Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Cefalonia

Da Wikitravel.
Europa : Europa mediterranea : Grecia : Isole Ionie : Cefalonia
Versione del 29 gen 2013 alle 16:54 di 88.214.185.250 (Discussione)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Cefalonia: veduta di Argostoli e della sua baia con la penisola di Paliki (Lixouri) sullo sfondo. Immagine ripresa dal punto più alto della strada Sami-Argostoli sui contrafforti del monte Ainos

Cefalonia (Κεφαλληνία in greco antico; Κεφαλλονιά oppure Κεφαλονιά in greco moderno) [1] è un'importante meta turistica delle isole Ionie.

Per decenni Cefalonia è stata un "feudo" della Thomson Holidays [2] il tour operator che, prima di essere assorbito dal gigante tedesco della TUI, ha contribuito, con i suoi pacchetti a prezzi stracciati, a fare dell'isola una meta popolare tra le classi di ceto medio-basso del Regno Unito. Ciò si traduce per gli Italiani nel rischio di non trovare alloggio in alta stagione o di trovarlo insoddisfacente e a prezzi maggiorati.

Cefalonia sembra avviata a divenire una piccola Florida dell'Unione Europea: sono infatti sempre più numerosi Tedeschi, Inglesi e Austriaci che vi hanno costruito ville ove trascorrono gran parte dell'anno, una volta ritiratisi dal proprio lavoro.


Zone turistiche[Modifica sezione]

Cefalonia

Cefalonia non è un'isola molto estesa ma avendo una geografia piuttosto "tormentata" con penisole e promontori secondari, vi si possono distinguere parecchie regioni turistiche, diverse tra loro anche per tipologia di visitatori che esse accolgono.

  1. Lassi - Situata appena ad 1 km dal capoluogo Argostoli, è stata la prima zona turistica a svilupparsi come dimostrano alcuni suoi alberghi un po' datati e recentemente restaurati. Le sue piccole, graziose spiagge sono super affollate d'estate e vi si svolge una discreta vita notturna, un po' "pacchiana" in verità e all'insegna del "chiasso", ma che comunque offre ai locali l'opportunità di incontrarsi con turisti(-e). Di Italiani se ne vedono pochi, evidentemente "sommersi" da una marea di Inglesi.
  2. Paliki - Il nome della penisola occidentale di Cefalonia che fa perno su Lixouri, secondo centro abitato dell'isola e collegato ad Argostoli da un andirivieni di traghetti. Qui si trovano le spiagge di "Xi", la rossa e di Petani, la regina incontaminata dei litorali di Cefalonia.
  3. Leivatho - Una zona dal sapore agreste appena a sud di Argostoli. Nonostante le sue molte incantevoli spiagge, i suoi minuscoli e idilliaci villaggi dal carattere veneziano, Livathò è ancora esente dal turismo di massa per cui è consigliabile a tutti coloro che desiderano vacanze all'insegna della tranquillità in una graziosa cornice mediterranea dei bei tempi andati.
  4. Il sud-est - Skala, Katelios e Poros sono 3 centri balneari uniti tra loro da una litoranea aperta alla fine del XX secolo. Delle tre località la più piacevole è Skala ma dipende dai gusti personali.
  5. Erisos - Il nome che si dà alla penisola settentrionale di Cefalonia, separata da Itaca da uno stretto canale. Il maggiore centro turistico di Erisos è Fiskardo. Molto alla moda alla fine degli anni '70 del XX secolo, quando cominciarono a farvi scalo yachts privati dall'Italia e dall'Europa è, ai nostri giorni, una stazione balneare super affollata. Conserva comunque un aspetto assai pittoresco per via delle sue vecchie case di pescatori, miracolosamente scampate al terribile terremoto del 1953. Purtroppo ha fama di non essere una località a buon mercato per quanto molti yachtsmen l'abbiano cancellata da un pezzo dalle loro rotte.
  6. Il versante orientale -- Separato da Itaca da uno stretto braccio di mare, vanta il porto di Sami, scalo delle navi provenienti da Patrasso, Brindisi e Bari e inoltre i centri balneari di Karavomilos e Agia Efimia (Santa Eufemia), quest'ultima preferita da giovani e meno giovani che detestano formalità e leziosità e per lo più con una passione in comune: quella dello "spinello".


Centri principali[Modifica sezione]

Cefalonia, Itaca e Leucade riprese dallo spazio

I centri principali di Cefalonia non sono eccezionali dal punto di vista turistico. Ci si va spesso comunque sia di giorno che di sera perché sono centri di servizi (mercati, ATM, etc) e offrono maggiori opportunità di svago (Almeno Argostoli). Eccone un elenco:


  • Argostoli - L'affaccendato capoluogo di Cefalonia vanta una discreta gamma di alberghi e servizi ma tutto sommato non è consigliabile soggiornarvi: la balneazione nelle acque basse della sua baia non costituisce un'esperienza entusiasmante.
  • Lixouri -- il centro più importante dopo Argostoli.
  • Sami -- Scalo dei traghetti provenienti da Patrasso che poi proseguono per Itaca che si staglia di fronte.

Altre destinazioni[Modifica sezione]

Spiagge[Modifica sezione]

  • Petani - Questa spiaggia priva di infrastrutture turistiche, ha fama di essere una delle più belle del Mar Ionio. Nonostante sia abbastanza difficile da raggiungere via terra, molte giovani coppie, a dire il vero un tantino snob, vi piantano volentieri le tende tra luglio e agosto.
  • Myrtòs - Un'altra spiaggia famosa, simile per conformazione alla precedente e vicino ad Aghia Efymia.
  • Platy e Mikrò gialo (Il grande e il piccolo litorale) - Due graziose e famose spiagge a sud di Lassi, separate tra loro da una piccola scogliera e affollatissime d'estate.
  • Antisami - Bellissima e vasta spiaggia a 4 km da Sami che ha fatto da sfondo ad alcune scene del film "Il mandolino del Capitano Corelli".
  • Xi - Una spiaggia di arena rossa nella zona di Paliki, vicino Lixouri. Oltre le scogliere si pratica con discrezione il nudismo. La spiaggia di Xi è dominata da un grande albergo di categoria elevata e di costruzione recente che soffre però straordinariamente della mancanza d'ombra e in preda ai raggi cocenti del sole. (dovrebbero piantarci almeno degli alberi a larga chioma)


Da sapere[Modifica sezione]

Geografia[Modifica sezione]

Cefalonia è un'isola montuosa la cui cima maggiore è costituita dal Monte Ainos che raggiunge la bellezza di 1,600 m. ed è spesso ricoperta di neve nei mesi invernali. L'isola è al centro di una zona molto sismica con frequenti scosse che non sembrano allarmare più di tanto i suoi abitanti; tutti gli edifici sorti dopo il 1953 sono stati costruiti con tecniche e materiali in grado di resistere ai terremoti più violenti.

Clima[Modifica sezione]

Il clima è naturalmente quello mediterraneo. C'è da osservare però che negli ultimi decenni le estati possono essere a volte "roventi" con picchi di temperature tali da far sparire zanzare e mosche. D'altro canto gli inverni possono essere particolarmente rigidi: nel gennaio del 2006 l'isola, come del resto tutta l'area mediterranea, fu investita in pieno da una bufera di neve tale da interrompere le normali comunicazioni con gravi disagi per gli abitanti che ebbero a soffrire anche "la fame" per il mancato rifornimento dei supermercati.

Storia[Modifica sezione]

Lingue parlate[Modifica sezione]

Naturalmente tutti a Cefalonia parlano il Greco. Una caratteristica tipica del dialetto locale (ma la parola dialetto è impropria) è la desinenza -ato che si riscontra nei cognomi e nelle toponimie, evidente traccia della lunga dominazione veneziana. Diffusissimo è l'Inglese fra gli addetti al turismo e i giovanissimi e non sono poche le coppie miste greco-inglesi che vivono a Cefalonia o si sono trasferite nel Regno Unito. L'Italiano, un tempo masticato dalle generazioni più anziane è oggi quasi scomparso.

Come arrivare[Modifica sezione]

Nonostante la relativa vicinanza al nostro paese, il viaggio individuale (e anche il soggiorno) a Cefalonia per noi Italiani non è così agevole e a buon mercato come per un qualsiasi turista nord-europeo che può contare sull'esperienza e l'efficienza di grandi Tour Operators in grado di dettare prezzi e legge ai piccoli operatori turistici locali, limitandone brame ed appetiti. In genere gli Italiani che desiderano visitare Cefalonia in forma individuale si imbarcano su uno dei traghetti che da Bari o Brindisi fanno scalo a Sami lungo la loro rotta verso Patrasso. Spesso i posti sono stati prenotati per tempo per cui quelli dell'ultima ora sono costretti a prendere un traghetto per Patrasso e da lì a imbarcarsi di nuovo per Sami, con un certo spreco di tempo e danaro. L'aereo da Atene a Cefalonia non conviene per via delle alte tariffe praticate dall'Olympic sui voli domestici nel periodo di alta stagione. Non esistono infatti voli diretti dall'Italia, nè charter nè di linea. Alcuni ardimentosi, una volta sbarcati all'aeroporto di Atene, si recano alla stazione delle autolinee di Kifissou e da lì proseguono in corriera fino a Cefalonia (6-7 ore). Il biglietto dell'autobus è comprensivo del passaggio in nave.

In aereo[Modifica sezione]

Cefalonia è dotata di un aeroporto servito dalla compagnia aerea nazionale Olympic [3] che garantisce i collegamenti quotidiani con Atene. Il prezzo del biglietto sale in alta stagione e per trovare un posto libero, occorre prenotare con un certo anticipo. Questa soluzione non è delle più convenienti e spesso manca la coincidenza con l'aereo proveniente dalle città italiane costringendo a lunghe soste all'aeroporto di Atene. In alta stagione il minuscolo aeroporto locale è soggetto a traffico intenso per via dei numerosissimi voli charter che vi giungono dal Nord Europa soprattutto da Londra, Birmingham ed Amsterdam ma purtroppo non si ha notizia di voli charter da areoporti italiani (luglio 2007) Esistono collegamenti diretti estivi dall'Italia, per esempio nell'estate 2011 da Rimini con Airvallée.

In nave[Modifica sezione]

Da porti italiani[Modifica sezione]

Dal 2008, ci sono ormai traghetti tutto l'anno, ogni due o tre giorni, che partono da Brindisi o Bari effettuano uno scalo a Sami. In assenza di voli charter dall'Italia questa potrebbe sembrare la soluzione più conveniente ma il servizio non è frequente e bisogna fare molta attenzione alla data di ritorno. Le compagnie sono solo due:

  1. Endeavor Lines [4] - Da Brindisi alle ore 19:00 partono i traghetti della Endeavor Lines. Il servizio è valido solo in alcuni casi fino al 2 settembre 2007.
  2. Agoudimos [5]. Ogni giorno alle 18:30 da Bari partono i traghetti di questa società. Arrivano al porto di Sami alle ore 10:00 del giorno successivo. Attenzione perchè il servizio è valido dal 19/7/2007 al 12/8/2007

Da porti greci[Modifica sezione]

  1. Da Patrasso ogni giorno alle 12,30 e poi una seconda volta alle 20,30 (salvo il sabato) ora locale parte un traghetto che fa scalo a Sami, principale porto di Cefalonia. La nave prosegue poi per Itaca. Il servizio è gestito dalla società Strintzis ed è valido tutto l'anno. Il biglietto si acquista al minuscolo botteghino a fianco dell'entrata centrale del porto di Patrasso (Piazza dell'orologio). La traversata dura circa tre ore e a volte c'è coincidenza con navi provenienti da porti italiani. Una volta sbarcarti a Sami bisogna essere lesti ad entrare nella corriera che ci porterà alla nostra destinazione. Gli autobus attendono sul molo e recano sul parabrezza il nome del capolinea Argostoli, Lixouri, etc
  2. Da Kyllini, piccolo porto a sud di Patrasso partono traghetti per Poros e a volte per Argostoli. Il servizio è valido tutto l'anno. La traversata dura un'ora e trenta minuti circa.
  3. Da Nidrì e da Vasilikì, porti dell'isola di Leucade, partono più volte al giorno traghetti in direzione di Fiskardo. Il servizio è gestito dalla società Four Island Ferries (FI). La traversata dura un'ora e trenta minuti circa, se diretta (senza skala ad Itaca).
  4. Da Agios Nikolaos, piccolo porto nell'isola di Zante partono due volte al giorno traghetti per Pessada. Il primo traghetto parte da Cefalonia alle 07:45 ora locale tutti i giorni. Il secondo alle 17:30 tutti i giorni. La traversata dura un'ora e un quarto circa. Il servizio è gestito dalla compagnia Consortio dei traghetti; con sedie a Lixouri (tel.: +302695023984) ed è valido dalla metà di maggio fino alla fine ottobre ma va soggetto a variazioni o annullamenti.

In autobus[Modifica sezione]

Dalla stazione delle autolinee di Atene-Kifissou partono gli autobus per Cefalonia. Vi sono 3 corse al giorno e l'ultima dovrebbe essere alle 17:00. Il servizio è valido tutto l'anno. Il tratto Atene Patrasso dura 3 ore circa. La traversata Patrasso - Sami altre 3 ore circa.

Altri autobus sempre dalla stazione Kifissou di Atene si dirigono al porto di Kyllini dove entrano nei traghetti diretti a Poros. Il tratto Atene - Kyllini dura 4 ore circa. La traversata Kyllini-Poros 2 ore e 30 minuti.

Come spostarsi[Modifica sezione]

In autobus[Modifica sezione]

Argostoli ha una stazione di autobus che collegano il capoluogo con i più remoti centri dell'isola ma gli orari non sono particolarmente attraenti per i turisti.
Non tutti sanno che esistono pullman turistici che permettono di fare un giro completo di Cefalonia e di Itaca (forse anche di Zante) a prezzi veramenti irrisori.

  • Il tour completo dell'isola di Cefalonia è effettuato due volte a settimana: si parte dalla stazione di Argostoli alle 7,15 di ogni mercoledì e sabato e si ritorna alle 21:30. Il prezzo si aggira sui 20 Euro. Il tour prevede la visita delle grotte di Drogorati e Melissani vicino Sami per il cui ingresso si paga un biglietto a parte.
  • Il tour di Itaca dovrebbe avvenire invece ogni venerdì. Si parte da Argostoli alle 7:45 e si ritorna alle 17,30. Il prezzo dovrebbe aggirarsi sui 30 euro.

Non mancate di verificare orari e prezzi riportati sopra presso la stazione di autolinee di Argostoli.

In taxi[Modifica sezione]

Bisogna fare molta attenzione ai conducenti di taxi di Cefalonia: la maggior parte di loro considera il turista straniero alla stregua di un pollo da spennare "impunemente". Nell'attesa che desistano da questo comportamento "razzista" (Le tariffe praticate ai locali rientrano nella norma) meglio noleggiare un'auto o un motociclo. Chi scrive reputa sciocco rivolgersi a un taxi per i propri spostamenti anche perché l'eventuale denuncia fatta alla polizia turistica è una perdita di tempo che non ha seguito.

Con autovettura a noleggio[Modifica sezione]

Le agenzie di noleggio sono dislocate ad Argostoli, con filiali nei principali luoghi turistici. I prezzi partono da 90 € per le utilitarie più piccole (3 giorni). Se si visita Cefalonia in luglio - agosto e non si vuol portare con sè la propria auto è meglio prenotare una vettura sui siti web di queste agenzie.

Autonoleggio Cefalonia

Da vedere[Modifica sezione]

Itinerari[Modifica sezione]

Attività ricreative[Modifica sezione]

Le attività ricreative sono ancora piuttosto limitate. Cefalonia è sì una meta adatta ai giovani ma soprattutto per famiglie borghesi. Si può noleggiare una barca a vela per una intera settimana a Sami nel mese di agosto e fare un tour di tutte le isole circostanti dormendo e mangiando in barca avendo così la possibilità di visitare in tutto e per tutto le isole raggiungendo soprattutto quelle spiagge non raggiungibili dalla terra, si può fare qualche passeggiata a cavallo a Lourdata, si può praticare lo sci d'acqua e in più qualche escursione in barca noleggiata ad Agia Efimia o a Fiskardo ma l'attività dominante resta "il dolce far niente". A volte i gestori d'albergo di categoria superiore nei centri più piccoli fanno l'impossibile perché i loro ospiti non si annoino. C'è da dire però che la loro clientela è esclusivamente costituita da Anglosassoni assai affiatati fra loro e se non si parla un inglese fluente o non si ha dimestichezza con il modo di fare dei ceti medio-bassi inglesi si rischia di sentirsi come un "pesce fuor d'acqua". A Fiskardo e ad Agia Efimia però gli Italiani non sono poi così pochi.

Spettacoli con balli tradizionali greci vengono organizzati a Karavomilos e a Lixouri

"Regine" delle notti di Cefalonia sono Argostoli, nella zona tra Piazza Vallianou e il sottostante lungomare e la vicina Lassi, quest'ultima fin troppo chiassosa e ad uso e consumo di tribù inglesi e forse poco confacente ai gusti di noi Italiani. Comunque non aspettatevi locali che fanno tendenza e se le vostre orecchie sono raffinate fareste meglio a cambiar meta. Altrove la vita notturna può rivelarsi un mortorio o quasi ma se si soggiorna in un tranquillo villaggio di Livatho si può raggiungere Argostoli o Lassi in meno di mezz'ora. Molte spiagge come ad esempio quella di Avithos e a volte quella di Xi, sono piuttosto animate anche a tarda sera, frequentate da combriccole di giovani che vi passeggiano e a volte accendono qualche falò improvvisando una cena.

Folclore e manifestazioni[Modifica sezione]

Cibi[Modifica sezione]

Bevande[Modifica sezione]

Sull'isola vengono prodotti vini derivati da uve autoctone. Il più rinomato è la Robola, un vino bianco secco famoso in tutta la Grecia, ma prodotto quasi esclusivamente a Cefalonia.
Non è raro trovare taverne che sono fiere di proporre il vino sfuso della casa, generalmente prodotto dal proprietario o dai famigliari. Meno diffuso è il vino resinato, contrariamente alla Grecia continentale.
Oramai quasi scomparse le birre greche, hanno lasciato il posto alle multinazionali del malto.
Le bibite non alcoliche variano dai succhi di frutta alle portocalada e lemonada, per arrivare al molto diffuso in estate frapé (caffé freddo)
In tutta l'isola viene servito il caffé alla greca (kafedaki), preparato come al solito in tre gusti diversi: sketo (amaro e forte), metrio (medio) e varì glikò (molto dolce e forte), da sorseggiare lentamente evitando evidentemente di bere il fondo molto denso.
L'ouzo è per antonomasia la bibita da aperitivo, servito sempre con i mezedes (classici stuzzichini).
A fine pasto si può gustare, dopo il caffé, il brandy locale (Metaxa).

Alloggi[Modifica sezione]

Trovare una stanza a Cefalonia in alta stagione (nel mese di agosto soprattutto) può risultare un'impresa ardua, come accennato nell'introduzione. Il consiglio è di non partire senza aver prenotato prima oppure, una volta giunti sull'isola, rivolgersi ad un'agenzia turistica di Argostoli, specializzata in servizi di accoglienza (sono tutte ad Argostoli).

Il campeggio libero è praticato, anche se espressamente vietato da una norma statale. Nessuno vi multerà mai ma, se volete evitare pericoli seri, dovreste avere almeno l'accortezza di piantare le tende vicino ad altri campeggiatori e mai da soli. La spiaggia di Petani è un'ottima destinazione per chi è giovane e viaggia con il sacco a pelo.

  • Il campeggio appartenente alla federazione nazionale si trova ad 1,5 km da Argostoli, lungo la litoranea per il vecchi faro (Fanari) Τel.: +30 26710 23487 Fax : +30 26710 24525 Τel. (nei mesi invernali): +30 210 6832373 sito web.

Alberghi e altre tipologie di alloggi sono listati negli articoli dedicati alle singole località.

  • Verificare anche www.kefalonia.mobi e StayRentals per informazioni in Italiano sull'isola e sugli alloggi disponibili con mappe e foto panoramiche.

Agni Travel - Tour Operator, specialista per le isole dello Ionio con ville ed appartamenti in esclusiva. Sito internet: [6]

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Cefalonia è un'isola sicura ma anche qui come nella maggior parte delle isole greche bisogna prendere qualche precauzione. L'una è quella precedentemente menzionata di non campeggiare mai da soli. L'altra è quella di non attardarsi mai, se si è soli o in coppia, su spiagge isolate, per quanto seducenti esse siano. Avrete la falsa impressione di stare completamente da soli ma siate pur sicuri che qualcuno sta spiando ogni vostra mossa dall'alto dei cespugli. A rigor di cronaca è doveroso ricordare che negli anni '90 alcuni elementi albanesi (una comunità molto numerosa a Cefalonia) uccisero un turista. In epoca anteriore si era verificato un caso di stupro ai danni di una turista inglese che prendeva il sole su una spiaggia deserta di Livathò, fatto che scosse profondamente l'opinione pubblica locale. Il colpevole, un giovane pastore locale, fu acciuffato dalla polizia in poche ore. Evidentemente in una comunità così piccola (Cefalonia conta circa 30,000 abitanti in tutto) le forze dell'ordine conoscono vizi e virtù di ognuno.

  • Polizia turistica, via Ioannis Metaxas n° 52, Argostoli 28100, +30 26710 22815.  edit

Uscire[Modifica sezione]


Album fotografico




Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti