Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Laives

Da Wikitravel.

Laives (Tedesco: Leifers) è un comune nella provincia di Bolzano. È il terzo comune per numero di abitanti della provincia.

Da sapere[Modifica sezione]

Laives è un comune di circa 16.000 abitanti, a 10 km a sud di Bolzano. La sua storia ha origini antiche (il toponimo è attestato già nel 1295), ma il suo sviluppo è molto più recente. Non si può dire che sia una località ricca di monumenti, ma la sua posizione la rende il punto di partenza ottimale per raggiungere Bolzano e per escursioni in Bassa Atesina. Non mancano le possibilità di belle passeggiate nella natura.

Geografia[Modifica sezione]

Il comune di Laives confina, oltre che con Bolzano, con Nova Ponente, Bronzolo e Vadena.

Subito a sud del capoluogo si trova la frazione di San Giacomo (Sankt Jakob). La località sorge proprio sul confine comunale, e l'agglomerato si sviluppa in piccola parte nel comune di Bolzano, e in parte maggiore nel comune di Laives.

Proseguendo verso sud si incontra sulla sinistra la strada che, inerpicandosi sul versante sud di Monte Pozza, porta alla frazione di La Costa (spesso indicata anche dagli italofoni col nome tedesco di Seit). Più che una frazione si tratta di un piccolo agglomerato attorno alla chiesetta e di un buon numero di masi sparsi.

Poco dopo il bivio si incontra la terza frazione del comune, Pineta (Steinmannwald).

Ancora più a sud sorge invece il capoluogo, Laives.

Il fiume Adige scorre poco lontano, mentre la località è attraversata dal Rio Vallarsa e dalla Fossa di Bronzolo.

Storia[Modifica sezione]

Come arrivare[Modifica sezione]

In aereo[Modifica sezione]

L'aeroporto di Bolzano-Dolomiti è chiamato anche aeroporto di San Giacomo, proprio perché sorge in quella zona a cavallo tra i due comuni. Tuttavia non esistono collegamenti pubblici diretti tra l'aeroporto e Laives.

In treno[Modifica sezione]

Una piccola stazione ferroviaria sorge fuori dall'abitato di Laives, servita da treni locali (non molto frequenti, tuttavia) sulla linea del Brennero. Una linea circolare interna lega la stazione all'abitato.

In auto[Modifica sezione]

Nonostante se ne parli da molti anni, non esiste un casello autostradale sulla A 22. I più vicini sono: a Nord, quello di Bolzano Sud; a Sud, quello di Egna/Ora. Il capoluogo e Pineta sono attraversati dall S.S. 12, il cui vecchio tracciato (oggi sostituito da un tunnel) tra Pineta e Bolzano attraversa San Giacomo.

In autobus[Modifica sezione]

Bolzano è collegata a Laives dal percorso extraurbano di due linee urbane: la n. 4 (dalla stazione di Bolzano a Pineta attraverso la zona industriale) e la n. 2 (sempre dalla stazione di Bolzano a Bronzolo, attraverso San Giacomo, Pineta e Laives).

Autobus extraurbani collegano Laives a Bolzano, Ora, Egna, Cavalese.

Come spostarsi[Modifica sezione]

in macchina

Da vedere[Modifica sezione]

Come detto, Laives non è molto ricca di monumenti. Si segnalano comunque alcune chiese.

  • Parrocchiale - La parrocchiale di Laives, dedicata ai patroni S. Antonio Abate e San Nicolò. Il campanile risale al XIII secolo, mentre la chiesa è stata costruita nel 1852-53 inglobando la vecchia costruzione (è l'abside). Nel 2000 sono iniziati i lavori di ampliamento, terminati nel 2003, ad opera degli architetti Thomas Hoeller e Georg Klotzner di Merano. Conservata nella chiesa è l'originale della Pietà di Pietralba, una statua della Madonna in alabastro, rinvenuta - secondo la leggenda - nel 1553 da un contadino che stava scavando le fondamenta per un pilone votivo. Originariamente custodita a Pietralba, dal 1787 fu trasferita a Laives. L'ultimo ampliamento della chiesa ha cambiato completamente la struttura: la vecchia navata funge da ingresso, mentre la parte nuova, completamente rivestita internamente in legno d'acero, ospita le funzioni. Esternamente la nuova costruzione si presenta a forma di tenda, ricoperta di lastre di metallo color ottone.
  • Chiesa di Peterköfele - Su uno sperone roccioso che sovrasta l'abitato di Laives si trova la chiesetta di Peterköfele. La si può raggiungere con una breve passeggiata che inizia nella parte più alta dell'abitato. Costruita nel 1300, è una piccola e semplice chiesetta romanica. Due piccole campane (del 1765) sono appese sulla facciata. Si trova in cattivo stato, ma nell'estate 2007 il comune ha deliberato i lavori di restauro. Dal piccolo spazio antistante si gode una bella vista sulla Bassa Atesina e l'Oltradige.
  • Chiesa di Sant'Enrico - È la chiesa di La Costa. Anche questa molto semplice, risale nella sua forma attuale al XIX secolo. Merita una visita soprattutto per la vista.

Attività ricreative[Modifica sezione]

Opportunità di studio[Modifica sezione]

Opportunità di lavoro[Modifica sezione]

Acquisti[Modifica sezione]

Dove mangiare[Modifica sezione]

Economici[Modifica sezione]

Prezzi medi[Modifica sezione]

Prezzi elevati[Modifica sezione]

Bere[Modifica sezione]

Vita notturna[Modifica sezione]

Dove alloggiare[Modifica sezione]

Come detto, Laives pur non essendo direttamente meta di un grande flusso turistico, ha comunque una offerta ricettiva piuttosto interessante, grazie alla sua posizione strategica, con prezzi indubbiamente più bassi che nel capoluogo Bolzano.

Economici[Modifica sezione]

Prezzi medi[Modifica sezione]

Prezzi elevati[Modifica sezione]

Comunicazioni[Modifica sezione]

Poste[Modifica sezione]

Gli uffici postali sono tre:

  • A Laives, in via dei Vigneti 13. È aperto dal lunedì al venerdì con orario 8.00-13.30; al sabato con orario 8.00-12.30.
  • A Pineta, in via Dolomiti 23. È aperto dal lunedì al venerdì con orario 8.00-13.30; al sabato con orario 8.00-12.30.
  • A San Giacomo, in via San Giacomo 49/C. È aperto dal lunedì al venerdì con orario 8.00-13.30; al sabato con orario 8.00-12.30.

Telefoni[Modifica sezione]

Internet[Modifica sezione]

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Uscire[Modifica sezione]

Escursioni[Modifica sezione]

Itinerari[Modifica sezione]


Quest'articolo è uno stub e ha bisogno del tuo aiuto. Esso contiene minime informazioni. Per favore buttati e aiutalo!



Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti