Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Bisenti

Da Wikitravel.
Italia : Abruzzo : Teramo : Bisenti



Da sapere[Modifica sezione]

Bisenti è un capoluogo di comune in Provincia di Teramo. Fino al 1923 fu capoluogo di mandamento, avendo una propria pretura. E' la patria di: Ponzio Pilato, Bartolomeo da Bisenti e del Servo di Dio Pasqualino Canzii.

Arrivare[Modifica sezione]

  • In macchina, con il taxi o in autobus da Teramo o da Pescara.
  • Per chi viene da Roma, si deve seguire la A24 fino al casello di Basciano - Villa Vomano, dove viene indicato anche Bisenti. Si prende poi la ex SS 365 che porta direttamente al paese.
  • Per chi viene da Pescara, giunto al casello di Pescara nord, deve percorrere la strada provinciale del lungofino (detta "Bonifica), seguendo le indicazioni per Castilenti e Bisenti.

Vedere[Modifica sezione]

  • Chiesa madre di Santa Maria degli Angeli, del XVI secolo, ampliata nel XVIII sec. per mano di mastro Giovanni Fontana da Penne.
  • Chiesa medievale di San Pietro Apostolo in contrada San Pietro, ad una navata.
  • Casa natale di Ponzio Pilato.
  • Torre medievale in via del Castello.
  • Rioni del Supporto e di Codacchio, che mantengono integro l'antico aspetto sei-settecentesco.

Trasporti[Modifica sezione]

Aeroporti[Modifica sezione]

Servizi ferroviari[Modifica sezione]

Le stazioni ferroviarie più vicine sono quelle di Teramo o di Silvi.

Dormire[Modifica sezione]

Mangiare[Modifica sezione]

Bere[Modifica sezione]

Sicurezza[Modifica sezione]

Partire[Modifica sezione]

Manifestazioni[Modifica sezione]

  • Agosto: Festa patronale della Madonna degli Angeli, che si tiene il 2 agosto, con giochi, spettacoli, concerto bandistico, fuochi d'artificio nonché Messa e solenne processione con la Statua della Madonna risalente al Quattrocento.

Dintorni[Modifica sezione]

Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti