Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Eminönü

Da Wikitravel.
Europa mediterranea : Turchia : Tracia : Istanbul : Eminönü
Versione del 4 gen 2013 alle 20:53 di EDB (Discussione | contributi)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
La moschea blu

Eminönü [1] è un distretto della città di Istanbul, corrispondente al nucleo originario della città voluta dall'imperatore Costantino.

Eminönü occupa la parte meridionale della penisola a forma di triangolo al cui vertice è situato il complesso di Topkapi.


Quartieri[Modifica sezione]

  • Sultanhamet -- Un quartiere a ridosso di Santa Sofia e il mare pieno di alberghi e ristoranti a buon mercato.

Da sapere[Modifica sezione]

Dal punto di vista amministrativo Eminönü è un municipio

Come orientarsi[Modifica sezione]

Come arrivare[Modifica sezione]

Come spostarsi[Modifica sezione]

Da vedere[Modifica sezione]

Monumenti[Modifica sezione]

Moschea di Sultanahmed
  • Topkapi (Letteralmente: La porta del cannone") -- Un complesso monumentale che fu la residenza dei sultani ottomani. Il complesso è in posizione strategica sul basso promontorio ove si incontrano le acque del Corno d'Oro e del Mar di Marmara
  • 'Ayasofya (Hagia Sophia) -- La basilica costruita da Giustiniano e dedicato alla divina Sapienza è oggi un museo con mirabili affreschi del periodo bizantino.
  • Moschea Blu (Sultan Ahmet Camii) -- Di fronte Ayasofia sulla vasta piazza di Sultanahmet
  • Ippodromo (Di Meydani) edificato sul modello del Circo Massimo di Roma da Settimio Severo e ampliato da Costantino. Oggi rimane ben poca cosa di questo stadio che poteva ospitare 100.000 persone. Tra le opere giunte fino ai nostri giorni si notano:
    • L'obelisco egiziano trasportatovi da Costantino è mutilato. Alla sua base si trova un bassorilievo che riproduce l'imperatore Teodosio.
    • La colonna serpentina anch'essa gravemente mutilata vi fu portata da Delfi.
    • La Colonna di Costantino Porfirogenito -- Dal nome dell'imperatore bizantino che la fece restaurare nel X secolo d.C.
  • Basilica della Cisterna (Yerebatan Saray) -- Risale al tempo dell'imperatore Giustiniano ed è considerata un capolavoro dell'ingegneria bizantina. Le sue volte sono sorrette da più di 300 colonne.
  • Cisterna dalle 1001 colonne (Binbirdirek Sarnici) -- Costruita nel IV secolo a.C. e dunque antecedente alla Basilica della Cisterna. Restaurata ospita oggi un centro commerciale.
  • Colonna di Costantino (Cemberlitas) --
  • Palazzo di Bukoleon (Bukoleon Saray) -- Dell'antica residenza degli imperatori bizantini non rimangono che poche vestigia ove trovano rifugio i clochard di Istanbul

Musei e gallerie[Modifica sezione]

Museo Archeologico -- Un museo dalle vaste proporzioni con collezioni che spaziano dal III Millennio a.C al XIX secolo d.C.

Parchi e giardini[Modifica sezione]

Attività ricreative[Modifica sezione]

Opportunità di studio[Modifica sezione]

Acquisti[Modifica sezione]

Dove mangiare[Modifica sezione]

Bere[Modifica sezione]

Vita Notturna[Modifica sezione]

Dove alloggiare[Modifica sezione]

Comunicazioni[Modifica sezione]

Poste[Modifica sezione]

Telefoni[Modifica sezione]

Postazioni Internet e Wi-Fi[Modifica sezione]



Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue