Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Chioggia

Da Wikitravel.
Sottomarina, la spiaggia di Chioggia

Chioggia è un porto peschereccio all'estremità meridionale della Laguna Veneta. Dal punto di vista amministrativo costituisce un comune della provincia di Venezia

Da sapere[Modifica sezione]

Chioggia è un comune di 50.844 abitanti della provincia di Venezia, secondo per popolazione dopo il capoluogo.

Geografia[Modifica sezione]

Chioggia si trova su una piccola area peninsulare adriatica fra la Laguna Veneta ed il Delta del Po, a circa metà strada tra Venezia e Ferrara, ed a circa 50 km da Padova e Rovigo, con le cui provincie il comune confina direttamente. Con la vicina Sottomarina forma il corpo urbano cittadino. A Chioggia, più precisamente nelle frazioni di Sottomarina e Isolaverde, è presente un lido. La spiaggia di Sottomarina si estende dalla bocca di porto di Chioggia, fino alla foce del fiume Brenta, mentre la spiaggia di Isolaverde si estende dalla foce del fiume Brenta fino alla foce del fiume Adige. Lungo tutta la spiaggia vi sono rinomati stabilimenti balneari, i quali sono una risorsa economica per la città. La spiaggia è raggiungibile mediante il Lungomare Adriatico, una lunga via che consente di proseguire da Viale Mediterraneo verso gli stabilimenti balneari e le vie interne.

Storia[Modifica sezione]

La leggenda delle origini di Chioggia narra che Antenore, fuggito da Troia dopo la sua sconfitta, trovò rifugio nelle coste del Mar Adriatico assieme ad Aquilio e Clodio, anch'essi fuggitivi. La leggenda si dirama poi in tre parti: Aquilio, Antenore e Clodio fondarono rispettivamente le comunità di Aquileia, Padova e Clodia. Per quest'ultima, Clodio scelse come stemma un leone rampante rosso a ricordo di Troia. Il nome Clodia poi cambiò nei secoli in Cluza, Clugia e quindi Chiozza, per arrivare infine all'attuale toponimo Chioggia.

L'orologio della torre di S.Andrea, al secondo posto tra gli orologi più antichi del mondo, poiché preceduto di alcuni mesi da quello bretone, situato a Salisbury, Gran Bretagna Chioggia è di origine romana, ne resta il tipico reticolato geometrico nella topografia urbana, e faceva parte di una più estesa centuriazione che comprendeva l'intera area della laguna di Venezia. [5] I documenti più vecchi sono attribuiti al V secolo d.C., quando la città era parte di una provincia dell'impero bizantino. Nel medioevo la città ebbe una propria autonomia comunale e nel 1110 divenne anche sede episcopale.

Palazzi in stile veneziano dai colori vivaci si affacciano sul Canal Vena, che taglia longitudinalmente Chioggia ed è uno dei più pittoreschi della città Una pagina importante della storia della città avvenne durante la cosiddetta guerra di Chioggia (rievocata nel Palio della Marciliana), l'ultimo scontro tra Repubblica di Genova e Serenissima Repubblica di Venezia. Nel 1379 la città cadde in mano a Genova, per poi essere riconquistata dall'intervento veneziano nel 1380. Chioggia fece parte della Repubblica di Venezia fino al 1797, anno in cui cadde in mano alle truppe di Napoleone Bonaparte. In seguito al trattato di Campoformio, nel 1798, la città passò in mano all'Austria, a cui rimase tranne per un breve periodo in cui subentrarono nuovamente i francesi, fino al 1866, anno in cui Chioggia venne annessa al nascente Stato Italiano alla fine della terza guerra di indipendenza, quando, malgrado le sconfitte militari subite dalle forze italiane, con la notevole eccezione delle formazioni garibaldine, grazie all'alleanza con la Prussia, il governo austriaco fu costretto a cedere il Veneto e parte del l'odierno nordest all'Italia. Durante la seconda guerra mondiale rischiò il bombardamento a tappeto da parte dell'aviazione alleata. Solo grazie alla rivolta dei cittadini i nazifascisti si arresero e il 27 aprile 1945 la città venne liberata dalle forze alleate.

Come arrivare[Modifica sezione]

In aereo[Modifica sezione]

L'aeroporto più vicino è quello di Venezia (Tessera - Marco polo) poi quello di Treviso. Da entrambi gli aeroporti, la città di Chioggia si può raggiungere percorrendo la Strada Statale Romea (S.S. 309) in direzione di Ravenna, passato il ponte translagunare (ponte che taglia la laguna) seguiranno sulla destra indicazioni per Chioggia. Tempo di percorrenza dall'aeroporto di Venezia e/o Treviso è indicativamente di circa 1 ora in automobile e 1 ora e 15 in autobus

In treno[Modifica sezione]

Purtroppo Chioggia essendo un'isola ha grossi problemi logistici riguardanti i collegamenti ferroviari e l'unico modo per raggiungerla è passando per Rovigo - Adria e prendere una delle poche coincidenze per Chioggia.

In auto[Modifica sezione]

Da A4, uscita Padova Zona Industriale, alla rotonda dell'uscita girare a destra e seguire per Chioggia S.S. 309, proseguire nella S.S. 309 (Romea) per circa 40Km per giungere a Chioggia.

In autobus[Modifica sezione]

In nave[Modifica sezione]

Come spostarsi[Modifica sezione]

Da vedere[Modifica sezione]

Numerose sono le chiese cattoliche presenti nel territorio. Fra queste la chiesa di Sant'Andrea, risalente al 1700, ha al suo fianco una torre in stile romanico - detta Torre dell'Orologio - risalente all'XI-XII secolo e, un tempo, torre di difesa e di avvistamento militare. Possiede al suo interno l'orologio da torre più antico del mondo realizzato da Giovanni Dondi dell'Orologio. All'interno dell'edificio religioso è presente una Crocifissione di Palma il Vecchio (1480-1528). In maggio si svolge la tradizionale Festa Popolare dedicata a Maria Ausiliatrice presso l'oratorio salesiano sito nella zona sud della città. In giugno rievocazione storica in stile medievale (La Marciliana) con cortei storici e competizioni tra le antiche "contrade". In luglio la Sagra del Pesce attrae numerosissimi turisti che possono scegliere tra ben 4 stand gastronomici menu caratteristici chioggiotti.

Attività ricreative[Modifica sezione]

Acquisti[Modifica sezione]

Dove mangiare[Modifica sezione]

Economici[Modifica sezione]

Prezzi medi[Modifica sezione]

Prezzi elevati[Modifica sezione]

Bere[Modifica sezione]

Vita notturna[Modifica sezione]

In città non vi sono discoteche però sono molti i locali dove si può passare la serata in mezzo alla gente tra cui gran parte dei locali presenti nel Lungomare Adriatico il quale nella stagione estiva regala un'ottimo passeggio serale.

Dove alloggiare[Modifica sezione]

Economici[Modifica sezione]

Prezzi medi[Modifica sezione]

Prezzi elevati[Modifica sezione]

  • Best Western Hotel Bristol, Viale Lungomare Adriatico 46, +39 041.5540389 (), [3]. (45.212788147542994,12.294650673866272) edit

Comunicazioni[Modifica sezione]

Poste[Modifica sezione]

Telefoni[Modifica sezione]

Postazioni Internet[Modifica sezione]

Il comune non offre punti internet liberi e gratuiti ma fortunatamente ci sono degli utenti privati che mettono a disposizione degli appartenenti del movimento FON la propria connessione, potete trovare la lista dei punti accessibili attraverso il sito ufficiale www.fon.com oppure recarvi presso uno dei 2 internet point presenti a Sottomarina

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Uscire[Modifica sezione]

Escursioni[Modifica sezione]

Itinerari[Modifica sezione]

Questo articolo è un outline ed ha bisogno di maggiori contenuti. Ha un template, ma non è abbastanza. Per favore, buttati e aiutalo!



Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti