Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Spetses

Da Wikitravel.

Spetses (In greco Σπέτσες o Σπέτσαι) è un isola del golfo Saronico, al largo dell'estremità sud dell'Argolide.

Da sapere[Modifica sezione]

A Spetses è vietata la circolazione di autovetture a causa della mancanza di strade adeguate che non sono state costruite al fine di preservare l'architettura originale dell'isola. Al loro posto circolano biciclette, ciclomotori e romantici calessi trainati da cavalli. Le attrazioni principali di Spetses sono le spiagge appartate, lontane dalle zone abitate e raggiungibili in barca, ciclomotore o autobus.
Al largo dell'appartata costa meridionale si trova l'isolotto di Spetsopoula, proprietà privata del defunto armatore Stavros Niarchos.

  • Dokos è un altro isolotto disabitato nelle vicinanze di Spetses accessibile per il momento solo in barca anche se esistono progetti di farne un "resort" esclusivo

Come arrivare[Modifica sezione]

L'isola è facilmente raggiungibile dal Pireo in circa tre ore per mezzo di traghetti, catamarani ed aliscafi. E' anche possibile scendere in auto fino alla località di Kosta, che si trova nel Peloponneso esattamente di fronte all'isola di Spetses, lasciare l'auto in parcheggio e prendere un taxi o un traghetto raggiungendo l'isola in circa dieci o quindici minuti.

Come spostarsi[Modifica sezione]

L'isola è divisa in due dalla Dapia, il centro del paese, caratterizzato dalla fila di cannoni sovrastante il porto. Le due zone sono collegate fra di loro da alcune stradine piuttosto strette e percorribili soltanto a piedi o in ciclomotore. Ci sono due autobus, uno su ogni lato della Dapia, che percorrono il perimetro dell'isola lungo l'unica strada praticabile da mezzi a quattro ruote. In alternativa, è possibile affittare biciclette e ciclomotori in uno dei tanti noleggi presenti sull'isola. L'uso del casco sui ciclomotori è obbligatorio solo se si esce dal centro abitato. Il mezzo di trasporto tipico dell'isola rimangono comunque le carrozze con i cavalli.

Da vedere[Modifica sezione]

Attività ricreative[Modifica sezione]

Acquisti[Modifica sezione]

Dove mangiare[Modifica sezione]

Ottime colazioni possono essere consumate in uno dei caffè della Dapia, il centro del paese. I tavolini all'aperto sono disposti in una zona rialzata proprio sopra il porto, dalla quale si può godere del panorama. Si servono sia colazioni continentali (brioches, waffles, caffè espresso) che colazioni a base di prodotti tipici locali (yogurt, frutta fresca, miele).

Una buona zona per cenare è certamente quella del Porto Vecchio (Paliò Limàni)che si trova a circa dieci minuti a piedi dalla Dapia. I ristoranti si trovano direttamente sul mare e l'atmosfera è piuttosto suggestiva. Una delle migliori taverne di pesce (psarotaverna) è Tarsanàs, i prezzi sono leggermente sopra la media ma ne vale la pena.

La pasticceria più rinomata dell'isola è Klimis, a pochi passi dal porto. Le specialità sono il dolce millefoglie (glikò milfèig) e, quando disponibili, i loukoumades, palline di pastella fritta con miele e cannella.

Dove bere[Modifica sezione]

La bevanda greca più famosa è senza dubbio l'ouzo, caratterizzato da un marcato aroma di anice. Solitamente viene allungato con acqua fredda o ghiaccio e viene molto spesso consumato come aperitivo nei bar o in una qualsiasi delle taverne disseminate su tutta l'isola. Se si preferiscono cocktails e long drinks, si può scegliere fra uno dei tanti bar e caffè come ad esempio il Rendez-Vous di fronte alla spiaggia di Agios Mamas, il Paradise Beach sulla spiaggia di Agia Marina ed altri ancora.

Dove alloggiare[Modifica sezione]

Uscire[Modifica sezione]

Escursioni[Modifica sezione]

Panorama di Atene dall'Acropoli
Atene: distretti e quartieri turistici, dintorni, escursioni


Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti