Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Pozzuoli

Da Wikitravel.



Panorama di Pozzuoli
Stemma
noframe
In breve
Nazione Italia
Regione Campania
Provincia Napoli
Abitanti 83.246 (2010)
Superficie 43,21 km²
Altitudine 28 m s.l.m.
CAP 80078
Targa NA
Prefisso 081
Frazioni arcofelice,monteruscello,licola,cuma
Comuni contigui Giugliano, Quarto, Villa Literno, Castelvolturno, Lago Patria, Mondragone
Nome abitanti puteolani
Festa patronale S. Procolo (16 novembre), S. Gennaro (19 settembre)
Sito web Portale di Pozzuoli

Storia[Modifica sezione]

Pozzuoli è un comune di 85000 abitanti in provincia di Napoli, situato nei Campi Flegrei. Il santo patrono è San Procolo, anche se è molto venerato anche San Gennaro, vescovo di Benevento e patrono di Napoli, che morì a Pozzuoli da martire proprio nel tentativo di salvare dal martirio il suo amico Procolo. E'una cittadina fondata inizialmente dai Greci. Questo perché vi si rifugiarono gli abitanti dell'isola di Sarno, che furono scacciati e si rifugiarono in questi luoghi ospitali. Essi diedero alla nuova città il nome di Dicearchia, per ricordare per sempre le ingistizie subìte nel passato: in greco questo termine infatti significa "città del giusto governo". Successivamente, dopo un breve periodo di dominazione da parte dei Sanniti cadde sotto l'egida dell'impero romano, che ne fece un importantissimo porto commerciale,dato che le profondità dei fondali flegrei si prestavano benissimo a questo ruolo per la conformazione delle navi romane. Con la caduta dell'impero romano, Pozzuoli subì nei secoli un lento declino per ritornare in auge solo a metà del 1500, quando un benefattore spagnolo chiamato Pedro da Toledo, stabilì che tutti coloro che fossero andati a vivere a Pozzuoli non avrebbero pagato le tasse, favorendo il rifiorire di quest'amena località.

Informazioni turistiche[Modifica sezione]

Dal punto di vista turistico Pozzuoli è una città meravigliosa perché c'e' tutto. Ci sono bellissimi monumenti perfettamente conservati, ci sono splendidi panorami, la gastronomia è tra le migliori tant'è vero che nei weekend migliaia di napoletani si riversano nei rinomati ristoranti a mangiare soprattutto pietanze a base di pesce.

Tra le cose più importanti da vedere a Pozzuoli c'e' l'Anfiteatro Flavio, che è il terzo anfiteatro più grande d'Italia dopo il Colosseo e l'arena di Verona, il tempio di Apollo, Il tempio di Augusto, l'antro della Sibilla ed il meraviglioso tempio di Serapide che in realtà è un macellum ma è chiamato cosi' perché in un altarino posto al centro del mercato fu ritrovata una statuetta di questo dio egiziano.

Come arrivare a Pozzuoli[Modifica sezione]

Per chi viene da nord ci sono due alternative: o percorrere l'autostrada A1 Roma Napoli fino a Napoli, poi imboccare la tangenziale di Napoli ed uscire al casello Pozzuoli Via Campana, oppure subito dopo la barriera di Napoli imboccare a destra la superstrada Pomigliano-Villa Literno in direzione Villa Literno e in prossimità di Lago Patria seguire le indicazioni per Pozzuoli. Questa seconda soluzione è un po più lunga in termini di chilometri ma senz'altro meno trafficata. La tangenziale di Napoli infatti, specialmente al mattino presto e dalle 17 alle 19 è molto trafficata. Per chi viene da sud, l'unica strada percorribile è la tangenziale di Napoli, uscita Pozzuoli Via Campana.

Dove mangiare[Modifica sezione]

Pozzuoli è piena di ristoranti, ce ne sono tantissimi. I più rinomati sono situati sul Porto. Tra i più famosi ricordiamo:

  • Da Bobò, Dal Tarantino e Da Ludovico se volete mangiare a base di pesce;
  • La Fattoria del Campiglione, situata nei pressi del casello di via campana della Tangenziale, se volete mangiare carne;
  • Boccuccia di Rosa, situato nei pressi dell'anfiteatro Flavio se volete mangiare un'ottima pizza.

Siti interessanti su Pozzuoli[Modifica sezione]

Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue