Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Haifa

Da Wikitravel.

Haifa (in Ebraico חיפה, Hefa o Heifa) è una città di Israele sul mar Mediterraneo. Terza città di Israele per numero di abitanti, è un importante porto commerciale e passeggeri, ed un attivo centro di industria Hi-tech.

Immagine satellitare di Haifa (Nord a sinistra). Al centro della foto il porto; sulla sinistra si vede la raffineria, e di seguito le Krayiot. Si distingue bene la città bassa, dietro il porto, e la città alta (Carmel) tra valli piuttosto profonde. Sulla destra la zona industriale tecnologica Matam, e le spiagge Carmel e Dado.

Da sapere

Geografia

Haifa è edificata in una baia (חיפה מפרץ, Mifraz Hefa, golfo di Haifa), che costituisce un porto naturale, e sorge alle pendici del Monte Carmelo, raggiungendone la sommità a circa 200 m di altitudine nello sviluppo più recente.

Storia

Come arrivare

In aereo

Esiste un aereoporto (HFA) per servizi interni, aviazione generale ed uso militare. In genere, però, non è pratico arrivare a Haifa in aereo.

In treno

Esiste una linea ferroviaria Tel Aviv - Naharyia che passa per Haifa. Dopo anni di sottoutilizzo, la linea è stata potenziata ed oggi è piuttosto comodo giungere a Haifa in treno. La stazione è in pieno centro della città bassa, ed è comune alla stazione degli autobus,

In auto

Da Tel Aviv e in genere da sud, mediante le superstrade 2 o 4, quest'ultima chiamata anche Kvish Geha, direzione Nord. Da est (Galilea) vi sono numerose strade statali provenienti da Rosh HaNiqra e Naharyia, Metulla e Rosh Pinnà, Tiberiade, Nazaret, Afula.

In autobus

Esistono linee della società Egged da e per Haifa praticamente da tutte le città principali, e da tutte le località del nord di Israele. Può al massimo capitare di dover effettuare un cambio.

In nave

Come si è detto, Haifa è un porto. E vi sono servizi passeggeri, se pure non frequentissimi; non vi sono servizi marittimi interni. I servizi passeggeri, solitamente con servizio traghetto auto, partono normalmente dal Pireo.

Come spostarsi

Struttura della città

Si tenga presente che Haifa si sviluppa sia in lunghezza lungo il mare Mediterraneo, sia in altezza lungo le pendici del Carmelo. Lo sviluppo della città è stato dapprima in senso orizzontale, dal porto verso nord (cioè verso Acco), lungo il golfo, e in seguito verso monte; si sono così create dapprima le Krayiot, una serie di cittadine a nord di Haifa in direzione di Acco - Kiryat Motzkin, Kiryat Bialik le principali - accanto alla città vera e propria, detta Yir tahtit, cità bassa; in seguito i quartieri di mezza costa (Hadar HaCarmel) e alla cima del carmelo (Carmel, diviso in zone : Carmel Merkhazi, o Carmelo centrale, attorno alla centrale Sderot HaNassì, Viale del Presidente; Carmel Zarfati, Carmelo Francese, un po' più a nord, e Ahuza, che significa fuori, verso sud). Vi sono poi gli sviluppi recenti di Neve Shaanan, sede del campus del famoso politecnico Technion, verso nord, e altri.

Trasporto pubblico

I trasporti pubblici coprono ambedue queste estensioni; in genere si tratta di autobus urbani, ma esiste un sistema di treni suburbani che collegano la fascia costiera lungo la direttrice Tel Aviv - Natania - Hadera - Haifa - Naharyia (Haifa ha tre stazioni su questa linea : Hof HaCarmel, Bat Galim e Haifa Merkaz), che collegano anche le Krayiot. Esiste inoltre una breve linea metropolitana, in realtà una funicolare sotterranea, simile a quelle di Napoli, detta Carmelit (si potrebbe tradurre con Carmelina, come nome derivato dal monte Carmelo), che collega kikar Pariz (piazza Parigi), in pieno centro e raggiungibile a piedi dalla stazione di Haifa Merkaz, con la sommità del monte Carmelo, nel Merkhaz Carmel (stazione di Gan HaEm, giardino della mamma, in un parco in prossimità dello zoo). A puro scopo turistico, vi è una funivia, la Rakebel (neologismo derivato da Rakevet, ferrovia, e Kabel, cavo) di cui si parla più avanti.

Mezzi privati

Non ci sono difficoltà a noleggiare auto - tutte le principali case di noleggio sono rappresentate. Le tariffe sono nella media europea; vi sono alcune specificità, quale la richiesta di un anticipo nel caso si percorra la superstrada 6, a pedaggio con sistema tipo telepass. Sconsigliate le biciclette, vista la configurazione altimetrica, se non agli ipersportivi.

Altri mezzi

Non è più come una volta, ma in Israele si può ancora trovare gente che ti da un passaggio: il classico autostop. Più frequente fuori città, ma a volte funziona anche dentro. Armarsi comunque di pazienza.

Da vedere

Paesaggi

noframe

Lo scorcio di Haifa dal Carmelo è sicuramente un bello spettacolo. Vi è una strada, che parte più o meno da Stella Maris, un quartiere a mezza costa dove ha sede un convento, e arriva al Carmelo centrale, che si chiama Rechov Yefe Nof o Rechov Panorama - rechov vuol dire via, il resto non richiede traduzione - che ha una splendida vista sul golfo ed è posta sopra ai giardini Bahai (vedi foto a lato del tempio Baha'i). Interessanti anche gli scorci che si vedono, sulla costa est del Carmelo, dalla zona della nuova Università, verso i piani della Galilea inferiore.

Monumenti e luoghi storici

Haifa è una città giovane - è di fatto nata durante gli anni del mandato britannico sulla Palestina - anche se la sua storia risale, si crede, a oltre 3000 anni fa. Per cui non vi sono monumenti nel senso che diamo noi. Nella zona sud, non molto segnalata, vi è la grotta in cui per tradizione dimorò il profeta Elia (V - VI secolo a.e.v.). Poco più avanti vi è una delle barche dell'immigrazione ebraica clandestina durante la Shoah e nel 1945 - 1947, la Af al pi chen, traducibile in Nonostante tutto.

Luoghi di interesse turistico

  • La centrale zona di Bat Galim (figlia delle onde), vicino alla stazione ferroviaria ed all'ospedale Rambam, con una piccola spiaggia, sempre affollata, vicino al porto turistico. Da qui parte una funivia (rakebel) panoramica che arriva a Stella Maris.
  • Le spiagge meridionali (Hof HaCarmel e Hof Dado), ampie spiagge di buona sabbia.

Attività ricreative

Apprendere

A Haifa hanno sede due tra le maggiori università israeliane. Prima di tutto il Technion, sede di facoltà di ingegneria e scientifiche, di grande rinomanza in tutto il mondo, tra le più richieste per dottorati di ricerca e master. La sede originale era nella zona di Hadar HaCarmel (città media), ed è tuttora sede del rettorato; la nuova sede è nel quartiere di Neve Shaanan, a nord-est. Inoltre vi è l'Università di Haifa, indipendente dal primo, con le alre facoltà. Vi sono inoltre alcune scuole di buona rinomanza, quale la media superiore Reali.

Oportunità di lavoro

Acquisti

Dove mangiare

Economici

In Israele, e Haifa non fa eccezione, è sempre possibile mangiare in modo economico in uno dei banchetti (o negozi) che vendono falafel, polpettine vegetali (ceci, prezzemolo, fave) fritte nell'olio, solitamente serviti nel pane arabo (pitta) con insalata e salsine varie. L'alternativa non vegetariana è la shoarma (traslitterata in mille modi diversi), variante israeliana del döner kebap turco, anch'essa servita nel piatto o nella pitta con salsine e insalata, magari con patatine. Se non avete fame troppo arretrata, un panino così vale un pasto e costa veramente poco, se non badate al lusso di certi posti (tenete presente che in Israele le autorità sanitarie fanno rispettare le norme igieniche - ma il caldo, certo non collabora.

Prezzi medi

Lungo le strade si trovano i Pundak, parola derivata dall'italiano (o piuttosto latino) fondaco, in cui si può mangiare, spesso non male, senza fronzoli e in modo ragionevolmente economico. Posti simili si trovano anche in città, specie vicino alle stazioni. Forse un po' squallidi, ma economici. Poi c'è una grande varietà di ristoranti generici di medio livello. Consiglierei le zone sopra la stazione.

Prezzi elevati

Naturalmente, se si va nei ristoranti degli alberghi a molte stelle (Dan Carmel, Nof, Dan Panorama, Holiday Inn, eccetera) si riesce a spendere anche cifre importanti. Se ci tenete, riuscite anche a spendere 50 EUR a testa o più - se ne vale la pena. Molti anni fa ho speso 30 dollari per una bottiglia di vino al Dan Carmel, e non era neanche gran che. Il panorama dal ristorante, però, è veramente bello.

Bere

Vita notturna

Dove alloggiare

Economici

Prezzi medi

Prezzi elevati

L'albergo considerato più elegante è il Dan Carmel, parte della catena Dan Hotels, situato in Sderot HaNasi. Ottimo albergo, con prezzi dell'ordine dei 150 EUR per camera. Bel ristorante, con vista sul golfo (lato Rechov Yefe Nof)

Comunicazioni

Poste

Telefoni

Internet

Sicurezza personale

Voltaggio elettrico

230 V, 50 Hz, monofase nelle utenze civili.

Uscire

Escursioni

Vi sono numerosissime destinazioni interessanti a partire da Haifa.

Verso nord

  • Le grotte di Rosh HaNikra, al confine con il Libano e sulla costa mediterranea. Una breve passeggiata in discesa, o con una funivia, dal posto di confine verso il mare; le grotte si affacciano sul mare e prima del 1948 correva accanto a queste la linea ferroviaria che da El Arish (Egitto) portava a Istanbul.
  • La spiaggia di Naharyia, circa 25 km a nord, sempre sulla costa mediterranea. Una cittadina con spiagge organizzate, per un piacevole soggiorno.
  • Acco (San Giovanni d'Acri). Cittadina all'estremità settentrionale della baia di Haifa, con popolazione a maggioranza araba. Porto peschereccio di qualche importanza, fu residenza di Napoleone e prima ancora capitale del regno dei Crociati. Diversi reperti archeologici; le mura sono ancora in buono stato. Il porto peschereccio è tuttora attivo, e sul porto vi sono alcuni buoni ristoranti di pesce, alcuni assai famosi.

Verso sud

  • Atlit, Tantura, Nachsholim. Spiagge mediterranee a sud di Haifa, comprese tra i 15 e i 30 km.
  • Zichron Yaakov, nella zona più alta del Carmelo. Ospita le cantine create dal barone Rotschild all'inizio del XX secolo, e tuttora in attività.

Verso Est

  • Megiddo, fortezza biblica situata verso est. Visita interessante, che ha come corollario il percorso di un lungo tunnel (con un'infinità di gradini).
  • Nazaret, più storia e religione che interesse paesaggistico e monumentale.
  • Tiberiade, sul lago omonimo (in ebraico : Yam Kinneret). Il lago merita un giro, e la stessa cittadina di Tiberiade è interessante. Da visitare i ristoranti sul lago, dove si mangia il pesce San Pietro ai ferri o fritto.
  • Gan HaShlosha, anche noto come Sachna. Dei kaghetti naturali tra Afula e Beit Shean, dalle acque assai fredde, piacevolissimi d'estate. Meta di gite del sabato.
  • Alture del Golan. Merita di andare a vedere le sorgenti del Giordano e i vigneti che fanno dei vini, magari meno noti del Sassicaia, ma non molto peggio.

Itinerari

Collegamenti esterni

sito ferrovie israeliane



Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti