Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Torino

Da Wikitravel.
La Mole Antonelliana

Torino [1] è il capoluogo del Piemonte e dell'omonima provincia. Città dalla lunga storia, ricca di arte e cultura, e' stata la prima capitale del Regno d'Italia e deve la sua fama non solo alle vicende della casa reale dei Savoia ma anche perché ha ricoperto un ruolo fondamentale nella storia dell'Italia soprattutto dal punto di vista economico e industriale con la presenza della FIAT.

Da sapere[Modifica sezione]

Torino non viene visitata spesso come succede per Venezia, Roma e Firenze, ma offre una straordinaria varietà di attrazioni e occasioni di divertimento. In più si trova a breve distanza dalle montagne e da importanti stazioni sciistiche, cosi come e' facile da qui raggiungere la riviera ligure e la Francia. È una città elegante e aristocratica, il quarto comune italiano per grandezza dopo Roma, Milano e Napoli, e assieme al capoluogo lombardo e a Genova forma il cosiddetto triangolo industriale italiano. Ricca di palazzi in stile barocco, grandi viali, parchi, gallerie d'arte, importanti musei e attrazioni, Torino è una città che non è ancora stata presa d'assalto dal turismo di massa e questo le ha permesso di mantenere ancora intatti alcuni dei suoi tratti caratteristici.

Geografia[Modifica sezione]

La città si trova a vicina ai fiumi Stura di Lanzo, Sangone e Po con quest'ultimo che la attraversa da sud a nord. Un altro fiume molto importante è la Dora Riparia. Torino sorge tra colline e pianura (in realtà a oltre 200 metri sul livello del mare) e si trova a pochi chilometri da alcune importanti vallate con la Val di Susa e cime della catena alpina tra cui il Monviso e il Monte Rosa.

Storia[Modifica sezione]

Torino ha una storia molto antica. Si hanno notizie di insediamenti risalenti al III millennio avanti Cristo, ma in generale la nascita della città viene fatta coincidere con la fondazione di un castrum romano durante le campagne in Galli di Giulio Cesare. Il castrum nel 28 a.C divenne una vera colonia chiamata Augusta Julia Taurinorum da cui il nome attuale Torino. Dopo la caduta dell'Impero Romano Torino venne governata dagli Ostrogoti, dai Longobardi e dai Franchi di Carlo Magno. Poi nell'anno 940 venne fondata la Marca di Torino e la città passò sotto il dominio della casa reale dei Savoia, e ne divenne capitale del ducato alla metà del Cinquecento. Nel secolo successivo la città si espanse, uscendo dalla cinta muraria romana e conquistando l'are del Monferrato e la città di Asti oltre ad uno sbocco sul mare. Dall'inizio del Settecento, dopo aver respinto un lungo assedio portato da francesi e spagnoli, la città divenne infine capitale del Regno di Sardegna governato dai Savoia.

All'inizio dell'Ottocento e dopo il Congresso i Vienna Torino si vide assegnato anche il regno di Genova e la Liguria, cosa che pose le basi per l'Unità d'Italia che si sarebbe realizzata nei 50 anni successivi. Torino fu la prima capitale del regno italiano dal 1861 al 1865 (in seguito la capitale benne trasferita prima a Firenze e poi a Roma).

Il periodo della Seconda Guerra Mondiale fu molto duro per la città che venne ripetutamente bombardata. A questo vanno aggiunte le lotte tra fascisti e antifascisti, oltre a numerosi atti di violenza perpetrati dai nazisti. La fine della guerra vide Torino diventare, grazie alla FIAT, il principale polo industriale del paese segnando la via del boom economico e attirando migliaia di emigranti dal sud Italia.

Torino è una città di cultura, ogni anno qui si tiene il Salone Internazionale del Libro, uno degli appuntamenti più importanti del settore, ed è anche una delle sedi principali del movimento Slow Food'.

Negli ultimi anni e in occasione delle Olimpiadi Invernali del 2006, Torino ha attraversato un'importante fase di trasformazione nel senso di ammodernamento e riqualifica di alcune aree che l'hanno riportata allo splendore dei tempi migliori.

Come arrivare[Modifica sezione]

In aereo[Modifica sezione]

L'Aereoporto Internazionale Sandro Pertini [2] si trova nei pressi di Caselle e dista circa 16 km dal centro della città. Una volta atterrati potete prendere l'autobus della compagnia SADEM [3] con fermate alle stazioni ferroviarie di Porta Nuova e Porta Susa oppure approfittare della stazione ferroviaria nei pressi del terminal con servizio ogni mezz'ora a partire dalle 5 del mattino fino alle 22. E' inoltre disponibile il servizio di airport transfer Terravision , che collega l'aeroporto alla stazione FS Lingotto con fermate intermedie in via Botticelli, Corso Casale, Torino Esposizioni e via Giordano Bruno. I biglietti per i bus Terravision possono essere acquistati online (www.terravision.eu ), all'aeroporto e presso le fermate. Dall'aeroporto inoltre vengono effettuati servizi di trasporto verso le località sciistiche più vicine, dove si son anche svolte le gare delle Olimpiadi Invernali del 2006. I taxi si trovano all'uscita del livello arrivi: per andare in centro ci vogliono circa 30 minuti al costo di circa 30 euro. In aeroporto potete trovare anche servizi di autonoleggio di tutte le principali compagnie.

In treno[Modifica sezione]

La stazione principale di Torino è Porta Nuova, situata al fondo di via Roma. In corso di ristrutturazione è la stazione di Porta Susa, che diventerà completamente sotterranea e direttamente collegata alla omonima stazione della metropolitana. La stazione di Porta Nuova è una stazione di testa. Da essa partono quindi i treni che hanno origine a Torino, diretti verso Roma, Venezia, Bologna e poi sulla linea dell'Adriatico, Val d'Aosta, Val di Susa e Val Pellice. Per la stazione di Porta Susa transitano, senza passare per Porta Nuova, alcuni convogli provenienti da Milano e diretti verso la Francia oppure diretti alla stazione di Torino Lingotto. La stazione di Porta Susa in genere viene servita dai treni che collegano Torino alle principali città del nord Italia ma anche della Francia tra cui Parigi, mentre la stazione di Porta Nuova è quella riservata in genere ai treni diretti verso l'Italia centrale e meridionale. A Porta Nuova si trova anche un servizio di deposito bagagli: 5€ a bagagli oper le prime cinque ore e poi 0,70€ per ogni ora successiva.

In auto[Modifica sezione]

Torino è facilmente raggiungibile tramite le seguenti autostrade:

In autobus[Modifica sezione]

Vi sono diverse linee di autobus che collegano la città alle principali città Italiane ed Europee. Il Bus Terminal principale è in Corso Vittorio Emanuele II.

In nave[Modifica sezione]

Sul fiume Po sono disponibili due battelli turistici ( Valentino e Valentina ) che effettuano la tratta Murazzi-Moncalieri.

Come spostarsi[Modifica sezione]

Torino ha un efficiente sistema di trasporti pubblici gestito dalla GTT [4]. La prima linea sotterranea totalmente automatizzata e priva di conducente è stata inaugurata in occasione delle Olimpiadi del 2006. Sia le linee urbane che suburbane, bus o tram, sono davvero ottime e attraversano la città dal mattino presto a tarda notte.

Metropolitana[Modifica sezione]

Mappa della Linea 1 della metropolitana

Torino dispone di una linea di metropolitana [5] che collega le stazioni di Porta Nuova e di Porta Susa a Collegno seguendo il percorso di Corso Francia e al Lingotto. Si tratta di un servizio molto veloce, circa 60 secondi tra una fermata e l'altra, per un tempo di percorrenza totale da un capolinea all'altro (Fermi-Lingotto) di circa 20 minuti. Inoltre le stazioni si trovano a pochi passi dalle fermate dei mezzi di superficie. La rete è lunga 13,4 km (Linea 1) ma ci sono avanzati progetti per la creazione di nuove linee negli anni futuri.

Il servizio inizia alle 5.30 del mattino e termina alle 22 (il lunedì), alle 00.30 (da martedì a giovedì), alle 1.30 (venerdì e sabato). La domenica il servizio inizia alle 7.00 e termina alle 1.00

Autobus[Modifica sezione]

Il sito del Gruppo Torinese Trasporti offre il calcolo dei percorsi, le linee, gli orari e i costi del servizio, oltre ad avere una mappa delle linee.

Il servizio bus e tram è efficiente, le fermate sono ben segnalate e non si segnalano grossi problemi al riguardo. Il biglietto normale per le linee urbane costa 1.50€ e ha una validità di 90 minuti durante i quali potete prendere qualsiasi mezzo. Se invece avete bisogno di utilizzare una linea suburbana allora il costo del biglietto sale a 1.70€ Questi biglietti vi permettono anche di prendere il treno. A volte può essere poco chiaro se una data destinazione sia in ambito urbano o suburbano, nel dubbio è meglio prendere il biglietto da 1.70 € per evitare spiacevoli multe.

Non mancano ovviamente le possibilità di comprare biglietti multipli in blocchi da 5 o 15, oppure biglietti con validità di 2 o 3 giorni che soon molto utili in caso di brevi soggiorni in città.

Le cose si complicano un po' quando bisogna fare viaggi in autobus un po' più lunghi. A Torino ci sono gli autobus blu gestiti dalla SADEM e altre compagnie che si occupano dei viaggi verso mete più distanti.

Cercate sempre di procurarvi il biglietto prima di salire a bordo (nelle tabaccherie, negli uffici delle compagnie e anche in qualche esercizio commerciale come i bar). A volte è possibile acquistare il biglietto direttamente sul mezzo, ma questo vis costerà circa 60 centesimi in più rispetto alla normale tariffa.

Questo vale anche per gli autobus blu che fanno la tratta tra la stazione di Porta Nuova e l'aeroporto. Ci sono delle rivendite e anche delle biglietterie automatiche (spesso non funzionanti). L'autista potrebbe farvi il biglietto ma è meglio non affidarsi e procurarselo prima.

  • Torino e Piemonte Card

La Torino e Piemonte Card [6] è una validissima alternativa a un ottimo prezzo se avete intenzione di visitare tanti luoghi diversi. La versione da 3 giorni costa 29 Euro e vi garantisce l'accesso gratuito ai musei e a tutte le altre attrazioni indicate in questa pagina. Con la card potete utilizzare anche il servizio autobus Venaria Reale, gestito da GTT, che porta fino ala Palazzo di Venaria (l'entrata al palazzo è coperta dalla card). Potete anche usufruire del Navebus e fare delle gite sul fiume Po Anche questo è un servizio gestito da GTT ed è incluso nella card. Dal 2012 la card non include il trasporto gratuito sui mezzi pubblici, per cui è meglio comprare un pass a parte. Tuttavia dà il diritto a viaggiare gratis tra la Stazione Dora e l'aeroporto che è un altro servizio gestito da GTT. Come detto questa tessera è molto utile per chi ha intenzione di visitare diversi luoghi: con essa si può prendere la funicolare verso Superga e nel costo è inclusa la tariffa per raggiungere la chiesa e per una visita guidata alle tombe dei Savoia.

Taxi[Modifica sezione]

Si trovano in genere nelle stazioni dedicate; in genere l'uso è di chiamare per telefono i radiotaxi. Se chiamate un taxi per telefono, il conteggio della tariffa parte dal momento in cui il taxi parte; solitamente gli operatori dei radiotaxi comunicano il numero di minuti di attesa (la cifra che troverete salendo sul taxi sarà tanto più alta quanto più sono i minuti).

  • Pronto Taxi Tel: +39-011-5737
  • Radio Taxi Tel: +39-011-5730
  • EuropTaxi[7] Tel: +39-011-19839026
  • Aeroporto di Torino Tel: +39-011-9914419
  • Stazione Torino Porta Nuova Tel. +39-011-547331
  • Via Sacchi angolo C.so Vittorio Emanuele II Tel: +39-011-657139

In bicicletta[Modifica sezione]

La città di Torino di recente ha completato una rete di piste ciclabili che attraversano la città. Tuttavia questa rete è ancora in fase di sviluppo, quindi si possono incontrare difficoltà nel percorrere i sentieri (e non dimenticate che comunque il traffico in centro è elevato). Dal 2010, c'è anche un servizio di bike-sharing gestito dalla società ToBike [8]. Non è facile trovare un biglietto se non siete residenti, ma potete provare nel nella sede di ToBike in Via Santa Chiara 26/F.

Da vedere[Modifica sezione]

Torino non ha nulla da invidiare alle altre grandi città d'arte italiane. Anzi, si può considerare come una delle capitali del barocco europeo. Tra le numerose attrazioni si trovano importanti palazzi, magnifiche piazze, chiese, musei e anche alcuni resti dell'antico insediamento di epoca romana.

Vista notturna della Mole Antonelliana
Facciata del Castello del Valentino
Piazza Castello
il Duomo di Torino
Il Palazzo Reale

Luoghi principali[Modifica sezione]

La Mole Antonelliana è il simbolo della città, ma non tutti conoscono la sua storia. Originariamente doveva essere una sinagoga della comunità ebraica sabauda, che scelse il rinomato Alessandro Antonelli come architetto. Costruita alla fine dell'Ottocento, per un lungo periodo con i suoi 167,5 metri d'altezza è stato l'edificio in muratura più alto d'Europa. Dal 1961, in occasione del centenario dell'Unità d'Italia, è in funzione un ascensore che permette di raggiungere la cima e ammirare così il panorama sulla città e sulle montagne vicine. AL suo interno dal 2008 si trova il Museo del Cinema, tra i più importanti del genere al mondo e uno dei luoghi più visitati della città.

  • Palazzo Madama, Piazza Castello, +39.011.4433501 (), [9]. Complesso architettonico e residenza reale dei Savoia, è un bene protetto dall'UNESCO. È anche sede del Museo Civico di Arte Antica restaurato e riaperto in occasione delle Olimpiadi Invernali del 2006.  edit
  • Duomo di Torino (Cattedrale di San Giovanni Battista), via XX Settembre, 339 429 0588. Costruito in poch ianni alla fine del Quattrocento, sorge in una delle aree srtoricamente più ricche della città, nei pressi del teatro dell'antica colonia romana. Al suo interno si trova la Sindone  edit
  • La Sacra Sindone [10] . Un lenzuolo di lino conservato nel Duomo di Torino, sul quale è impressa l'immagine di un uomo che porta i segni della crocefissione. La tradizione identifica l'uomo con Gesù e il lenzuolo come quello che fu usato per avvolgerne il corpo quando egli, morto, fu deposto nel sepolcro.
  • Chiesa della Gran Madre di Dio, Piazza della Gran Madre, 011/8193572. Edificio neoclassico e uno dei luoghi di culto più importanti di Torino. L'architettura ricorda il Pantheon di Roma. Secondo le storie che riguardano la Torino magica, al suo interno sarebbe nascosto il Sacro Graal.  edit
  • Chiesa di San Lorenzo (Real Chiesa di San Lorenzo), Via Palazzo di Città, 4 (Piazza Castello), 011 436 1527, [11]. Chiesa barocca (un vero capolavoro) fatta edificare dai Savoia nella seconda metà del Seicento.  edit
  • Palazzo Carignano, Via Accademia delle Scienze, 5, [12]. Splendido palazzo opera del Guarini, ospita la Soprintendenza ai Beni Culturali e il Museo del Risorgimento  edit
  • Il Quadrilatero Romano. Un’area piena di negozi e ristoranti che corrisponde all’antica città romana, a nord-ovest di Piazza Castello.
  • Via Garibaldi. La via pedonale tra Piazza Castello e Piazza Statuto è uno dei centri dello shopping torinese.
  • Galleria Subalpina. Un passaggio pedonale tra Piazza Castello e Piazza Carlo Alberto è uno dei punti più eleganti e visitati della città.
  • Castello del Valentino, Corso Massimo d’Azeglio. Oggi sede staccata del Politecnico di Torino. Si tratta di uno dei palazzi reali più belli d’Italia ed è patrimonio dell’UNESCO. Sorge nell’area del Parco del Valentino assieme all’antico Borgo Medievale torinese  edit
  • Basilica di Superga, Strada della Basilica di Superga 73, (+39) 011/8997456 (, fax: (+39) 011/8903833), [13]. Sorge sull’omonimo colle a est della città e fu fatta edificare da Vittorio Amedeo II per ringraziare la Vergine dopo aver sconfitto i Francesi che assediavano Torino nel 1706. Qui riposano i resti di diversi membri della casa reale dei Savoia. La basilica fu anche teatro della tragedia del Grande Torino del 4 maggio 1949.  edit
  • Castello di Rivoli, (Rivoli), [14]. Il castello della vicina Rivoli è un edificio mai termoinato del XVIII secolo. Corso Francia è una delle strade più lunghe al mondo, fatta costruire dai Savoia per unire il centro di Torino direttamente al castello.  edit
  • Armeria Reale, Piazza Castello, 011543889. Una dlle più impressionanti collezioni di armi d’Europa con pezzi che risalgono al XVI secolo. Venne istituita nel 1833 da Carlo Alberto, Re di Sardegna.  edit
  • Mercato di Porta Palazzo, Porta Palazzo. Aperto tutti giorni di mattina e tutto il giorno di sabato. La domenica invece c'è un mercatino delle pulci.. Si tratta di uno dei mercati di città più grandi e variegati d’Europa, alle porte della zona multietnica della città. Si trova davvero di tutto: dai banchi del cibo all’artigianato locale, vestiti e tanto altro. Avventuratevi alla scoperta di uno dei simboli della città. Fate però attenzione ai borseggiatori che girano tra le bancarelle.  edit

Musei[Modifica sezione]

  • Museo Nazionale del Cinema, Via Montebello 20, +39.011.8138.560-561, [15]. Unico in Italia e tra i più importanti del Mondo, il Museo Nazionale del Cinema è ospitato all'interno della Mole Antonelliana.  edit
  • Museo Egizio, Via Accademia delle Scienze, 6, 011 561 7776, [16]. tutti i giorni tranne il lunedì e il 25 dicembre. Il Museo Egizio di Torino è conosciuto in tutto il mondo ed secondo solo al museo de Il Cairo per importanza e vastità della collezione presente (circa 30.000 pezzi). Fondato nel 1824, copre tutta la storia dell'Egitto dal paleolitico al periodo copto. Per la fine del 2013 è previsto il termine di lavori di ammodernamento. 7.50€.  edit
  • Museo dell'Automobile, Corso Unità d’Italia 40, [17]. Riaperto nel 2011 dopo importanti restauri, il museo ha una collezione di oltre 170 veicoli, dalle prime carrozze a motore della fine dell'Ottocento fino alle moderne macchine della Formula 1.  edit
  • Museo Nazionale del Risorgimento Italiano, Via Accademia delle Scienze 5 (presso Palazzo Carignano), [18]. Il primo, più importante e più grande museo sul Risorgimento italiano e l'unico a potersi vantare del titolo di nazionale.  edit
  • Borgo e Rocca Medievale, Viale Virgilio 107, +39 011 44 31 701/02 (, fax: +39 011 44 31 719/20), [19]. da lunedì a domenica: 9:00-19:00 invernale; 9:00-20:00 estivo. Più che un museo è di fatto una sorta di parco storico-archeologico all'interno del Parco del Valentino, nato come padiglione per l'Esposizione Internazionale del 1884 e poi diventato museo civico nel 1942. Gli edifici riprendono strutture del XV secolo.  edit
  • Museo della Sindone, Via San Domenico 28 (cripta della Chiesa del Santo Sudario), [20]. Museo dedicato alla SIndone con reperti e numerosi documenti riguardo le ricerche scientifiche che sono state fatte nel corso degli anni.  edit
  • Juventus Museum, Via Druento 153/42, Torino (all'interno dello Juventus Stadium), (), [21]. Pensato per i tifosi della Juventus e allestito all'interno dello stadio della società, il museo racconta la storia centenaria della Juventus F.C attaverso foto e cimeli.  edit
  • Museo Nazionale della Montagna, Piazzale Monte dei Cappuccini 7 (vicino al convento del Monte dei Cappuccini), +39 011 6604104 (, fax: +39 0116604622), [22]. Museo su tre piani (più un altro seminterrato) che idealmente riunisce tutte le montagne del mondo. Fondato dai primi soci del CAI alla fine dell'Ottocento, ospita collezioni permanenti e mostre temporanee.  edit

Cosa fare[Modifica sezione]

Torino nonostante abbia la fama di essere una città austera e tranquilla offre molte possibilità di svago anche se non con la stessa varietà e vivacità di altri grandi centri italiani.

Oltre a visitare il centro storico, i palazzi e i musei potete per esempio approfittare dei grandi eventi culturali e gastronomici, oppure approfittare delle strutture sportive in città o nelle vicine montagne, o ancora visitare i mercati o assistere a concerti di musica classica e rock. Di sicuro, avendo il tempo, non dimenticate di salire sulla collina di Superga per visitare la Basilica e il luogo del tragico incidente in cui perse la vita l’intera squadra del Torino (il ’’Grande Torino’’) nel 1949. Dalla cima della collina inoltre si ammira un fantastico panorama. In centro potete passeggiare lungo Via Roma dalla stazione di Porta Nuova fino a Piazza Castello attraverso Piazza San Carlo per ammirare la bellezza della città. Passeggiate anche lungo Via Po da Piazza Castello a Piazza Vittorio e avanti fino alla chiesa della Gran Madre. Fermatevi sul ponte per ammirare il fiume. Fate una pausa nei bar e nei caffè attorno a Piazza Castello, in particolare in locali come Mulassano o Baratti & Milano (fondati nel 1873).

Folclore e manifestazioni[Modifica sezione]

  • Salone Internazionale del Libro nell'ambito del Lingotto Fiere, a maggio [23]
  • Torino Film Festival tra novembre e dicembre [24]
  • CioccolaTò festa del cioccolato a marzo [25]

Sport[Modifica sezione]

Lo sport, in particolare il calcio, ha sempre avuto un ruolo di rilievo nella storia cittadina grazie alle squadre locali, ma non vanno dimenticati anche agli sport invernali e i motori. La Juventus dal 2011 gioca nello Juventus Stadium, prima squadra della Serie A italiana ad avere uno stadio di proprietà. All'interno dell'impianto si trovano un museo dedicato alla squadra, ristoranti, bar e altri esercizi commerciali. La società ha avuto il via libera per una vasta opera di recupero e riqualifica dell'area della Continassa (dal nome di un'antica cascina settecentesca) che è adiacente allo stadio. Il progetto prevede il recupero della struttura per la nuova sede societaria, lo sviluppo di aree commerciali e anche dei campi di allenamento per la squadra e i settori giovanili.

L'altra squadra di calcio cittadina è il Torino F.C. che nonostante gli ultimi difficili anni resta pur sempre una delle società più gloriose dello sport italiano. Gli appassionati non potranno non ricordare il Grande Torino tragicamente scomparso nel disastro di Superga del 1949.

Ma Torino non è solo calcio: le Olimpiadi Invernali del 2006 hanno ridato impulso alle stazioni sciistiche più vicine alla città come il Sestriere e Courmayeur. Torino nel 2015 sarà anche capitale dello sport e le manifestazioni in programma sono moltissime anche se ancora in fase di definizione.

Opportunità di studio[Modifica sezione]

Studi universitari[Modifica sezione]

Torino ospita le seguenti università:

  • Università degli studi di Torino, Via Verdi, 8 - 10124 Torino. Facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali, Medicina e chirurgia, Giurisprudenza, Lettere e filosofia, Psicologia, Scienze della formazione, Scienze politiche, Agraria, Farmacia, Veterinaria, Economia e commercio, Lingue. [26]
  • Politecnico di Torino, Corso Duca degli Abruzzi, 24 - 10129 Torino. Facoltà di Ingegneria e Architettura. [27]

Acquisti[Modifica sezione]

Torino non e' certo il luogo più famoso d'Italia per fare acquisti e i suoi negozi non sono famosi come quelli di Milano o Roma, ma ce ne sono comunque di molto validi. Torino invece e' un luogo ideale per chi vuole acquistare prodotti alimentari e vino. In particolare va ricordata l'industria cittadina legata ai dolci e ai caratteristici gianduiotti.

  • Via Roma, da Piazza Castello fino alla stazione ferroviaria. Questa e' la via dove si trovano le grandi firme come Hermes e Dolce & Gabbana, ma anche catene più economiche come like H&M, United Colours of Benetton e Zara. Dietro Piazza San Carlo si trova una libreria La Feltrinelli mentre in Via Roma c'e' anche un negozio FNAC.
  • Via Garibaldi- I torinesi dicono sia la più lunga via pedonale d'Europa. Ci sono svariati negozi d'abbigliamento, bar e negozi della Nike e del marchio giapponese Muji all'inizio della strada vicino Piazza Castello.
  • Via Po invece e' una strada più alternativa: sotto i portici si trovano negozi di dischi e di abbigliamento molto particolari. La strada va da Piazza Castello al fiume Po (Piazza Vittorio Veneto).
  • Via Pietro Micca: qui si trovano negozi di grandi marchi ma anche uno dei tre punti vendita di Frav, negozi di abbigliamento molto conosciuti in città.
  • Via Lagrange [28] vicino Via Roma, strada pedonale dove si trova il centro commerciale Lagrange 15, al cui interno si trova La Rinascente.
  • Le Gru [29] centro commerciale a Grugliasco, appena fuori Torino. Si raggiunge facilmente con il bus 17.
  • Le librerie sono molto popolari a Torino e non poteva essere altrimenti data la presenza di un'importante manifestazione come il Salone Internazionale del Libro. Ce ne sono di moltissimi tipi, specie in Via Po. In molte di queste si trovano anche delle caffetterie dove sedersi e fare una pausa e magari immergersi nella lettura. La Luxembourg International Bookshop si trova in Via Accademia delle Scienze 3 (a pochi passi da Piazza Castello) ed e' il luogo migliore se state cercando libri in inglese ma anche materiale didattico, quotidiani e riviste.
  • Il Quadrilatero Romano e' una zona molto trendy a nord di Piazza Castello. E' la parte più antica della città e in passato era anche un po' malfamata, ma grazie a un lungo programma di riqualificazione sta tornando ad essere uno dei luoghi più interessanti della città. Ci sono molti negozi di design e firme indipendenti come Autopsie Vestimentaire o Born In Berlin che si trovano lungo le strade. Non mancano ristoranti, bar e locali. Per gli manti dei cani c'e' anche un parco riservato nella zona delle rovine romane.
  • Porta Palazzo in Piazza della Repubblica si trova il più grande mercato all'aperto d'Europa, un vero spettacolo che merita di essere visitato (dalle 6 alle 13 da lunedì a venerdì, dalle 6 alle 19 il sabato).
  • 8 Gallery e Eataly nell'area del Lingotto, nell ostesso edificio del Politecnico di Torino che e' stato creato dall'architetto Renzo Piano, raggiungibile con i bus 1, 35, 18, 17. Oppure se siete vicini alla stazione ferroviaria del Lingotto potete attraversare il ponte che collega direttamente a 8 Gallery [30]. In parte si trova Eataly [31] dove acquistare i migliori prodotti alimentari garantiti dal movimento Slow Food.

Dove mangiare[Modifica sezione]

Una caratteristica di Torino e' la presenza di fontane pubbliche dove poter bere. Grazie alla vicinanza con le montagne l'acqua in città e' molto buona.

Economici[Modifica sezione]

  • Bocciofila La Cricca, Via Giulio Carlo Ignazio, 25/BIS - 10122 Torino. Tel.: +39.011.5211653. Posto tranquillo, molto piacevole d'estate, tavoli tra alberi ad alto fusto. Serve la tessera ARCI. È un covo di tifosi del Toro.
  • Fuoriluogo, corso Brescia 14 - 10152 Torino. Tel. 011856589. [32]. Vi offre ogni sera dal martedi al sabato un menu a 10 euro comprensivo di primo, secondo, contorno e quarto di vino. A scelta tra 5 primi, 6 secondi, e 3 contorni. Possibilità di cenare anche per gruppi particolarmente numerosi. Prezzi contenuti e qualità della cucina, una piccola ma sorprendente cantina, calcetto gratis, area fumatori nel dehor interno sono le altre caratteristiche
  • Cit Ma Bon, Corso Casale, 34 - Torino. Tel: +39.011.8196845. Ambiente semplice ai piedi della collina, offre ottima farinata, vera perla del locale, e pizza al padellino.
  • Demir Kebab, Piazza Adriano 6/f - Torino. Tel: +39.011.4331815. Chioschetto che offre kebab in stile turco con carne piemontese.
  • Shesh Kebab, Via Bidone 12 - Torino. Tel: +39.011.6507550. Ambiente piccolo ma appartato che offre kebab, falafel e dolci in stile egiziano.
  • Sindbad Kebab, Via Milano 10 - Torino. Tel: +39.011.5216518. Ambiente semplice in pieno Quadrilatero romano, che offre vari piatti egiziani: bulghur, couscous, falafel, kebab, moussaka egiziana, beid mahshi, tabulé.
  • Fratelli Pummaro', Via Principe Tommaso 12 (vicino Porta Nuova), [33]. Una delle pizzerie migliori della città e anche una delle più economiche.  edit
  • Fratelli La Cozza, Corso Regio Parco 39, 011 859900, [34]. ristorante 12,30-14,30 19,30-23,00 (pizza sino alle 24,00) aperto 7 giorni su 7. Fuori dal centro, pizzeria molto conosciuta e apprezzata.  edit
  • Sfashion Cafe', via Cesare Battisti 13, 011 516 0085, [36]. Ha lo stesso aspetto del Fratelli La Cozza, un po' kitsch. Il proprietario e' Piero Chiambretti.  edit

Prezzi medi[Modifica sezione]

  • Trattoria Decoratori & Imbianchini, via Lanfranchi 28 (Situato alle spalle della Gran Madre.), +39 011.819.06.72. menù fisso intorno ai 24 euro, bevande escluse.  edit
  • Birichin, Via Vincenzo Monti 16/a, 011 65 74 57, [37]. €35-€45.  edit
  • Parlapà Ristorate & Enoteca (Ristorante e Vendita Vini e Distillati), C.so Principe Eugenio, 17, 011 4365899 (), [38]. 9:30-23:30. €35-€60.  edit
  • Arcadia, (Galleria Subalpina (Piazza Castello)), 011 56 13 898. Sushi bar.  edit
  • Spada Reale, Via Principe Amedeo 53 (vicino Piazza Vittorio Veneto), 011 8171363. Ristorante che offre cucina tipica piemontese e anche piatti toscani.  edit
  • Fratelli la Bufala, [39]. Non e' la solita pizzeria, qui tutto ruota attorni ai prodotti di bufala, dalla mozzarella alle bistecche fino ai dolci Pizza circa 10 euro. Altri 12-15 euro.  edit
  • John Joy Restaurant, Via Lorenzo Valerio 5/b 10100 Torino, 011/5217933 (), [40]. 20:-23:30. Ristorante di pesce dall'atmosfera romantica in pieno centro. 30,00-60,00 €.  edit

Prezzi elevati[Modifica sezione]

  • Ristorante Del Cambio, Piazza Carignano, [41]. Ristorante di lusso in pieno centro. Chiuso per lavori, riaprira' nell'autunno del 2013.  edit

Bere[Modifica sezione]

Per una pausa in centro non perdete occasione di visitare due locali storici di Torino:

  • Baratti & Milano, Piazza Castello 29, 011 4407138, [42]. Locale storico la cui apertura risale al 1858. Ristorante (dalle 12 alle 14:30), bar, pasticceria e gelateria tra le più raffinate ed eleganti della città.  edit
  • Caffè Mulassano, Piazza Castello 15, 011 547990 (), [43]. Aperto dal 1907, fa parte del gruppo dei Locali Storici d'Italia. Qui negli anni Venti venne inventato il tramezzino.  edit

Vita notturna[Modifica sezione]

Lungo il Po e nella zona dei Murazzi vicino a Ponte Vittorio Emanuele si trovano locali moderni e club notturni. verso il centro storico ci soo invece locali dal fascino piu antico.

  • Docks Dora, Via Valprato, 68 - Torino. Offre vari locali ospitati all'interno di una vecchia fabbrica ristrutturata.
  • Murazzi del Po, ovvero il Lungo-Po che parte dal Ponte Vittorio Emanuele I per arrivare a corso San Maurizio. D'estate offre numerosi locali per bere e ballare.
  • Quadrilatero, tra via Garibaldi e piazza della Repubblica si alternano numerose vinerie e locali cocktail bar per tutti i gusti. Ideale per aperitivo e dopocena.
  • Vinicola Al Sorij, Via Matteo Pescatore 10c (vicino Piazza Vittorio), 011 835667. Enoteca e ristorante.  edit
  • Caffè Rossini, Corso Regina Margherita (angolo Via Gioacchino). Caffe Rossini bar/pub con musica frequentato da giovani.  edit
  • Lab, Piazza Vittorio Veneto, 13/E, +39 011 8170669‎. Locale moderno e giovane molto frequentato e con musica..  edit
  • Caffe al Bicerin casa del Bicerin, la bevanda simbolo di Torino: un mix di caffè, cioccolata calda e crema, ottima durante le fredde giornate invernali. Si trova nella piccola ma bellissima Piazza della Consolata, dove si trova la Chiesa della Consolata, un elaborato edificio in stile barocco.
  • Birrificio Torino, Via Parma, 30, +39 011 2876562, [44]. 20:00-2:00. Birreria e ristorante. Nello stesso edificio producono 4 varietà di birre diverse che vengono abbinate a vari menu.  edit
  • Caffè dell'Orologio, Via (San Salvario), 0115794274. Una sola filosofia, quella del vivere bene, sentendosi sempre a casa. Il locale è grande e bellissimo, è rimasto con l'impronta originaria e colpisce chiunque ci entri per la prima volta.  edit
  • Basso 30, via Sant'Agostino 30/a, 011/5788288, [45]. Due modi di bere, mangiare e oziare fino a tardi.  edit
  • Hiroshima Mon Amour, Via Bossoli 83, (), [46]. Probabilmente il locale più famoso della città, un circolo culturale molto vivace e uno spazio dove si esibiscono alcuni dei principali artisti italiani e internazionali.  edit

Dove alloggiare[Modifica sezione]

Economici[Modifica sezione]

  • B&B Hotel Torino, Corso Orbassano 470 - 10137 Torino, +39 011 3117946 (), [47]. checkin: 14.00; checkout: 12.00. B&B Hotel Torino è un hotel tre stelle parte della catena di hotel low cost B&B Hotels - WiFi gratuito, prenotazione senza carta di credito e la possibilità di tenere la stanza fino alle ore 12.00. 35€-85€.  edit
  • Bed and Breakfast Let e Colasion [48] - Corso Brunelleschi 46, 10141 Torino, tel. 331.8083226. Situato in una delle zone più suggestive di Torino, a 5 minuti a piedi dalla metropolitana e a 2 Km dall'autostrada, il B&B Let e colasion garantisce la possibilità di visitare comodamente Torino o di scegliere itinerari extracittadini con la massima facilità. Ingresso totalmente indipendente, camere ampie e luminose, parcheggio libero a pochi metri dall'ingresso, servizio lavanderia, connessione Wi-Fi e Lan e PC con doppio sistema operativo a disposizione degli ospiti. Prezzi contenuti e grande attenzione nei confronti degli ospiti.
  • Al Porta Susa B&B [http:www.alportasusa.it] Corso Inghilterra 45, 10138 Torino, tel +39.011.434.4064, +39.333.398.5647, Una sistemazione centrale e confortevole.
  • Bed and Breakfast Torino Inn [49] - Via Nizza 50, 10126 Torino. In posizione comoda per raggiungere la stazione ferroviaria di Porta Nuova (1,2 km.), il Lingotto Fiere (1,9 km.) e lo Stadio Olimpico (2,3 km.), il B&B è stato completamente ristrutturato. L'appartamento è indipendente e dotato di cucina a disposizione per gli ospiti. Ottimo rapporto qualità/prezzo.
  • B&B La Mansardina, Via Berthollet 14, +39.3271914388 (), [50]. si trova a due passi dalla stazione di Porta Nuova. E' possibile raggiungere tutti i luoghi di interesse storico artistico e culturle in pochi minuti a piedi ed i prezzi contenutissimi sono motivati dal fatto che si trova al quarto piano senza ascensore, ma ne vale senz'altro la pena. La colazione è strepitosa.  edit

Prezzi medi[Modifica sezione]

  • Hotel Adriano [51]Via Pollenzo 41 Torino,10141. L'Hotel Adriano è sito in una tranquilla via del Borgo San Paolo. Ottimamente servito da mezzi pubblici e da una rete stradale che garantiscono un facile e rapido arrivo.
  • Hotel Plaza [52] Via Petitti Ilarione 18,Torino 10126. L'Hotel Plaza, elegante e funzionale struttura in stile moderno, è strategicamente inserita tra il centro di Torino ed il moderno centro fieristico, congressuale e commerciale del Lingotto
  • Park Hotel Chieri [53] Viale Fasano 34 Chieri 10023. Il Park Hotel Chieri è un raffinato e moderno 3 stelle rinnovato a marzo 2008 , dove funzionalità e tecnologia, WI-FI Hot Spot Internet in tutte le camere e nelle aree comuni, si abbinano alla qualità del servizio ed all’accoglienza personalizzata
  • Crystal Palace Hotel [54] Via Circonvallazione 4/F Banchette d'Ivrea 10010. Il Crystal Palace è un elegante e moderno hotel 4 stelle situato in una zona tranquilla a 1 km dal casello autostradale di Ivrea.
  • Hotel Ritz [55] Via Castellamonte 45, Banchette d Ivrea,10010 TO. L'Hotel Ritz si trova ad Ivrea nei pressi della autostrada A1 Torino-Aosta

Prezzi elevati[Modifica sezione]

  • Golden Palace [56] - situato nel centro storico di Torino, l‘albergo Golden Palace, con le sue 195 stanze, arricchisce e completa la proposta torinese di hôtellerie, svelando l’atmosfera di lusso internazionale e forte contemporaneità.
  • Grand Hotel Sitea [57] - nel cuore elegante della Torino risorgimentale, proprio alle spalle della centralissima Via Roma e di Piazza San Carlo, a pochi minuti da Piazza Castello, quest’hotel 4 stelle affascina per discrezione e riservatezza, caratterizzato da atmosfere ricercate e curate in ogni dettaglio.
  • Relais Villa Matilde, Via Marconi 29, 10090 Romano Canavese (Torino). Il Relais Villa Matilde Hotel si trova Romano Canavese, a 35 km da Torino. Romano Canavese e' un piccolo e antico centro al confine con la Valle d'Aosta.
  • NH Art + Tech, Via Nizza 230 (Lingotto), +39 011 6642000, [60]. 5 stelle, firmato da Renzo Piano.  edit
  • Hotel Victoria, Via Nino Costa, 4, 011 561 1909 (), [63]. Quattro stelle. Le Junior Suite hanno vasca jacuzzi per due persone. Wi-fi gratuito nella maggior parte delle stanze e nella hall. C'e' anche una spa.  edit
  • AC10, (Vicino al Eataly e al Lingotto), [64]. Hotel 5 stelle della catena spagnola AC, ottimo rapporto qualità-prezzo.  edit
  • Principi di Piemonte, Via Piero Gobetti, 15, 011 55151, [66]. Hotel 5 stelle in pieno centro storico, a due passi dalle aree pedonali.  edit

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Per un certo periodo della sua storia recente Torino è stata considerata come una città pericolosa, con tante aree degradate e poco sicure anche a ridosso del centro. Da diversi anni però, e in occasione delle Olimpiadi del 2006, la città ha attraversato un profondo processo di recupero e riqualifica e sta tornando ad essere un luogo sicuro. La raccomandazione è sempre la stessa: usare prudenza e buon senso perché restano comunque dei punti di Torino dove è più facile incorrere in guai. Evitate la zona delle stazioni ferroviarie di notte e state molto attenti a Porta Palazzo perché sono stati registrati borseggiatori aggirarsi per il mercato.

Fuori città[Modifica sezione]

La Basilica di Superga alle porte di Torino

Da Torino si possono raggiungere molte altre mete interessanti, ideali per una gita fuori porta da fare in giornata. Basta prendere l'autostrada per arrivare in poco tempo nelle principali città del Piemonte come Asti e Novara, ma sono sicuramente le aree montane quelle più interessanti, specie se siete in visita d'inverno e siete appassionati di sci.

Se invece volete fare un giro culturale allora appena fuori città potete visitare la collina di Superga e la Basilica.

  • Molto interessanti sono le residenze e le riserve di caccia appartenute ai Savoia. Sia in città che fuori si trovano edifici di epoche che vanno dal Cinquecento al Settecento. Oltre a quelli in centro e lungo il Po come Palazzo Carignano e il Castello del Valentino, si possono ricorare il Castello di Rivoli (a 10 km dal centro) e soprattutto la Palazzina di caccia di Stupinigi [67] (tra Orbassano e Nichelino a sud della città, oggi la riserva è un parco naturale ed è un bene protetto dall'UNESCO), il Castello Reale di Racconigi [68] verso il confine con la provincia di Cuneo, anch'esso patrimonio dell'UNESCO.
  • Le Alpi. Torino ha un legame molto stretto con le montagne e le Alpi occidentali sono la parte della catena montuosa dove si trovano alcune delle cime più famose. Questa regione è molto amata dagli appassionati della natura, dell'alpinismo, del trekking e degli sport invernali. Visitate il Parco Nazionale del Gran Paradiso [69] tra Piemonte e Valle d'Aosta, o il Parco di Orsera Rocciavrè [70] o il Parco della Val Varaita. I resort sciistici durante l'inverno sono frequentati da migliaia di persone e offrono la possibilità di scendere lungo alcune delle migliori piste d'Europa.
  • Sacra di San Michele [71] una magnifica e antica abbazia alle porte della Val di Susa.

Città vicine[Modifica sezione]