Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Dublino

Da Wikitravel.
O'Connell Street e la Spire

Dublino [1](Dublin in inglese, dal gaelico Dubh Linn ("palude nera"), o semplicemente Áth Cliath in gaelico irlandese) è la capitale della Repubblica d'Irlanda, oltre che la città più grande e popolata, non solo della Repubblica, ma di tutta l'Irlanda. Si trova sulla costa orientale dell'isola, nella regione conosciuta con il nome di Leinster, e la sua baia e' delimitata a nord dal promontorio di Howth, e a sud da quello di Dalkey, nei pressi della cittadina di Bray che si trova già nella contea di Wicklow. Dublino e' la capitale politica, economica e culturale dell'Irlanda, una città vivace e accogliente che per molti anni ha attratto migliaia di lavoratori da ogni parte del mondo e ancora oggi, nonostante gli anni della crisi, il suo fascino sembra esercitare un forte richiamo.

Distretti cittadini[Modifica sezione]

Dublino e' divisa in 24 distretti postali (Dublin 1, Dublin 2 eccetera). I distretti dispari sono quelli della parte nord della città, mentre quelli pari indicano la zona sud. Gli unici distretti ad essere sia a nord che a sud sono Dublin 8 e Dublin 20.

I distretti corrispondono più o meno a:

  • Dublin 1: Questa zona copre il centro cittadino a nord del fiume Liffey. Qui si trovano strade come O'Connell Street, Capel Street, Parnell Street, Abbey Street, Henry Street e Talbot Street solo per citarne alcune, e importanti monumenti come il General Post Office, la Hugh Lane Gallery e il Dublin Writers Museum, oltre a pub, ristoranti e i cinema multisala Savoy e Cineworld.
  • Dublin 2: Questa e' la zona del centro città a sud del fiume Liffey, dove si trovano Temple Bar, Grafton Street e St. Stephen's Green oltre ad alcuni dei pub storici del centro.
  • Dublin 3: Questa vasta zona a nord-est del centro include quartieri residenziali molto belli come Clontarf, la zona di Fairview e Marino, oltre a East Wall e East Park.
  • Dublin 4: Include la zona di Ballsbridge, Donnybrook e Sandymount tra le altre. Qui inoltre si trovano molte ambasciate, l'Aviva Stadium in Landsdowne Road e il centro RDS dove si tengono concerti e manifestazioni di vario genere.
  • Dublin 5: Include Artane, la zona centrale Coolock, Harmonstown, Kilbarrack e Raheny.
  • Dublin 6: Tra i quartieri inclusi ci sono Ranelagh, Rathmines e Rathgar, zone residenziali con piccoli pub e ristoranti.
  • Dublin 6W: Questa e' la zona di Harold's Cross, Terenure e Templeogue.
  • Dublin 7: Include alcuni caratteristici quartieri vicini al centro come Smithfield, Phibsboro, Stoneybatter e Cabra.
  • Dublin 8: Quest'area è piuttosto grande e comprende zone come Dolphin's Barn, Portobello, South Circular Road, Phoenix Park oltre a monumenti centrali come le cattedral idi Christchurch e Saint Patrick's.
  • Dublin 9: Parte di Ballymum, Griffith Avenue, Glasnevin, Santry.
  • Dublin 10: Ballyfermot.
  • Dublin 11: La maggior parte di Ballymum e importanti aree come il Glasnevin Cemetery e Finglas.
  • Dublin 12: Bluebell, Crumlin, Walkinstown e altre.
  • Dublin 13: Alcuni dei quartieri di questo distretto sono Donaghmede, Sutton, Howth ed Ayrfield.
  • Dublin 14: Include Churchtown, Clonskeagh, Dundrum, Rathfarnham e Windy Arbour.
  • Dublin 15: Qui si trovano le aree industriali e residenziali di Blanchardstown, Castleknock, Coolmine, Clonsilla, pate di Clonee e Ongar. Quest'area si e' sviluppata anche grazie alla presenza delle sedi di importanti aziende che hanno contribuito al boom economico irlandese tra gli anni 90 e i primi anni del Duemila.
  • Dublin 16: L'area di Ballinteer, Ballyboden, Kilmashogue, Knocklyon e Rockbrook.
  • Dublin 17: La zona di Balgriffin, gran parte di Coolock e poi Belcamp, Darndale e Priorswood.
  • Dublin 18: Tra i vari quali Leopardstown.
  • Dublin 20: Include Chapelizod e Palmerstown.
  • Dublin 22: Clondalkin, Rowlagh, Quarryvale e la Liffey Valley.
  • Dublin 24: La zona dei quartieri di Firhouse, Jobstown, e Tallaght.

Dublino centro[Modifica sezione]

Il centro di Dublino è diviso dal fiume Liffey in due zone:

  • La Zona nord che ha il suo centro in O'Connell Street, la strada più famosa della capitale irlandese, un luogo ricco di storia e simbolo anche dell'Irlanda moderna dove fa bella mostra di sé la Spire, una enorme scultura in acciaio alta oltre 100 metri. Posta all'intersezione con Henry Street e North King Street/Talbot Street, questa struttura visibile da molti punti del centro si trova dove un tempo sorgeva la Colonna dedicata all'ammiraglio inglese Nelson, poi distrutta da una bomba dell'IRA nel 1968.

Proprio davanti si trova il General Post Office, o GPO, un altro luogo cruciale nella storia irlandese del Novecento: qui infatti ebbe luogo l'Easter Rising, la "Rivolta di Pasqua" del 1916, quando un manipolo di ribelli irlandesi prese possesso dell'ufficio centrale delle poste ingaggiando una sanguinosa battaglia contro l'esercito inglese. Fu uno dei momenti cruciali per la storia della città e dell'Irlanda e i segni della battaglia sono ancora ben visibili all'esterno, in particolare sulle grandi colonne, mentre all'interno dell'edificio si possono vedere alcune fotografie dell'epoca.

La parte Sud è stata considerata a lungo come la zona "bene" di Dublino mentre la zona nord non godeva della stessa fama. Questa divisione oggi non è così netta come in passato. Infatti molti quartieri abitati dalle classi operaie si trovano a Sud come Tallaght, Dolphin's Barn, Crumlin, Inchicore, Ringsend, Irishtown, Clondalkin e Ballyfermot.

D'altra parte otto quartieri benestanti si trovano invece a Nord del fiume come Castleknock, Clontarf, Glasnevin, Howth, Malahide, Portmarnock e Sutton.

Il solco economico che divide Dublino si è spostato in realtà nel senso Est Ovest. L'est compresi i sobborghi costieri è in genere più benestante dell'ovest.

Secondo una ricerca dell'Economist del 2006, Dublino era al 16° posto nella lista delle città più care del Mondo mentre occupava il 24° per la qualità di vita

Dintorni di Dublino[Modifica sezione]

Nella grande area urbana di Dublino distinguiamo:

  • Dun Laoghaire -- Il porto di Dublino dove attraccano i traghetti provenienti dall'estero è anche una stazione balneare dove è molto piacevole soggiornare soprattutto in estate.
  • Dalkey -- La città dei castelli.
  • Killiney -- Si trova a sud di Dalkey, sulla baia.
  • Malahide -- a Nord del centro, da visitare il Castello.

Da sapere[Modifica sezione]

Storia[Modifica sezione]

Fondata nell’anno 841, Dublino in origine era un insediamento vichingo. Nel IX secolo i Danesi la conquistarono e la tennero fino al 1171 quando vennero cacciati da Enrico II d’Inghilterra. Nel XIV secolo la corona inglese controllava Dublino e la regione circostante che venivano chiamate “the Pale”.

Alla fine della Guerra Civile Inglese del 1649, Oliver Cromwell prese il controllo. Dublino visse una forte crescita e sviluppo durante il XVII secolo dato che molti Protestanti d’Europa fuggirono qui. Nel Seicento Dublino era la seconda città del regno, seconda solo a Londra e fu il periodo in cui molti edifici in stile georgiano vennero costruiti (molti dei quali esistono ancora oggi). L’architettura georgiana fu molto popolare dal 1720 al 1840 durante i regni di Giorgio I, Giorgio II, Giorgio III e Giorgio IV.

Nel 1800 l’Act of Union tra il Regno Unito e l’Irlanda abolì il Parlamento Irlandese. Da questo punto in poi gli Irlandesi lottarono per l’indipendenza che conquistarono solo nel 1922. La Rivolta di Pasqua (Easter Rising) del 1916 e la Guerra d’Indipendenza furono dei momenti chiave della lotta irlandese.

L’Easter Rising del 1916 in particolare è un evento indimenticabile. Il tentativo fallito di conquistare diversi importanti edifici, tra cui il General Post Office in O'Connell Street al cui interno oggi si trova un piccolo museo che ricorda l’evento, portò all’arresto di centinaia di persone e 15 di esse furono giustiziate diventando così martiri per la causa. Molti ritengono che questo evento abbia aiutato gli irlandesi ad ottenere supporto per l’indipendenza dal Regno Unito.

Orientarsi[Modifica sezione]

Customs House, la Dogana di Dublino, sul Liffey

Dublino è divisa dal fiume Liffey. Per quanto riguarda il centro della città, a nord del Liffey c’è O'Connell Street--l’arteria principale da dove partono diverse vie commerciali come Henry Street e Talbot Street. A sud si trovano St. Stephen's Green, Grafton Street, il Trinity College, Christ Church, St. Patrick's Cathedrals, e molte altre attrazioni.

I codici postali della città vanno da Dublin 1 a Dublin 24. Di regola i numeri dispari sono a nord del Liffey, quelli pari a sud. Di solito più basso è il numero e più vicini sono al centro.

Se siete in città il tourist office si trova nella St. Andrew's Church (davanti al M.J O’Neill’s pub) appena fuori Grafton Street, in pieno centro (Dublin 2), un buon posto per avere subito informazioni utili. Qui potete prenotare alloggi e tour e trovare informazioni su cosa fare e dove andare e molto altro.

Sebbene gran parte degli edifici georgiani di Dublino siano stati demoliti a metà del Novecento ne restano ancora tanti. Erano un lascito del passato imperialista britannico e sono stati abbattuti senza preoccuparsi della loro importanza architettonica per essere sostituiti da edifici moderni (l’area attorno a St Stephen’s Green ne è un esempio). Oggi l’atteggiamento dei dublinesi è diverso ed essi sono orgogliosi delle bellezze architettoniche della città, di qualsiasi periodo esse siano.

Clima[Modifica sezione]

Dublino ha un clima abbastanza mite influenzato dalla Corrente del Golfo.

Contrariamente a quanto si crede, non è così piovosa. In media piove meno che a Londra ma le precipitazioni sono distribuite in modo più uniforme, quindi molto spesso può esserci una pioggia leggera.

Gli inverni sono abbastanza miti rispetto ad alte città europee, la temperatura diurna media è attorno ai 5°C , ma le gelate non sono rare, specie di notte da novembre a febbraio. Può nevicare, ma per fortuna piove così spesso che è difficile che la neve resista a lungo.

Anche le estati sono piacevoli. La temperatura massima media in luglio è di 20°C, ma possono capitare giornate molto più calde. Approfittate delle giornate di sole per stare all’aria aperta ma ricordatevi che le condizioni climatiche a Dublino possono cambiare molto rapidamente e la pioggia può sorprendervi.

Come arrivare[Modifica sezione]

In aereo[Modifica sezione]

Aer Lingus

La città di Dublino è servita da un unico aeroporto: il Dublin Airport in cui sono operativi 2 terminal.
Il Dublin Airport è situato a circa 10 km a nord della città. La compagnia di bandiera è la Aer Lingus con partenze da Bologna, Catania, Milano (Linate e Malpensa), Napoli, Roma (da Vinci), Venezia e Verona.
La compagnia low cost Ryan Air effettua voli diretti da Alghero, Bologna, Milano (Bergamo), Palermo, Pisa Roma (Ciampino), Treviso.
Il trasporto con i mezzi pubblici dall'aeroporto al centro della città è effettuato da tre linee principali di bus:

  • Aircoach: I bus partono ogni 15 minuti e raggiungono i maggiori hotel situati soprattutto nella zona sud della città, il viaggio è di circa 30 minuti. Il costo del biglietto è di 7 € a tratta, oppure di 12 € andata e ritorno. (2013)
  • Airlink: I bus partono ogni 10 minuti e raggiungono le principali stazioni ferroviarie della città. Il costo del biglietto è di 6 € a tratta, oppure di 10 € andata e ritorno. (2013)
  • Dublin Bus: I bus di linea della città partono ogni 10 o 25 minuti e raggiungono capillarmente il centro e i sobborghi, con fermate in tutti i bus stop, la durata del viaggio è notevolmente più lunga. Il costo del biglietto è di 2 € a tratta. (2013)

In aeroporto è attivo un servizio taxi e noleggio auto.

In treno[Modifica sezione]

Dublino ha due stazioni ferroviarie principali. Heuston, a ovest del centro serve l’ovest e il sud del paese con un servizio orario per Cork che passa anche per Limerick. Connolly, a nord-est del centro serve il sud-est e la costa orientale, Belfast, Sligo nel nord-ovest e i servizi suburbani della Dublin Area Rapid Transit (DART). Le due stazioni sono collegate tra loro dai bus e dalla Luas. La compagnia nazionale è la Iarnród Éireann

I treni sono moderni e comodi, con quelli più moderni entrati in funzione nel 2008. Ci sono tariffe speciali fuori orario di punta che sono più convenienti. È possibile acquistare da mangiare sui treni, ma i prezzi sono un po’ alti ed è meglio arrangiarsi.

In auto[Modifica sezione]

Per evitare il traffico, se arrivate a Dublino in macchina, meglio lasciare l’auto alle stazioni Park and Ride. Arrivando da sud i posti ideali sono la fermata Luas di Sandyford, appena fuori l’uscita 15 della M50 su Blackthorn Road, o la fermata di Bray della DART su Bray Road. Arrivando da ovest l’ideale è la fermata Luas di Red Cow, fuori dalla 10 della M50. Da nord-est meglio usare la stazione DART di Howth. Le tariffe vanno da €2 a €4.

Agli arrivi dell’aeroporto ci sono i banchi di tutte le compagnie che affittano auto, ma sono poche ad avere uffici in centro città: Sixt , Europcar e Hertz

In autobus[Modifica sezione]

Busáras, la stazione degli autobus, è l’unico terminale della Bus Eireann che serve praticamente tutte le città d’Irlanda (tranne alcune corse verso la contea di Meath e la contea di Dublino che partono da strade vicine). È in parte alla stazione Connolly 10 minuti a piedi da O'Connell Street. Ci sono anche servizi verso l’ Irlanda del Nord e servizi Eurolines per l’Europa continentale. Depositi bagagli al piano inferiore assieme ai bagni a pagamento.

Ci sono diverse compagnie di autobus private che operano tra l’aeroporto e il centro. Kavanaghs fa servizi per Limerick e Waterford. Dublin Coach fa servizio espresso per Limerick da Westmoreland Street. Citylink ha ottimi prezzi per Galwaye l’ovest mentre GoBus fa servizio non-stop Dublino-Galway e Dublino-Cork.

In nave[Modifica sezione]

Dublino è raggiungibile in traghetto dal Galles e dall’Inghilterra. Le tratte principali sono Liverpool-Dublin, Holyhead-Dublin, Holyhead-Dún Laoghaire. Le compagnie dal Galles sono Stena e Irish Ferries, e da Liverpool P&O e Norfolk Line. È comune arrivare in Irlanda dal porto di Dún Laoghaire 10 km a sud di Dublino. Il porto di Dún Laoghaire è servito dalla DART. La traversata da Liverpool dura 7 ore mentre da Holyhead ci vogliono dalle 2 ore e mezza a seconda che prendiate un traghetto veloce o meno.

Come spostarsi[Modifica sezione]

Ha'penny Bridge

I trasporti pubblici sono migliorati negli ultimi anni ma non sono ancora al livello delle grandi capitali europee. Questo pero' e' un problema che tocca soprattutto i pendolari. I turisti girano soprattutto nel centro città che e' abbastanza piccolo da poter essere attraversato a piedi.

In treno/tram[Modifica sezione]

La Luas è un sistema affidabile per spostarsi. Ci sono due linee, una rossa (da Connolly e Point Theatre fino al sobborgo di Tallaght) e la verde (da St. Stephen's Green a Bride's Glen a Cherrywood). Le linee non si uniscono. La distanza tra Abbey Street sulla linea rossa e St Stephen's Green è circa 15 minuti a piedi. I biglietti si possono acquistare alle biglietterie automatiche sulle banchine e non devono essere convalidati. La tariffa va a zone, viaggiando in zona centrale un biglietto costa €1.50. Questo mezzo di trasporto è in espansione.

La DART è un servizio ferroviario suburbano che corre lunbgo la costa da Greystones a sud fino a Howth e Malahide a nord. I biglietti si comprano in stazione. Ci sono altre 4 linee suburbane attorno a Dublino: [2], tre partono da Connolly Station, l’altra da Heuston Station.

Per le mappe della Luas e della DART visitate Dublin Transport Office.

In autobus[Modifica sezione]

Dublin Bus ha una rete molto estesa che raggiunge praticamente tutti i sobborghi più esterni della città. Ci sono circa 200 linee. Tuttavia, la numerazione è piuttosto confusa, con lettere come suffissi e diverse destinazioni. Gli autobus espongono la destinazione finale, ma le fermate intermedie non sono annunciate, per questo motivo è sempre meglio avere una mappa.

  • Dublin Bus accetta solo monete (no banconote) per quasi tutte le linee (eccezioni sono l’Airlink 747 e i servizi verso il porto di Dublino). Molti newsagent e il Dublin Bus Office (59 O'Connell Street, vicino al General Post Office)vendono pass da 10 viaggi, giornalieri, da tre e cinque giorni che sono molto convenienti.
  • Il biglietto si paga direttamente al conducente, basta dire la destinazione. Se non avete i soldi giusti vi verrà dato un altro biglietto con il resto da poter poi avere presentandolo all’ufficio di Dublin Bus al 59 Upper O'Connell Street.
  • La maggior parte degli autobus parte o passa per la zona di O'Connell Street (incluse Mountjoy e Parnell Square, Eden Quay e Fleet Street) e la zona del Trinity College (incluse Pearse Street, Nassau Street, Dame Street e College Green).
  • Le corse durante il giorno vanno dalle 05:00 alle 23:30, nei weekend ci sono anche 18 linee notturne chiamate Nitelink), che hanno il suffisso N e partono da mezzanotte fino alle 04:00 circa. La tariffa per Nitelink è €6.50 (€5 con Leap Card).
  • Xpresso è un servizio più rapido ed efficiente pensato per i pendolari del mattino e della sera. Queste tratte sono più veloci e fanno meno fermate in modo da risparmiare tempo.Ce ne sono 13 e hanno una 'X' davanti al numero.
  • Dublin Bus ha un servizio che collega il porto e la stazione centrale Busaras, tariffa €3.50.
  • Va notato che in genere alle fermate chi paga in contanti entra dalla parte sinistra e chi invece usa delle tessere entra a destra.
  • Se vedete la scritta An Lár su un bus significa che va in centro.
  • Gli orari indicati alle fermate indicano l'orario di partenza dal capolinea, non l’orario di presunto arrivo alla fermata. Il traffico a Dublino è elevato ed è impossibile dire quando passerà un autobus. Informazioni in tempo reale si trovano sul sito di Dublin Bus [3] o come App, molte fermate hanno dei cronometri che indicano qando è in arrivo il bus anche se non sempre sono informazioni accurate.

Leap Card[Modifica sezione]

La Leap Card è una tessera elettronica ricaricabile da utilizzare sui servizi di Dublin Bus, Luas e DART/Commuter all’interno dell’area metropolitana. Le Leap card ad entrambi i terminal del Dublin Airport, e nei negozi che espongono il cartello "Leap Card". Costa €10 all’acquisto e ha un credito di €5 e una riserva di €5. Può essere ricaricata nei negozi, alle biglietterie Luas e alle stazioni DART/commuter. Si può anche gestire tramite il sito web.

In bicicletta[Modifica sezione]

Dublinbikes, Temple Bar

Affittare la bici è un modo comodo e veloce per spostarsi,m tuttavia va notato che Dublino non è proprio una città a misura di ciclista sia in termini di qualità che di quantità di piste ciclabili, rispetto di esse da parte di autisti e pedoni, spazio dove non ci sono piste ciclabili e in generale per il comportamento di chi guida un veicolo.

Ci sono bici in diversi punti secondo il programma Dublinbikes, uno anche all’entrata di Phoenix Park, Dublin 8. Girando in bici per Phoenix Park noterete una pista ciclabile a entrambi i lati del sentiero principale, purtroppo utilizzate dai pedoni. In centro fate attenzione perché le piste ciclabili in realtà sono in comune con bus, taxi, moto e macchine parcheggiate. Fate ancora più attenzione se vi avvicinate a un autobus che è a una fermata.

In taxi[Modifica sezione]

A Dublino ci sono più taxi che a New York. Male per i tassisti ma bene per i turisti che ne trovano ovunque. Si trovano via telefono, alle stazioni o per strada. Un viaggio in centro costa tra €6 e €10: molti taxisti possono anche fare tariffa fissa se richiesta. Ci sono tariffe standard nazionali. La app per i taxi a Dublino è 'Hailo' ma ci sono anche Uber e Lync.

Da vedere[Modifica sezione]

Castello di Dublino
Il Trinity College
La Long Room del Trinity College
Old Jameson Distillery Still Room

In O'Connell Street potete ammirare The Spire. Si tratta di una torre d'acciaio alta 120 metri e con diametro alla base di 3 metri. Di fatto e' la scultura più alta del mondo e uno dei simboli della Dublino moderna. Sorge al centro di O'Connell Street, all'intersezione con Earl Street North-Talbot Street ed Henry Street dove sorgeva una colonna con il monumento all'ammiraglio inglese Nelson che venne fatta saltare dall'IRA nel 1966.

  • Chester Beatty Library, Dublin Castle, Dublin 2, +353 1 407-0750 (, fax: +353 1 407-0760), [4]. Contiene libri e manoscritti antichi, inclusi testi sacri. ingresso gratuito.  edit


  • Christ Church Cathedral, Christ Church Pl, Dublin 2, +353 1 677-8099 (), [5]. lug-ago 21:00-18:00, Set-mag 09:45-17:00 o 18:00. Risale al secolo XI ed e l’edificio piu antico di Dublino anche se e’ stato ampiamente ristrutturato nel XIX secolo. la parte piu interessante e’ la cripta che e’ piu antica della cattedrale stessa. €6, studenti €4, gratis bambini accompagnati dai genitori.  edit
  • St Patrick's Cathedral, Patrick Street, Dublin 8. Risale al 1191, la chiesa piu grande d’Irlanda. €4.50.  edit
  • Dublin Castle, 2 Palace St, Dublin 2, +353 1 677 -7129 (, fax: +353 679-7831), [6]. lun-sab 10:00-16:45, dome; Bank Holidays 14:00-16:45. Chiuso 24-28 e 31 Dic, 1 Gen e venerdi santo. Fu il centro del potere inglese in Irlanda.  edit
  • Dublinia & the Viking World, St. Michael's Hill, Christchurch, Dublin 2, +353 1 679 4611 (), [7]. Mar-Set 10-17, Ott-Feb 10-16:15. Dublinia ricrea la citta medievale com’era ai tempi dei vichinghi. €6.25, bambini €3.75, studenti €5.25..  edit
  • General Post Office (GPO), O'Connell St Lower, Dublin 1 (All’altezza della Spire), 017057000, [8]. Il General Post Office (GPO) e’ uno degli edifici-simbolo d’Irlanda. Nel 1916 venne preso dai ribelli irlandesi guidati da Patrick Pearse. Durante l’Easter Rising, venne completamente distrutto. Sorprendentemente la facciata esterna si salvu dai bombardamenti dell’artiglieria inglese. Nel 1925 il governo irlandese decise di restaurarlo e venne riaperto nel 1929. Il GPO e’ ancora un ufficio postale e sede del An Post Museum.  edit
    • An Post Museum, GPO, O'Connell Street Lower, 017057000, [9]. lun-ven 10-17, Sab 10-16. Molto interessante soprattutto per quanto riguarda la sezione dedicata all’Easter Rising. €2.  edit
  • Glasnevin Cemetery, Finglas Rd, Dublin 11 (Bus 9, 13 o 40 da O'Connell St o 40a/40d da Parnell St), +353 1 8301133, [10]. Tours (tutti i giorni Mar-Set) (mer e ven Ott-Feb) alle 14:30. Il tour del cimitero monumentale di Glasnevin porta anche davanti ai sepolcri di Daniel O'Connell, Charles Stewart Parnell, Michael Collins, Eamonn De Valera e molte altre di particolare interesse architettonico e culturale.. €5, Under 12 gratis.  edit
  • Trinity College, College Green, Dublin 2, [11]. Il Trinity College, fondato nel XVI secolo, e' uno dei luoghi-simbolo di Dublino.  edit
    • Old Library e Book of Kells, Trinity College, +353 1 896 2320 (), [12]. Il Book of Kells e' un antico codice miniato proveniente dal monastero di Kells. Con il biglietto potete accedere anche alla Long Room della biblioteca dove sono custoditi circa 200.000 antichi volumi.  edit
  • Guinness Storehouse, St James's Gate, Dublin 8 (Bus 40/123, Luas Red line stop James's), +353 1 408 4800, [13]. Daily 9:30-17:00 (fino alle 19 in luglio e agosto). Chiuso venerdì santo e Dic 24-26. Racconta la storia del drink più famoso di Dublino. Molto interessante, disposta su sette livelli che culminano al Gravity Bar da dove si ammira la città e che funge da cima della grande pinta di Guinness formata dall’atrio. Prezzo include una pinta di Guinness da prendere al Gravity Bar o all’Education center dove potete imparare a spillare una pinta di Guinness. Fuori ci sono le carrozze a cavallo, ma attenti che vi chiedono €20 per fare i 2km che vi separano dal centro. Adulti €16,50 (10% sconto prenotazione online), studenti e anziani €13, bambini 6-12 €5.  edit
  • Old Jameson Distillery, Bow Street Distillery, Smithfield, Dublin 7, +353 1 8072355, [14]. tutti i giorni 9:30-18:00. ultimo tour alle 17:30. Chiuso il venerdì santo e feste di Natale. La vecchia distilleria non è più in funzione, se pensate di vedere la produzione del whiskey avete sbagliato posto. Tuttavia durante il tour si può vedere tutto il processo di produzione, incluso un assaggio. Se non sapete nulla di whiskey lo troverete interessante. Adulti €12.50, famiglie €25.  edit

Musei e gallerie[Modifica sezione]

  • National Museum Of Ireland - Archeology [15] - Si trova in Kildare Street e venne fondato nel 1890. Le collezioni archeologiche in mostra ripercorrono lo sviluppo della civiltà irlandese, dall’arrivo delle prime popolazioni dell’Età Mesolitica, fino all’Irlanda del Tardo Medioevo - ingresso libero.
  • National Museum Of Ireland - Natural History [16] - Si trova in Merrion Street. Il piano terra è dedicato alla fauna irlandese a partire dagli scheletri imponenti dell’estinto cervo irlandese gigante. Il primo piano è dedicato a tutte le specie di mammiferi che abitano i quattro angoli del mondo - ingresso libero.
  • National Museum Of Ireland - Decorative Arts and History [17] - si trova nelle Collins Barracks, in Benburb Street, verso la Heuston Station. Ingresso gratuito.
  • Hugh Lane Gallery, Charlemont House, Parnell Square North Dublin 1, + 353 1 222 5550 (), [18]. Galleria d'arte moderna irlandese e internazionale. Al suo interno si puo' vedere anche lo studio dell'artista Francis Bacon. ingresso gratuito, si chiede una donazione di 2 euro.  edit
  • Dublin Writers Museum, 18 Parnell Square, +353(0)18722077 (), [19]. Museo che celebra la storia e i personaggi della letteratura irlandese.  edit
  • Kilmainham Gaol (Prigione di Kilmainham), Inchicore Road, Kilmainham, Dublin 8, +353 1 453 5984 (), [20]. Una delle piu' grandi prigioni d'Europa, teatro di alcuni degli eventi piu' tragici della storia irlandese.  edit
  • Irish Museum of Modern Art, Royal Hospital, Kilmainham, Dublin 8, +353-1-6129900 (), [21]. Museo d'arte moderna irlandese.  edit

Sculture[Modifica sezione]

La statua di Molly Malone nella sua vecchia location

Girando per la città vi capiterà sicuramente di ammirare diverse sculture che ritraggono diversi personaggi. La più famosa di queste opere e' senz'altro la statua di Molly Malone, la pescivendola protagonista di una delle più celebri canzoni folk irlandesi. Per anni la sua location e' stata l'inizio di Grafton Street lato Trinity College, ma dal 2014 e' stata spostata davanti al Tourist Office.

Nel parco di Merrion Square, all'angolo nord-ovest, c'e' la statua di Oscar Wilde che visse proprio nel palazzo di fronte dove ora c'e' l'American College.

In Earl Street North, laterale di O'Connell Street all'altezza della Spire c'e' invece la statua di James Joyce.

Lungo tutta O'Connell Street vedrete le statue che ritraggono alcuni dei grandi irlandesi che hanno contribuito alla nascita della nazione tra cui Daniel O'Connell e James Larkin.

Parchi[Modifica sezione]

  • Phoenix Park - il parco più grande della citta e uno dei più grandi parchi recintati d'Europa, occupa 712 ettari. Al suo interno di trova anche lo Zoo di Dublino.
  • St Stephen's Green - il parco in pieno centro, frequentatissimo dai dublinesi e dai turisti per un po' di relax o anche per la pausa pranzo (quando il tempo lo permette).
  • St Anne's Park, tra i sobborghi di Raheny e Clontarf, a nord-est del centro. Il secondo parco di Dublino per dimensioni. Al suo interno si trovano le Red Stables, dove si tiene un importante mercato, e il Rose Garden.
  • Merrion Square Park, cuore della Dublino georgiana. Ospita anche eventi culturali come il Dublin City Soul Festival
  • Bull Island - si raggiunge tramite la strada costiera che passa per Clontarf e arriva a Howth. La Bull Island e' una riserva naturale e al suo interno si trovano due dei più importanti (e difficili) golf club d'Irlanda.
  • Iveagh Gardens, Clonmel Street 2 (vicino St Stephens Green), +353 1 475 7816 (), [22]. Uno dei parchi meno conosciuti di Dublino, ma e' un vero gioiello.  edit

Cosa fare[Modifica sezione]

  • Abbey Theatre, 26/27 Lower Abbey Street, +353 1 878 7222, [23]. Il teatro nazionale d’Irlanda, opere irlandesi ma anche classici e moderni del teatro mondiale.  edit
  • Gaiety Theatre, South King Street, Dublin 2, +353 1 677 1717, [24]. Il più vecchio teatro ancora in funzione di Dublino: musica, opera, balletti, danza e drammi.  edit
  • Una partita di hurling o Gaelic football [25] al Croke Park Stadium‎, Jones Road, Dublin 3, 82,500 posti a sedere. Questi sono gli sport irlandesi. L’Hurling è nel Guinness Book of World Records come gioco più veloce su campo, la palla (chiamata sliotar) raggiunge velocità superiori ai 130 km/h. Il Gaelic football (calcio gaelico) è una sorta di incrocio tra calcio e rugby. Può essere difficile trovare biglietti per le partite più importanti Ci sono dei tour per il museo GAA e per lo stadio, inclusa la possibilità di provare a giocare [26].
  • Una partita di rugby del Leinster [27] alla RDS Arena, in Anglesea Road a Ballsbridge, Dublin 4. A volte le partite casalinghe si tengono all’Aviva Stadium, lo stadio costruito sopra il vecchio impianto di Lansdowne Road inaugurato nel maggio del 2010. Il Leinster è una delle squadre più forti d’Europa e ha vinto la coppa europea nel 2009, 2011 e 2012 e molti suoi giocatori giocano nella nazionale irlandese. Giocano anche nel Pro12 che include squadre dall’Irlanda, dalla Scozia, dal Galles e dall’Italia.
  • Leopardstown Racecourse, Leopardstown, Dublin 18 (dal centro seguite la N11 verso sud, girate sulla R113 (Leopardstown Road), l’impianto è a sinistra), +353 1 289 0500 (, fax: +353 1 289 2634), [28]. Nel sobborgo di Leopardstown/Foxrock, ci sono eventi tutto l’anno. C’è anche un piccolo campo da golf, bar, ristoranti e un nightclub (Club 92). €12.55.  edit
  • Walking Tours. Dublino è famosa per i suoi tanti personaggi e un modo per scoprirla è unirsi ai tanti tour guidati a piedi lungo le vie della città. Ce ne sono di tutti i tipi e di durata che in genere va da una a quattro ore. Oltre ai normali tour per vedere i luoghi più celebri ce ne sono alcuni sui fantasmi e il paranormale, la musica e le canzoni, la letteratura, la storia, la Rivolta di Pasqua del 1916 e anche riguardo la mitologia irlandese. Potete provare gli Ingenious Dublin tours che coprono la medicina le invenzioni e gli scienziati irlandesi. Hanno anche tour con audioguida mp3.  edit
  • Dublin Literary Pub Crawl, 'The Duke Pub', 9 Duke Street, Dublin 2 (laterale Grafton Street), [29]. 2. Uno dei tour più famosi della città, ottimo per assaporare il tipico ‘craic’ dublinese. È una sorta di guida alla vita culturale, religiosa e politica della città unita al teatro di strada con degli attori che sono al centro della scena. Inoltre in ogni pub c’è tempo sufficiente per bere una pinta. €10-12.  edit
  • Conradh na Gaeilge, 6, Harcourt St.. Centro di lingua irlandese in Harcourt St, potete ascoltare persone parlare gaelico.  edit
  • The Little Museum of Dublin, 15 St. Stephen's Green, [30]. 9:30-5pm. Il Little Museum of Dublin racconta la storia della capitale irlandese nel XX secolo. Adulti:€6 Anziani:€5 Studenti (under 18):€4.  edit
  • Cinema - Ci sono diversi cinema in centro o a breve distanza. Il piu' grande multisala e' il Cineworld in Parnell Street: 12 sale disposte su 4 piani. Il Savoy in O'Connell Street e' il piu' vecchio cinema di Dublino e sede degli eventi di apertura e chiusura del Festival del Cinema di Dublino. Nella zona di Temple Bar si trova l'Irish Film Institute, mentre nella piazza di Smithfield c'e' il Lighthouse. Molti altri multisala si trovano in altri quartieri periferici.

Uno degli aspetti più caratteristici di Dublino è la presenza di artisti e musicisti di strada (in inglese “buskers”). Si trovano in particolare in Grafton Street, ma anche nella zona di Temple Bar ed Henry Street. Molto spesso improvvisano dei veri e propri spettacoli/concerti, molto spesso sono musicisti di ottimo livello che riescono a guadagnarsi da vivere anche grazie alle mance che ricevono dai passanti oppure vendendo le proprie opere.

Folclore e manifestazioni[Modifica sezione]

  • St Patrick's Festival - Dal 14 al 17 marzo si festeggia San Patrizio, patrono d'Irlanda. Dublino si colora e si tengono tantissimi eventi per celebrare la cultura irlandese: teatro, cinema, musica, tour guidati, i monumenti principali illuminati di verde e ovviamente la grande parata per le vie del centro del 17 marzo. Aspettatevi una gran folla, birra a fiumi e divertimento assicurato.
  • Jameson Dublin International Film Festival - dal 19 al 29 marzo 2015.

Opportunità di lavoro[Modifica sezione]

Dublino magari non sara' più la città del boom economico ma offre ancora diverse opportunità lavorative, in particolar modo nell'ambito dell'informatica. Tenete conto che importanti società come Google, Paypal, Ebay e Facebook, solo per fare qualche esempio, hanno a Dublino il proprio "quartier generale" europeo e sono migliaia le persone che vi lavorano.

Acquisti[Modifica sezione]

Grafton Street

Dublino non e’ economica, ma con un po’ di pazienza si possono trovare dei buoni affari. Il duty-free dell’aeroporto e’ conveniente per alcuni prodotti. Se siete a caccia di souvenir potete entrare in uno dei negozi Carrolls Irish Gifts: vendono un po' di tutto.

A sud del Liffey[Modifica sezione]

  • Grafton Street - La via dello shopping piu celebre di Dublino e’ Grafton Street, una via pedonale che va da St. Stephen's Green al Trinity College. Qui e nelle vie laterali si trovano i migliori negozi della citta.

Brown Thomas, il grande magazzino piu famoso e caro di Dublino, si trova in Grafton Street. Al suo interno i negozi delle migliori marche.

Il Powerscourt Centre, appena fuori da Grafton Street, e’ uno dei centri commerciali piu belli di Dublino e si trova in un edificio del XVIII secolo. Qui si trovano le creazioni di giovani stilisti, vintage, gioielli, ma anche caffetterie e gallerie d’arte.

Uscendo da Powerscourt su South William Street, vi troverete una stradina chiamata Castle Market che porta a un centro commerciale in mattoni rossi conosciuto anche come Market Arcade o Georges Street Arcade. Merita una visita per trovare abbigliamento vintage, tessuti, dischi, accessori insoliti. C’e’ anche qualche bar.

Stephen's Green Shopping Centre

Un altro centro commerciale e’ lo Stephens Green Shopping Centre, alla fine di Grafton Street e davanti all’entrata del parco. Merita una visita anche solo per ammirarne l’architettura.

  • Nassau Street - all’inizio della zona pedonale di Grafton Street dalla parte del Trinity College girate a sinistra e sarete in Nassau Street dove si trovano diversi negozi come Waterford Crystal, Belleek Pottery, Aran sweaters, e altri prodotti dell’artigianato irlandese. Tra i vari si ricordano House of Ireland, Kevin and Howlin e Kilkenny Design. Se siete alla ricerca di musica folk irlandese fate un salto da Celtic Note
St Anne’s Church in Dawson Street vista da Grafton Street
  • Dawson Street - Dawson Street, parallela di Grafton Street, qui si trova la residenza del sindaco, la 'mansion house' oltre a diversi negozi di alto livello, ristoranti e la grande libreria Hodges Figgis.

A nord del Liffey[Modifica sezione]

  • O'Connell Street ed Henry Street - L’altra grande area dello shopping dublinese e’ quella attorno a O'Connell Street e Henry Street. Clery's (18 O'Connell Street) e Arnotts (12 Henry Street) sono dei grandi magazzini dove si trova un po’ di tutto. Altri due grossi centri commerciali sono il Jervis Shopping Centre (Jervis Street), e l’ Ilac Centre (Henry Street). In quest’ultimo si trova anche la biblioteca cittadina.

Una laterale di Henry Street e’ Moore Street, dove si trova il mercato di pesce, frutta e verdura. E’ un lato meno aggraziato di Dublino, ma estremamente genuino. Inoltre Moore Street e’ una strada ricca di storia, qui vennero arrestati alcun degli organizzatori dell’Easter Rising. In Parnell Street, sopra Henry Street, si trova la libreria Chapters, molto fornita e anche con una sezione di libri usati.

Temple Bar[Modifica sezione]

Merchants Arch Temple Bar
  • Temple bar - Visitate la Temple Bar Square e Meetinghouse Square il sabato mattina per il mercato dove acquistare prodotti alimentari di ogni tipo (quello di Meetinghouse Square e’ migliore).

Nella zona di Temple Bar ci sono negozi di vario genere, in particolare abbigliamento vintage o designer (Temple Lane, Crow Street e Fownes Street).

Fuori centro[Modifica sezione]

In tutta l’area di Dublino ci sono grandi centri commerciali come il Blanchardstown Centre (Dublin 15, bus 39 e 70), Liffey Valley (Dublin 22, bus 25, 25A, 66, 66A, 67A,78, 78A, 210 e 239), e The Square a Tallaght, (Dublin 24, ultima fermata linea rossa Luas). Uno dei piu’ grandi centri commerciali d’Europa e’ il Dundrum Town Centre, servito dalla linea verde della Luas. E’ a Dublin 14.

Dove mangiare[Modifica sezione]

Va sfatato il mito che in Irlanda e a Dublino si mangi male. Molti ristoranti sono più cari rispetto agli standard europei, ma la crisi degli ultimi anni ha portato all’apertura di diversi nuovi locali che hanno prezzi più abbordabili. Si trovano ristoranti di ogni tipo e stile, dai risto-pub fino alla cucina etnica, in particolare asiatica, e fusion moderna.

Una vera istituzione è il Leo Burdock Fish and Chips (2 Werburgh St), vicino alla Christ Church Cathedral e a pochi passi dal Lord Edward (pub e ristorante dove si mangia dell’ottimo pesce). Il fish and chips di Leo Burdock è quanto di più irlandese si possa trovare: con circa 10€ avrete abbastanza da dividere con un’altra persona (non c’è posto a sedere, solo takeaway).

Snack[Modifica sezione]

  • Bewleys - Grafton Street, Dublin 2, . La più famosa caffetteria di Dublino, sempre affollata.
  • Bar Italia, si trova nell’Italian Quarter, sponda nord del Millennium Bridge.
  • Butlers Chocolate Cafés, South William Street (Dublin 2) e Dublin Airport; takeaway in Grafton Street e Nassau Street (Dublin 2), [31]. Caffè buono e cioccolata. Il negozio all’aeroporto è ben fornito e ha anche delle scatole che non si trovano nei negozi in centro.
  • Zaytoon, 14/15 Parliament Street, Temple Bar, Dublin 2 (davanti al The Porterhouse); anche in Camden Street, (Dublin 2), (davanti al Bleeding Horse Pub) anche servizio take-away.
  • Bobo's, 50-51 Dame St, Dublin 2, +353 1 672 2025 (), [32]. Hamburger gourmet. Ottimo.  edit
  • The Counter, 20 Suffolk Street Dublin 2 (a due passi dal Trinity College e da Grafton Street), (), [33]. Altro posto dove mangiare degli ottimi panini con ingredienti a vostra scelta  edit
  • Centra, SPAR / Eurospar e Londis sono le catene di negozi che si trovano ad ogni angolo. Qui potete prendere sandwich già pronti e bibite ma anche, in alcuni, farvi fare un sandwich con ingredienti di vostra scelta.
  • Non mancano grandi catene di fast-food come McDonald’s, Subway e Burger King, ma ci sono anche realtà minori come Abrakebabra e Supermac’s.

Ristoranti e Risto-pub[Modifica sezione]

  • Bull and Castle, 5-7 Lord Edward Street Christchurch, Dublin 8 (a due passi da Christ Church Cathedral e dal Lord Edward), +353 1 475 1122 (), [34]. Una steakhouse dove potersi sedere anche solo per qualche drink. STessa catena di FX Buckley che si trova in Crow Street (zona Temple Bar)  edit
  • The Winding Stair, 40 Lower Ormond Quay, Dublin 1, (riva nord del Liffey, vicino Ha’penny Bridge), + 353 1 8727320, [35]. pranzo 12-17; cena 17:30 22:30. Uno dei locali più particolari di Dublino. Al ristorante si mangia del buon pesce mentre al piano terra potete visitare la libreria.  edit
  • The Woollen Mills, 43 Lower Ormond Quay, Dublin 1 (in parte al The Winding Stair), +353 1 828 0835 (), [36]. Va bene a qualsiasi ora, anche solo per una tazza di tè e una fetta di torta.  edit
  • M.J. O’Neill’s, 2 Suffolk Street, Dublin 2 (davanti al Tourist Office), +353 1 679-3656 (), [37]. Uno dei pub storici del centro di Dublino. Ottimo per il pranzo, per le tante birre a disposizione, per assistere ad eventi sportivi e anche musica dal vivo.  edit
  • The Lotts, 9 Lower Liffey Street, Dublin 1 (sulla strada che porta a Ha’penny Bridge), +353 1 8727669 (), [38]. Provate la “steak on the stone”.  edit
  • Musashi, IFSC e Capel Street, [39]. Ristorante giapponese. Quello in Capel Street è più piccolo ed è difficile trovare posto.  edit
  • Fallon and Byrne, 11 -17 Exchequer Street, Dublin 2, +353 1 472 1010, [40]. Fallon and Byrne non è solo un ristorante visto che ha anche una cantina di vini eccellente e prodotti freschissimi in vendita. Merita una visita.  edit
  • Epicurean Food Hall, Liffey and Abbey Street, Dublin 1, +353 87 246 0177, [41]. Vicino al The Lotts. All’interno si trova cucina da diverse parti del mondo.  edit
  • Johnny Fox’s, Glencullen, Co. Dublin, Ireland (sulle montagne), +353 1 295 5647 (), [42]. Il Johnny Fox’s pub è il pub più alto d’Irlanda. Si trova a Glencullen, sulle montagne vicino Dublino. Offrono un servizio navetta con la prenotazione. È uno dei locali più noti del paese, sempre molto affollato, per questo è meglio prenotare.  edit
  • The Hairy Lemon, 41-42 Stephen Street Lower, Dublin 2 (vicino St Stephen’s Green), (), [43]. Pub tradizionale e ristorante, ottimo anche per un sandwich a pranzo. Musica tradizionale dal vivo.  edit
  • Peruke, 31 Dawson St, Dublin 2 (in centro, vicino a St Stephen’s Green), (), [44]. Cucina moderna.  edit
  • Chameleon, 1 Lower Fownes Street, Temple Bar, Dublin 2 (Temple Bar), +353 1 6710362 (). Cucina asiatica, uno dei ristoranti più premiati della città.  edit

Bere[Modifica sezione]

Il Temple Bar pub
Il pub Oliver St John Gogarty's a Temple Bar

Non si visita Dublino senza visitare i pub. Una pinta di Guinness in centro costa mediamente dai €4.00 in su mentre la lager costa dai €4.50 in su. I pub servono da bere fino a mezzanotte, alcuni hanno permessi per continuare fino alle 03:30 ma questo prevede una maggiorazione sul prezzo da dopo le 24.00.

Fumare nei pub è vietato dal 2004, ma molti hanno delle zone adibite ai fumatori (spesso “fuori” dal pub).

Ci sono dei pub a Dublino che sono molto meno cari, basta aver voglia di uscire un po’ dai soliti percorsi turistici. Fibber McGees a due passi da Parnell Square, in centro, ogni giovedì notte ha tutti i drink a €3 esclusi alcuni (entrata €5 dopo le 21:00 del giovedì). Tenete presente che il Fibber McGees è un bar heavy metal, se non vi piace la musica ad alto volume meglio evitarlo. Alcuni pub che offrono birre artigianali tendono ad avere le pinte a €4.

Temple Bar di cui tutti parlano non è solo l’omonimo pub ma tutta l’area che un tempo era dismessa e abbandonata e che quasi 30 anni fa ha iniziato ad essere recuperata. Oggi è un mix di pub, ristoranti, negozi, artisti e molto altro, ma è soprattutto (purtroppo) una trappola per turisti. Alla sera, e specialmente nei weekend, ci sono orde di ubriachi (addii al celibato/nubilato) che possono essere fastidiosi. Inoltre tutta la zona è piuttosto carta rispetto ad altre del centro, anche 7,50€ per una pinta, e basta spostarsi di 100 metri verso Dame Street per rientrare in prezzi normali. Temple Bar va comunque vista anche solo per l’atmosfera e per assistere alle performance degli artisti di strada.

Pub tradizionali[Modifica sezione]

  • The Celt 81-82 Talbot Street, Dublin 1. Pub tradizionale con musica dal vivo tutte le sere. Very popular with locals and tourists. Serves hot food all day long.
  • Peadar Kearney's 64 Dame St, Dublin 2. Prende il nome dall’uomo che scrisse Amhráin na bhFiann, l’inno nazionale irlandese. Ottimo per drink prima e dopo gli spettacoli al vicino Olympia Theatre. Musica tradizionale dal vivo con giovani artisti, tanti turisti.
  • The Cobblestone, North King Street, Dublin 7. Il pub tradizionale più famoso di Dublino e da molti considerato uno dei migliori pub in Irlanda (la Guinness qui è ottima), si trova all’estremità nord di Smithfield Square. Qui praticamente hanno suonato tutti i gruppi folk d’Irlanda. Session tutte le sere. Attenzione: il music corner dove si mettono a suonare gli artisti è una sorta di luogo sacro con tanto di cartelli che invitano la gente ad ascoltare la musica e a spostarsi in un altro punto del pub se ha voglia di fare conversazione.
  • O'Donoghue's, Merrion Row, Dublin 2. Famoso per la musica dal vivo. Qui si formò il celebre gruppo folk The Dubliners.
  • The Brazen Head, Bridge Street, Dublin 2. Probabilmente il pub più vecchio di Dublino ma non d’Irlanda (pare abbia circa mille anni). Musica dal vivo e bella atmosfera. Anche la cucina non è male, ma non è certo per la cucina che si viene al Brazen Head. Uno dei pochi posti in cui si serve l’ottima birra Macardles.
  • The Oval, Abbey Street, Dublin 1. Si dice che qui facciano il migliore Irish stew di Dublino.
  • Bowe's Lounge, Fleet St, Dublin 2. Pub vittoriano, oltre 140 anni di storia.
  • Mulligans, Poolbeg Street, Dublin 2, . Pub storico, secondo alcuni qui si beve la migliore Guinness di Dublino. Ricco di storia, lo frequentava anche James Joyce.
  • Nancy Hands, Parkgate Street, Dublin 8. Tel: +353 1 6770149 [45]. Bar e ristorante vicino a Phoenix Park, al National Museum di Collins Barracks e a breve distanza dalla Heuston Station
  • Ryan's, Parkgate St, Dublin 8 (vicino Heuston Station). Splendido pub vittoriano, ideale per una pinta prima di prendere il treno.
  • The Palace Bar, Fleet St, Dublin 2. All’inizio di Temple Bar, uno dei pub storici della città.
  • The Long Hall, 31 south Great Georges Street, Dublin 2. Atmospheric bar with interesting wooden decor, nice window to sit at to people watch.
  • Kehoe's, South Anne Street. Laterale di Grafton St, bel pub, molto affollato e molto vivace.
  • Kennedy's, 30/32 Westland Row, Dublin 2, [46]. Dietro il Trinity College.
  • The Stag's Head, Dame Lane (laterale Great Georges Street). Uno dei pub storici della città.
  • The Dawson Lounge, inizio di Dawson Street. Il pub più piccolo di Dublino (e d’Irlanda), venti persone ed è pieno.
  • McDaids, laterale di Grafton Street in parte al Westbury Hotel e di fronte al Bruxelles. Era frequentato, tra gli altri, da Oscar Wilde e Brendan Behan.
  • Grogans (Castle Lounge), South William Street, Dublin 2. Pub tradizionale, niente musica né TV.

Pub moderni[Modifica sezione]

Dentro J. W. Sweetman's
  • The Odeon, Harcourt Street, Dublin 2. Si trova in una vecchia stazione ferroviaria..
  • The Globe, 11 South Great Georges Street, Dublin 2. Uno dei trendy bar nati negli anni 90, ancora molto i voga.
  • J. W. Sweetman, Burgh Quay, Dublin 2, . Su due piani di due edifici vicino a O'Connell Bridge, producono le loro birre inclusa una stout decisamente diversa dalla Guinness.
  • The Porterhouse, Parliament Street, Dublin 2. La Porterhouse Plain Porter ha vinto due volte il premio come migliore stout del mondo. Ha una selezione di birre impressionante e bottiglie che decorano le pareti dei 3 piani. Musica dal vivo e anche cucina. Ha altre filiali a Bray, Phibsboro (Dublin 7) e all’inizio di Grafton Street.
  • The Foggy Dew, in parte alla Central Bank.
  • Bruxelles, laterale di Grafton St in parte al Westbury Hotel. Vivace e frequentato, 3 bar. Fuori c’è una statua di Phil Lynott (l’ex leader della band irlandese Thin Lizzy) se vi piacciono metal, rock e indie andate al piano inferiore.
  • The Duke, Duke St (laterale Grafton St).
  • The Bernard Shaw, Portobello (vicino Harcourt St). Uno dei migliori indie bar a Dublino, molto frequentato dai più giovani.

Club[Modifica sezione]

  • The Button Factory, Curved Street, Temple Bar, Dublin 2. Il vecchio The Temple Bar Music Centre, uno dei centri culturali della città. Controllate [il sito] per vedere gli eventi in programma.
  • The Academy, Middle Abbey Street, Dublin 1. Musica dal vivo e discoteca. Uno dei locali più in voga della città, ospita artisti di fama internazionale.
  • Twisted Pepper, 54 Middle Abbey Street, Dublin 1. A due passi dal The Academy, Twisted Pepper è sia bar che club.

Dove alloggiare[Modifica sezione]

A Dublino ci sono decine di hotel, ostelli e comodi bed&breakfast per ogni tasca ed esigenza. In generale, vicino alla stazione degli autobus Busaras si trovano gli alloggi più economici mentre a sud del Liffey si trovano quelli più costosi.

Se invece state pensando a un alloggio a lungo termine allora tenete presente che la ricerca può essere difficile e gli affitti sono piuttosto alti anche per una stanza singola. Una volta giunti in città il modo migliore per iniziare la ricerca è consultare il sito DAFT

Economici[Modifica sezione]

Tantissimi ostelli (da €20 a notte in camerata), bed & breakfast (circa €45 a persona), e hotel (€50+ a stanza).

  • Abraham House Hostel, 82-83 Lower Gardiner St, Dublin 1, +353 1 855-0598 (), [47]. Dello stesso gruppo dell'Ashfield House. Ogni stanza ha una sola chiave da condividere con gli altri ospiti (anche se sconosciuti).  edit
  • Ashling House B&B, 168 Drumcondra Rd, Dublin 9, +353 1 837-0300 (), [50]. Nel sobborgo di Drumcondra, a nord del centro.  edit
  • Avondale House, 41 Lower Gardiner St, Dublin 1, +353 1 874-5200 (), [51]. Economico, molte stanze non hanno il bagno privato.  edit
  • Jacobs Inn Hostel, 21-28 Talbot St, Dublin 1, +353 1 855-5660 (), [54]. Pulito e accogliente, uno dei migliori ostelli in città.  edit
  • Kinlay House, 2-12 Lord Edward St, Dublin 2, +353 1 679-6644, [55].  edit

Prezzi medi[Modifica sezione]

  • Baggot Court Townhouse, 92 Lower Baggot St, Dublin 2 (vicino a St Stephen’s Green), +353 1 661-2819, [56]. Bell’albergo in un edificio georgiano. €65 - €135 (Irish breakfast inclusa).  edit
  • Buswells Hotel, Molesworth St, Dublin 2 (laterale Kildare Street), +353 1 614-6500 (), [57]. 3 stelle in stile georgiano.  edit
  • Fitzwilliam Townhouse Dublin, 41 Upper Fitzwilliam St, Dublin 2, +353 1 662-5155, [59].  edit
  • Fleet St Hotel, 19-20 Fleet St, Temple Bar, Dublin 2, +353 1 670-8124, [60].  edit
  • Portobello Hotel, 33 South Richmond St, Dublin 2, +353 1 475-2715 (), [63]. Alcune delle camere si affacciano sul Grand Canal  edit
  • Sandymount Hotel, Herbert Rd, Lansdowne Rd, Dublin 4, +353 1 614-2000, [65]. Vicino all’AVIVA stadium  edit
  • The Clarence Hotel, Wellington Quay (sulle rive del Liffey, dietro Temple Bar e vicino al Grattan Bridge), [66]. L’albergo di proprieta’ di Bono e The Edge degli U2.  edit

Prezzi elevati[Modifica sezione]

  • Four Seasons Hotel Dublin, Simmonscourt Rd, Dublin 4., [68].  edit
  • Hampton Hotel, 29 Morehampton Rd, Donnybrook, Dublin 4, +353 1 668-0995, [69].  edit
  • Hilton Dublin, Charlemont Place, Dublin 2, +353 1 402-9988, [70].  edit
  • Morrison Hotel, Ormond Quay, Dublin 1 (Vicino all'Ha'Penny Bridge), +353 1 887-2400, [71].  edit
  • The Shelbourne, 27 St Stephen's Green, Dublin 2, +353 1 663-4500, [73]. Hotel 5 stelle affacciato su St Stephen’s Green  edit

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Difficile cacciarsi nei guai a Dublino, ma se non si fa attenzione si possono avere spiacevoli sorprese.

  • Dublino generalmente e’ sicura, ma ci possono essere episodi di scippi, rapine o attacchi non provocati. Valgono le solite regole di buon senso da adottare ovunque: evitate le zone poco illuminate di sera e state bene attenti. Basta poco dal centro per finire in brutte zone. Fate molta attenzione nei weekend dalle 2:30 del mattino quando iniziano a chiudere i vari locali, gente ubriaca puo’ scatenare il putiferio.
  • Potrete sentire parlare dei knackers. E’ un termine dispregiativo che indica in genere chi abita nelle case popolari, e soprattutto indica i gruppi di giovani che girano in tuta e scarpe da ginnastica e tengono un comportamento maleducato (il cosiddetto anti-social behaviour). E’ raro che disturbino i turisti, in caso vi trovaste a che fare con questi personaggi ignorateli e non cedete a eventuali provocazioni.
  • I busker in Grafton Street o Henry/Mary Street fanno solo il loro spettacolo, ma sono molto gentili e se serve possono darvi un sacco di indicazioni. Trattateli bene, sono una parte importantissima della città.
  • Se qualcuno si avvicina a voi per strada possono essere persone in cerca di indicazioni, i charity workers delle associazioni di beneficenza, gente che ha bisogno di un accendino eccetera. Ricordate che i dublinesi sono gente aperta ed e’ normale scambiare due parole con dei perfetti sconosciuti (capita anche alle fermate dell’autobus). A Dublino si trovano anche molti senzatetto: non sono fastidiosi, al massimo vi chiederanno “any change, please?” per avere qualche monetina. State comunque attenti, a volte ci possono essere tentativi di fregare gli ignari turisti. Se qualcuno che vi sembra ubriaco o drogato vi chiede qualcosa dite “no” e continuate a camminare.
  • Non abbiate timore ad avvicinare i Gardai (poliziotti) per chiedere aiuto o indicazioni, e’ il loro lavoro. Se siete nei guai e temete per la vostra incolumità e non riuscite a trovare un Gardai entrate in un negozio o un bar e chiedete aiuto o chiamate il 112. Molti dei buttafuori nei locali possono aiutarvi in casi simili.
  • Dublino e’ molto trafficata. Vedrete tante persone attraversare fuori dai passaggi pedonali, non seguite il loro esempio.
  • Attenzione quando prendete il "Nitelink". Sedetevi al piano inferiore, se non altro per evitare schiamazzi e ubriachi.
  • La zona di Temple Bar attrae turisti e borseggiatori. Fate attenzione.

Uscire[Modifica sezione]

Escursioni[Modifica sezione]

Itinerari[Modifica sezione]

Quest'articolo è uno stub e ha bisogno del tuo aiuto. Esso contiene minime informazioni. Per favore buttati e aiutalo!


Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti