Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Mont Saint-Michel

Da Wikitravel.
Veduta aerea di Mont Saint Michel con la bassa marea

Mont Saint Michel [2] (spesso anche Mont St Michel, e altre varianti) è un sito protetto dall’UNESCO situato su una piccola isola vicina alla costa della Bassa Normandia nella Francia settentrionale. L’isola è conosciuta per la presenza della spettacolare abbazia benedettina di Saint Michel sulla cima del monte che domina l’isola, circondata da stradine tortuose e dalla città medievale.

Da sapere[Modifica sezione]

Mont Saint Michel è Patrimonio Mondiale dell’Umanità dal 1979.

Storia[Modifica sezione]

Fu saccheggiata dai Franchi, che finirono così la cultura trans-canale che era rimasta dopo la partenza dei Romani nel 460 dC.

Prima della costruzione del primo stabilimento monastico nel VIII secolo, l'isola era chiamata "mons tumba". Secondo la leggenda, l'Arcangelo Michele apparve a San Aubert, vescovo di Avranches, nel 708 e gli ordinò di costruire una chiesa sull'isolotto roccioso. Aubert ignorò ripetutamente le istruzioni dell'angelo, fino a quando Michele bruciandolo col dito gli fece un buco nel cranio. Il cranio del santo, con il foro, può essere visto nella chiesa di St Gervais ad Avranches.

Il monte guadagnò importanza strategica nel 933 quando William "Long Sword", Guglielmo I, duca di Normandia, annesse la penisola del Cotentin, facendola diventare definitivamente parte della Normandia. Appare sull'Arazzo di Bayeux che raffigura la conquista normanna dell'Inghilterra nel 1066: Harold salva i cavalieri normanni dalle sabbie mobili nelle piane di marea durante una battaglia contro Conan II, Duca di Bretagna. Nei secoli successivi i ducati normanni e il patrocinio reale francese hanno finanziato la spettacolare architettura dell’abbazia.

Nel 1065, il monastero di Mont-Saint-Michel ha dato il suo sostegno al duca Guglielmo di Normandia nel suo diritto al trono d'Inghilterra. Fu premiato con proprietà e terreni sul lato inglese della Manica, tra cui una piccola isola situata ad ovest della Cornovaglia, che venne modellata come il Monte, ed è diventato un priorato normanno col nome di St Michael's Mount of Penzance.

Durante la Guerra dei Cent'anni, gli Inglesi attaccarono ripetutamente l'isola, ma non furono in grado di prenderla a causa di un miglioramento delle fortificazioni dell'abbazia. Le Michelettes - due bombarde in ferro battuto lasciate dagli Inglesi nel loro fallito assedio di Mont-Saint-Michel del 1423-1424 - sono ancora visibili vicino al muro di difesa esterna.

Quando Luigi XI di Francia fondò l'Ordine di San Michele nel 1469, pensava che la chiesa abbaziale di Mont Saint-Michel dovesse essere la cappella per l'Ordine, ma a causa della sua grande distanza da Parigi, la sua idea non poté mai essere realizzata.

La ricchezza e l'influenza dell'abbazia si estese a molte fondazioni figlie, tra cui Monte San Michele in Cornovaglia. Tuttavia, la sua popolarità e prestigio come centro di pellegrinaggio diminuirono con la Riforma, e al tempo della Rivoluzione Francese c'erano ormai pochi monaci residenti. L'abbazia fu chiusa e trasformata in una prigione, inizialmente per tenere gli avversari clericali del regime repubblicano. Seguirono prigionieri politici di alto profilo, ma dal 1836 figure influenti - tra cui Victor Hugo - lanciarono una campagna per ripristinare ciò che veniva visto come un tesoro architettonico nazionale. La prigione venne definitivamente chiusa nel 1863, e il monte venne dichiarato monumento storico nel 1874. Il Mont-Saint-Michel e la sua baia sono stati aggiunti alla lista UNESCO del Patrimonio Mondiale dell'Umanità nel 1979 per l'importanza culturale, storica e architettonica, così come la bellezza naturale e quella creata dall'uomo.

Come arrivare[Modifica sezione]

Mont Saint-Michel

ATTENZIONE: Il tentativo di raggiungere il Mont Saint-Michel da qualsiasi altra via oltre alla strada rialzata può essere pericoloso. Non è insolito che dei turisti anneghino dopo essere stati tagliati fuori dalla marea, il fango profondo e le sabbie mobili che circondano l'isola possono essere insidiosi. Se decidete di tentare la traversata, prendete una guida esperta e controllate le maree. Inoltre, non tentate la traversata quando lo sbarramento sul fiume Couesnon sta scaricando acqua.

In macchina[Modifica sezione]

L’automobile è probabilmente il modo più economico e più semplice per raggiungere Mont Saint Michel, anche se le code per l'ingresso al parcheggio sono spesso molto lunghe e i prezzi del parcheggio sono salati. Mont Saint Michel è vicino all’autostrada A84 Caen-Rennes. In Normandia, da Caen lungo la A84 verso sud ovest dopo Avranches all’uscita per Pontorson. Dalla Bretagna e Rennes, l’uscita è prima di Avranches. Seguite poi le indicazioni per Mont-St-Michel per circa 20 km. I parcheggi sono enormi e non si riempiono mai del tutto, ma c'è un cammino lungo (quasi 2 km) fino al Monte stesso ed è disponibile un servizio navetta gratuito.

Da Parigi ci vogliono circa 4 ore.

Trasporti pubblici[Modifica sezione]

Non ci sono treni diretti da Parigi ma potete viaggiare fino a Pontorson in treno e poi fare l’ultimo tratto in bus. L’opzione migliore è il TGV da Gare Montparnasse a Rennes, e poi prendere il bus della "Keolis Emeraude (ex Courriers Bretons)"(tel. 02-99-19-70-70, http://www.destination-montstmichel.com;) 90 minuti di transfer fino all’isola (4 partenze da Rennes al giorno, la maggior parte delle partenze sono a tempo per abbinare l'arrivo del TGV a Rennes, ma è sempre meglio controllare i tempi per le modifiche dell'ultimo minuto).

Sappiate che l'autobus si ferma all'ingresso del Mont St Michel stesso. Si può anche chiedere al conducente se si desidera scendere all'ostello prima di Mont St Michel. L'ingresso a Mont Saint Michel al mattino può essere rallentato dal traffico. Allo stesso modo, aspettatevi un ingorgo in uscita dal momento che c'è solo una strada che conduce dentro e fuori del sito. Durante l'estate, gli ingorghi possono durare fino a un'ora o più quando ci sono un sacco di visitatori. Questo significa che si può correre il rischio di perdere il treno di ritorno a Gare Montparnasse se state facendo una gita giornaliera da Parigi. C'è una buona probabilità che il treno possa aspettare l'autobus di ritorno da Mont Saint Michel nel pomeriggio se ci sono discrepanze sui tempi.

Un’altra opzione è prendere il TGV fino alla stazione di Pontorson-Mont St Michel (4 al giorno) con sosta a Rennes. La stazione ferroviaria di Pontorson è a non più di 15 minuti da Mont St. Michel. Ci sono autobus più volte al giorno. È possibile ottenere un orario dalla stazione ferroviaria di Pontorson.

Ci sono anche due autobus al giorno da Saint-Malo a Pontorson (linea 17, 1 ora, 3.20 € sola andata), che sono in orario per prendere la coincidenza con Mont St Michel (2.20 € sola andata).

In bicicletta[Modifica sezione]

I parcheggi per le biciclette sono gratis, e il percorso da Pontorson al Monte non è particolarmente difficile.

Come spostarsi[Modifica sezione]

Mappa di Mont St Michel, con la strada e l’entrata principale a destra

Il solo modo di girare Mont St Michel è a piedi, e ci sono due porte d’ingresso alla città dentro le mura. La Porte de l'Avancée, la porta principale alla fine della strada rialzata, conduce direttamente alla Grande Rue, che è piena di negozi di souvenir e turisti. Andate a destra su per le scale fino ai bastioni, che sono un po' meno affollati e offrono una splendida vista sulle distese fangose. La meno utilizzata Porte Eschaugette, a sinistra della porta principale, è la strada più tranquilla. Tutti e tre i percorsi convergono all'Abbazia sulla cima dell'isola.

Da vedere[Modifica sezione]

L'Abbazia di Mont Saint Michel
  • Abbazia di Mont Saint Michel (L'Abbaye du Mont-Saint-Michel) [3], aperto 2 Maggio - 30 agosto 9-19 (ultimo ingresso 18), 1 settembre - 30 Aprile 9:30-18 (ultimo ingresso 17), ingresso (visite non guidate): €9. Chiuso 1 gennaio, 1 Maggio e 25 dicembre. €4 audio guide (anche in Italiano). Una volta un piccolo umile monastero, l'isola e le sue fortificazioni sono di fatto cresciuti intorno a questo. Durante la Rivoluzione Francese, l'abbazia fu utilizzata come prigione, e per ripristinarla è stato necessario un imponente restauro. Qualche pezzo dell'epoca in cui era una prigione è stato conservato, come la ruota usata per sollevare i rifornimenti dentro e fuori il complesso. La messa si celebra tutti i giorni alle 12.15, tranne il lunedì.
  • Notre-Dame Sous Terre Chapel - La chiesa carolingia chiamata Chapelle Notre-Dame-sous-Terre (Nostra Signora sottoterra) fu costruita attorno al 966 dai primi monaci benedettini sul punto dell’oratorio costruito da Saint-Aubert all’inizio del VIII secolo.

Dove mangiare[Modifica sezione]

Ci sono vari ristorantini lungo le strade che portano a Mont Saint Michel.

Mont[Modifica sezione]

La specialità culinaria di Mont Saint Michel sono le Omelettes, montate fino ad essere schiumose e leggere, e l’ agneau de Pré Salé fatto con la carne degli agnelli che vivono lungo la costa. Nessuno dei ristoranti dell'isola è particolarmente buono (e sono tutti decisamente troppo cari), quindi è preferibile mangiare in una città nella campagna circostante.

Il centro storico alla base dell'abbazia ospita una vasta selezione di ristoranti, caffetterie, fast food e altro. Si noti che Mont Saint Michel è un po' una trappola per turisti per quanto riguarda mangiare e le esigenze dei viaggiatori - controllate un po' di posti per trovare quello che costa meno. Anche allora, non aspettatevi un buon servizio.

  • Du Guesclin, sui bastioni e con una bella vista sul mare [4]. Il menu touristique, con le ostriche, omelette e agnello, parte da 17 €, che è positivamente economico per gli standard di Mont St Michel.
  • La Mere Poulard, all’entrata. Famoso per le omelette. Usano ingredienti non tradizionali e cucinano proprio di fronte alla vetrina del ristorante. Prenotate in anticipo, perché di solito è affollato. Inoltre le omelette le fanno solo ad alcuni orari, quindi assicuratevi di andare al momento giusto.

Terraferma[Modifica sezione]

Sulla strada di accesso al Monte c'è una piccola area di negozi, ristoranti e supermercati, anche se non a buon mercato, ma a prezzi più ragionevoli rispetto all'isola. C'è anche un parcheggio.

Bere[Modifica sezione]

Ci sono diversi locali dove bere qualcosa in tutta l’isola.

Dove alloggiare[Modifica sezione]

Mont Saint Michel ha alcuni piccoli alberghi situati all'interno del borgo dell'isola. Hotel molto più grandi sono disponibili sulla terraferma di fronte l'isola e nella vicina città di Pontorson, ma molti visitatori vengono in giornata da Rennes o Saint-Malo, dato che l'isola può essere comodamente visitata in poche ore. Il parcheggio auto permette la sosta durante la notte ai camper come parte della loro tariffa standard.

  • La Chevallerie B & B, Chalandrey 50540 (Nr Ducey (5Km)), +00 33 (0)2 33 60 40 97 (), [1]. checkin: 16.00; checkout: 11.00. B&B 20 minuti da Le Mont St Michel. No under 21 €50/night for 2 adults.  edit

Campeggi[Modifica sezione]

  • C’è un campeggio 3 stelle a Pontorson, chiamato Camping Haliotis sulla D30 in direzione 'Saint James' o A84
    E-mail : info@camping-haliotis-mont-saint-michel.com . Tel.: 0233681159. Fax: 0233589536.
  • A Servon, circa 12km da Avranches e 20 dal monte c’è Saint Gregoire campeggi o2 stelle con 93 piazzole, il villaggio vicino non ha negozi ma un paio di ristoranti. Tel.: 0233602603. Fax: 0233606865

Informazioni[Modifica sezione]

L’ Office de Tourisme si trova nel Corps de Garde des Bourgeois a sinistra delle porte d’ingresso. (tel 02-33-60-14-30). Aperto tutti i giorni tranne 25 dicembre e 1 gennaio.

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Le distese fangose di marea che circondano l'isola contengono aree di fango profondo e sabbie mobili. I visitatori dell'isola sono invitati a non tentare di attraversare le distese a piedi. Tuttavia, se si decide di tentare la traversata, toglietevi le scarpe e pulitevi i piedi dopo, le distese sono estremamente fangose. La marea qui è una delle più veloci in Europa, e pertanto non si dovrebbe mai tentare eventuali passeggiate sulla sabbia senza controllare le maree. Si consiglia inoltre di tentare l'attraversata solo con una guida qualificata.

Il Monte ha diverse scale ripide, strapiombi e terreni irregolari. Tenete i bambini sotto stretta sorveglianza e prestate la dovuta attenzione in ogni momento.

Folla[Modifica sezione]

A causa della sua natura turistica il Mont può essere molto affollato, soprattutto in piena estate. A causa delle ripide scale fino all'Abbazia, le persone possono a volte sentirsi male, e potrebbero voler riposare nei numerosi giardini che hanno molti posti a sedere. Continuate a camminare quando gli altri sono dietro di voi, causare un blocco può infastidire gli altri.


WikiPedia:Mont Saint-Michel