Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Kalymnos

Da Wikitravel.
Grecia : Dodecaneso : Kalymnos


noframe
Posizione nella mappa
Lage von Isola di Kalymnos
Isola di Kalymnos
Coordinate 36° 59′ 0″ N 26° 59′ 0″ E
Bandiera
noframe
In breve
Nome Kalymnos
Nome
ufficiale
Κάλυμνος
Classifica Isola mediterranea
Nazione Grecia
Regione Egeo meridionale
Prefettura Dodecaneso
Sito web sito ufficiale

Kalymnos è un'isola greca del mare Egeo facente parte del Dodecaneso. È famosa per l'abilità dei suoi abitanti nel pescare le spugne.

Centri turistici[Modifica sezione]

  • Pothia chiamata anche Kalymnos è il centro più importante e la sede del municipio. È affacciata su una profonda insenatura della costa occidentale dove attraccano i traghetti provenienti dal Pireo. È un centro densamente popolato, almeno secondo gli standard della Grecia e del Dodecaneso
  • Myrties è un villaggio su un promontorio della costa occidentale in posizione molto pittoresca di fronte l'isolotto di Telendos. Vicino la chiesetta di Agios Ioannis sono visibili i resti di un tempio
  • Massouri è a 1 km più a nord di Myrties; è anch'essa una stazione balneare con molte spiagge nei suoi dintorni.
  • Emporios (In greco: Εμπόρειος) è una località balneare lungo la smilza isoletta che si protende verso Nord Ovest fin quasi a toccare Leros.

Da vedere[Modifica sezione]

  • Museo archeologico di Pothia sistemato nella villa Vouvalis, una famiglia che nel XIX secolo prosperò grazie al commercio delle spugne. Le collezioni però dovrebbero essere in via di trasferimento in altro edificio. Una visita alla villa è comunque raccomandabile. I suoi interni sono stati restaurati con cura e gli ambienti riportano ad atmosfere del secolo XIX quando Kalymnos era un fiorente centro di pesca delle spugne.
  • Castello della Crysocherià. A metà circa della strada Pothia - Chora, si ergono su un'altura le rovine del castello di Chrysocherià costruito al tempo in cui il Dodecaneso era sottoposto al dominio dei Cavalieri ospitalieri. Lungo la scala in pietra che conduce all'ingresso orientale del castello si vedono gli stemmi del cavaliere Fantino Quirini governatore di Coo e del Gran Maestro Jean Bonpart de Lastic che ne decisero la costruzione tra il 1445 e il 1450. Sono visibili anche i blasoni di Adimaro Dupuy e di Giacomo de la Geltru sotto i cui governi il castello fu rimaneggiato. Oggi il castello con le sue due torri e i suoi due ingressi si presenta in buone condizioni grazie ad interventi della fine del XX secolo. Al suo interno però restano solo traccia delle antiche costruzioni. Tra queste è la chiesetta di Crysocherià (la Madonna dalle mani d'oro) che preesisteva al castello. A breve distanza vi sono i ruderi di due mulini per la macina del grano di proprietà del cavalier Quirini. Il castello fu abbandonato poco dopo, alla fine del XV secolo a seguito delle frequenti incursioni dei Turchi. Non fu più restaurato perché il governo aveva deciso la costruzione di una più grande fortezza a Chora in posizione più sicura. Quest'ultima fortezza fu completata nel 1495.
  • Megalo kastro è una fortezza costruita alla fine del XV secolo dai cavalieri di Rodi con lo scopo di difendere Kalymno dalla incombente minaccia turca. Megalo kastro, il cui nome tradotto in italiano è fortezza grande, poteva ospitare una popolazione di 1.200 persone e sta ad un'altezza di 255 metri. All'interno si trovano numerose chiesette. La fortezza continuò ad essere abitata anche negli anni successivi della dominazione ottomana. Fu abbandonata solo verso la fine del XVIII secolo, quando, in seguito alla diminuzione del fenomeno della Pirateria, la popolazione scese sulle coste.
  • Sito archeologico di Kastrì. Si trova nelle vicinanze di Emporios. Un sentiero in salita conduce alla porta munita di due torri, di cui una ancora in piedi. All'interno del perimetro delle mura sono visibili tracce delle fondamenta di vari edifici. Vi sono stati identificati un frantoio e due cisterne.

Siti archeologici di Vathì[Modifica sezione]

Vicino il villaggio agricolo di Vathì sono stati rinvenuti numerosi siti archeologici che testimoniano l'antica storia di Kalymnos. Molti di questi siti, però hanno interesse professionistico più che turistico:

  • La Grotta di Daskaliò in un anfratto del profondo e stretto golfo di Rina sulla rocciosa costa a nord dello scalo di Vathy. Nel 1922 fu esplorata dall'archeologo italiano Amedeo Maiuri che vi rinvenne vari oggetti risalenti al Neolitico e all'età del bronzo.
  • La collina di Peristerià nella stessa insenatura di Vathy, dalla parte opposta alla grotta di Daskaliò. È un sito che fu abitato alla fine Neolitico. La zona che si estende fino in località Voukolià al limite della strada asfaltata, ha prodotto alcuni vasi in ceramica nera del periodo geometrico. Non vi sono state rinvenute tracce di abitazioni. Probabilmente queste erano costituite da capanne.
  • Il centro di Kastella si trova lungo le pendici del monte a settentrione di Vathì, a 500 m. di distanza dalla località Metòchi. Le imponenti rovine si allargano fino al monte Rito ad occidente. Le costruzioni (circa 50) e disposte su assi ortogonali erano fatte di blocchi di pietra locale di forma quadrata e trapezioidale poste l'una sull'altra senza l'uso di materiale cohibente. Alcune pietre hanno dimensioni di 1,60 (altezza x 1,30 di lunghezza. Nella parte alta dell'abitato mura spessa che appartenevano forse ad un tempio o all'abitazione di qualche dignitario. Il luogo fu abitato dalla preistoria fino all'età classica. Vi sono stati ritrovati idoli fittili e monili della tarda età del bronzo, monete di Mileto e di Coo e punte di frecce in bronzo del V secolo a.C.. Probabilmente gli abitanti erano di razza Caria. L' abitato cessò di esistere nel V secolo a.C.
  • L' acropoli di Embola era un luogo fortificato nella valle di Vathy, ad est della località Metòchi. È visibile il muro di cinta spesso poco più di 1 metro e con un perimetro di 75x 42 metri. Vi si aprivano porte di 4 metri di larghezza. L' acropoli fu costruita nel IV secolo a.C. e fu abitata per tutto il periodo ellenistico.
  • La basilica del Taxiarchi si trova a nord dell'acropoli di Embola e fu costruita nel VI secolo d.C. con materiali di recupero dell' acropoli. Era una chiesa paleocristiana di 21,60 x 13,60 m. il pavimento era decorato a mosaico colorato per lo più con motivi geometrici. Vicino c' è una chiesa con tracce di affreschi del XIII e del XIV secolo

Come arrivare[Modifica sezione]

In aereo[Modifica sezione]

  • L'aeroporto più vicino è quello di Kos servito dalla low cost Neos Air.
  • Da considerare anche quello di Rodi dove, oltre la Neos Air, operano parecchie compagnie charter. Poi, però si è comunque costretti a prendere l'aliscafo o il traghetto.

In nave[Modifica sezione]

Dal Pireo[Modifica sezione]

Occorre tener presente i soliti punti fondamentali:

  • Il Pireo è un porto affollato in alta stagione, soprattutto nei giorni festivi e prefestivi di luglio-agosto.
  • La tabella riportata di seguito è utile per andare a zonzo e progettare su misura il proprio itinerario con visite alle isole collegate grazie alla colonna scali intermedi che riporta la rotta completa di ogni nave. La tabella risale all'estate del 2006 e possono essere intervenute variazioni sulla rotta e soprattutto sugli orari.
  • Se si è testardi e decisi comunque a partire dal Pireo in alta stagione, seguire almeno questi elementari suggerimenti:
    • Recarsi presso gli uffici della compagnia o del suo agente portuale e attendere lì finché non sia comunicato con certezza, il numero del molo dove attraccherà la propria nave. Gli indirizzi sono riportati dopo la tabella.
    • Prenotare, soprattutto se non si desidera stare in piedi (e per giunta di notte) su un ponte super affollato. Si può prenotare anche on line sull'affidabile sito della società DANAE (solo per il Dodecaneso) o sul sito della compagnia proprietaria della nave, se il form è disponibile.

Fuori stagione e già da settembre la situazione al porto del Pireo è molto più tranquilla (meno nei week ends) ma alcune rotte sono state soppresse.



NAVE/tipo Compagnia/URL Giorni Partenza Ora Arrivo Valido fino Scali intermedi
MARINA/Ferry G.A. Ferries Sabato Pireo 13:00 00:40 25/09/2006 Kalymnos, Kos, Nisyros, Tilos, Symi, Rodi.
RODANTHI/Ferry G.A. Ferries Mercoledì Pireo 16:40 03:40 17/09/2006 Kalymnos, Kos, Rodi.
RODANTHI/Ferry G.A. Ferries Venerdì Pireo 18:00 08:20 17/09/2006 Mykonos, Patmos, Leros, Kalymnos, Kos, Rodi
RODANTHI/Ferry G.A. Ferries Lunedì Pireo 23:59 13:40 17/09/2006 Patmos, Leros, Kalymnos, Kos
DIMITROYLA/Ferry G.A. Ferries Martedì Pireo 23:59 16:50 11/09/2006 Paros, Naxos, Donousa, Amorgos, Astypalea, Kalymnos
NAXOS/Ferry Blue Star Ven dom Pireo 17:30 04:55 10/09/2006 Paros, Naxos, Astypalea, Kalymnos
  • Indirizzi:
    • G.A. Ferries. Indirizzo del Pireo: KANTHAROY (Κανθάρου) 2 & AKTI MIAOYLI - Tel.: (+30) 210 4511720
    • Blue Star Agente portuale del Pireo: Attica Premium S.A. Indirizzo: Aktì Poseidonos 26 Tel.: (+30) 210 8919800

Da Rodi[Modifica sezione]

  • Da Rodi o da altra isola del Dodecaneso è attivo l'ottimo servizio di aliscafi che ci porta a destinazione in breve tempo ma costa il doppio del passaggio semplice su un traghetto. Tieni presente che la tabella sottostante è indicativa in quanto risale all'estate del 2006 (Anche questa tabella verrà aggiornata nell'estate 2008).


NAVE/tipo Compagnia/URL Giorni Partenza Ora Arrivo Valido fino Scali intermedi
DODEKANISOS EXPRESS Aliscafo Dodekanisos Seaways Ma Gio Ve Sa Rodi 08:30 11:30 15/10/2006 Rodi, Kos, Kalymnos,- AGIA MARINA (Leros), Lipsi, Patmos
DODEKANISOS EXPRESS Aliscafo Dodekanisos Seaways Domenica Rodi 08:30 11:50 15/10/2006 Rodi, Symi, Kos, Kalymnos, AGIA MARINA (Leros), Patmos
DODEKANISOS EXPRESS Aliscafo Dodekanisos Seaways Mercoledì Rodi 08:30 11:50 15/10/2006 Rodi, Symi, Kos, Kalymnos, AGIA MARINA (Leros)
DODEKANISOS PRIDE Aliscafo Dodekanisos Seaways Mercoledì Rodi 15:30 18:00 15/10/2006 Rodi, Symi, Kos, Kalymnos, AGIA MARINA (Leros), Lipsì, Patmos
DODEKANISOS PRIDE Aliscafo Dodekanisos Seaways Lu Ma Gio Ve Sa Do Rodi 15:00 18:00 15/10/2006 Rodi, Symi, Kos, Kalymnos, AGIA MARINA (Leros), Lipsì, Patmos
SAMOTHRAKI Ferry SAOS-ANES Mercoledì Rodi 17:45 23:50 11/09/2006 Rodi, Kos, Kalymnos, Samos, Chios, Lesbo, Lemno, Kavala
PROTEUS Ferry ANES-Symi Lines Martedì Rodi 13:00 21:35 31/10/2006 Rodi, Symi, Tilos, Nisyros, Kos, Kalymnos
VITSENTZOS KORNAROS Ferry LANE Giovedì Rodi 09:00 14:10 15/09/2006 Rodi, Kos, Kalymnos, Samos, Salonicco



Dove alloggiare[Modifica sezione]

Nome/URL Tipo/Categoria Località Telefono Altro telefono FAX Aperto Note
Asteri Studio Emporios +30 22430 40063 - - Maggio Ottobre 13 monolocali con bagno cucina
Aiolos Studios Camere App.menti Kamari +30 22430 47577 - +30 22430 48572 - -
Liogerma Studios Apartments Studios App.menti Kantouni +30 22430 47122 +30 22430 47922 +30 22430 51349 - -
Kantouni Beach Hotel cat C Kantouni +30 22430 47980 +30 22430 47981 +30 22430 47459 Maggio-Ottobre 30 app.menti
Oassis Hotel cat C Massouri +30 22430 47572 +30 22430 47398 +30 22430 28856 Giugno Settembre 20 stanze
Plaza Hotel cat B Massouri +30 22430 47156 +30 22430 47134 +30 22430 47178 Maggio-Ott 65 stanze
Elena Studios Studios cat C Massouri +30 22430 47566 +30 22430 47102 -  ? 30 stanze
Studios Koralli studios Massouri +30 22430 47095 +30 22430 24005 - - -
Acropolis Studios cat C Massouri +30 22430 47626 +30 22430 47627 +30 22430 47628 Maggio-Ottobre 8 monolocali


Questo articolo è utilizzabile. Ha informazioni su come recarvicisi e ha alcuni indirizzi completi di ristoranti e alberghi. Una persona avventurosa potrebbe utilizzare questa pagina, ma per favore buttati e aiutalo!

Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti