Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Turkmenistan

Da Wikitravel.
Asia : Asia Centrale : Turkmenistan
Aşgabat: Monumento al Presidente Nyazow con una statua in oro dello stesso alla sommità della costruzione
Localizzazione
noframe
Bandiera
Tx-flag.png
In breve
Capitale Ashkhabad
Governo Regime dittatoriale
Valuta Manat Turkmeno (TMM)
Superficie totale: 488,100 km2
acque: 0 km2
terra: 488,100 km2
Abitanti 4,688,963 (July 2002 est.)
Lingua ufficiale Turkmeno 72%, Russo 12%, Uzbeko 9%, altri 7%
Religione Musulmana 89%, Cristiana ortodossa 9%, ateismo 2%
Prefisso 963
Internet TLD .tm
Mappa del Turkmenistan.

Turkmenistan è il nome di una nazione dell'Asia Centrale.

Regioni[Modifica sezione]

Città[Modifica sezione]

Kunya Urgench (città culturalmente uzbeka posta il territorio Turkmeno)

Altre destinazioni[Modifica sezione]

Da sapere[Modifica sezione]

Geografia[Modifica sezione]

Il Turkmenistan ha una superficie di poco inferiore a quella della Spagna ma il suo territorio è occupato per più di 2/3 dal deserto del Karakumy (letteralmente le sabbie nere). La costruzione in epoca sovietica del Canale di Karakum che devia le acque del fiume Amu Darya portandole fino alla capitale ha permesso l'agricoltura in zone altrimenti desertiche ma ha contribuito all'impoverimento delle acque del lago di Aral di cui l'Amu Darya è appunto l'immissario. Questo problema è tutt'ora causa di tensioni con il vicino Uzbekistan cui appartiene il lago d'Aral.
La parte occidentale del Turkmenistan si affaccia sul Mar Caspio la cui costa è ugualmente desolata. Vi sono stati però scoperti ricchi giacimenti di petrolio e gas e anche fosfati nel golfo di Kara Bogaz Gol.

Clima[Modifica sezione]

Il clima del Turkmenistan ha caratteristiche continentali con forti escursioni termiche tra estate e inverno. La temperatura media del mese di gennaio si aggira sui -6° C mentre in giugno è attestata sui 32°C con punte massime fino a 50°C all'ombra. Le precipitazioni piovose, assai scarse, sono concentrate tra gennaio e maggio. Il periodo migliore per una visita va da aprile a giugno e in alternativa settembre-novembre.

Storia[Modifica sezione]

I turcomanni, popolo turco discendente dalle tribù di Oghuz cominciarono a distinguersi come gruppo etnico nel XV secolo. Essi rimasero assoggettati al regno di Persia fino al XIX secolo quando la zona entrò nell'orbita d'influenza della Russia zarista. Nel 1918 fu fondata la Repubblica Autonoma del Turkestan che divenne Repubblica socialista sovietica nel 1924. I turcomanni cercarono di reagire all'occupazione zaristica e sovietica contando sull'aiuto della Gran Bretagna. La loro resistenza si protrasse anche dopo il ritiro delle truppe britanniche dalla Persia. Fino al 1936 si opposero fieramente ai progetti sovietici della collettivizzazione forzata delle terre che avrebbe trasformato i Turcomanni da nomadi in agricoltori sedentari.
Il comunista Saparmuryad Nyazov, eletto nel 1990 presidente del Soviet divenne capo di stato dopo l'indipendenza del paese, proclamata il 22 agosto 1990. Un referendum dell'anno successivo confermava la dichiarazione d'indipendenza. Nel 1993 veniva introdotta una nuova moneta nazionale, il Manat e il Partito comunista mutava il suo nome in Partito Democratico del Turkmenistan. Successivamente venivano messi al bando tutti i partiti di opposizione e in particolare l'Agzybirlik, estromesso dalla vita politica appena pochi mesi dopo la sua costituzione. Nel dicembre del 1994 furono indette elezioni, naturalmente vinte dall'ex partito comunista. Il Turkmenistan pur restando legato a Mosca cercò di stabilire rapporti più stretti con l'Iran e con la Turchia. Il presidente Saparmuryad Nyazov introduceva nel paese ll culto della propria personalità, facendosi chiamare "Turkmenbashi", (Condottiero dei Turcomanni) e facendosi eleggere presidente a vita.

Cultura[Modifica sezione]

Festività[Modifica sezione]

In aereo[Modifica sezione]

La compagnia aerea nazionale "Turkmenistan Airlines" effettua voli da Ashgabat a Londra e Birmingham. Questi voli sono utilizzati frequentemente dalla comunità indiana dei Sikh. Le linee aeree turche operano un collegamento con Istanbul. Lufthansa anche ha voli da Francoforte per Ashgabat. La compagnia opera inoltre in numerosi voli interni che collegano le principali città, in particolare la capitale Ashgabat con Kunya Urgench e Merv.

In treno[Modifica sezione]

In autobus[Modifica sezione]

In auto[Modifica sezione]

In nave[Modifica sezione]

Almeno due volte a settimana vi è un traghetto tra Baku (Azerbaijan) e Turkmenbashi.

Come spostarsi[Modifica sezione]

In aereo[Modifica sezione]

In treno[Modifica sezione]

In autobus[Modifica sezione]

In auto[Modifica sezione]

In nave[Modifica sezione]

Lingue parlate[Modifica sezione]

La lingua ufficiale è il turcomanno (lingua altaica turco meridionale), parlato come unica lingua dal 72% degli abitanti, mentre il russo è riconosciuto nella costituzione come lingua per la comunicazione tra diversi gruppi etnici. Quindi la lingua russa è molto conosciuta all'interno del paese, ed è da considerarsi la seconda, anche se non ufficiale, dopo il turcomanno. L'uzbeko è parlato abbastanza correntemente dalla comunità locale proveniente dall'Uzbekistan, ma anche presso altre popolazioni che abitano il paese. Altri idiomi sono correntemente parlati dal 7% degli abitanti.

Attività ricreative[Modifica sezione]

Moneta[Modifica sezione]

Valuta locale[Modifica sezione]

Valuta locale e'manat 1$=2.843 manat

Costo della vita[Modifica sezione]

Acquisti[Modifica sezione]

Cibi[Modifica sezione]

Tipologia di ristoranti[Modifica sezione]

Bevande[Modifica sezione]

Alloggi[Modifica sezione]

Educazione[Modifica sezione]

Opportunità di lavoro[Modifica sezione]

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Prevenzioni Sanitarie[Modifica sezione]

Rispettare gli usi[Modifica sezione]

Comunicazioni[Modifica sezione]

Poste[Modifica sezione]

Telefoni[Modifica sezione]

Internet[Modifica sezione]


Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti