Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Baia di Chia

Da Wikitravel.

Baia di Chia un paradiso marino lungo sei km, a sud-ovest della Sardegna. Le sue spiagge si distendono in una frazione del Comune di Domus de Maria in provincia di Cagliari. È una delle località turistiche più rinomate dell’Isola, binomio perfetto tra promontori alti e rocciosi e litorali bassi e sabbiosi. Baia di Chia [1]non è solo sole e relax. È natura ancora incontaminata: montagne granitiche, boschi di lecci, corbezzoli, mirto e lentischio sono raggiungibili in pochi minuti di camminata.


Da sapere

Simbolo di Chia è la sua torre, di origine spagnola e risalente al XVII secolo. È presente nel panorama di tutte le sue insenature e aperta alla visita di chi vuole godere di una vista suggestiva.

Geografia

Chia è una frazione del Comune di Domus de Maria in provincia di Cagliari. Si affaccia sulla costa meridionale della Sardegna. Percorrendo l’insenatura marina da est a ovest si susseguono diverse spiagge (Cala Cipolla, Campana, Su Giudeu) e numerose calette. A ridosso delle calette, gli stagni costieri sono l’habitat naturale di varie specie di uccelli acquatici, tra i quali il fenicottero rosa.

Da vedere

Il litorale di Chia si estende fino a Capo Spartivento. Qui si trova uno dei fari più antichi della Sardegna. È un faro d’altura del 1866, ancora funzionante e sede da sogno di una una luxury guest house[2].

Attività ricreative

Ricca di servizi, è dotata di hotel, bar, ristoranti. È amata da quanti praticano la pesca subacquea, le immersioni e le escursioni. Nell'isola di su Cardolinu si trovano i resti del tophet dell'antica città e a pochi km di distanza è possibile visitare la città fenicio-punica di Nora[3].

Dove alloggiare

Una vasta scelta di camping, hotel e luxury hotel di da la possibilità di organizzare le tue vacanze in base alle tue esigenze e ai tuoi sogni.

Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue