Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Donegal (contea)

Da Wikitravel.
noframe
Malin head il punto più a settentrione dell'isola d'Irlanda
L'isola di Arranmore nella contea di Donegal

La contea di Donegal fa parte dell'Ulster, provincia storica irlandese nella parte settentrionale dell'isola.

Up here it's different (“Quassù è diverso”), così uno slogan usato in campo turistico e culturale descrive lapidariamente questa bizzarra e particolare contea. E come dargli torto! Collocato nel remoto nord-ovest irlandese, completamente circondato dall'Irlanda del Nord e collegato al resto della propria nazione soltanto da un piccolo lembo di terra costiero del vicino Leitrim, il Donegal è allo stesso tempo la più irlandese e la meno irlandese delle contee d'Irlanda. Questo complicato intreccio di fierezza irlandese, di cultura british, di origini vichinge allacciate a tradizioni antichissime proto-cristiane, cattoliche e pagane di origine celtica, si presenta subito particolare al visitatore.

Influenzato culturalmente dalle sue complicate origini e vicessitudini passate, ma soprattutto dalla vicina Irlanda del Nord, il Donegal stringe relazioni fortissime anche con la Scozia, con la quale era unito nell'antico Regno di Dal Riatha, soprattutto con la città di Glasgow meta di molti immigranti. Ma questa realtà cozza necessariamente con le aree più occidentali e sperdute, dominate dalla lingua gaelica e da abitati silenziosi e rispettosi degli elementi.

Il suo carattere isolato rispetto al resto della nazione, il calore dei suoi abitanti e le sue bellezze naturali eccezionali, rendono il Donegal una contea d'avventura e di scoperta.

Regioni[Modifica sezione]

Il Donegal è suddiviso in una serie di subregioni create in base a criteri linguistici e anche di costumi e tradizioni locali.

  • Penisola di Fanad vanta una bellissima spiaggia quella di Portsalon, che rimane spesso deserta anche in alta stagione. Tutta la penisola è percorsa da un gran numero di strade secondarie spesso mal segnalate. Vi ha sede un eccellente campo di golf, il Portsalon golf course. Kerrykeel e Milford sono i villaggi principali della penisola di Fanad.
  • Finn Valley è la valle solcata dal fiume Finn con i centri abitati di Ballybofey e Stranorlar.
  • Penisola di Inishowen il cui centro principale è quello di Buncrana. Ogni anno vi si tiene una gara ciclistica la 100 miglia di Inishowen organizzata dal "Foyle Cycling Club". Il percorso che si svolge lungo le strade accidentate della penisola tocca anche il Malin Head estremo punto settentrionale dell'isola d'Irlanda.
  • Lagan Valley vanta le migliori fattorie del paese. Vi si trovano i centri abitati di Raphoe e St. Johnston.
  • The Rosses una regione dai confini meglio delineati ove fino a tempi recenti si parlava esclusivamente Gaelico. La regione include le isole di Arranmore e di Cruit.

La zona nord occidentale del Donegal ove sono situate la penisola di Fanad e il Rosses è a carattere montuoso e scarsamente popolata mentre la zona meridionale (intorno ai villaggi di Bundoran e Ballyshannon) è più pianeggiante e più densamente popolata. La zona più sviluppata del Donegal è l'Est specialmente intorno a Letterkenny e la Lagan Valley

Spiaggia della penisola di Inishowen vicino a Ballymagaraghy

Città[Modifica sezione]

  • Lifford -- Il capoluogo della contea di Donegal
  • Donegal -- un grosso centro in una profonda insenatura
  • Letterkenny -- Grosso centro sulle rive del del fiume Swilly
  • Ardara -- Centro del tessile ove abbondano i telai e di conseguenza i tweed e i maglioni.
  • Dungloe -- cittadina da dove si parte per esplorare il Rosses
  • Killybegs -- Un centro della pesca ma anche di manifattura di preziosi tappeti che ornano alcune sale del Dublin Castle


  • Malin More -- Piccolo centro di villeggiatura con molte cale e calette nei dintorni
  • Ballyshannon -- Una cittadina con molte case in stile georgiano
  • Bundoran -- un altro centro balneare non distante dal precedente

Altre destinazioni[Modifica sezione]

  • Tory Island -- Minuscola isola battuta dai venti interessante per il carattere fiero dei suoi abitanti che si opposero con successo ad un tentativo governativo di sradicarli dalle loro case per trasferirli sulla terraferma.
  • Slieve League -- un tratto di costa che scende a strapiombo sul mare che assume colori suggestivi nelle ore che precedono il tramonto.
  • Grianan Ailigh -- Una costruzione circolare in pietra del V secolo appena 10 km ad Ovest della città di Derry (Londonderry)., all'ingresso della penisola di Inishoven
  • Rosses -- Un promontorio roccioso cosparso di innumerevoli laghi
  • Glencolumbkille -- una valle dove il santuario di San Colomba attrae molti pellegrini
  • Lough Derg -- Un lago meta di pellegrinaggi perché, secondo tradizione, S. Patrizio vi si ritirò in preghiera con l'intento di cacciare gli spiriti del male che infestavano l'Irlanda.

Da sapere[Modifica sezione]

Geografia[Modifica sezione]

Il territorio del Donegal è molto particolare, in quanto è l'unica contea costiera sviluppata in lunghezza e in diagonale. Questo fattore, unito all'incredibile straordinarietà dei paesaggi e al loro stato da sempre selvaggio e incontaminato, ha nell'ultimo secolo attirato moltissimi visitatori, ma da sempre creato notevoli problemi per le vie di comunicazione.

La contea è principalmente formata da altopiani e zone collinari, spesso composte da distese molto ampie di drumlin, interrotti talvolta da massicci montuosi irregolari e isolati di discreta consistenza. La cima più alta è il monte Errigal (752 m), un rilievo conico isolato a ridosso di una catena montuosa.

La zona costiera del Donegal è molto estesa e, soprattutto, molto frastagliata. Moltissime sono le piccole insenature che la caratterizzano, ma anche le grandi baia come la Baia di Donegal, il Lough Swilly od il Lough Foyle. Numerose anche le penisole, tra le quali spiccano St.John's point, stretto e lungo fazzoletto di terra che si insinua nella Donegal Bay in maniera inusuale, Glen Head, il Bloody Foreland e le tre grandi penisole settentrionali, Horn Head, Fanade soprattutto, la vasta penisola di Inishowen, formata da un territorio abbastanza differente dal resto della contea, quasi totalmente pianeggiante e con la zona costiera caratterizzata dalle lunghissime e ben conosciute spiagge dorate. Inishowen raggiunge in Malin Head il punto più settentrionale di tutta l'isola d'Irlanda.

A largo delle coste ci sono moltissime isole e isolotti: la più grande è Arranmore, situata a pochi chilometri dalla costa occidentale della contea in mezzo a uno sciame di isolette minori. Isolata a nord invece c'è la particolarissima Tory Island, roccaforte della lingua gaelica irlandese e posto ricchissimo di tradizioni. L'isolotto roccioso di Inishtrahull, infine, a largo di Malin Head, è il territorio più settentrionale della Repubblica d'Irlanda.

Clima[Modifica sezione]

Il clima del Donegal è fortemente influenzato dalla Corrente del Golfo e dal limitrofo oceano Atlantico, caratterizzato da temperature miti, rispetto alla latitudine della contea, e da giornate molto umide e ventose, quasi sempre piovose. Non differisce molto dal resto delle contee occidentali irlandesi, presentando al massimo qualche giorno più piovoso e forti incursioni dei venti atlantici.

Storia[Modifica sezione]

Il Donegal nacque, anche se con limiti territoriali diversi, nel 1585, sotto il regno di Elisabetta I d'Inghilterra, su iniziativa del lord-deputato Sir John Perrott, per poi successivamente meglio definirsi e prendere l'attuale aspetto.

Anticamente, infatti, gran parte del territorio della contea era parte del Regno di Tyrconnel, prima di passare sotto il dominio del clan O'Donnell. Molto probabilmente abitata in tempi preistorici, non rimangono tuttavia, a differenza di altre zone irlandesi, particolari reperti del periodo, la regione è stata invece frequentatissima in periodo medievale. Moltissimi i castelli e i ruderi che affollano il territorio del Donegal, tra i tanti meritano menzione il Grianan of Aileach su Inishowen, imponente forte circolare anteriore al XII secolo, il Donegal Castle, residenza degli O'Donnell, situato nel centro storico di Donegal Town, il Green Castle sul Lough Foyle che da il nome alla cittadina odierna di Greencastle, e infine il Doe Castle.

Lingue parlate[Modifica sezione]

Per turisti che sanno discretamente l'inglese il Donegal è una meta fattibile a livello comunicativo, per il fatto che l'inglese è una delle lingue ufficiali della Repubblica d'Irlanda. Parlare con i locali però può risultare abbastanza complicato, in virtù del loro slang e del loro accento molto particolare. Turisti americani ad esempio trovano molto bizzarra la parlata del Donegal. L'inglese vernacolare è molto affine all'Ulster Scots parlato in Irlanda del Nord, che a sua volta mutua espressioni e accenti della lingua inglese di Scozia. In certe zone sul confine come a Laggan la lingua è classificata proprio come appartenente a questo ceppo linguistico.

Per quel che riguarda la lingua gaelica, il linguaggio della contea è in realtà un gaelico sporco, con forti tratti di gaelico scozzese. Sebbene ormai l'inglese sia parlatissimo ovunque, il Donegal occidentale rimane un'ampia zona "Gaeltacht", ma molto diversa dalle altre in quanto si parla un gaelico tipico dell'Ulster occidentale, mentre su Inishowen, fino all'inizio del ventesimo secolo, si parlava gaelico dell'Ulster orientale, ma la penisola ha ormai perso ogni oasi Gaeltacht. Gli stessi abitanti del Donegal ammettono che la loro pronuncia è spesso differente dal gaelico parlato dalle trasmittenti radiofoniche specializzate nazionali. Nonostante ciò, molte scuole estive per studenti sono aperte e molto gettonate dato che la sopravvivenza dell'antica lingua irlandese è sempre più a rischio.

Come arrivare[Modifica sezione]

Il Donegal dispone di un proprio aeroporto situato in una remota zona del nord-ovest, ma l'unica compagnia aerea che vi opera è l'Aer Aerann da Dublino e Glasgow. La migliore soluzione per raggiungere il Donegal è, come spesso avviene per il resto d'Irlanda, l'automobile. Non ci sono ferrovie che raggiungono la contea.

Come spostarsi[Modifica sezione]

Da vedere[Modifica sezione]

Il Donegal è talmente eterogeneo e ricco di bellezze naturali e storiche che fare una lista risulta sempre e comunque riduttivo. A livello di flusso di visite, le zone più visitate sono senz'altro la vasta Inishowen, il tratto di Donegal Bay tra Donegal Town e Bundoran e ovviamente la selvaggia regione di Glencolmcille, in particolare le impressionanti scogliere di Slieve League.

Una lista approssimativa:

  • Sliabh Liag (Slieve League): formalmente per decenni considerate le scogliere più alte d'Europa, in realtà solo seste per altezza ma senza eguali per imponenza, costituiscono uno dei luoghi più apprezzati del Donegal
  • Glencolmcille: la "vallata della chiesa di San Colomba" (letteralmente dal nome) è un posto selvaggio a ridosso delle Slieve League, ricchissimo di antiche chiesette in rovina, dall'aria mistica e dai molti luoghi naturali di notevole spessore.
  • Glengesh Pass: uno dei tratti più tipici e fotografati del Donegal
  • Gweedore e regione nord-ovest: probabilmente la parte più sperduta e selvaggia della contea, ricca di tradizioni, musica e panorami suggestivi. Rientrano nella zona l'isola di Arranmore, l'Errigal e il Bloody Foreland
  • Rosses
  • Horn Head, tratto di costa selvaggia e aspra
  • Fanad, une delle grandi penisole del nord, meno turistica e vasta di Inishowen ma non meno bella
  • Inishowen, meta turistica per eccellenza, la sua vastità e i suoi paesaggi in continuo cambiamento la rendono apprezzata in ogni suo aspetto. Fanno parte di Inishowen mete turistiche di primo ordine come Buncrana, Moville, Malin Head e il Grianan di Aileach
  • Le cittadine del sud: Bundoran, Ballyshannon e Donegal Town

Itinerari[Modifica sezione]

Attività ricreative[Modifica sezione]

Folclore e manifestazioni[Modifica sezione]

Cibi[Modifica sezione]

Bevande[Modifica sezione]

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Uscire[Modifica sezione]


Quest'articolo è uno stub e ha bisogno del tuo aiuto. Esso contiene minime informazioni. Per favore buttati e aiutalo!


Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti