Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Barcellona: differenze tra le versioni

Da Wikitravel.
(Appartamenti)
m (Riportata alla revisione precedente di Episteme)
Riga 129: Riga 129:
 
===Appartamenti===
 
===Appartamenti===
  
 +
* '''HomeAway.it Barcellona''' [http://www.homeaway.it/barcellona/s/991/fa/find.squery]. Appartamenti e case vacanze a Barcellona in affitto da privato a privato.
  
 
*  [http://www.azul-barcelona.com/it-index.php Appartamenti in Affitto a Barcellona con Azul Barcelona]
 
*  [http://www.azul-barcelona.com/it-index.php Appartamenti in Affitto a Barcellona con Azul Barcelona]
Riga 139: Riga 140:
  
 
*  [http://www.zoominearth.it/struttura/12/Appartamenti-in-Centro-a-Barcellona/ ZOOM IN EARTH] propone ampia gamma di appartamenti tutti ben arredati e tutti situati nel centro di Barcellona con locazione minima di solo 3 notti durante tutto l'anno.
 
*  [http://www.zoominearth.it/struttura/12/Appartamenti-in-Centro-a-Barcellona/ ZOOM IN EARTH] propone ampia gamma di appartamenti tutti ben arredati e tutti situati nel centro di Barcellona con locazione minima di solo 3 notti durante tutto l'anno.
 
* '''HomeAway.it Barcellona''' [http://www.homeaway.it/barcellona/s/991/fa/find.squery]. Appartamenti e case vacanze a Barcellona in affitto da privato a privato.
 
  
 
===Economici===
 
===Economici===

Versione delle 18:06, 9 nov 2008

Veduta di Las Ramblas, principale arteria del centro cittadino costruita sull'antico letto di un fiume


In breve
Nome
ufficiale
Barcelona
Status Capitale di regione autonoma
Classifica
noframe
Sito UNESCO
Nazione
noframe
Spagna
Regione Catalogna
Abitanti 1.593.075 (2005)
Prefisso +34 93
Sito web Sito ufficiale del turismo di Barcelona


Barcellona [1] è la capitale della Catalogna. La città, la seconda più grande della Spagna, ha una ricchezza architettonica ed è molto apprezzata come destinazione turistica.

Indice

Distretti cittadini

Barcellona ha molti quartieri, ma i più popolari e interessanti per i visitatori sono:

  • Ciutat Vella -- La città vecchia di Barcellona, compreso il medievale Barri Gotic.
  • Eixample -- Il quartiere moderno, noto per i suoi edifici in stile art nouveau.
  • Gràcia -- Storicamente il quartire della classe operaia, ora migliorato, e molto vivibile
  • Barceloneta -- Storicamente il quartiere dei pescatori

Da sapere

Geografia

Storia

Come arrivare

In aereo

Barcelona/El Prat de Llobregat(BCN).

In treno

In auto

In autobus

In nave

Come spostarsi

Da vedere

Molto dipende da quanto tempo si ha a disposizione per visitare la città. Comunque in un soggiorno a Barcellona imprescindibile è una visita alla Sagrada Familia, l'opera forse più famosa di Gaudì in costruzione ormai da decenni. Sempre ad opera di Antoni Gaudì sono 2 costruzioni che si trovani in Passeig de Gracia: Casa Batlò e Casa Milà. Entrambe, per la loro originalità, meritano una visita. Stupendo e visita d'obbligo merita anche Parc Guell, un parco dallo stile e dal fascino unico. Poi perdersi nelle strade della città Vecchia, nei vicoli del Barrio Gotico. Da non dimenticare una passeggiata quotidiana nella Rambla, la strada pedonale più famosa del mondo. Unica, vivace, sorprendente ad ogni ora del giorno e della notte.

Per facilitare la visita della città, Barcellona può essere divisa in 5 quartieri: Barrio Gotico – Born, Raval, L’Example, Montjiuc e Barceloneta – Porto Olimpico. Consigliabile appena arrivati in città è farsi una rilassante passeggiata nella via più celebre della città: La Rambla. Lunga più di 1 km con i suoi mimi, statue umane, pittori, i negozietti di fiori, animali ed edicole questa via non conosce il silenzio: che la si ami o la si odi è un punto imprescindibile da dove partire per scoprire la città e dove osservare la “natura del popolo catalano”.

Partendo da Plaça Catalunya e scendendo verso il mare, troviamo a sinistra della Rambla il quartiere più antico della città:

  • BARRIO GOTICO – EL BORN

Il Barrio Gotico è il cuore medievale di Barcellona caratterizzato da un labirinto di piccole viuzze (in cui è facile e anche divertente perdersi!) che si aprono in deliziose piazzette. La maggior parte del quartiere è chiuso al traffico e ci si possono passare giorni passeggiando e visitando i numerevoli negozietti, bar, monumenti e musei che vi si trovano all’interno. Una delle chiese più importanti della città si trova in questo quartiere: la Cattedrale Gotica di Santa Eulalia. Fu costruita tra il 13° e il 15° secolo anche se la facciata è molto più recente risale al 19° secolo (pare che a Gaudì la facciata non piacesse per niente tanto che entrava sempre nella cattedrale dall’entrata laterale). All’interno c’è una cripta contenete i resti della santa e un chiostro unico, ricco di vegetazione dove ci si può fermare e ammirare con calma l’architettura della Cattedrale. (Linea Rossa 1 o Linea Verde 3 Plaça Catalunya). Vicino alla Cattedrale si trova un bellissimo esempio di architettura moderna: il Mercato di Santa Caterina [2]. Opera di uno dei più famosi architetti catalani Enric Miralles, si rimane affascinati dal tetto multicolore e dall’uso futuristico di materiali diversi come il legno e l’acciaio. Riaperto nel 2005 ospita il variopinto mercato di quartiere a alcuni bar dove si possono gustare le famose tapas. Av. Francesc Cambò, 16 (Linea Gialla 4 Jaume I). Sempre vicino alla cattedrale troviamo un altro sito interessante: il Museu d’Historia de la Ciutat [3]. Vi consigliamo l’affascinante percorso sotterraneo alla scoperta delle rovine romane della città dai bagni, alle case e alle mura. Prezzo: 4 Euro. Plaça del Rei (Linea Gialla 4 Jaume I). Una delle cose più incredibili di questo quartiere è l’opportunità di vedere in pochi chilometri una così grande varietà di stili architettonici risalenti ad epoche diverse da rimanerne estasiati. Un altro esempio pregevole sempre vicino alla Cattedrale è il Palau de la Musica Catalana [4], considerato una delle meraviglie dell’epoca Modernista fu costruito dall’architetto Lluìs Domenech i Montaner tra il 1905 e il 1908. Nel 1997 fu dichiarato “Patrimonio dell’Umanità” dall’Unesco e si può assistere a concerti di musica classica, jazz e pop o fare una visita guidata in inglese, catalano o spagnolo dal Lunedì alla Domenica dalle 10.00h alle 15.30h prezzo del biglietto 8 Euro. C/Palau de la Musica, 4-6 (Linea Rossa 1 o Linea Gialla 4 Urquinaona). Nelle vicinanze troviamo uno dei musei più famosi della città: Museo Picasso (http://www.museupicasso.bcn.es) che risulta indispensabile per capire gli anni formativi passati anche a Barcellona del grandissimo pittore. La collezione permanente racchiude più di 3,500 lavori che attraversano le vari epoche del maestro: da non perdere! Entrata ordinaria 6 Euro. C/ Montcada, 15; orario d’apertura: dal Martedì alla Domenica 10.00h – 20.00h, Linea Gialla 4 Jaume I).

Vicino al museo si trova uno dei più bei esempi di Gotico Catalano: la chiesa di Santa Maria del Mar. L’interno è di una straordinaria bellezza e l’acustica è eccezionale tanto da farne uno spazio per concerti di musica classica e orientale. Plaça Santa Maria, 1 (Linea Gialla 4 Jaume I). Dopo questa passeggiata uno dei posti migliori dove rilassarsi bevendo un caffè o una birra è Plaça Reial, una piazza Neoclassica con palme e portici molto frequentata dai giovani perché piena di deliziosi ed economici bar e ristoranti e dove si ha l’opportunità di ammirare uno dei primi lavori del giovane Gaudì: gli inusuali lampioni. Al tempo il giovane Gaudì, che era ancora uno studente di architettura, riuscì a vincere il concorso di design urbano indetto dalla municipalità (Linea Verde 3 Liceu).

  • RAVAL

Questo quartiere detto anche il Barrio Chino si trova a destra della Rambla e viene definito a ragione una delle aree più bohemien della città. Fino agli anni ’80 era un quartiere molto degradato e pericoloso ma dai Giochi Olimpici l’amministrazione cittadini si è impegnata a migliorarlo e a “bonificarlo”. Uno dei luoghi di maggiore interesse è il Museu d’Art Comtemporani de Barcelona [5] di Richard Meier . La collezione permanente (prezzo d’entrata 4 Euro) racchiude per la maggior parte opere della seconda metà del 20 secolo ma vengono organizzate varie mostre di arte contemporanea Plaça del Angels, 1 (Orario di apertura: Lunedì e da Mercoledì a Venerdì dalle 11-19.30h, Sabato 10-20h e domenica 10-15h Linea Rossa 1 o Linea Lilla 2 Universitat). Vicino al museo si trova il CCCB (Centre de Cultura Contemporania de Barcelona [6]Info Barcellona: è un centro multidisciplinare che organizza varie attività culturali: festival cinematografici, corsi, esibizioni artistiche e musicali, dibattiti e letture. C/ Montalegre, 5 (orario di apertura da martedì a domenica: dalle 11h alle 20h Linea Verde 3 Liceu). Scendendo verso il mare si incontra il famoso Mercat de la Boqueria (http://www.boqueria.info) una esplosione di colori data da frutta, verdura, carne e pesce freschissimi si rimane a bocca aperta vedendo con che arte sono esposti i prodotti! Vicino al Mercat si trova il teatro Liceu considerato uno dei più bei teatri operistici europei insieme alla Scala di Milano. Distrutto da un incendi nel 1994 il teatro è stato ristrutturato velocemente aumentando i servizi all ‘interno e mantenendo la facciata originale. Alla fine della Rambla troviamo il monumento a Cristoforo Colombo, costruito in occasione dell’Esposizione Universale del 1888 è diventato con gli anni uno dei simboli della città.

  • L’EXAMPLE

L’Example (ampliamento) è un quartiere residenziale che fu costruito all’inizio del 19° secolo per far fronte al forte aumento demografico della città. La via più famosa l’elegante Passeig de Gracia oltre ad ospitare tutti gli atelier delle più grandi case di moda è famosa per le bellissime case realizzate dal famoso architetto Antoni Gaudì: la variopinta Casa Batllò [7] e la splendida Casa Milà detta “La Pedrera”. La prima cosa di cui si rimane stupiti è che gli stili delle due case sono così diversi da stentare a credere che siano della stessa mano. Casa Batllò sembra uscita da una fiaba dei fratelli Grimm mentre la Pedrera ha un aspetto quasi lunare con balconi in ferro contorti e forme ondulanti. Passeig de Gracia, 43 e 92 (Linea Lilla 2, Linea Verde 3 o Linea Gialla 4 Passeig de Gracia). Casa Batllò è aperta tutti i giorni (dalle 9.00h alle 20.00h biglietto 8 Euro) mentre Casa Milà si può vedere solo un appartamento e la splendida terrazza (dal Lunedì alla Domenica: dalle 10h alle 20h biglietto 8 Euro). A nord-est del quartiere si trova un altro dei capolavori di Gaudì l’incompiuta Sagrada Familia. L’audace edificio, che racchiude vari stili architettonici neogotici, cubisti e modernisti fu iniziato nel 1883 e i lavori sono tuttora in corso, la si pò visitare all’interno ma vi troverete davanti a un cantiere a cielo aperto costo del biglietto 8 Euro [8] Plaça Sagrada Familia (Linea Lilla 2 Sagrada Familia). Vicino a questa straordinaria struttura si può visitare l’Hospital de la Santa Creu I Sant Pau altro capolavoro del periodo modernista realizzato da Domenech I Montaner e che tuttora funge da ospedale del quartiere (http://www.santpau.es/). C/ Sant Antoni Maria Claret, 167.

  • MONTJIUC

La collina del Montjuic è situata nella parte sud-est della città, vicino al mare. E’ facilmente raggiungibile con i trasporti pubblici(autobus n° 50 da Plaça Catalunya o metro linea 1 Rossa o 3 Verde Espanya) o con la teleferica. Sul lato settentrionale di Plaça d’Espanya merita una piccola deviazione il Parc Joan Mirò creato tra il 1980 e il 1990 ci si trova uno delle scultute più famose di Mirò Dona i Ocell. La visita a questa area poi può cominciare dal Pavellò Mies Van Der Rohe costruito nel 1929 per l’Esposizione Mondiale rappresentò il Padiglione Tedesco: visto la sua notevole importanza a livello architettonico (una visione modernissima di edificio con ampi spazi e finestre, costruito con vetro, acciaio e 4 tipi di marmi) è rimasto come unica testimonianza della manifestazione. Vicino al Pavellò si trova la Caixa Forum [9]. Questa fabbrica tessile modernista realizzata da Puig I Cadafalch ristrutturata e con una nuova entrata ideata da Arata Isozaki è diventato un centro culturale all’avanguardia dove le esposizione organizzate tutto l’anno sono gratuite e molto interessanti (aperto dal Martedì alla Domenica dalle 10.00h alle 20.00h). Av. Marquès de Comillas 6-8 (Linea Rossa 1 o Linea Verde 3 Espanya). In cima alla collina si erge l’interessante museo MNAC (Museo Nacional d’Art de Catalunya) che ha come obiettivo quello di raccogliere e raccontare la storia d’arte catalana dal periodo romano agli anni ’50. Il Palazzo Nazionale che ospita il museo è uno degli edifici più emblematici costruiti per l’Esposizione Universale del 1929 e nel 2002 fu ristrutturato da Gae Aulenti e da Josep Benedito. La collina è anche il sito del Castello risalente al 17° secolo e della fondazione Mirò che ospita le opere del grande artista catalano. Nel parco circostante si trova lo stadio olimpico, il Palau Sant Jordi, l’anella olimpica la Torre Calatrava (altro simbolo della città) costruiti per i Giochi Olimpici del 1992, un evento che ha trasformato Barcellona in una metropoli internazionale. La teleferica che arriva a Montjuic parte dalla linea 2 Lilla Parallel e arriva alla Estaciò Parc Montjiuc fino al castello di Montjuic. Da qui si gode una delle migliori viste della città.

  • BARCELONETA – PORTO OLIMPICO

Barceloneta è il quartiere marittimo della città e il luogo d’incontro classico dei barcellonesi d’estate. Qui si trovano le spiagge più belle e le più frequentate nella bella stagione. Il quartiere, nel passato, era per lo più abitato da pescatori, operai ma grazie ai Giochi Olimpici del 1992 ha subito una fortissima rivitalizzazione riempiendosi di bar e ristoranti di pesce. Nel Porto Olimpico oltre ai vari centri commerciali e cinema ai trovano 2 edifici che caratterizzano lo skyline della città: l’Hotel Arts e il Mapfre. Anche qui la qualità e la varietà architettonica che si può ammirare lascia piacevolmente colpiti come la scultura di rame di Frank Gehry. Vicino a Barceloneta si trova il Parc de la Ciutadella. Originariamente era una fortezza militare costruita da Filippo V per sorvegliare la città, diventò un odiato simbolo di ciò che i catalani detestavano di Madrid, solo nel 1869 fu demolita e nel 1888 divenne la sede principale dell’Esposizione Universale. All’interno ci si trovano vari edifici interessanti: lo Zoo con oltre 7,000 animali di 400 specie differenti provenienti da tutto il mondo, una spettacolare fontana, un laghetto navigabile, la struttura in vetro dell’Hivernacle, l’edificio noto come Castell del Tres Dragons opera di Domenech I Montaner ospita il Museo di Scienza Naturale ( Museo di Zoologia e Geologia). Nel parco si trova anche il Parlamento Catalano. (Linea Gialla 4 Barceloneta)

Acquisto

Kelkom. Vicinato di Gràcia. Còrsega di strada 393. Tra Bruc e tra Girona L3 di ó di Verdaguer di L5 Strada.Sotterraneo Diagonale. Il negozio di regali & gli accessori dove lei può trovare dalle collane, gli orecchini, i braccialetti, le camicie, le borse, gli orologi, i regali e molte cose più, di stili diversi e di prezzi.

Folclore e manifestazioni

Opportunità di studio

Opportunità di lavoro

Dove mangiare

  • Cal Pep Placa de les Olles 8. Aperto a pranzo e a cena. Chiuso la Domenica.

Fantastico ristorante dove il cibo viene preparato davanti ai clienti, seduti sul bancone. Specialità di pesce. Prezzo medio bevande escluse € 30,00

  • Mailuna Calle Valdonzella 48, 08001 Barcelona Tel +34933012002 [10]

Oasi di Benessere nel quartiere del Raval. Al Mailuna si conciliano cucina creativa, trattamenti di bellezza e relax e massaggi.


Economici

Prezzi medi

  • Hotel Lleó, C/ Pelai, 22-24, ES-8001 Barcelona Tel. +34933181312, Fax. +34934122657 [11]. L'Hotel Lleó di Barcellona, a due passi dalla Rambla da plaza Catalunya, è la soluzione ideale per soggiorni sia business sia turistici in centro.

Prezzi elevati

Bere

Vita notturna

Dove alloggiare

Nota: ci sono tre diversi definizioni per le sistemazioni alberghiere a Barcellona: Hotel, Hostal, e Pensioni. È importante non confondere l'Hostal con un Ostello, in quanto l'ostello può offrire sistemazioni di minor confort, adatte a viaggiatori con zaino e sacco a pelo in spalla che non si formalizzano di fronte a camerate comuni e bagni condivisi; l'Hostal è assimilabile in genere ad una guest house o ad un bed and breakfast, ed è in genere più economico di un hotel. A queste si può aggiungere anche la sistemazione in appartamento o camera presso l'abitante.

Ostelli e Pensioni

  • Pensione Barcellona City Ramblas, [12]. Nella Rambla e la piazza centrale di Barcellona. Centralissima. Tipica pensione di Barcellona. Camere semplice e con bagno condiviso.
  • Barcellona City Urquinaona, [13].
  • Hostal Barcellona City Centre, [14].
  • Hostal Barcellona City North, [15].
  • Pensione Alamar [16] Pensione Alamar è situata nel centro storico di Barcellona, sul Quartiere Gotico (Città Vecchia). Si trova vicina a Las Ramblas, n'una tranquilla strada pedonale. Servizi: cucina, calefazione, aria condizionata, telefono, salone TV, culla e parcheggio a 2 minuti.
  • Residencia Australia [17] and Hostal Central [18] Camera doppia 75 euros.



Appartamenti

  • HomeAway.it Barcellona [19]. Appartamenti e case vacanze a Barcellona in affitto da privato a privato.
  • Appartamenti Barcellona Vasta gamma di appartamenti, case vacanza e hotel a Barcellona al prezzo minimo garantito.
  • ZOOM IN EARTH propone ampia gamma di appartamenti tutti ben arredati e tutti situati nel centro di Barcellona con locazione minima di solo 3 notti durante tutto l'anno.

Economici

  • Top Barcelona Apartments + 34 93 296 59 90 [20]. Top Barcelona Apartments offriamo la migliore alternativa ad una camera d'hotel durante il vostro soggiorno a Barcellona: una selezione di appartamenti situati in pieno centro della città. Gli appartamenti sono completamente forniti, vi offrono più spazio e vi fanno sentire come se viveste a Barcellona. A partir de 27 Euro per testa!.
  • Barcelona Apartmenti e Stanze [21]barcelonasbedandbreakfast.com. B&B, Appartamenti e Case vacanze a Barcellona!.

Prezzi medi

  • Hotel Wilson, Avda. Diagonal 568 - ES 08021, +34 932092511 (, fax: +34 932008370), [22].
  • Royal Ramblas Hotel, Ramblas 117, Tel, +34 3019400 / http://www.royalramblashotel.com] / e-mail= info@royalramblashotel.com. L'Hotel Royal è sempre stato il simbolo dell'ospitalità di Barcellona. La proprietà si trova proprio all'inizio de Las Ramblas e vicino a Plaça Catalunya, il cuore culturale, storico e commerciale della città. È il punto di partenza ideale per visitare l'affascinante città di Barcellona.
  • L’"Olivia Plaza Hotel", l’hotel a quattro stelle più centrale di Barcellona, si trova proprio in Plaça Catalunya e a pochi passi da alcune delle attrazioni turistiche più importanti della città. L’hotel offre comfort, qualità, un servizio attento e un design d'avanguardia per garantire alla clientela un indimenticabile soggiorno in questa città. L’hotel è la scelta perfetta per coloro che desiderano soggiornare a pochi passi dalla Barcellona modernista e dai migliori musei, dalle attrazioni turistiche e dai ristoranti, senza dover rinunciare a tutti i comfort di un hotel più ampio. Olivia Plaza e-mail: recepcion@oliviahotels.es Tel: 34 93 316 87 00

Prezzi elevati

Comunicazioni

Poste

Telefoni

Postazioni Internet e Wi-Fi spots

Sicurezza personale

Si raccomanda molta attenzione agli effetti personali percorrendo la Rambla. Borseggiatori tentano il colpo soprattutto accostandosi alle persone ignare - e distratte - che assistono ai numerosi spettacoli di piazza. Moltissimi i turisti colpiti pertanto...occhio alla borsa!

Uscire

Escursioni

Escursioni de bici nella città. Biking in Barcelona propone di visitare il Gótico, Borne, Ramblas, Sagrada Familia e più.

Itinerari

Outlook onto Les Rambles, Barcellona
Estadi Olímpic Communication Tower, Barcellona
Platja de la Barceloneta che guarda verso Port Olímpic
Parc Diagonal Mar
Parc Güell
Port Vell (Porto Vecchio)



Quest'articolo è uno stub e ha bisogno del tuo aiuto. Esso contiene minime informazioni. Per favore buttati e aiutalo!




Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti