Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Vientiane

Da Wikitravel.
Asia : Asia del Sud-Est : Laos : Vientiane

Vientiane è la capitale del Laos.

Ancora molto tranquilla rispetto ad altre metropoli del Sud Est Asiatico, Vientiane è situata sulla riva sinistra del fiume Mekong che segna anche il confine con la Thailandia (provincia di Nong Khai).

Come orientarsi[Modifica sezione]

Vientiane: Piantina del centro

Chantabuli è il nome del centro di Vientiane. Si estende lungo la riva sinistra del Mekong ed accoglie la maggior parte degli alberghi, dei ristoranti e degli edifici governativi. I viali principali di Chantabuli sono il lungomare noto come "Thanon Fa Ngum" e, paralleli a questo ma un po' più all'interno, il "Thanon Setthatilat" e il "Thanon Samsenthai" (San Sen Thai nella piantina).

Il viale più largo di Vientiane è il "Thanon Lan Xang", che interseca i precedenti correndo in direzione nord-est e terminando al "Pha That Luang", un tempio buddista che costituisce la maggiore attrazione di Vientiane.

Oltre il centro è possibile distinguere un altro distretto che si estende più a sud in direzione del Ponte dell'Amicizia sul fiume Mekong. Qui sono situati la clinica e l'ambasciata svedese oltre a quella cinese

Da sapere[Modifica sezione]

Geografia[Modifica sezione]

Storia[Modifica sezione]

Come arrivare[Modifica sezione]

In aereo[Modifica sezione]

Wattay è il nome dell'aeroporto internazionale di Vientiane ed è situato poco più ad ovest del centro. Sono ancora poche le compagnie internazionali che vi operano e solo i voli per Bangkok e Hanoi sono frequenti. Molti alberghi di categoria superiore dispongono di un servizio navetta per il trasferimento dei loro ospiti da/per l'albergo altrimenti si dovrà ricorrere a un taxi o a un "jumpo". Il costo della corsa non è superiore ai 6 $. Il visto può essere ottenuto all'arrivo all'aeroporto per 35 $ USA. Questo da diritto a un soggiorno di 30 giorni nel paese (prima era di sole due settimane). E' prevista una tassa di imbarco/sbarco di 10 $ sui voli internazionali.

Con la compagnia nazionale Lao Airlines il biglietto Bangkok - Vientiane ha un prezzo di 190 $ A/R escluse le tasse di sbarco/imbarco (settembre 2007). Sono ancora molti i viaggiatori individuali provenienti dall'Europa che, per risparmiare qualcosa, preferiscono acquistare un biglietto per Udon Thai con scalo a Bangkok e da lì entrare nel Laos con pullman di linea. Occorrerà comunque un cambio di autobus in località Nong Khai ma il viaggio è, tutto sommato, abbastanza comodo e non fa perdere molto tempo.

Altri voli internazionali effettuati dalla Lao airlines sono (prezzi del 2007):

In treno[Modifica sezione]

Volendo e se non si ha fretta, da Bangkok si può prendere anche il treno fino a Nong Khai e da lì salire su uno degli autobus di linea per Vientiane.

In auto[Modifica sezione]

L'ingresso in Laos con auto con targhe straniere è proibito


In nave[Modifica sezione]

Come spostarsi[Modifica sezione]

Da vedere[Modifica sezione]

Da vedere[Modifica sezione]

Il tempio That Louang
Vientiane: Patuxai, ovvero l'arco di Trionfo
  • Wat Si Saket. All'incrocio dei viali Lan Xang e Setthatilat. Tra i più antichi templi della città e anche tra i più suggestivi. Fu costruito nel 1818 ma devastato nemmeno 10 anni più tardi durante la guerra con il Siam. Le mura del tempio presentano numerosissime nicchie (6840 per l'esattezza) che ospitano immagini del Buddha di varie dimensioni e materiali. Al centro del cortile si erge la sala ove avvenivano le consacrazioni dei monaci (sim in laotiano) le cui mura sono decorate di affreschi purtroppo oggi un po' deteriorati.
  • Haw Pha Kaew. Di fronte proprio al Wat Si Saket questo tempio è famoso perché ospitava al suo interno una preziosa statua del Buddha seduto (pha kaew) tolta alla città di Chiang Mai. Le armate del Siam la ripresero nel 1779 ed oggi è esposta nell'omonimo tempio di Bangkok. Il tempio di Vientiane fu distrutto nel 1828 e quello che vediamo oggi è una copia dell'originale risalente al 1942. Non è più un luogo di culto ma un piccolo museo che ospita numerose statue del Buddha.
  • That Dam (La stupa nera) - Secondo una credenza popolare in questa stupa abiterebbe un dragone a 7 teste che tentò (senza riuscirci) di proteggere la città di Vientiane dalle razzie dell'armata del Siam che aveva invaso il paese nel 1828.


  • Museo Nazionale. Sul viale Samsenthai a fianco del Lao Plaza Hotel. Le collezioni esposte in questo museo, precedentemente noto come "Museo Rivoluzionario" non hanno alcunché di interessante. Al secondo piano sono raccolti documenti che illustrano la storia del paese e le sue numerose lotte per conservare l'indipendenza dai suoi aggressivi vicini e dalle potenze colonialiste in seguito. Le ultime stanze sono riservate al periodo post-rivoluzionario e ospitano fotografie di archivio con tema le sessioni plenarie del comitato popolare o membri governativi che ispezionano fabbriche e aziende agricole. L'ingresso costa 5,000 K
  • Patuxai - Patuxai (letteralmente Arco della Vittoria o Arco di Trionfo) fu eretto tra il 1962 e il 1968 per commemorare la lotta nazionale per l'indipendenza dalla Francia. Sebbene alcuni abbiano voluto ravvisarvi una qualche somiglianza con l'Arco di Trionfo di Parigi, il suo stile è decisamente laotiano per quanto eclettico. Il monumento è di poco più alto del cugino di Parigi e abbastanza imponente se visto da lontano. Si trova al centro di un parco ombreggiato da file di palme e ornato di numerose fontane.
  • Pha That Luang. (in fondo al viale omonimo e a 2 km ad est di Patuxai). Una stupa dal tetto dorato costruita nel XVI secolo sotto il regno di Setthathirat sul sito di un'altra più antica. Fu restaurata più volte in seguito. E' il più fotografato monumento di Vientiane e costituisce anche un simbolo nazionale.

Attività ricreative[Modifica sezione]

Buddha park

Folclore e manifestazioni[Modifica sezione]

Bun That Luang Il più importante festival di Vientiane. Ricorre nelle notti di luna piena del mese di novembre.

Acquisti[Modifica sezione]

  • Talat Sao (Mercato diurno) - All'angolo di viale Lan Xang con Khu Vieng - Il più famoso mercato di Vientiane con negozi disposti su due piani. Al pianterreno sono esposti i tessuti, orologi e materiali elettronici. Al piano superiore prevalgono i generi di abbigliamento e le gioiellerie. Dovrete dar prova della vostra abilità nel contrattare in quanto il prezzo iniziale richiesto è 3 o 4 volte superiore al valore dell'oggetto dei vostri desideri. Talat Sao è aperto dalle 09:00 alle 16:00
  • Vientiane Department Store A metà circa del viale Lan Xang side e a fianco del Talat Sao. Vende generi d'importazione soprattutto cinesi.

Valuta[Modifica sezione]

La maggior parte delle banche e degli uffici di cambio si trova al centro. La banca Phongsavanh [1] è la più recente avendo iniziato ad operare nel marzo 2007. E' aperta fino alle 16:30. Le commissioni ammontano all'1%. La BCEL (Banque Pour Le Commerce Exterieur) [2] ha anch'essa uno sportello cambio e non chiede commissioni.

Punti ATM sono da poco in funzione nel centro di Vientiane ma ne è sconsigliato l'uso in quanto altamente inaffidabili.

Dollaro USA e BAHT thailandese sono le valute straniere più accettate dai negozianti, l'euro molto meno. Se non si paga in valuta locale il prezzo delle merci è sensibilmente maggiorato.

Dove mangiare[Modifica sezione]

Economici[Modifica sezione]

Prezzi medi[Modifica sezione]

Prezzi elevati[Modifica sezione]

Bere[Modifica sezione]

Vita notturna[Modifica sezione]

Dove alloggiare[Modifica sezione]

Economici[Modifica sezione]

Prezzi medi[Modifica sezione]

Prezzi elevati[Modifica sezione]

Comunicazioni[Modifica sezione]

Poste[Modifica sezione]

Telefoni[Modifica sezione]

Postazioni Internet e Wi-Fi spots[Modifica sezione]

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Uscire[Modifica sezione]

Escursioni[Modifica sezione]

Itinerari[Modifica sezione]


Questo articolo è un outline ed ha bisogno di maggiori contenuti. Ha un template, ma non è abbastanza. Per favore, buttati e aiutalo!