesse nazionale per regione (escludendo Lombardia e Lazio, citati sopra) :

  • Piemonte : Torino Caselle (TRN)
  • Veneto : Venezia Marco Polo (VCE)
  • Friuli - Venezia Giulia : Trieste Ronchi (TRS)
  • Liguria : Genova Cristoforo Colombo (GOA)
  • Emilia - Romagna : Bologna Borgo Guglielmo Marconi (BLQ)
  • Toscana : Pisa Galileo Galilei (PSA)
  • Marche : Ancona (AOI)
  • Abruzzo : Pescara Abruzzo (PSR)
  • Campania : Napoli Capodichino (NAP)
  • Puglia : Bari Palese (BRI)
  • Calabria : Lamezia Sant'Eufemia (JOL)
  • Sardegna : Cagliari Elmas (CAG)
  • Sicilia : Palermo Punta Raisi (PMO)

Vi sono aereoporti nelle principali tra le isole minori :

  • Pantelleria Salibi (PNL)
  • Lampedusa (LMP)
  • Isola d'Elba (EBA)


Da consultare: Aeroporti italiani

In treno

La rete nazionale è controllata quasi totalmente dalle Ferrovie dello Stato, che offrono un servizio di buona qualità sulle tratte principali (le direttrici Chiasso - Reggio Calabria, Bardonecchia - Trieste, Bologna - Bari). I collegamenti sono abbastanza frequenti, ed attraverso partnership con le aziende di autobus, permettono di raggiungere praticamente tutte le località nazionali. Le città più grandi hanno stazioni che possono essere considerate come città nelle città, mentre le località più piccole hanno stazioni essenziali, ma funzionali.

In autobus

In auto

Spostarsi in automobile in Italia è un metodo di viaggio che permette di vedere paesaggi diversi e bellissimi, montagne, mari e laghi. I collegamenti principali sono assicurati dalle Autostrade Italiane, che impongono il pagamento di un pedaggio. Dalle città principali partono le strade statali, che ricalcano i tragitti delle strade consolari dell'antica Roma, e che si dividono anche esse nelle strade provinciali e comunali. Ognuna delle strade ha una numerazione specifica, e le indicazioni sono funzionali e semplici.

In nave

Lingue parlate

La lingua ufficiale è l'italiano. Vi sono però numerose minoranze linguistiche, in genere protette.

  • La più estesa, come territorio e popolazione, è quella Altoatesina/Sudtirolese, che parla un tedesco molto simile all' hochdeutsch; nella stessa regione (ed anche in una piccola parte del Trentino) si parla ladino, con una certa continuità territoriale al romancio parlato nei Grigioni.
  • In Valle d'Aosta il patois, di fatto un dialetto francese con varianti in alcune valli laterali
  • Nelle provincie di Trieste e Gorizia vi sono comunità, abbastanza diffuse, che parlano sloveno
  • In Calabria, in provincia di Cosenza sono presenti comunità di lingua albanese.
  • In Sardegna, attorno ad Alghero vi è una zona in cui si parla catalano.

Attività ricreative

Moneta

Valuta locale

La valuta locale è l'euro, comune ad altri dodici stati europei. Il cambio di valuta è facilissimo, e può essere effettuato nelle banche, ma anche negli uffici di cambio presenti nelle grandi città, con una piccola commissione.

Costo della vita

Il costo della vita da alcuni è considerato eccessivo rispetto allo stipendio medio.I prezzi non sempre sono rapportati in modo equilibrato alle retribuzioni medie dei cittadini. Molte famiglie si rivolgono ai mercati rionali o, in caso di prodotti agricoli, direttamente al produttore, per risparmiare qualche euro. Sono in continua crescita i prezzi per i divertimenti e per gli svaghi, bar compresi. Non mancano i prezzi molto alti per i generi di lusso e superflui. Da notare la tangibile differenza di prezzi tra nord (più caro) e sud italia.

Acquisti

Gli acquisti si possono fare nei grandi centri commerciali, o anche nei classici negozi di città, ma anche nelle piccole botteghe di paese, molto caratteristiche. Sono consigliati i contanti, ma vengono ben accettate anche le principali carte di credito, mentre in molti negozi delle cittadine più piccole è poco accettato il pagamento tramite assegno.

Cibi

Tipologia di ristoranti

troppi per elencarli

Bevande

Educazione

Opportunità di lavoro

Rispettare gli usi

Rispettare le buone norme di educazione, soprattutto nei negozi e nei ristoranti, garantisce una permanenza piacevolissima e che determina l'ottima ospitalità italiana. Elenchiamo le norme di buon comportamento:

  • Quando si acquista qualcosa nei negozi, è gradito congedarsi augurando una buona giornata.
  • Quando si paga il conto nei ristoranti, è molto gradito lasciare la mancia al cameriere che ha servito al tavolo.
  • Quando si utilizzano i mezzi pubblici, concedere il posto agli anziani o alle persone anziane è considerato un gesto di gentilezza e galanteria che offre consensi.

Comunicazioni

Poste

Le poste sono regolate dall'azienda di stato, Poste Italiane, che assicura un servizio di qualità. Poste Italiane svolge tutti i servizi di corrispondenza , tramite Bancoposta, servizi a denaro in ingresso e in uscita.

Dalle grandi città dove ve ne sono decine, fino ai piccoli paesi c'e' sempre un ufficio postale.

Gli orari di apertura normali sono:

  • Uffici postali ordinari: lunedi-venerdì 8.30 -14.00; sabato 8.30-12.00
  • Uffici postali centrali delle grandi città: lunedì-venerdì 8.00-20.00; sabato 8.00-16.00 (dati da verificare localmente)

Telefoni

Il principale operatore è Telecom Italia SpA, recentemente ceduta ad una cordata di investitori guidata dalla spagnole Telefonica. Telecom gestisce la quasi totalità delle postazioni pubbliche; queste funzionano normalmente con scheda prepagata. Gli operatori di telefonia mobile sono quattro : TIM (Telecom Italia), Vodafone, Wind, 3 (H3G). Recentemente sono apparsi i Italia anche gli operatori di secondo livello, come Coop, che hanno rete propria ma si appoggiano a infrastrutture di altri.

Numeri utili

  • 112: Carabinieri
  • 113: Polizia
  • 115: Vigili del Fuoco
  • 118: Emergenza Sanitaria
  • 1515: Corpo Forestale (per incendi nei boschi)
  • 1518: Informazioni traffico
  • 1530: Emergenza in mare




Eu-flag.png Unione Europea Austria - Belgio - Bulgaria - Cipro - Danimarca - Estonia - Finlandia - Francia - Germania - Grecia - Irlanda - Italia - Lettonia - Lituania - Lussemburgo - Malta - Paesi Bassi - Polonia - Portogallo - Regno Unito - Repubblica Ceca - Romania - Slovacchia - Slovenia - Spagna - Svezia - Ungheria

Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti