Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Calatafimi-Segesta

Da Wikitravel.
Versione del 18 giu 2009 alle 16:56 di 84.223.198.17 (Discussione)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Comune della Provincia di Trapani, Calatafimi è posta in una zona collinare a 300 metri sopra il livello del mare, sorta nel XII secolo intorno al castello di Eufemio, roccaforte bizantina, trae il suo nome da quello che gli diedero gli Arabi Kalat al Fimi; sotto gli Aragonesi che riedificano e cingono di mura l’abitato, consolida il suo ruolo strategico. Con i Conti di Modica, diventa possedimento feudale e, con la vittoria a Pianto Romano dei Garibaldini contro i Borboni (15 maggio 1860), lega il suo nome alla storia. Oggi Calatafimi, rinominata Calatafimi – Se gesta, conserva intatta l’immagine di un antico borgo agricolo, terra natale di Francesco Vivona, grande interprete e traduttore dell’Eneide, merita di essere visitato oltre che per i suoi beni artistici, soprattutto per la festa del “SS. Crocifisso” celebrata in memoria di alcuni eventi miracolosi legati ad un antico Crocifisso, che si svolge ogni cinque anni a maggio affondando le sue radici nel 1728, quando disobbedendo all’ordine del viceré Caracciolo, le maestranze cittadine con la protezione della chiesa, riuscirono a mantenere e continuare le loro abitudini. Calatafimi Segesta

Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue