Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Parco Nazionale del Tricorno

Da Wikitravel.
(Reindirizzamento da Parco Nazionale del Triglav)

Il Parco Nazionale del Tricorno (in sloveno Triglavski narodni park, [1]) è l'unico parco nazionale della Slovenia.

Da sapere[Modifica sezione]

Storia[Modifica sezione]

Il parco del Tricorno è area protetta dal 1924 per iniziativa dell'Associazione Musei della Slovenia e della Società Alpinistica, anche se la prima proposta di conservazione del parco risale al 1908. Questo parco è uno dei primi parchi nazionali fondati in Europa.

Geografia[Modifica sezione]

Il parco nazionale si trova nella parte nordoccidentale della Slovenia al confine con l'Italia e vicino all'Austria; il parco si estende su 84.805 ettari (3% della superficie della nazione) e prese il nome dall'imponente monte Tricorno (Triglav in lingua slovena), alto 2864 metri. Il monte Tricorno è la cima più alta della Slovenia ed è anche il simbolo di questa nazione; non a caso compare sulla sua bandiera. Il punto più basso sono le forre della Tolminza, a 180 metri sul livello del mare.

Flora e fauna[Modifica sezione]

Due terzi della superficie del parco è ricoperta da boschi: nella parte meridionale predomina il faggio mentre nella parte settentrionale l'abete rosso e l'arice.

Tra gli animali del parco si segnalano: la marmotta, il muflone, il camoscio, lo stambecco, l'orso, la lince, il cervo, il capriolo, lo scoiattolo, il ghiro, il tasso, il riccio orientale, l'ermellino, la lepre, la lontra, la vipera dal corno e la lucertola di Horvath. Nel parco nidificano 84 specie di uccelli tra cui parecchi migratori. Tra gli uccelli si notano l'aquila reale, l'aquila d'oro, la poiana, il gufo reale, il gallo cedrone, il gallo forcello, la pernice bianca, il francolino di monte, il picchio muraiolo e il merlo dal collare. Tra i pesci la specie più numerosa è quella della trota dell'Isonzo

Clima[Modifica sezione]

Nei mesi estivi la temperatura varia dai 20°C a valle e 6°C sul monte, mentre d'inverno oscilla tra 0,7°C a valle e -8,8°C sul monte. I giorni di pioggi all'anno sono dai 120 ai 146.
Il periodo ideale per visitare il parco è l'estate, oppure la primavera e l'autunno.

Come arrivare[Modifica sezione]

In aereo[Modifica sezione]

In treno[Modifica sezione]

In autobus[Modifica sezione]

In autovettura[Modifica sezione]

  • Dall'autostrada A23 Udine-Tarvisio uscire a Tarvisio e proseguire per Monte Cragnisca (Krajnska Gora) e Bled fino al raggiungimento del versante nord del parco.
  • Dall'autostrada A4 Venezia-Trieste, deviare per Gorizia, risalire l'Isonzo verso Nord fino a Tolmino e Caporetto. Da questa direzione si raggiunge il versante sud del parco.

Permessi/Tariffe[Modifica sezione]

Come spostarsi[Modifica sezione]

A piedi. Certe destinazioni sono raggiungibili in automobile. Vengono organizzati anche dei tour in autobus che effettuano collegamenti tra diverse destinazioni del parco.

Da vedere[Modifica sezione]

  • Cascate della Savica, facilmente raggiungibili dal parcheggio di Dom Savica
  • Valle dei Sette Laghi, una delle più suggestive località del parco.
  • Sorgente dell'Isonzo
  • Giardino botanico "Alpinum Juliana", nella alta Val di Trenta, fondato nel 1926 dal barone triestino Bois de Chesne.
  • Trenterski senjem, festa tradizionale che si svolge ogni anno tra la fine di luglio e l'inizio di agosto.

Attività ricreative[Modifica sezione]

Acquisti[Modifica sezione]

Dove mangiare[Modifica sezione]

Dove alloggiare[Modifica sezione]

Oltre che negli alberghi/appartamenti è possibile pernottare previa prenotazione nei rifugi Pokljuka (1.280m), Planina Vogar (1.030m), Zgornja Radovna (747m), Dolina Vrata (950m), Vršič (1.636m) e Trenta (625m).

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Comunicazioni[Modifica sezione]

  • Parco Nazionale del Tricorno, Ljubljanska cesta 27, 4260 Bled (Slovenia), tel. +386 (0)4 5780200 fax +386 (0)4 5780201 [2]
  • Soccorso alpino per emergenze in montagna chiamare il 112.
  • Da consultare: Frasario sloveno

Uscire[Modifica sezione]

  • Bled, suggestivo lago con al centro un'isoletta.
  • Monte Cragnisca, rinomata località sciistica.
  • Idria, città nota per le miniere e la lavorazione artigianale di merletti.
  • Circonio, nei boschi adiacenti si nascondeva uno dei pochi ospedali partigiani (formato da 13 casette di legno) ancora ben conservato.
  • Lubiana, capitale della Slovenia.


Quest'articolo è uno stub e ha bisogno del tuo aiuto. Esso contiene minime informazioni. Per favore buttati e aiutalo!


Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue