Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Messina

Da Wikitravel.
noframe

Messina è una città della Sicilia.

Da sapere[Modifica sezione]

Geografia[Modifica sezione]

Capoluogo dell'omonima provincia la città conta circa 242.000 abitanti (messinesi), è sita nell'estremità nordorientale della Sicilia e si affaccia sullo Stretto di Messina che rappresenta il braccio di mare più stretto tra l'isola ed il continente. E' distante circa 90 km da Catania e 220 km da Palermo e separata da Reggio Calabria da pochi chilometri di mare. E' stretta tra i monti Peloritani ad Ovest, il mar Jonio ad Est ed il mar Tirreno a Nord, a causa della sua singolare posizione la sua orografia è molto variegata e si sale dal livello del mare sino alla sommità del monte Antennamare a 1130m slm. La maggior parte dell'abitato si sviluppa lungo la costa e ciò la rende la città più "lunga" d'Italia, possiede infatti oltre 58 km di coste al solo interno dei confini comunali (tra capo Scaletta e Ponte Gallo) anche se il centro più compatto è compreso tra i torrenti Annunziata a Nord e San Filippo a Sud con alcune propaggini nelle valli peloritane scavate dalle fiumare. Caratteristiche singolari uniche sono il porto naturale più grande della Sicilia costituito da una "falce" formatasi grazie ai sedimenti portati dalle forti correnti, i laghi di Ganzirri e la possibilità di fare il bagno in due mari con caratteristiche e temperature diverse che si incontrano a Capo Peloro.

Storia[Modifica sezione]

Come arrivare[Modifica sezione]

In aereo[Modifica sezione]

Gli aeroporti più vicini sono Catania Fontanarossa (circa 90km a Sud) e l'aeroporto dello stretto Tito Minniti di Reggio Calabria. L'aeroporto di Fontanarossa è servito da molte compagnie ed ha numerosi collegamenti internazionali con le principali capitali europee e luoghi di vacanza inoltre vi sono presenti anche alcune compagnie low cost, è collegato a Messina da una serie di autobus ma è tuttavia difficile trovarne la tarda sera. Reggio Calabria ha una scelta di voli più contenuta ed è servito principalmente con rotte verso Milano e Roma. Dall'aeroporto Minniti vi è un autobus che porta al porto dove è possibile arrivare a Messina tramite aliscafo della Metropolitana del mare.

In treno[Modifica sezione]

La stazione centrale di Messina è situata vicino al centro ed al porto, è servita costantemente da treni da Catania e Palermo e da tutti i treni a lunga percorrenza che arrivano in Sicilia dopo essere stati traghettati. Dalla Stazione centrale è attivo un sistema di treni metropolitano verso Giampilieri marina a Sud (Metroferrovia) e suburbano verso Patti ad Ovest. Per ampliare l'offerta di spostamenti è possibile utilizzare anche la stazione di Villa San Giovanni collegata anche tramite i Frecciargento per Roma e Napoli, la stazione è raggiungibile a piedi dopo essere sbarcati in terra calabra agli approdi di Villa.

In auto[Modifica sezione]

La città è collegata a Catania dall'autostrada A18 ed a Palermo dalla A20, è possibile inoltre arrivare dalla penisola italiana attraverso la A3 Salerno - Reggio Calabria, uscire a Villa San Giovanni e di qui imbarcarsi per Messina, ci sono partenze mediamente ogni 40' e la traversata dura circa 20'. La città è servita inoltre dalla Tangenziale di Messina attraverso gli svincoli: Messina Sud Tremestieri, Messina San Filippo, Messina Gazzi, Messina Centro e Messina Viale Boccetta; è in costruzione lo svincolo di Giostra Annunziata a servizio della parte Nord dell'abitato.

In autobus[Modifica sezione]

Messina è servita da numerosi collegamenti tramite pullmann di linea sia sul breve che sul lungo raggio, di qui passano infatti tutti gli autobus di linea diretti in Sicilia dalle principali città italiane ed in alcuni casi anche straniere, a volte il pullmann rappresenta l'unica soluzione per alcune zone, come ad esempio i collegamenti con la Puglia. Nel breve raggio vi sono i collegamenti con i centri della provincia tra cui Milazzo e Taormina e con le città isolane oltre che a quello con l'aeroporto di Catania Fontanarossa.

In nave[Modifica sezione]

Il sistema portuale di Messina è il primo in Italia per numero di passeggeri, è infatti la principale porta di accesso alla Sicilia ed è collegato costantemente con i porti di Villa San Giovanni e Reggio Calabria dall'altra parte dello stretto con traghetti bidirezionali e con quello di Salerno attraverso collegamenti RO-RO. I collegamenti sullo stretto sono effettuati sia da Bluvia che dalla Caronte & tourist attraverso navi bidirezionali con partenze ogni 40' circa, gli approdi a Messina sono ubicati in tre zone separate, i traghetti C&T approdano alla rada San Francesco per i carichi di auto e a Tremestieri per il traffico pesante mentre Bluvia utilizza gli approdi siti all'interno del porto. C&T inoltre gestisce il collegamento con Salerno dagli imbarchi presso il molo Norimberga sito anch'esso nel porto alla base della falce. Negli ultimi tempi Messina è diventato inoltre uno dei maggiori porti italiani per le crociere, qui fanno scalo abitualmente Royal Carribean, Carnival, MSC e Costa.

Come spostarsi[Modifica sezione]

Dove Dormire[Modifica sezione]

Residence Acqualadroni Appartamenti con differenti metrature, tutti provvisti di cucina, frigo e lavatrice. Sono situati nella periferia nord della citta' perfette per spendere le tue vacanze. [1]

Da vedere[Modifica sezione]

Attività ricreative[Modifica sezione]

Folclore e manifestazioni[Modifica sezione]

Acquisti[Modifica sezione]

Dove mangiare[Modifica sezione]

Economici[Modifica sezione]

Al Padrino, via Santa Cecilia 54-56 Cucina tradizionale messinese

Prezzi medi[Modifica sezione]

Prezzi elevati[Modifica sezione]

Dove bere[Modifica sezione]

Vita notturna[Modifica sezione]

La vita notturna a Messina, così come a Taormina e nelle Isole Eolie, è abbastanza movimentata sopratutto grazie allo sviluppo dell'università. Nel centro storico e verso il lungomare sono presenti diversi pub, ristoranti e pizzerie.

Dormire[Modifica sezione]

Economici[Modifica sezione]

Prezzi medi[Modifica sezione]

  • Hotel Sait [2] Via Nazionale Terme 309,Terme Vigliatore 98050 ME. L'Hotel Sait è situato al centro di Terme Vigliatore, in zona termale, a solo 1500 mt dal mare, tra Milazzo e Tindari, a due passi dal porto turistico Portorosa, a 40 km da Messina e 80 da Taormina.
  • Hotel Orsa Maggiore [3] Via Porto Ponente 1 Vulcano,98055 ME. L'Hotel Orsa Maggiore si trova a Vulcano, una piccola e incantevole isola a nord della Sicilia, parte dell'arcipelago delle Eolie
  • Messina Hotels Hotel Residence 4 stelle "La Residenza", nel cuore della città vicino il porto. Sale congressi e roof garden.[4]

Prezzi elevati[Modifica sezione]

  • Grand Avalon Sikani Resort & Residence Sicily, Contrada Licari, Goioiosa Marea (ME) 98063, +39 0941 301100, [5]. Situato sulla costa nord siciliana. L’albergo vanta 119 camere doppie e familiari, tutte con balcone vista mozzafiato sulla baia e ,gran parte di esse, sulle isole Eolie. Le camere hanno l’aria condizionata e sono caratterizzate da tecnologia ed attrezzature all’avanguardia.  edit

Comunicazioni[Modifica sezione]

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Uscire[Modifica sezione]

Escursioni[Modifica sezione]

Itinerari[Modifica sezione]

Eolie[Modifica sezione]

Chi sbarca nelle Eolie, verrà subito colpito dalle bellezze naturalistiche, nominate patrimonio dell’umanità dall’UNESCO le isole Eolie rappresentano quel mixer necessario per garantire la buona riuscita di una vacanza estiva, natura incontaminata, niente traffico, mari e spiagge incontaminati un tocco di mondanità tra discoteche e i VIP che nell’arcipelago Eoleiano ogni anno sbarcano. Per chi trascorre qui una vacanza, non è difficile intuire che le isole dell’arcipelago delle Eolie sono tutte di origine vulcanica. Vulcano e Stromboli sono quelle dove l’attività vulcanica è ancora ben evidente, le fumalore, spruzzi di vapore acqueo che si forma dall’incontro dell’acqua di mare con il magma incandescente, sotto l’isola di Vulcano, mentre Stromboli con i suoi scoppi ed il suo cratere ancora giovane. Lipari, anche se ha cessato da millenni le sue attività vulcanologiche, nel secolo scorso ha basato parte della sua economia con lo sfruttamento dei giacimenti di pietra pomice, una pietra formatasi dall’estrusione di materiale magmatico, caratteristica di questa pietra è che possiede un peso specifico minore dell’acqua, quindi molto leggera e porosa, la pomice è stata molto usata in passato, come abrasivo ed è stata molto sfruttato nel campo edilizio. Un altro materiale anch’esso composto da silicio, sottoposto a pressioni differenti rispetto la formazione della pomice è l’ossidiana che ai tempi della preistoria ,prima dell’età del ferro, ha rappresentato motivo di scontro e di guerre in quanto pietra molto dura e resistente utile per la fabbricazione di coltelli, frecce e utensili vari.

Salina insieme a Lipari è la più popolata , ma per chi vuole veramente assaporare la vita lontano da ogni caotico rumore cittadino deve venire a trascorrere un periodo ad Alicudi o Filicudi le più piccole isole dell’ arcipelago delle Eolie.

Panarea, racchiude un fascino tutto suo, niente macchine, piccoli negozi di souvenir artigianali molto caratteristici e unici, ma nello stesso tempo è forse la più mondana tra tutte le sue sorelle, con le sue discoteche notturne che attirano a se VIP, ragazzi e gente pronta a scatenarsi.

Da Lipari quasi ogni giorno potete trovare, un peschereccio che si trasforma in traghetto per portarvi a Panarea. Tutte le isole Eolie sono raggiungibili, con traghetti, per più corse al giorno da Palermo, Catania, Napoli e Calabria.




Questo articolo è un outline ed ha bisogno di maggiori contenuti. Ha un template, ma non è abbastanza. Per favore, buttati e aiutalo!


Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti