Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Central Bali

Da Wikitravel.
Asia : Asia del Sud-Est : Indonesia : Bali : Central Bali

Central Bali è la zona centrale dell’isola di Bali, un’area montuosa celebre per l’arte, la cultura, i templi e i laghi.

Cremazione a Ubud

Città[Modifica sezione]

  • Bedugul — laghi di montagna, i giardini botanici, il mercato di Candikuning e il famoso tempio di Ulun Danu Bratan
  • Tabanan — spiagge dalla sabbia nera, Mount Batukaru e la via per West Bali
  • Ubud — centro dell’arte e della danza sulle colline, con un interessante palazzo, la foresta delle scimmie e molti negozi di artigianato

Da sapere[Modifica sezione]

Questa regione è vasta e variegata ed è conosciuta soprattutto per Ubud, capitale artistica e culturale di Bali, e per le montagne e i laghi attorno a Bedugul. Qui inoltre si trovano la maggior parte dei siti archeologici e due dei principali templi direzionali dell’isola.

Per questo Central Bali attrae soparattutto chi vuole prendersi una pausa dal sole e dalle spiagge e allontanarsi dal caotico clima di festa di South Bali e chi vuole conoscere più a fondo la complessità dell’isola..

Clima[Modifica sezione]

Nelle zone più elevate il clima è decisamente più fresco rispetto al resto dell’isola in particolare attorno Bedugul. Portatevi indumenti caldi perché di notte le temperature si abbassano anche di 10 gradi.

La pioggia è imprevedibile, specie in montagna. Sul Mount Batukaru,l’umidità è altissima e piove davvero tanto.

Come arrivare[Modifica sezione]

Mappa di Central Bali

In macchina[Modifica sezione]

La regione centrale è accessibile da tutte le altre zone. Le vie più comuni sono:

  • Da South Bali a Ubud sulla Jalan Ngurah Rai a Sanur e a est Denpasar e poi Central Bali attraverso i villaggi di Batubulan e Sukawati a Ubud. Tempo di viaggio circa 45 minuti.
  • Da West Bali a Bedugul sulla strda costiera settentrionale verso Singaraja e poi sud verso Bedugul. Tempo di viaggio 2 ore.

In autobus[Modifica sezione]

Se viaggiate in economia controllate i servizi Perama [1]] che coproon tutte le aree principali di Central Bali. Ci sono uffici a Ubud eBedugul.

Ci sono anche bus privati per Ubud da Kuta, Sanur, Lovina. Padang Bai e Candidasa sono molto pubblicizzati. Prenotate con un giorno di anticipo.

Ubud è collegate al terminal ‘’’bemo’’’ di Batubulan a Denpasarmentre i bemo per Bedugul e Tabanan partono dal terminal di Ubung.

Come spostarsi[Modifica sezione]

Qui i taxi sono pochi e la maggior parte dei turisti affitta una macchina (con autista o senza) o una moto. Per una buona auto con autista e benzina si pagano circa Rp 500,000 al giorno.

Da vedere[Modifica sezione]

Arte e Artigianato[Modifica sezione]

Ubud è la capital dell’arte e dell’artigianato di Bali. In città si trovano moltissimi negozi, gallerie e laboratori dedicati ai vari aspetti artistici dell’isola, sia moderni che tradizionali.

In piano centro c’è il Museum Puri Lukisan (Museum of Fine Arts), [2]. L’entrata è segnalata sul Jalan Raya a ovest del mercato principale. Aperto nel 1954, questo è stato il primo museo privato di Bali. Ha tre edifici in cui sono presentate opere dell’arte balinese (soprattutto pitture e sculture). È Un luogo molto interessante per scoprire le diverse scuole artistiche dell’isola e ci sono spesso delle mostre dedicate ad artisti come I Gusti Nyoman Lempad e Rudolph Bonnet. Quest’ultimo è stato uno dei promotori della nascita del museo e ha donato diverse sue opere.

Nel villaggio di Pengosekan sulla Jalan Hanoman, 1 km a est del centro di Ubud, troverete l’ Agung Rai Museum of Art (ARMA)[3], Tel: +62 361 975742. Museo, libreria e galleria creati dal mercante d’arte Agung Rai, espone opere di artisti local ie internazionali che hanno fatto di Bali la propria casa come Walter Spies, Adrian Jean Le Mayeur, Rudolph Bonnet e Arie Smit. Entrata 25,000 rupie, aperto tutti i giorni dalle 9 alle 17.

Il NEKA Art Musuem [4] ospita la più importante collezione di Bali. NEKA si trova nel villaggio di Kedewetan a circa 3 km ovest del centro di Ubud sul Jalan Raya Campuhan. Aperto nel 1982, ha sei padiglioni con opere di artisti come Arie Smit e I Gusti Nyoman Lempad. Entrata 20,000 rupie, aperto tutti i giorni dalle 9 alle 18.

Le zone attorno a Ubud offrono molto dal punto di vista artistico e ogni villaggio sembra essere specializzato in qualche ambito. Per i lavori in legno andate a Mas, 2 km a sud di Ubud sulla strada verso Sukawati e Sanur. Per i manufatti in argento Celuk è un po’ più a sud sulla stessa strada. Qui ci sono laboratori di gioielleria e altri negozi più semplici. Per le opere in pietre andate a Singakerta e più a sud verso Batubulan.

Siti storici e archeologici[Modifica sezione]

Le zone di Ubud, Gianyar e Tampaksiring sono ricche di siti archeologici di straordinaria importanza. Una giornata qui è sicuramente ben spesa.

Goa Gajah, Bedulu, nr Gianyar

Il Goa Gajah (Caverna dell’Elefante) nel villaggio di Bedulu è a 2 km a sud-est di Ubud sulla strada per Gianyar. L’entrata della caverna è a forma di bocca di demone. All’interno si trovano frammenti delle statue lingam e yoni (fallo e vagina) e una statua di Ganesha. I reperti indicano che per lungo tempo è stato sia induista che buddista e da tempo si cerca di metterlo sotto tutela dell’ UNESCO. L’Entrata costa 6,000 rupie ed è aperto tutti i giorni dalle 8 alle 16.

Nelle vicinanze si trovano le meno conosciute sculture di Yeh Pulu del quattordicesimo e quindicesimo secolo e situate in una zona coperta da risaie. Per raggiungerle a piedi avrete bisogno di una guida attraverso i campi, altrimenti dovete passare oltre l’entrata di Goa Gajah, attraversare Banjar Batulumbang fino alla fine della strada, e poi camminare. Qui si trova anche un pozzo sacro e i sacerdoti sono ben felici di bagnarvi con la sua acqua. Qui valgono le regole dei templi, quindi bisogna vestirsi apprpriatamente.

Fonti a Tirta Empul

L’area di Tampaksiring è circa 20 km a nord-est del centro di Ubud. 300 metri a nord del terminal bemo Tampsaksiring si trova l’entrata al Gunung Kawi (la montagna del poeta). Risale al secolo XI e si dice essere il luogo di sepoltura del re Anak Wungsu e delle sue mogli. Si raggiunge dopo 371 gradini, in un luogo davvero affascinante. L’entrata costa 1,500 rupie, Aperto tutti i giorni dalle 8 alle 18 tranne durante le feste religiose..

500 metri a nord sulla strada principale si trova il complesso del tempio Tirta Empul. Risale al decimo secolo ed è uno dei più sacri di Bali, anche se quello che si vede è una ricostruzione moderna. Molto importante per i balinesi hindu, che vengono qui a purificarsi. L’entrata costa 6,000 rupie, Aperto tutti i giorni dalle 8 alle 16 tranne durante le principali feste religiose.

Laghi e montagne[Modifica sezione]

Le montagne della regioen centrale di Bali sono davvero spettacolari e sono una parte assolutamente da non perdere durante il soggiorno sull’isola.

Pura Ulun Danu Bratan

La zona conosciuta come Bedugul è al centro delle montagne circondata dai laghi vulcanici di Bratan, Buyan e Tamblingan. Pura Ulun Danu Bratan (Tempio del Lago Bratan) è forse il tempio più fotografato di Bali e una delle immagini più conosciute dell’isola. Si trova sulla sponda occidentale del lago Bratan e dà l’illusione di galleggiare sull’acqua. Risale al 1633, dedicato a Dewi Danu, dea del lago. Aperto dalle 7 alle 17, tutti i giorni e l’entrata costa 5000 rupie.

Un chilometro a nord si trova il mercato tradizionale di Bukit Mungsu in cu isi vendon i prodotti coltivati nei fertili terrenti della regione.

Ancora più a ovest si trovano i Bali Botanical Gardens (Kebun Raya Eka Karya), tel: +62 368 21273 [5]. Uno dei 4 giardini botanici “ufficiali” dell’Indonesia. 160 ettari di giardini e chiunque ami piante e fiori dovrebbe visitarli. Aperto tutti i giorni dalle 8 alle 18, entrata Rp 6,000.

Il villaggio di montagna di Munduk è il luogo ideale se cercate di fare qualche bella foto. Da Lake Bratan continuate a nord oltre Lake Buyan e girate a sinistra verso la sponda nord di Lake Buyan, passate Lake Tamblingan fino ai villaggi di Munduk e Gobleg. Fermatevi spesso, godetevi il panorama e scattate foto a volontà.

A sud e a ovest da Bedugul, il monte Mount Batukaru, seconda vetta di Bali, domina il paesaggio. Questa zona è protetta dall’ UNESCO ed è chiamata Jati Luwih e comprende anche le zone dei villaggi di Wongayagede, Sanda e Sarinbuana. Questi sono forse i più incantevoli scenari di Bali. Camminate attraverso i campi o fermatevi a mangiare in uno dei ristoranti sulla strada da dove ammirare il panorama.

Pura Luhur Batukaru (Batukaru Temple) vicino al villaggio di Wongayagede è uno dei 9 templi direzionali di Bali e luogo di pellegrinaggio per gli induisti. Questo è un luogo davvero speciale anche per gli standard dell’isola e per accedervi bisogna attenersi strettamente al regolamento indicato all’entrata.

Cosa fare[Modifica sezione]

A Ubud si può assistere agli spettacoli di danza che si tengono quasi tutte le sere. La città è famosa anche per le spa e per i centri benessere.

Esplorate le valli e le aree rurali a piedi oppure arrampicatevi sulle montagne.

Potete fare rafting nella valle di Sayan vicino aUbud.

Mangiare[Modifica sezione]

Mangiare nella regione centrale di Bali non è diverso dalle altre parti dell’isola, ma una cosa particolare è il mercato della frutta di Bukit Mungsu nel villaggio di Candikuning a Bedugul. Ci sono molti ristoranti con splendide viste sulle risaie, specie a Bedugul.

Bere[Modifica sezione]

Quest è una regione tranquilla e non c’è una vera a propria vita notturna. A Ubud ha qualche locale ma le regole ferree impongono che tutti gli spettacoli e la musica dal vivo cessino per le 22:30

Uscire[Modifica sezione]


Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue