Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Manhattan/Harlem e Upper Manhattan

Da Wikitravel.
Le tipiche townhouse di Harlem

Upper Manhattan è una vasta area relativamente poco visitata di Manhattan che va dalla 125th Street a Inwood Hill Park a ovest e dalla 96th Street verso nord sul versante orientale (l'isola di Manhattan è per così dire "asimmetrica"). Questa vasta area include il celebre quartiere di Harlem, conosciuto per essere un verso centro della cultura afroamericana. Altre zone interessanti sono quelle di Washington Heights, centro della cultura dominicana di New York e luogo dove si trova il museo The Cloisters e il grande Columbia-Presbyterian Medical Center; molto interessante anche Inwood, dove si trovano gli ultimi resti della foresta primordiale che un tempo copriva tutta l'isola.

Da sapere[Modifica sezione]

Upper Manhattan è una zona grande e affascinante in cui le caratteristiche e l'identità dei vari quartieri cambiano nello spazio di pochi isolati. La stessa Harlem in realtà è fatta di diversi piccoli quartieri ognuno di essi con la propria cultura e storia. Spanish Harlem, chiamato anche El Barrio, è il cuore della cultura portoricana negli Stati Uniti. Un tempo conosciuta come Italian Harlem, oggi quest'area che si affaccia sull'East River e limitata dalla 96th Street e dalla 125th Street, è un incrocio poliglotta di strade rinnovate e residenziali condivise anche da immigrati dell'Africa Occidentale che vivono in stanze singole di diversi alberghi assieme ai tanti latinoamericani che ancora abitano qui.

Più a nord e a ovest e attorno alla 125th Street c'è la Harlem Renaissance, centro della cultura afroamericana all'inizio del XX secolo. Mentre vecchie istituzioni come il ristorante Sylvia's e l'Apollo Theater vanno ancora forte, Harlem e in particolare la 125th Street stanno vivendo una nuova rinascita grazie ai proprietari delle vecchie case in ghisa che si stanno rinnovando e grazie all'apertura di nuovi negozi e altro. Tra gli altri, anche gli uffici della fondazione dell'ex Presidente USA Bill Clinton si trovano in questa parte del distretto. Coi sono anche chiese famose come l'Abyssinian Baptist Church, e alcune di queste hanno anche dei famosi cori gospel.

La parte ovest di Harlem oggi corrisponde circa a Manhattanville, un'area sviluppata come nuovo campus della Columbia University; Hamilton Heights, a nord della 133rd street e a sud della 155th street dove si trova il City College, luogo che ha avuto tra gli altri diversi premi Nobel e altri illustri studenti; e Sugar Hill, a est di Amsterdam Avenue e a nord della 145th street, un'area da sempre associata alla cultura afroamericana e molto conosciuta per il brano di Ella Fitzgerald Take the `A' Train. L'intera parte ovest di Harlem è un mix sorprendente di strade dimesse con officine, casette unifamiliari ed edifici. Ancora più a ovest e lungo Riverside Drive fino alla 165th street ci sono splendidi edifici residenziali risalenti all'inizio del XX secolo o fine del XIX e in ottimo stato di conservazione.

A nord di Harlem ci sono Washington Heights e Inwood, raramente inclusi nei normali giri turistici (a parte per il The Cloisters) ma anch'essi in una fase di miglioramento. Washington Heightsè il centro della cultura dominicana di New York. Oggi è un miscugli odi immigrati del Bangladesh e giovani artisti e lavoratori in cerca di affitti bassi a due passi dai vecchi residenti dominicani nella parte sud, e i vecchi residenti ebrei nella parte nord verso l'area di Cabrini Boulevard. La Columbia University's Medical School and Hospital, il New York Presbyterian Medical Center domina l'intero quartiere. Al limite settentrionale di Washington Heights si trova The Cloisters, un museo medievale e dono della famiglia Rockefeller, all'interno del bellissimo Fort Tryon Park. Ancora più a nord c'è Inwood, una zona quasi esclusivamente residenziale, e Inwood Hill Park, una zona coperta dalla foresta, l'ultimo luogo dove poter vedere a cosa doveva assomigliare l'isola di Manhattan 500 anni fa.

Storia[Modifica sezione]

L'antico villaggio di Harlem venne fondato nel 1658 dal governatore olandese Peter Stuyvesant e venne chiamato Nieuw Haarlem dalla città olandese di Haarlem. Durante i periodi di dominio olandese, britannico e coloniale vennero fondate delle fattorie nelle parti orientali della zona mentre alcune delle famiglie più illustri di New York come i Delancey, Bleecker, Riker, Beekman ed Hamilton mantennero delle vaste proprietà nella parte nord e occidentale dell'area.

All'inizio del '900 e in particolare negli anni Venti ad Harlem iniziarono a fiorire la cultura, la letteratura, l'arte,m la musica e la danza afroamericane oltre a movimenti di carattere sociale. Tutto questo divenne ben presto conosciuto come "The New Negro Movement" e in seguito come Harlem Renaissance. Più che un movimento letterario, il Rinascimento di Harlem esaltava la cultura afroamericana e ridefinì il concetto di "afroamericano". Da quel momento gl iafroamericani vennero incoraggiati a celebrare la loro eredità culturale.

Ironicamente durante gli anni Venti e Trenta molti afroamericani vennero esclusi dalla possibilità i assistere alle performance musicali che i membri della loro comunità avevano contribuito a creare. Molti jazz club come Small's o il Cotton Club (dove si esibiva il grande Duke Ellington) erano riservati solo a un pubblico bianco. Il Savoy, che era misto, venne chiuso dalle autorità municipali negli anni 30 a causa del rischio di relazioni interrazziali che potevano nascere al suo interno. Fortunatamente la segregazione razziale a New York oggi è solo un ricordo e chi viene in visita ad Harlem può godersi in tutta tranquillità un po' di jazz magari cenando o sorseggiando un drink.

Come arrivare[Modifica sezione]

In metropolitana[Modifica sezione]

Ci sono diverse linee della metropolitana che passano per quest'area. Le linee A, C, e 1 salgono sul West Side fino a Manhattanville, Washington Heights, Hamilton Heights, Inwood e Fort Tryon Park. La 2 e la 3 vanno su Lenox Avenue più o meno al centro, mentre la 4, 5, 6 sono sull'East Side. La linea B e la D salgono sulla 8th Avenue e St. Nicholas Avenue assieme alla A e alla C fino alla 155th Street, poi passano sotto l'Harlem River fino allo Yankee Stadium e altre fermate nel Bronx. La linea A e la D e le linee 4 e 5 di giorno sono linee veloci, con la A e la D che portano i passeggeri direttamente dalla 59 Street alla 125 Street, mentre la 4 e la 5 vanno dalla 86th Street alla 125th Street in una fermata.

In treno[Modifica sezione]

Metro North Railroad ha una stazione alla 125th Street e Park Avenue con collegamenti facili da e per la Hudson Valley e il Connecticut. Controllate la sezione in treno della pagina principale di New York City per avere ulteriori informazioni.

In autobus[Modifica sezione]

Ci sono molte linee di autobus che servono quest'area. La M4 va lentamente fino al Cloisters dal Village via l'East Side (Madison andando in su e Fifth Avenue andando in giù), attraverso la 110th Street, e via Broadway e Fort Washington Avenue ancora più a nord - un bel modo per vedere le diverse facce di Manhattan ma molto lento! C'è una grossa stazione di autobus sotto le rampe del George Washington Bridge (175th Street tra Broadway e Fort Washington Avenue) con collegamenti verso zone suburbane del New Jersey e dello Stato di New York.

Cosa vedere[Modifica sezione]

  • The Cloisters, 99 Margaret Corbin Drive, Fort Tryon Park, 212-923-3700, [1]. aperto tutti i giorni da marzo a ottobre: 10:00 - 17:15 Novembre–Febbraio: 10:00 - 16:45 Chiuso Thanksgiving Day, Natale e Capodanno. Su quattro acri affacciati sull'Hudson River a Fort Tryon Park, l'edificio incorpora elementi da cinque chiostri in stile francese e di altri siti monastici del sud della Francia. Ci sono diverse opere d'arte in mostra tra cui l'Arazzo dell'Unicorno. Adulti $25, anziani (over 65) $17, Studenti $12*, Gratis i soci e i bambini sotto i 12 anni (accompagnati da un adulto). Si paga quel che si vuole come nell'affiliato Metropolitan Museum: ci sono prezzi suggeriti, ma sta a voi decidere quanto spendere.  edit
  • Fort Tryon Park. Uno dei parchi più belli di New York, su un terreno collinoso vicino al fiume Hudson. Ha alcuni dei punti più alti dell'isola e abbastanza spazio per fare picnic durante le belle giornate guardando le New Jersey Palisades dall'altra parte del fiume.  edit
  • Museum of the City of New York, 1220 5th Ave (tra 103rd e 104th Street; metro: 6 fino a 103rd St o the 2 o 3 fino alla 110th Street; Bus: M1, M2, M3, M4 o M106), +1 212 534-1672, [2]. tutti i giorni 10-18. Museo piuttosto grande e interessante con innumerevoli documenti sulla storia della città. Ha anche una vasta collezione di oggetti di uso comune tra cui delle bambole dell'Ottocento. prezzo suggerito $10 adulti, $6 studenti/anziani, gratis bambini sotto i 12 anni.  edit
  • El Museo del Barrio, 1230 5th Ave (104th St), +1 212 831-7272, [3]. mar-dom 11-18. L'unico museo del paese dedicato alla cultura portoricana. prezzo suggerito $9 adulti, $5 studenti/anziani, gratis bambini sotto i 12 anni (gratis anziani al mercoledì, gratis per tutti il terzo sabato di ogni mese).  edit
  • Hamilton Grange National Monument, 287 Convent Ave. Costruito nel 1802 (e fisicamente spostato dalla sua location originale) era la casa di Alexander Hamilton, uno dei padri fondatori e primo Segretario del Tesoro.  edit
  • Schomburg Center for Research in Black Culture, 135th St e Malcolm X Blvd (metro: 2 o 3 fino 135th St; Bus: M7, M102, o Bx33), [4]. ramo di ricerca della New York Public Library, deposito di preziosi documenti per la storia e la cultura degli afroamericani.  edit
  • James Bailey House, 10 St. Nicholas Place (W 150th St). Strada costruita dall'architetto Samuel Burrage Reed. La grande casa era di proprietà dell'impresario circense Anthony Bailey - unitosi a Phineas T. Barnum nel 1881 per formare il circo Barnum & Bailey. Oggi i bambini di Harlem la chiamano Beauty and the Beast house, la casa de la Bella e la Bestia.  edit
  • Strivers Row, [5]. Case da milioni di dollari in una zona insolita.  edit
  • Morris-Jumel Mansion, 65 Jumel Ter (Subway: C to 163rd St; Bus: M2, M3, M100, or M101), +1 212 923-8008, [6]. mer-dom 10-16. Costruita nel 1765, è la casa più vecchia di Manhattan. Fu quartier generale di George Washington nel 1776. Oggi è un museo e tra le varie stanze da visitare c'è anche l'ufficio di Washington. Adulti $5, anziani $4, Studenti $4, gratis bambini sotto i 12 anni e i soci.  edit
  • Audubon Ballroom, NE corner of Broadway and 165th St. Dove Malcolm X venne assassinato. Resta solo una parte della facciata originale (il resto venne demolito nel 1992).  edit
  • Studio Museum Harlem, 144 W 125th St, +1 212 864-4500, [7]. mer-ven,dom 12-18, Sab 10-18. $7 adulti, $3 studenti/anziani, gratis bambin isotto i 12 anni.  edit
  • Riverside Park, ovest di Riverside Dr. Splendido parco affacciato sul fiume. D'estate ci sono spettacoli e concerti all'aperto.  edit
  • Hispanic Society of America, Audubon Ter (west of Broadway between 155th and 156th Sts), +1 212 926-2234, [8]. mar-sab 10-16:30, dom 13-16M. Museo e biblioteca dedicati all'arte e alla cultura spagnola, portoghese e latino-americana. Free.  edit
  • Dyckman Farmhouse, 4881 Broadway, 10034 (Subway: A to 207th St), 212.304.9422, [9]. mer-sab 11-16, dom 12-16. Antica residenza di William Dyckman che era proprietario di gran parte delle odierne Inwood e Washington Heights. All'angolo tra la 204th e Broadway, la fattoria è diventata un museo incentrato sulla vita agli albori di Manhattan e ospita diverse iniziative per il quartiere. L' "Hessian Huts" nel retro sono un lscito dell'occupazione britannica durante il periodo della Rivoluzione Americana. Adulti $1, bambini gratis..  edit

Cosa fare[Modifica sezione]

  • Marcus Garvey (Mount Morris) Park. Uno dei più vecchi parchi di Manhattan. Le eleganti case a ovest e a sud del parco danno un'idea dell'antica grandeur del quartiere (molte di queste vennero costruite negli anni 80 dell'Ottocento). La Acropolis, coi suoi oltre trenta metri sopra il livello della strada offre splendide viste verso l'Empire State Building, il George Washington Bridge e lo Yankee Stadium. Il Firetower, un edificio del 1857 è l'unica torre d'avvistamento incendi rimasta in città.  edit
L'Apollo Theater
  • Apollo Theater, 253 W 125th St (tra la Adam Clayton Powell Boulevard e Frederick Douglass Boulevard; metro: A, B, C, D, 2 o 3 fino alla 125th St), (212) 531-5300, [10]. Il leggendario Apollo Theater, "where stars are born and legends made" (dove sono nate le stelle e create le leggende), è l'orgoglio di Harlem e simbol odelle conquiste in campo artistico degli Stati Uniti d'America. L'Apollo è conosciuto soprattutto per le sue Amateur Night at the Apollo, che hanno contribuito a lanciare la carriera di veri mostri sacri della musica mondiale come Ella Fitzgerald, James Brown, Michael Jackson, D'Angelo e Lauryn Hill solo per citarne alcuni. L'Apollo resta l'arena più importante del paese per gli artisti neri e latini emergenti.  edit
    • Amateur Night at the Apollo, [11]. mer 19:30. Amateur Night at the Apollo ha uan storia iniziata nel 1934 e ha servito da modello per spettacoli come Star Search e American Idol. Le gare si tengono quasi ogni mercoledì durante tutto l'anno, e hanno l'apice con la gara "Super Top Dog". Lo spettacolo unisce talenti di livello assoluto con uno spirito un po' vaudeville molto caratteristico, e da sempre si basa sulla partecipazione del pubblico. Questo appuntamento si è rivelato una misura efficace del potenziale di molti artisti tanto da diventare il trampolino di lancio per innumerevoli star. $19, $25, $29.  edit
  • Ad Harlem ci sono diversi posti da visitare facendo un giro a piedi:
    • 125th Street, la zona commerciale del quartiere. Piena di vita e piena di negozi.
    • St. Nicholas Avenue tra le 140 e le 150 è tutta uan fila di edifici con facciate decorate e splendide porte. A sud della 142nd Street c'è St. Nicholas Park.
    • Convent Av. tra le 140 e le 150 ha altre belle case in ghisa, tipiche della zona. Più tranquilla e meno abitata di St. Nicholas Av, giù da Convent e sull'altro lato di St. Nicholas Park.
    • Broadway a nord della 132nd St. è il centro della comunità dominicana.
    • East 116th St. la zona commerciale di East (o anche Spanish) Harlem. In realtà è un'area etnicamente molto variegata e non per questo meno interessante.

Dove mangiare[Modifica sezione]

  • A & D Restaurant, 360 Lenox Ave (120th St), +1 212 987-0912. Anglocaraibico.  edit
  • Blue Lagoon, 513 W 145th St. Anglocaraibico.  edit
  • Caribbean Cafe, 2310 1st Ave (tra 118th e 119th Street), +1 212 426-2252. Anglocaraibico.  edit
  • Dia Restaurant, 1920 7th Ave, +1 212 665-2653. Americano.  edit
  • El Malecon, 175th St e Broadway. Ristorante dominicano famoso per il pollo a la brasa (pollo alla brace).  edit
  • El Presidente, 3938 Broadway (165th St), +1 212 927-7011. Altro ristorante dominicano.  edit
  • Extremes Restaurants & Bakery, 182 Lenox Ave, +1 212 828-4487. Anglocaraibico.  edit
  • Harlem Revival, [12]. Cucina moderna e di classe, segno del rinnovamento del quartiere.  edit
  • Mike's Bagels, 4003 Broadway (at 168th St), +1 212 928-2300. Fresh bagels made in-house daily.  edit
  • Patsy's Pizzeria, 2287 1st Ave (tra 117th e 118th Street), +1 212 534-9783. Una bellissima vecchia pizzeria con forno a legna.  edit
  • Settepani Restaurant, 196 Lenox Ave (120th St), +1 917 492-4006, [13].  edit
  • Sister's Cuisine, 30 E 124th St, +1 212 410-3000. Anglocaraibico.  edit
  • Red Rooster, 310 Lenox Ave. (125th e 126th Sts.) (Metro: 2 o 3 fino 125 St. Bus: M102 o M7 su Lenox o qualsiasi altro bus che va sulla 125th St.), +1 212 792-9001, [14]. Brunch Sab-dom 10:00-16; cena: lun-mer, 17:30-22:30 gio-sab, 17:30-23:30 dom 17-22; Pranzo: lun-ven 11:30-15. Ristorante di Marcus Samuelsson, originario dell'Etiopia ma adottato da genitori svedesi. Per questo la cucina ha diverse influenze africane, mediorientali e ovviamente europee. Consigliata la prenotazione. cena: Antipasti $9-15; principali: $14-33; Snacks: $4-6; contorni: $7-9; Dessert: $4-10; Cocktail: $11-15.  edit

Bere[Modifica sezione]

  • Lenox Lounge, 288 Lenox Ave (metro: 2 o 3 fino alla 125th St), +1 212 427-0253, [15]. Jazz dal vivo nella Zebra Room.  edit
  • Bonita's, 527 Malcolm X Blvd, +1 212 283-8205.  edit
  • Doral Lounge, Adam Clayton Powell Jr Blvd (at 145th St), +1 212 283-8318.  edit
  • Londel's, 2620 Frederick Douglass Blvd, +1 212 234-6114.  edit
  • Mr B's Cocktail Lounge, 2297 7th Ave, +1 212 283-8061.  edit
  • P. J.'s, Adam Clayton Powell Jr Blvd, +1 212 283-5812.  edit
  • Rebar, 127th St and 8th Ave, +1 212 627-1680.  edit
  • Cotton Club, 666 W 125th St, +1 212 663-7980.  edit

Dove alloggiare[Modifica sezione]

  • The Harlem YMCA, 180 W 135th St, +1 212 281-4100 x210, [16]. Centro fitness e piscina riscaldata.  edit
  • Highbridge House 173rd Street Hostel, 556 W 173rd St, +1 212 928-0393, [17].  edit
  • Highbridge House 146th Street Hostel, 307A W 146th St, +1 212 283-1219, [18].  edit

Sicurezza personale[Modifica sezione]

I crimini violenti sono diminuiti notevolmente ad Harlem e Washington Heights, e la sicurezza nell'area di Upper Manhattan varia enormemente a seconda di dove si va e quando. La maggior parte delle destinazioni turistiche sono assolutamente sicure. Tuttavia la delinquenza esiste ancora, come in tutta New York City. Come in ogni altro quartiere state attenti a dove camminate di notte. Le stazioni della metropolitana sono sicure e pattugliate da agenti in divisa e in borghese. State in zone frequentate, in particolare dopo il tramonto. La zona di Washington Heights è densamente abitata, la maggior parte dei residenti parla spagnolo ed è amichevole.


Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue