Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Roma/Vecchia Roma

Da Wikitravel.
Italia : Lazio : Roma (provincia) : Roma : Campo Marzio
(Reindirizzamento da Roma/Campo Marzio)
La Fontana del Nettuno in Piazza Navona

La Vecchia Roma è il centro storico rinascimentale di Roma. Mentre la parte più antica è quella che corrisponde al Colosseo e al Foro, e il Centro moderno si è spostato in Via Veneto, la Vecchia Roma è la parte della città più affascinante e caratteristica, con le sue splendide piazze e i vicoli da girare e dove trovare ottimi bar e taverne dove gustare la cucina tipica romana. Qui potete visitare Piazza Navona, Campo de' Fiori, il Pantheon e il Ghetto.

Da vedere[Modifica sezione]

Roma Antica[Modifica sezione]

La piazza del Pantheon
  • Il Pantheon, Piazza della Rotonda, 0668300230. Lun-sab 8:00 - 19.30, Dom 9:00 - 18:00, feste 9:00 - 13:00, chiuso 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre. Costruito in origine nel 27 d.C questo straordinario monumento ottimamente conservato è uno dei più grandi capolavori dell'architettura romana, edificato come tempio a tutti gli dèi dell'Antica Roma. Venne riconvertito in chiesa cristiana nel VII secolo, ed è l'unico edificio dell'epoca greco-romana ad essere rimasto sostanzialmente intatto e in funzione dal momento della sua costruzione a oggi. Essendo una chiesa è richiesto silenzio in segno di rispetto. All'interno si può ancora vedere parte del bronzo che rivestiva il tetto, fuso durante il papato di Urbano VIII per costruire delle bombarde a protezione di Castel Sant' Angelo. L'Oculus, il buco al centro del soffitto, è una particolarità originale fatta per evitare che la cupola cedesse sotto il suo stesso peso. La cupola è la terza più grande del mondo dopo quella di San Pietro e quella di Santa Sofia a Istanbul. Le porte originali in bronzo sono state probabilmente fuse per costruire il baldacchino del Bernini e del Borromini in San Pietro.

    Il tetto del Pantheon
    Il sito attorno al Pantheon è una vera lezione di stratigrafia archeologica. L'edificio pare essere stato costruite sopra una collina, ma questo non è l'aspetto originario. Il livello della strada ai lati e sul retro si è alzato di circa 10 metri a causa dei detriti accumulati in 2000 anni.

    Se siete in visita e piove, vedrete l'acqua entrare dall'Oculus e vedrete la zona centrale del Pantheon chiusa al pubblico. Ma voi potrete camminare attorno e vedere l'acqua sparire a grazie a minuscoli fori nel pavimento costruiti per il drenaggio.
     edit
Largo di Torre Argentina
  • Largo di Torre Argentina. Non ha nulla che vedere con la nazione, ma con una torre che sorgeva qui. Questa è la zona di 4 templi del periodo repubblicano, del teatro di Pompeo e delle terme pubbliche. Questa è anche la zona dove vive la famosa colonia di gatti randagi della capitale, salvaguardati da associazioni animaliste.  edit
  • Tempio di Adriano, La Borsa, Piazza di pietra. Il Tempi odi Adriano venne consacrato nel 145 dall'Imperatore Antonino Pio e i suoi resti vennero inglobati nel palazzo della Borsa, un tempo Dogana papale, finito nel 1690.  edit

Chiese[Modifica sezione]

  • Chiesa del Gesù, Via degli Astalli, 16 (Piazza del Gesù; non lontano da Piazza Venezia verso Largo di Torre Argentina.), +39 06 69 70 01, [1]. 7-12, 16-19. La chiesa dei Gesuiti, semplicemente sbalorditiva.  edit
  • Sant'Ivo alla Sapienza, Corso del Rinascimento, 40, 066864987. Dom 9-12, chiuso luglio e agosto. Piccola chiesa difficile da trovare, ma ne vale la pena. Capolavoro del Borromini. A pochi passi da Piazza Navona, ma non si vede dalla strada perché bisogna entrare nel cortile di un vecchio palazzo. La cupola di Sant'Ivo ha la forma della Stella di davide, ma con le punte arrotondate.  edit
  • Santa Maria sopra Minerva, piazza della Minerva 42, 066793926, [2]. Lun-sab 7:00 - 19:00; Dom 8:00 - 13:00 e 15:00 - 19:00. In parte al Pantheon, è l'unica chiesa gotica di Roma e merita di essere visitata per le sue magnifiche vetrate.  edit
  • San Luigi dei Francesi, Piazza San Luigi dei Francesi, 5, 066882718. 8-12, 15.30 - 19, chiuso giovedì pomeriggio. Tra Piazza Navona e il Pantheon. In una delle cappelle laterali ci sono tre opere del Caravaggio: "La chiamata di San Matteo", "San Matteo e l'Angelo" e il "Martirio di San Matteo".  edit
  • Sant'Ignazio, 8 A Via del Caravita. Non lontana dal Pantheon. Uno splendido esempio di arte barocca, specie negli affreschi del soffitto di Andrea Pozzo .  edit
  • Sant'Agnese in Agone, Piazza Navona, 0668192134. Mar-Sab 9-12, 16-19. del Borromini, si dice sorga sul luogo dove Sant'Agnese venne sottoposta al martirio nel IV secolo. Chiesa piccola ma bellissima, in fase di restauro.  edit
  • Santa Maria dell'Anima, Via Santa Maria dell'Anima 66, 066828181. 9-13, 15-19. Qui si trova la tomba di papa Adriano Iv, l'ultimo papa non italiano prima di Giovanni Paolo II.  edit
  • Santa Maria della Pace, Vicolo dell'Arco della Pace 5, 066861156. Mar-Ven 10-12. Costruita per volere di papa Sisto VI della Rovere. Il campanile venne edificato nel 1504, opera del Bramaante mentre la chiesa ha affreschi di Raffaello.  edit

Piazze e Strade[Modifica sezione]

  • Campo de' Fiori. Una delle piazze più celebri di Roma, conosciuta per il mercato e per il monumento a Giordano Bruno che venne bruciato sul rogo qui, il 17 febbraio del 1600. Di giorno si tiene il mercato dove acquistare prodotti di tutti i tipi, mentre la sera è una delle zone più affollate della movida romana, con tanti giovani e tanti turisti.
  • Piazza Navona, uno dei simboli della Roma barocca. Sorge dove un tempo si trovava lo Stadio di Domiziano (di cui restano visibili alcune parti), gli edifici ai lati si trovano dove c'erano gli spalti per gli spettatori. Piazza Navona è conosciuta per la Fontana dei Quattro Fiumi al centro, opera del Bernini, e per le altre due fontane, quella del Nettuno e quella del Moro.
  • Piazza Colonna. È la piazza dove si trova Palazzo Chigi e deve il suo nome alla Colonna di Marco Aurelio.  edit
La statua dell'elefante, del Bernini, fuori dalla chiesa di Piazza Minerva
  • Piazza della Minerva'. Una piccola piazza a pochi metri dal Pantheon. Al centro si trova la statua con l'elefante e l'obelisco, opera del Bernini. Qui si trova anche la chiesa di Santa Maria sopra Minerva.  edit
  • Piazza di Sant'Ignazio. Piccola piazza vicino al Pantheon.  edit
  • Piazza Montecitorio. Dove si trova Palazzo di Montecitorio, sede della Camera dei Deputati.  edit
Via Giulia
  • Piazza Pasquino. A 20 metri da Piazza Navona, Dietro l'ambasciata brasiliana. La statua chiamata "Pasquino", secondo la leggenda deve il suo nome a un sarto che lavorava nelle vicinanze e si lamentava abitualmente. La statua negli ultimi 3 secoli è stata usata per appendere messaggi, lamentele e altre opinioni da condividere con il vicinato. Probabilmente la statua è un'antica raffigurazione di Ercole. Qui si trova anche Cul de Sac, una delle migliori enoteche di Roma.  edit
  • Via Giulia. Un esempio dell'urbanizzazione voluta da papa Giulio II che, nel 1508, la volle come strada che unisse tutti i palazzi governativi. È un rettilineo di circa un chilometro, cosa inusuale per quel tempo, oggi è conosciuta più per i negozi di antiquariato.
  • Via della Gatta. Via della Gatta unisce Palazzo Doria Pamphili a Palazzo Grazioli. La scultura del gatto è a uno degli angoli di Palazzo Grazioli  edit
  • Via de Coronari, (bus 40, 46, 62, 64, 70, 81, 87, 115, 116, 186, 280, 492). Nel Medioevo i pellegrini diretti a San Pietro dovevano passare per Via dei Coronari per attraversare il Tevere a Ponte Sant'Angelo. Il nome deriva dalla gente che vendeva i rosari ai pellegrini. Segue il vecchio tracciato della Via Recta che portava dall'odierna Piazza Colonna al Tevere. Nel XV secolo Papa Sisto IV iniziò la costruzione di edifici privati. Oggi si possono ammirare ancora diversi palazzi dell'epoca. Al numero 156/157 si dive vivesse Fiammetta, la dama di Cesare Borgia  edit
  • Via del Governo Vecchio, (bus 40, 46, 62, 64). Il nome deriva dal Palazzo del Governo Vecchio, sede del governo papale nei secoli XVII e XVIII. Era parte della Via papalis che univa Laterano e San Pietro. Il palazzo al numero 123 doveva essere la residenza del Bramante. Il Palazzo del Governo Vecchio si trova di fronte.  edit

Palazzi storici[Modifica sezione]

  • Palazzo della Cancelleria, Corso Vittorio Emanuele II (Piazza della Cancelleria). Per secoli sede della Cancelleria Apostolica e oggi del Tribunale del Vaticano  edit
Palazzo Farnese
  • Palazzo Farnese, Piazza Farnese 67, +39 06 68892818. phone for opening times. Dal 1871 ospita l'ambasciata francese. Questo palazzo del sedicesimo secolo racchiude una biblioteca delle collezioni della scuola francese a Roma, incentrata in particolare sull'archeologia. Da notare anche le due fontane nella piazza.  edit
  • Palazzo della Sapienza, Corso Rinascimento 9 (Bus 70 81, 87, 492; Close to Navona square), +39 06 686 4987. Ha ospitato l'Università di Roma dalla metà del Quattrocento fino al 1935. Il cortile interno è di Giacomo della Porta. All'interno si trova la chiesa di Sant'Ivo, un capolavoro del Borromini.  edit
  • Palazzo Altemps (ramo del Museo Nazionale Romano), Via Sant' Apollinare 8 (Bus 70, 81, 87, 492), +39 06 6897091, [3]. 09.00-19.45 escluso lunedì. Linee sempicie ed eleganti per il palazzo iniziato nel 1480 per il Conte Girolamo Riario, nipote di Papa Sisto IV e poi ripreso dall'architetto Martino Longhi per il nuovo proprietario, il Cardinale Marco Sittico Altemps. Oggi ospita una parte del Museo Nazionale, con sculture del Rinascimento e la collezione egizia. 10 euro (6,50 per età 18-24), il biglietto permette di accedere anche agli altri musei nazionali della città.  edit
  • Palazzo Taverna, Via di Monte Giordano. In un angol onascosto della città, tra Piazza Navona e Castel Sant'ANgelo. >Un tempo residenza della famiglia Orsini, oggi è proprietà privata.  edit
  • Palazzo Crivelli, Via dei Banchi Vecchi 22. Costruito nel XVI secolo, è famoso per la quantità e qualità di decorazioni che adornano la facciata, opere dello scultore Giulio Mazzoni.  edit
  • Palazzo Spada, Piazza Capo di Ferro. >Costruito nel XVI secolo per il Cardinale Girolamo Capodiferro. Un secol odopo venne acquistato da un altro potente cardinale, Bernardino Spada, e restaurato dal Borromini che creò una spettacolare illusione ottica nel cortile.  edit
  • Palazzo Madama, Corso del Rinascimento, 0667061, [4]. ogni primo sabato del mese dalle 10 alle 18. Palazzo Cinquecenteesco costruito dalla famiglia Medici. Residenza dei cardinali Giovanni e Giuliano de' Medici, in seguito papa Leone X e Clemente VII. Caterina de' Medici, nipote di Clemente VII visse qui fino al 1553 quando sposò il Principe Enrico, figli odi Francesco I re di Francia. Il palazzo deve il nome a Madama Margherita d'Austria, figlia illegittima dell'imperatore Carlo V. Dal 1871 è la sede del Senato italiano.  edit
  • Palazzo Massimo alle Colonne, Corso Vittorio Emanuele 141. la cappella apre solo il 16 marzo dalle 7 a mezzogiorno. Progettato dall'architetto Baldassare Peruzzi per conto della famiglia Massimo. Il palazzo precedente era stato distrutto durante il Sacco di Roma del 1527. La famiglia Massimo discende da Quinto Fabio Massimo che sconfisse Annibale nel III secolo a.C.. Aperto al pubblico solo il 16 marzo per commemorare la resurrezione di Paolo Massimo per opera di San Filippo Neri nel 1538.  edit
  • Palazzo del Collegio Romano, Piazza del Collegio Romano. Il Collegio Romano era una scuola gesuita. Molti papi, cardinal ie vescovi vennero educati qui. Lo stemma all'entrata è quello di Papa Gregorio XIII Boncompagni (1572-1585). La torre venne costruita nel 1787 e utilizzata come osservatorio. Fino al 1925 tutti gli orologi di Roma seguivano il segnale del Collegio Romano  edit
  • Hosteria dell'Orso, Via dei Soldati 25 (bus 70, 81, 116, 186, 204, 280, 492,628). lun-Sab 8 - 13. Una locanda storica dove si dice abbiano soggiornato Dante Alighieri e viaggiatori e poeti francesi come Michel de Montaigne e François de Rabelais  edit

Fontane[Modifica sezione]

  • Fontana dei Quattro Fiumi, - del Bernini, al centro di Piazza Navona, contiene anche un obelisco egizio e simboleggia i 4 fiumi più importanmti del mondo all'epoca della sua costruzione: il Nilo, il Gange, il Danubio e il Plata, e rappresenta anche i 4 continenti conosciuti all'epoca.
  • Fontana del Moro, Piazza Navona. nella parte sud della Piazza, disegnata dal Bernini, ma la statua del Moro è di Giacomo della Porta mentre le altre statue sono copie degli originali e risalgono all'Ottocento.  edit
  • Fontana di Nettuno, Piazza Navona. aggiunta nell'Ottocento per bilanciare la Fontana del Moro  edit
  • Fontanella del Facchino, Via Lata. Come Pasquino, il facchino è una delle figure peculiari di Roma. Fuori dall'edificio del Banco di Roma, rappresenta un uomo con un carrello nell'atto di trasportare dell'acqua.  edit

Musei[Modifica sezione]

  • Palazzo Doria Pamphilj, Piazza del Collegion Romano 2, entrata: Via del Corso, 305 (bus 64, 81,85, 117, 119, 492), +39 06 6797323, [5]. dal venerdì al mercoledì dalle 10 alle 17. Chiuso: 1 gennaio, domenica di Pasqua, 1 maggio, 15 agosto, 25 dicembre5. €11.  edit
  • Museo Napoleonico, Piazza di Ponte Umberto 1 (bus 70, 81, 87, 116, 186, 280, 492), 0668806286, [6]. Mar-Dom 9-19, chiuso: 1 gennaio, 1 maggio, 25 dicembre. Museo dedicato a Napoleone Bonaparte e alla sua famiglia che, dopo la sua morte, si stabilì a Roma grazie al permesso papale. La sorella sposò il principe Camillo Borghese.  edit
  • Crypta Balbi ((Museo Nazionale Romano)), Via delle Botteghe Oscure 31 (Bus: H, 30, 40, 46, 62, 63, 64, 70, 87, 119, 130, 186, 190, 271, 492, 571, 630, 780, 810, 916 - Tram: 8 (Argentina)), +39.06.39967700, [7]. Mar-Dom 9-19:45, chiuso: 1 gennaio, 25 dicembre. € 10,00 standard adulti/€ 6,50 età 18-24 dà accesso ai 4 musei nazionali di Roma..  edit

Colonne, obelischi, statue[Modifica sezione]

  • Colonna di Marco Aurelio, Piazza Colonna. I bassorilievi narrano le gesta delle campagne militari di Marco Aurelio  edit
  • Obelisco di Montecitorio, Piazza di Montecitorio.  edit
  • Obelisco di Santa Maria sopra Minerva, Piazza della Minerva (a pochi passi dal Pantheon). Sorge sulla schiena della statua dell'elefante, uno dei capolavori del Bernini.  edit
  • Pie di Marmo, Via di Santo Stefano del Cacco (bus 62,63,64,70,81,116,186,492). Il piede di marmo proviene da un tempio egizio dedicato a Iside e Osiride.  edit

Cosa fare[Modifica sezione]

  • Girate per le bancarelle di Campo de' Fiori e per le stradine tra Piazza Navona e il fiume. Qui spesso si trovano ancora dei laboratori di artigiani e zone poco frequentate dai turisti, quasi non vi sembrerà di essere in una grande città.

Teatri[Modifica sezione]

  • Teatro Argentina, Largo Argentina 56, 0668804601, [8].  edit
  • Teatro Valle, Via del Teatro Valle 21, 0668803794, [9].  edit

Shopping[Modifica sezione]

Campo de' Fiori è uno dei mercati all'aperto di Roma. L'attività inizia in piena notte con l'arrivo dei fruttivendoli e poi si anima del tutto durante la mattina. Qui si comprano, fiori, generi alimentari e tanti altri prodotti. La piazza è spesso meta di turisti, artisti, musicisti di strada, studenti e residenti, in un'atmosfera caotica ma molto pittoresca. Fino alle 15, quando le bancarelle vengono chiuse e iniziano i lavori di pulizia.

Mangiare[Modifica sezione]

  • Aristocampo, Piazza della Cancelleria, 93 (All'angolo opposto al Drunken Ship). Ottimi panini.  edit
  • Chagat at 66th (Kosher Fast food), Via S. Maria del Pianto 66 (ghetto ebraico), +397(0)6/6861267. 10-22:30. Kosher fast food al centro del ghetto 5 euro shwarma.  edit
  • Cul de Sac, Piazza Pasquino 73 (Near Piazza Navona), 06-68801094. fino all'una di notte. Chiude 2 settimane ad agosto.. Una delle migliori enoteche di Roma.  edit
  • Della Palma, Via della Maddalena 20 (Via delle Coppelle), +39 06 68806752. Vicino al Pantheon, è una gelateria eccellente con oltre 140 gusti diversi a prezzi ragionevoli.  edit
  • Forno di Campo de' Fiori, Campo de' Fiori. Per pranzo provate al Forno, in fondo alla piazza dando le spalle alla statua di Giordano Bruno.  edit
  • Gelateria Giolitti, Via degli Uffici del Vicario 40. Aperta nel 1800, tra i suoi clienti anche Giovanni Paolo II. Probabilmente la migliore gelateria di Roma  edit
  • Il Bacaro, Via degli Spagnoli 27, +39.06.6872554, [10]. .  edit
  • Il Portico, Via del Portico di Ottavia, 1/E (Ghetto). Piccolo ristorante dove provare la cucina tradizionale romana.  edit
  • La Taverna Del Ghetto, Via Portico d'Ottavia 8, 06.688.09.771, [11].  edit
  • Pizzeria da Baffetto, Via del Governo Vecchio, 114, +39.06.6861617. Una delle migliori pizzerie di Roma  edit
  • Pyramid, (In una laterale dopo il Drunken Ship verso Piazza Farnese). gestito da un egiziano, ha ottimi felafel, kebab e shishtaouk.  edit
  • Supperclub, Via de'Nari, 14 (Pantheon), 06 6880 7207, [12].  edit
  • Tapa Loca, Via di Tor Millina 5 (Near Piazza Navona), 06 68 32 266. Spanish food.  edit
  • Taverna Lucifero, Campo de' Fiori, Via dei Cappellari 28 (small street off of Campo De Fiori plaza), 06 68805536, [13]. 18-22.  edit

Bere[Modifica sezione]

Tra i posti più conosciuti a Campo de' Fiori ci sono Sloppy Sam's e il Drunken Ship. Entrambi tranquilli nel pomeriggio, ma alla sera e di notte possono essere piuttosto caotici.

  • Caffè Novecento, Via del Governo Vecchio 12 (dietro il Pantheon e Piazza Navona), 066865242. Chiude alle 22.  edit
  • Caffè Giolitti, Via degli Uffici del Vicario 40 (dietro il Pantheon e Piazza Navona), 066991243. 7-13.  edit

Dormire[Modifica sezione]

  • B&B Campo de'Fiori, Via dei Giubbonari, 43 (vicino Piazza Campo de'Fiori), +39 06 68892351, Fax: +39 06 68892351, [14]. design moderno in un edificio seicentesco. Matrimoniale: €100-180.  edit
  • Best Pantheon, c. Vittorio Emanuele II, 21 (Piazza Navona), +39 33 58714840, [15]. B&B abbastanza recente Doppie: €120-200.  edit
  • FortySeven Hotel, Via Petroselli 47 (vicino Ponte Palatino), +39 06 6787816, [16]. Hotel moderno con stanze grandi, palestra e un bar/ristorante sul tetto da cui si ammira uno splendido panorama. A pochi passi da Trastevere. €210-370.  edit
  • Maison Giulia, Via Giulia 189/A, 06 68808325, [17]. Guesthouse vicino Campo de Fiori e Trastevere. Doppie da €90. (41.8935844374687,12.470625042915344) edit
  • Moses Fountain Guest House, Via 20 Settembre 98L, [18]. checkin: 14:00; checkout: 12:00. Alloggio moderno, tutte le stanze hanno vasca jacuzzi. da €180.  edit
  • Navona Vecchio Suites, Via del Governo Vecchio, 118, +39 06 45429400, [19]. Due suite per 4 persone, una camera tripla e e due doppie in un edifici odel XV secolo. €100-140.  edit
  • Hotel Portoghesi, Via dei Portoghesi, 1 (a pochi passi da Piazza Navona. In parte alla chiesa di S.Antonio dei Portoghesi.), +39 06 6864231 (, fax: +39 06 6876976), [20]. Piccolo hotel molto accogliente, in parte alla Torre della Scimmia. €160+.  edit
  • Hotel Raphael, Largo Febo, 2, +39 06 682831 (, fax: +39 06 6878993), [21]. Dietro una facciata coperta di edera nei pressi di Piazza Navona. AL primo piano c'è una collezione di arte Maya e di ceramiche di Picasso. Il terzo piano è stato disegnato da Richard Meier. Il ristorante è caro ma di ottima qualità. Il servizio bar sulla terrazza del tetto è altrettanto caro ma permette di ammirare il panorama sulla città e sul Vaticano. €200-350.  edit
  • Pantheon Royal Suite, Piazza della rotonda 7, +39 0668805002 (, fax: +39 0668804365), [22]. Splendido hotel in parte al Pantheon. €110 - 210.  edit
  • Residenza Frattina, Via Frattina 107, +39 066783553, [23]. Hotel di classe vicino al Vaticano fino a €300.  edit
  • Rifugio degli Artisti Roma, Via del Vantaggio, 1/D, +39 - 06 3232143 (fax: +39 - 06 3232143), [24]. 5 camere con bagno e doccia, colazione inclusa  edit
  • Albergo del Sole, via del Biscione, 76 (tra Piazza Navona e Campo de' Fiori), +39 06 6880 6873, [25]. checkin: 12:00; checkout: 11:00. €120.00.  edit

Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue