Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Albano Laziale

Da Wikitravel.
Roma : Albano Laziale
Versione del 6 mag 2010 alle 09:20 di 93.41.220.221 (Discussione)

(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Albano Laziale è un comune nella provincia di Roma.

Da sapere[Modifica sezione]

Geografia[Modifica sezione]

Storia[Modifica sezione]

La presenza umana nell’area di Albano risale già all’epoca preistorica come testimoniano i numerosi ritrovamenti archeologici risalenti soprattutto all’età del ferro. Durante il regno di Tullio Ostilio furono costruite la maggior parte delle ville abitate dai patrizi romani. Il fatto determinante che diede un assetto definitivo al “territorio Albanum” e che contribuì ad un ulteriore popolamento, si verificò alla fine del II secolo d.C. con la costruzione dell’accampamento della II Legione Partica, voluto dall’imperatore Settimio Severo per ragioni di sicurezza. I legionari che si stanziarono nel “Castrum” vivevano con le proprie famiglie, ed insieme ad artigiani e commercianti formarono il primo aggregato umano. Intanto si affermava anche la comunità cristiana che, vista la sua rilevanza, riceveva beni mobili e immobili dall’imperatore Costantino, il quale fece costruire una delle quattro basiliche da lui volute fuori Roma. Nel corso dei secoli Albano subì diverse occupazioni, appartenne alla Santa Sede e fu proprietà della famiglia Savelli alla quale rimase a lungo legata. Nel 1168 Albano fu distrutta e cominciò a risorgere solo dieci anni dopo proprio grazie alla famiglia Savelli. Molti furono nei secoli successivi i saccheggi che Albano dovette subire, prima ad opera di Federico II re di Napoli e di Sicilia e poi della Santa Sede. Tra la fine del 1600 e l’inizio del 1700 Albano conosce un periodo di calma e nulla sembra turbare l’accrescimento del paese che diviene la meta ambita di tutti i signori che desideravano trascorrere una villeggiatura d’alta classe fuori Roma. Purtroppo due dolorosi episodi segnarono la storia di Albano, il terremoto del maggio 1829 e l’epidemia di colera del 1867. Dopo la proclamazione del Regno d’Italia, ad Albano fu installato un moderno impianto idrico che portò l’acqua in tutte le abitazioni e ancora oggi perfettamente funzionante. Nel corso della seconda guerra mondiale fu distrutta per quasi due terzi dai bombardamenti.

Come arrivare[Modifica sezione]

In treno[Modifica sezione]

Da Roma Termini è possibile raggiungere Albano Laziale in circa 50 minuti, la linea ferroviaria è Roma Termini - Albano Laziale , orari e prezzi del biglietto sono disponibili sul sito http://www.ferroviedellostato.it.

In auto[Modifica sezione]

STRADA STATALE 7 DA ROMA 15 MINUTI

In autobus[Modifica sezione]

Come spostarsi[Modifica sezione]

Da vedere[Modifica sezione]

Catacombe di San Senatore

Sepolcro "detto" degli Orazi e Curiazi

Porta Pretoria

Cisternoni

Anfiteatro Romano

Museo Civico

Attività ricreative[Modifica sezione]

Acquisti[Modifica sezione]

Dove mangiare[Modifica sezione]

Economici[Modifica sezione]

Prezzi medi[Modifica sezione]

Prezzi elevati[Modifica sezione]

Bere[Modifica sezione]

Vita notturna[Modifica sezione]

Dove alloggiare[Modifica sezione]

Economici[Modifica sezione]

Prezzi medi[Modifica sezione]

Prezzi elevati[Modifica sezione]

Comunicazioni[Modifica sezione]

Poste[Modifica sezione]

Telefoni[Modifica sezione]

Internet[Modifica sezione]

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Uscire[Modifica sezione]

Escursioni[Modifica sezione]

Itinerari[Modifica sezione]


Quest'articolo è uno stub e ha bisogno del tuo aiuto. Esso contiene minime informazioni. Per favore buttati e aiutalo!



Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti