Aiuta Wikitravel a crescere grazie al tuo contributo: scrivi un articolo! Ecco come.

Bangkok

Da Wikitravel.
noframe


In breve
Status Capitale nazionale
Nazione Thailandia
Regione Pianure centrali
Abitanti 6,355,144 anno 2000
Prefisso +66 2
Sito web Sito ufficiale


Bangkok è la capitale della Thailandia.

Da sapere[Modifica sezione]

Appena 14 gradi più a nord dell'equatore, Bangkok è una metropoli dal clima tipicamente tropicale ed anche una delle città asiatiche di più facile accesso per i turisti occidentali. Le prime cose che impressionano il visitatore sono il caldo ed il traffico, sia veicolare che pedonale. Il caldo è accompagnato da un inquinamento elevato ed è anche avvertibile da subito l'enorme divario tra classi agiate e povere nonostante il sorriso che aleggia indistintamente sulla bocca dei Tailandesi. Bangkok è una città sorprendentemente sicura, nonostante le notizie allarmanti della stampa estera ed anche meno disorganizzata di quanto possa sembrare al primo impatto. La città è anche uno scrigno di gemme nascoste che aspetta di essere scoperto.

  • Khao Sarn Road é la strada degli Hippies e dei giovani. Si possono trovare biglietti di concerti e alberghi a prezzi ridotti (5 o 6 dollari a notte, scarafaggi spesso inclusi). La via è piena di Agenzie di viaggi che organizzano escursioni al mercato galleggiante (floating market o Dumnoen Saduak), ayuttaya ecc ecc.

L'alto tasso di umidità, accompagnato da temperature elevate, favoriscono la crescita di piante tropicali ed è possibile trovare orchidee esotiche e frutti deliziosi dovunque.

La cucina Thai è particolare, giustamente famosa, varia ed abbordabile. Bangkok è una delle prime destinazioni turistiche in Asia. Monaci che indossano il saffron, abbaglianti insegne al neon, la graziosa architettura thai, piatti piccanti, mercati colorati, ingorghi ed il clima tropicale sono elementi positivi e negativi che si mescolano con una certa armonia ed è difficile andarsene delusi da questa città.

Storia[Modifica sezione]

Bangkok (originariamente Bang Makok) era un piccolo villaggio ai bordi del fiume Chao Phraya, fino a che una nuova capitale fu fondata sulla costa occidentale (ad oggi Thonburi) dopo il crollo del Ayutthaya. Nel 1782, Re Rama I costruì un palazzo sulla riva orientale (ora Rattanakosin) e cambiò il nome della città in Krung Thep, com'è conosciuta adesso ai tailandesi -- la Citta degli Angeli (e molto altro: il nome intero appare come quello più lungo per un luogo nel libro dei Guinness; più o meno la pronuncia assomiglia a : "Krung thep mahanakhon amorn ratanakosin mahintharayutthaya mahadilok pop noparatratchathani burirom udomratchanivetmahasathan amornpiman avatarnsathit sakkathattiyavisnukarmprasit" -- "La città degli angeli , la grande città, la residenza del Budda di Smeraldo, l'innoppugnabile città (di Ayutthaya) del dio Indra, la grande capitale del mondo dotata di nove gemme, la città felice, con un enorme Palazzo Reale che assomiglia al paradiso terrestre dove regna il dio incarnato, una città data da Idra e costruita da Vishnukarn"). Il villaggio orginale ha cessato di esistere molto tempo fa.


Distretti[Modifica sezione]

Distretti di Bangkok

Bangkok è una città che ha conosciuto una notevole espansione. La divisione ufficiale della città comprende 50 khet (distretti) ma a fini turistici una suddivisione esemplificata come quella riportata di seguito risulta notevolmente più vantaggiosa:

  1. Sukhumvit – Intorno a questa arteria che cambia nome più volte (Ploenchit e Rama I) si estende il distretto commerciale pieno di alberghi e lussuosi negozi. All'incrocio con la via Skytrain si trova l'affollata piazza Siam, fulcro dello shopping elegante.
  2. Silom – A sud di viale Sukhumvit, troviamo i viali Silom e Sathorn che attraversano il distretto finanziario di Bangkok. Un distretto "serio" di giorno ma di notte cambia completamente volto trasformandosi in una zona di divertimenti sfrenati. La maggior parte dei locali notturni è concentrata nel "famigerato" quartiere di Patpong
  3. Rattanakosin – Tra le rive del fiume e il viale Sukhumvit giace la vecchia Bangkok con un'alta densità abitativa. I principali templi buddisti sono situati in Rattanakosin. Yaowarat è il nome con cui si indica la Chinatown di Bangkok. Khao San e il quartiere Chao Phraya River sono situati in questa zona del lungofiume. La zona settentrionale del distretto comprendente il quartiere di Banglamphu è considerata la mecca dei viaggiatori con il sacco a pelo tanti sono gli alberghetti economici che vi si concentrano.
  4. Thonburi – Un quartiere tranquillo sulla sponda del fiume Chao Phraya attraversato da molti canali e con qualche attrazione meno nota.
  5. Phahonyothin – Questo distretto attraversato dai viali Phahonyothin e Viphavadi Rangsit accoglie il mercato domenicale di Chatuchak. L'areoporto Don Muang è in questa zona.
  6. Ratchadaphisek – Questo distretto a nord del centro è situato lungo la strada Ratchadaphisek Road un tratto della quale prende il nome di Asoke. Il viale incrocia le vie Phetchaburi e Lat Phrao. La zona di Ratchadaphisek è in pieno sviluppo da quando è stata raggiunta dalla nuova linea della metropolitana.


Come arrivare[Modifica sezione]

In aereo[Modifica sezione]

Bangkok è dotata di due areoporti. Ci vogliono circa 30 - 40 minuti di auto per la tratta aeroporto "nuovo" centro città.


Aeroporto Suvarnabhumi[Modifica sezione]

Tasse di imbarco/sbarco

Gli aeroporti di Bangkok applicano sui voli internazionali una tassa di imbarco detta "Passenger Service Charge" ) che ammonta a 700 baht. Questa tassa può essere pagata in contanti dopo il check-in. Può darsi però che sia già inclusa nel prezzo del biglietto. Fareste dunque bene ad informarvi al momento dell'emissione del biglietto onde evitare di pagarla due volte. Non fidatevi degli agenti di viaggio perchè potrebbero dirvi bugie. Insistete e controllate bene il vostro biglietto aereo

Situato 30 km (19 miles) ad est del centro l'aeroporto Suvarnabhumi (สุวรรณภูมิ, (Template:IATA) (Template:ICAO), [1] ha iniziato ad operare nel settembre 2006 ed è il principale areoporto cittadino ove atterrano tutti i voli provenienti dall'estero della Thailandia più qualche volo domestico gestito dalla compagnia di bandiera Thai Airways. Dispone di un solo terminal che però è estremamente vasto, forse il più grande del mondo.

Moltissimi i servizi disponibili in quest'area (transit hotel, ATMs, money exchange). Tra i ristoranti meno cari una menzione merita il Magic situato al 1 piano mentre fra quelli più rilassanti è lo Sky Lounge al 5° piano. Funziona anche da bar ed ha una vista panoramica. I prezzi non sono eccessivi. La zona dello shopping con vari duty free è vicino alla sala delle partenze.

Trasporti

Esiste un servizio taxi di Limousine che possono essere prenotati al banco del 2° piano all'uscita degli arrivi. Per raggiungere il parcheggio dei taxi occorre invece andare all'uscita situata al 1° piano. Le code di persone in attesa sono veramente lunghe ed è meglio servirsi del servizio gratuito di autobus che fanno capolinea nel cosiddetto "satellite terminal" dove è possibile trovare anche altri taxi. I taxi applicano una sovrattassa di 50 bath all'avvio del tassametro. Oltre a questa bisogna pagare il pedaggio autostradale il che significa che la corsa verrà a costare complessivamente 365 / 465 baht. In genere ci vogliono dai 40 minuti a 1 ora per arrivare in centro ma dipende dalle condizioni del traffico.

Gli autobus fanno capolinea all'uscita del 1° segnalata come airport express buses [2]. Le corse sono ogni ora dalle prime ore del mattino fino a mezzanotte e anch'essi come i taxi impiegano circa un'ora:

Gli autobus pubblici per/da Suvarnabhumi costano molto meno, 35 baht. Per raggiungerne il capolinea bisogna servirsi del servizio gratuito di navetta dall'uscita del 2° piano. Le linee sono le seguenti:

Suvarnabhumi, il nuovo aeroporto di Bangkok
  • 549: Suvarnabhumi-Bangkapi
  • 550: Suvarnabhumi-Happy Land
  • 551: Suvarnabhumi-Victory Monument (BTS)
  • 552: Suvarnabhumi-On Nut (BTS)-Klong Toei
  • 552A: Suvarnabhumi - Sam Rong
  • 553: Suvarnabhumi-Samut Phrakan
  • 554: Suvarnabhumi-Don Muang Airport
  • 555: Suvarnabhumi-Rangsit (Expressway)
  • 557: merged with 558
  • 558: Suvarnabhumi-Central Rama II-Wong Wien Yai
  • 559: Suvarnabhumi-Rangsit (Outer Ring Road)

Gli autobus pubblici sono molto più lenti degli Express e impiegano una o due ore per giungere a destinazione ma le condizioni del traffico possono ritardarli ancor più. La loro frequenza è di circa 20 minuti durante il giorno e ogni ora di notte.

Esiste anche un servizio di autobus extraurbani che provvedono a collegare l'areoporto di Suvarnabhumi con le località di Chachoengsao, Hua Hin, Nong Khai, Pattaya, Rayong e Trat.

E' in funzione dall'agosto del 2010 una linea ferroviaria diurna (6.00-24.00) che collega l'aeroporto con il terminal cittadino di Makkasan (collegamento a MRTA Phetchaburi) prolungata nel giugno 2011 a Phaya Thai (collegamento a BTS Phaya Thai). E' percorsa sia da treni express, una linea non stop fino a Makkasan ogni 40' e una non stop fino a Phaya Thai ogni 30', che da una linea pendolare ogni 12/20 minuti che però ferma in tutte le stazioni quindi c'impiega attorno a 24'; invece il tempo di percorrenza express fino a Makkasan è di 13', fino a Phaya Thai di 17'. I biglietti per la linea pendolare hanno un costo (a marzo 2012) variabile dai 15 ai 45 bath, per le express ne sono richiesti 150."Treni da/per aeroporto Suvarnabhumi"

Alloggi

Sono ancora pochi gli alberghi intorno al nuovo aeroporto di Suvarnabhumi sebbene sia già stato varato il progetto di costruzione di mastodontici alberghi. Alberghi diurni per passeggeri in transito sono disponibili alla 'Miracle Grand Louis Tavern' alla sezione "G" del 4° piano (Tel+66 6 317-2211, 2000 baht per 4-ore, nessuna prenotazione possibile). Coloro che si trovassero in condizione di passare la notte all'aeroporto senza voler spendere un centesimo potrebbero indirizzarsi alle sale di preghiera.

Il banco dell'Ente del Turismo Thailandese si trova al 2° piano. Altre agenzie con servizio di prenotazione alberghiera si trovano lì vicino. In genere offrono promozioni speciali accompagnati da servizi di navetta per l'albergo, servizi utili se si arriva a tarda notte e si casca dal sonno.

  • Queen's Garden Resort, 44 Soi 7, Suvarnabhumi, Lat Krabang. Tel:+66 2734 4540-3. Fax: +66 2 734 4542, e-mail info@queensgardenresort.net, [3]. Questo albergo è a 5-10 minuti dall'aeroporto. Situato sulle sponde di un fiume con vista sul tempio di Krabang ha prezzi inferiori del precedente. (A partire da 900 Baht).
  • Royal Princess Srinakarin, 905 Moo 6, Srinakarin Road, Nongbon, Pravet. Tel:+66 2 728-400. Fax:721- 8432 - a 20-30 minuti in taxi dall'aeroporto. Prezzi a partire da 3,500 baht.
  • Sananwan Palace, 18/11 moo 11. Sukapibarn Road 5 , Bangpli Yai. Tel:+66 2 752-1658 ,(Mobile) +66 818644615. Un albergo a conduzione familiare con tanto di piscina, TV e connessione veloce ad internet. A circa 20 minuti in taxi dall'aeroporto. Prezzi intorno ai 600 baht.
  • Grand Inn Come Hotel, 99 Moo 6, Kingkaew Road, Rachataeva, Bangplee, Samutprakan. Tel:+66 2 738 8191-3 - A circa 15-20 minuti in taxi dall'aeroporto. Proprio davanti c'è la fermata dell'autobus n° 553. Prezzi 1,200 - 2,000 baht.
  • Avana Hotel, 23/1 Moo 12 Soi 14/1, Bangna-Trad Road. Tel:+66 2 763-2900. Un albergo a 3 stelle a circa mezz'ora in taxi dall'aeroporto. Prezzi compresi tra i 1,200 e i 3,000 baht.
  • Nasa Vegas Hotel[4]. 44 Ramkhamhaeng Road. Tel :+66 2 719-9888 Fax:+66 2 719-9899 - A 15 minuti dall'aeroporto. Prezzi a partire da 590 baht.
  • Ratchana Place[5]. 199 Moo 4, Soi Wat Sirisaothong, Bangna Trad Highway KM 26, Bangbo, Samutprakan 10540 Tel:+66 2 313-4480~9 booking@ratchanaplace.com - A circa 15-20 minuti dall'aeroporto. Prezzi da 350 a 700 baht.

Aeroporto Don Muang[Modifica sezione]

L'aeroporto Don Muang (Template:IATA) (o Don Mueang) è 20 km a nord del centro. Fino al 2006 è stato il principale aeroporto cittadino. Vi operano le compagnie Nok Air, PB Air e Thai Airways che vi gestisce molti voli interni. Vi fanno scalo anche alcune compagnie charter.

Il parcheggio dei taxi pubblici è a fianco dell'uscita degli arrivi (state attenti a non farvi abbindolare dai "taxi services" presenti nella hall principale). Comunicate al conducente la vostra destinazione o mostrategliela su un pezzo di carta (ma tutti masticano l'inglese) Il prezzo della corsa fino al centro non dovrebbe superare i 300 bath inclusi i 50 bath di soprattassa al momento dell'avvio del tassametro e i 30-70 bath del pedaggio autostradale.

Se la fila in attesa del taxi è troppo lunga e se volete un mezzo più spazioso a vostra disposizione potreste prenotare un servizio limousine dal bancone all'interno dell'aeroporto. Il costo si aggira sui 500-600 baht. Ignorate ogni invito a servirvi di un'auto con targa bianca; sono abusivi e potreste pagarla cara.

Un passaggio coperto conduce alla stazione ferroviaria. I biglietti per la stazione di Hualamphong costano 5 baht e sono emessi allo sportello. Indubbiamente questa è la soluzione più economica ma c'è da considerare che i ritardi sono frequenti, alle fermate c'è una folla di mendicanti e sono pochissimo usati di notte.

Numerosi sono anche gli autobus pubblici che fanno la spola tra il centro e l'aeroporto.

In treno[Modifica sezione]

In auto[Modifica sezione]

In autobus[Modifica sezione]

In nave[Modifica sezione]

Come spostarsi[Modifica sezione]

Mezzo di trasporto molto economico e divertente è il Tuk Tuk: in pratica un apino rivisitato con sedili, luci e altri fronzoli kitsch. In 3 si sta stretti ma la consuetudine vuole che sul retro di un tuk tuk ci stiano anche 4 persone: Tenetevi forte perchè la guida è molto sportiva. Con il tuk tuk potete spostarvi per tutta la città con pochi euro. I guidatori conoscono molto bene Bangkok e i punti di interesse (templi, mercati ecc ecc) e vi consiglieranno molto volentieri locali particolari, come cercheranno di deviare verso negozi per turisti (di solito gioiellerie o sartorie). Basterà rifiutare gentilmente per arrivare a destinazione senza deviazioni. Oltre i tuk tuk ci sono ovviamente i taxi, un pò meno economici. Se siete in un grande albergo dovrebbero darvi un bigliettino con stampato "TAKE ME HOME" e l'indirizzo preciso dell'albergo in caratteri thailandesi. Raramente un tassista devierà verso negozi per turisti.

Da vedere[Modifica sezione]

Attività ricreative[Modifica sezione]

Apprendere[Modifica sezione]

Acquisti[Modifica sezione]

Bangkok è un immenso mercato all'aperto. Praticamente ovunque è disseminata di bancarelle che vendono soprattutto ai viaggiatori articoli di ogni genere, questo nel mercato notturno, nonchè quartiere a luci rosse, di PatPong, e sulla khao Sarn Road. Spostandosi dai percorsi turistici, come ad esempio nel quartiere di Dusit, le bancarelle cambiano totalmente aspetto, merci e clienti (i Thailandesi). Non più vestiti, cd e ninnoli vari, ma verdura, pesce, e frutta variopinta. In questo quartiere ci si sente osservati perchè è inconsueto vederci degli occidentali.

Dove mangiare[Modifica sezione]

Economici[Modifica sezione]

Prezzi medi[Modifica sezione]

Prezzi elevati[Modifica sezione]

Bere[Modifica sezione]

Vita notturna[Modifica sezione]

Dove alloggiare[Modifica sezione]

Economici[Modifica sezione]

Cozy Bangkok place (www.cozybangkok.com) difficile da trovare, ma ottimo qualità/prezzo

Comunicazioni[Modifica sezione]

Poste[Modifica sezione]

Telefoni[Modifica sezione]

Internet[Modifica sezione]

Sicurezza personale[Modifica sezione]

Voltaggio elettrico[Modifica sezione]

Uscire[Modifica sezione]

Escursioni[Modifica sezione]

Itinerari[Modifica sezione]


Varianti

Azioni

Docenti dell'articolo

In altre lingue

Altri siti